Anticorpi 1-32 durante la gravidanza

Diete

Una donna durante la gravidanza frequenta spesso una visita femminile. Lo scopo di tali visite regolari al medico è programmato esami per la rilevazione tempestiva dei processi patologici nel corpo della futura mamma.

Uno degli esami di routine è la determinazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh per entrambi i partner. Quando i coniugi sono incompatibili per gruppo sanguigno (sistema AB0) o fattore Rh, il corpo della donna produce anticorpi che rappresentano una minaccia per il feto durante la gravidanza. Per determinare il grado di rischio per la salute del bambino aiuterà a determinare il titolo anticorpale durante la gravidanza. Quale valore del titolo anticorpale durante la gravidanza è sicuro e come agire se il titolo supera il livello massimo consentito?

Titolo anticorpale durante la gravidanza. Perché vengono prodotti?

Come è noto, la formazione di anticorpi eritrocitari è una conseguenza dello sviluppo di una gravidanza immunocompromessa a causa dell'incompatibilità dei partner nel gruppo sanguigno o nel fattore Rh. Alloimmunizzazione materna (isoimmunizzazione) è una condizione in cui il corpo di una donna incinta inizia a produrre immunoglobuline IgG (anticorpi) in risposta a globuli rossi fetali che sono entrati nel flusso sanguigno, che differiscono in rhesus o nel gruppo sanguigno dal genitore.

Molte donne con affiliazione al sangue Rh negativo hanno paura di sopportare il bambino, poiché ritengono che lo sviluppo di un conflitto immunitario non possa essere evitato. In effetti, il titolo anticorpale durante la gravidanza aumenta in determinate condizioni, la principale delle quali è l'ingresso di globuli rossi fetali nel flusso sanguigno della madre.

Fattori di rischio per lo sviluppo della gravidanza conflittuale:

  • trasfusione di sangue;
  • mancanza di profilassi specifica durante la precedente gravidanza immunocompromessa;
  • distacco di placenta;
  • lavoro anormale (taglio cesareo, separazione manuale della placenta, amniocentesi).

Si sviluppa più spesso nel caso in cui la madre sia proprietaria del gruppo sanguigno 0 (I) e del feto - A (II); a incompatibilità su B (III) e AB (IV) - meno spesso. A volte c'è un alto titolo anticorpale prima della gravidanza, per esempio, quando si trasfonde una donna incompatibile con un gruppo sanguigno, si vaccina e si somministra sangue ematico per scopi terapeutici.

AB0 - l'incompatibilità si sviluppa spesso con una storia di:

  • aborto spontaneo;
  • interruzione artificiale della gravidanza nei periodi successivi;
  • morte fetale.

L'incompatibilità con il sistema AB0 può causare lo sviluppo di una malattia emolitica subclinica o lieve. Di norma, i bambini nascono sani o richiedono un trattamento minimo.

Lo sviluppo della gravidanza con conflitto Rh è più spesso osservato in presenza di gruppi sanguigni compatibili o identici nei partner.

L'isoimmunizzazione si sviluppa con il sangue Rh negativo nella madre e Rh positivo nel padre, se il feto eredita l'affiliazione Rh-positiva al gruppo sanguigno. Molto spesso il conflitto Rh si verifica durante la seconda gravidanza, in assenza di misure preventive per combattere lo sviluppo del conflitto immunitario dopo la fine del primo periodo gestazionale.

Il conflitto Rhesus durante la gravidanza può innescare lo sviluppo della malattia emolitica del neonato (HDN) - una condizione in cui gli anticorpi della madre penetrano nel flusso sanguigno del feto e distruggono i globuli rossi. Le forme gravi della malattia non sono compatibili con la vita.

Titolo anticorpale durante la gravidanza. Risposte alle domande

1. Nessun anticorpo presente nel sangue.

Le donne incinte con affiliazione Rh negativa al momento della registrazione vengono sottoposte a screening per la determinazione del titolo anticorpale nel sangue. L'assenza di anticorpi nello studio suggerisce che lo sviluppo di una gravidanza immuno-conflittuale può essere evitato se l'immunoglobulina anti-rhesus viene introdotta nel tempo - un farmaco che impedisce la formazione di anticorpi nel sangue della madre. La prevenzione della gravidanza con Rh-conflitto è effettuata a 28-32 settimane di gestazione.

In assenza di sensibilizzazione sul fattore Rh, tutte le donne in gravidanza a rischio vengono sottoposte a screening per la determinazione del titolo anticorpale a 28 e 36 settimane di gravidanza, nonché entro 30 giorni dalla consegna.

2. Anticorpi trovati nel sangue.

Quando gli anticorpi vengono rilevati nel sangue di una donna incinta, è necessario identificarli, cioè determinare la causa del loro verificarsi. Da un punto di vista clinico, è importante determinare solo le IgG, che provocano lo sviluppo dell'HDN. Il grado di rischio per il feto viene stabilito determinando il titolo anticorpale durante la gravidanza per tutto il periodo di gestazione.

Quante volte è necessario controllare il titolo anticorpale durante la gravidanza durante l'isosensitizzazione del rhesus?

Fino a 28 settimane di gravidanza, la determinazione del titolo anticorpale viene effettuata almeno una volta ogni 4 settimane. Nelle fasi successive della gestazione, la quantità di IgG viene monitorata ogni 2 settimane e dopo 36 settimane, ogni settimana.

Più alto è il titolo anticorpale durante la gravidanza, maggiore è il rischio di HDN.

È necessario controllare il titolo anticorpale in una gravidanza immunocompromessa per gruppo sanguigno?

La determinazione del titolo anticorpale durante la gravidanza agli antigeni degli eritrociti nel gruppo sanguigno viene effettuata una volta, per un massimo di 28 settimane. Successivamente, i gruppi di rischio gravidi necessitano di un monitoraggio mensile del titolo anticorpale: con un aumento del titolo anticorpale o dello sviluppo dell'HDN durante una precedente gravidanza.

Quale valore del titolo anticorpale durante la gravidanza indica sensibilizzazione rhesus?

Con un titolo anticorpale di 1: 4 o più, possiamo parlare dello sviluppo della gravidanza con conflitto Rh. Quando è isoimmunizzato durante la prima gravidanza, un aumento del titolo anticorpale determina il rischio di sviluppare l'HDN.

A quale titolo anticorpale durante la gravidanza è indicata l'amniocentesi?

Il titolo anticorpale in gravidanza 1:16 e più è un'indicazione diretta per l'amniocentesi. La dinamica di un aumento del titolo di IgG a tale numero nel 10% dei casi indica il rischio di morte fetale. L'amniocentesi viene eseguita non prima di 26 settimane di gestazione.

A quale titolo anticorpale durante la gravidanza viene mostrato un parto prematuro?

Quando si determina il titolo anticorpale durante la gestazione 1:64, viene eseguita una consegna urgente. Inoltre, le indicazioni dirette per la cessazione anticipata della gravidanza sono un aumento del titolo anticorpale con studi ripetuti di 4 volte o più, così come l'individuazione di segni di HDN durante l'ecografia del feto. Dopo la nascita di un bambino, è importante impedire agli anticorpi di entrare nel suo sangue, in modo che l'estremità placentare del cordone ombelicale non venga immediatamente compressa. In questo modo, la trasfusione di fetomaterina viene prevenuta.

Segni di HDN durante l'ecografia fetale:

  • aumento dell'ecogenicità dell'intestino;
  • versamento pericardico, aumento della dimensione del muscolo cardiaco;
  • versamento nella cavità addominale;
  • idrotorace (fluido nel petto);
  • gonfiore della pelle degli arti e della testa;
  • il feto nell'utero in una posizione insolita ("postura del Buddha");
  • iperplasia della placenta;
  • diminuzione dell'attività motoria del feto.

Con lo sviluppo della gravidanza con conflitto Rh, l'ecografia del feto viene eseguita 1 volta al mese - fino a 30 settimane di gestazione, 1 volta in 2 settimane - dopo 30 settimane e ogni giorno - quando si presentano segni di HDN.

Il titolo anticorpale durante la gravidanza è determinato a prevedere lo sviluppo della malattia emolitica in un bambino. Quando si utilizza la storia ostetrica e si determina il titolo di IgG, l'accuratezza della diagnosi di HDN è di circa il 60%, con un esame completo del feto (ecografia, amniocentesi) - circa il 90%.

Ho 3 gravidanze, ma 2 nascite ho 3 -.a e mio padre ne ha 4. + Ora ho 30 settimane e ho trovato Antityl 1: 8 cosa posso fare.

Madre esperta, 2015-04-03 14:05:38:

Diana, vai da altri tre dottori come minimo. E ricorda che decidi tu. I medici, in generale, non si preoccupano di tuo figlio. Concentrati sulla tua forza e capacità del tuo corpo. Perché anche tu hai una gravidanza difficile. Personalmente, rischierei di farlo, perché l'aborto è un incubo per me. Ma sono io. Hai la tua vita e la tua responsabilità.

Hanno trovato in me un enorme mucchio di anticorpi e i medici dicono che è necessario interrompere la gravidanza, una madre molto attesa della figlia maggiore all'età di 7 anni. Io sono negativo e mio marito ne ha uno positivo.

E un bambino può nascere con un gruppo di papà e un figlio di una madre? E forse i genitori con 3+ di sangue (entrambi) hanno un bambino nato con 3 sangue?

E un bambino può nascere con un gruppo di papà e un figlio di una madre? E forse i genitori con 3+ di sangue (entrambi) hanno un bambino nato con 3 sangue?

Non so oggi ho superato l'onalizzazione sul titolo e temo che lo dirò. All'inizio non li ho abbandonati e non ero sano

user11344, 2014-08-24 21:08:11:

Sì, questi nervi anticorpali tremavano. Dall'1: 8 sono saliti in 4 settimane a 1: 256, come su spilli e aghi ogni giorno. monitoraggio costante dell'ecografia del bambino, ma grazie a Dio tutto ciò non ha fatto alcun danno alla nostra bambina! Ha pregato ogni giorno! Grazie a dio Ora abbiamo il quinto mese. Tutto va bene!

Ho 4 gruppi sanguigni negativi, e mio marito ne ha 2 positivi, quindi stiamo aspettando il secondo bambino, e che tutto andrebbe bene con lui, si consiglia di introdurre un'immunogulina a 28-32 settimane di gestazione, e poi di nuovo dopo la nascita, quando passano 72 ore. Questa iniezione, come assicurata sul display LCD, impedirà alla madre di combattere il rhesus del bambino, costa 800 UAH per noi.Non è possibile conservare la fiala e immediatamente dopo l'acquisto sul display LCD si fa un'iniezione, potrebbe esserci una reazione allergica Se fatto nella seconda gravidanza, quindi già durante il test non è necessario farlo

Per quanto ne so, il conflitto Rhesus può verificarsi se la madre è negativa. il bambino ha un rhesus positivo, come un papà (l'ho avuto nel primo e nel secondo ber, quindi ho letto molte informazioni). Questo ovviamente può essere pericoloso. Quindi le mamme non dovrebbero abortire, puoi guadagnare sterilità. In secondo luogo, come già menzionato nell'articolo, con il secondo e il successivo b. Nel corpo della madre ci sono già degli anticorpi che possono essere presi dal bambino, qualcosa di alieno e attaccarlo. Ci possono essere delle conseguenze sia di ittero che di malformazioni congenite in un bambino, nella carne prima dell'aborto. Ma tutto ciò non significa che tali coppie non possano avere figli sani. Lo confermo anch'io, abbiamo due figli, ora stiamo aspettando la principessa. Ma è molto importante registrarsi in tempo e informare il dottore del gruppo sanguigno del padre. A proposito, ho avuto un rhesus positivo per la prima volta, quindi in caso di dubbio, fai una seconda analisi. Per le mamme con Rhesus positivo, non gioca alcun ruolo con cui Rhesus o Papà, e quindi il bambino. Vi auguro tutti i bambini sani e il parto facile!

I miei amici hanno dato alla luce bambini assolutamente sani durante i conflitti di Rh. Solo i primi tre giorni dopo la nascita, i bambini sono tenuti sotto speciali lampade al quarzo e ricevono un'iniezione. Naturalmente, in questo caso, è necessario un maggiore controllo durante la gravidanza e non ci saranno conseguenze nefaste.

Non pensavo che, a causa del fatto che suo marito non è un gruppo sanguigno del genere, potrebbero esserci problemi. Sia io che mio marito abbiamo un gruppo e un fattore Rh 4 è positivo, è bene che abbiamo evitato questo problema. E il bambino ha avuto un po 'di ittero nei primi giorni, ma perché ha perso molto peso.

Quanto è grave tutto questo: (Ho trovato anche anticorpi, ma non a causa del fattore Rh, ma perché ho il primo gruppo sanguigno, e mio marito ha il secondo. Quindi ho dovuto sdraiarmi in ospedale sotto gli escrementi nel bel mezzo della gravidanza E finora, tutto bene!

Aggiungi il tuo commento:
  • Postato da: zanozaamv
  • Tambov
Benvenuto! Ho una seconda gravidanza da un secondo matrimonio, il periodo è di 14 settimane, mio ​​marito ha il primo tipo di sangue positivo, ho il primo negativo, hanno trovato anticorpi nel titolo di sangue 1:32, i dottori hanno spaventato il più possibile. La testa sta girando. Per favore dimmi perché è pericoloso, come ridurre o addirittura eliminare gli anticorpi o abbassare questo titolo.

Qui puoi fare qualsiasi domanda a un ginecologo altamente qualificato e ottenere una rapida consultazione online! Guarda le domande già esistenti nella comunità di Gravidanza o fai una nuova domanda alla pagina Domande al ginecologo!

gruppo sanguigno, conflitto Rhesus

  • Risposta del medico:
  • Eurov Vitaly Evgenievich
  • 11 dicembre 2011, 18:24 Attualmente sono disponibili diversi metodi per correggere tali condizioni di gravidanza.Le informazioni complete possono essere ottenute dal medico della clinica prenatale.Al momento è necessario essere ricoverati in ospedale nel reparto ginecologico per un corso di trattamento della gravidanza con conflitto Rh.
Russia, Mosca

@@@ E una mamma Rhesus positiva non può entrare in conflitto con nessuno. Anche con un bambino negativo)) @@@@ e solo il conflitto può essere dovuto a fattori rari, se ci sono tali sospetti, allora è necessario donare agli anticorpi anti-eritrociti Alloimmune che appaiono nel sangue durante la gravidanza, quando gli eritrociti del feto che sono immunologicamente estranei al padre gli antigeni penetrano attraverso la placenta nel sangue di una donna. cioè, in linea di principio, è utile che ogni persona conosca il proprio fenotipo Rh-sangue, ci mancherebbe, cosa accadrà, nella mia analisi, ho appena ripreso alla stazione trasfusionale l'altro giorno, è scritto specificamente quale gruppo sanguigno e rhesus il fenotipo può essere imbevuto bene, chiudiamo il dibattito. Chiamerò mia figlia Ksenia, volevo davvero Aksinya, ma i miei parenti mi dissuadono, e ora Ksenia è un nome molto popolare !!

Ksjubestkot I era online il 13 maggio, 20:24 Russia, Mosca

Lisa, il dibattito non è sostanziale - questo è sicuro! Dopotutto, se riesci a capire, capirai che nego solo il conflitto Rhesus, perché Diana scrive a questa comunità. E all'inizio ho detto a Diane che l'ho capito male)) Bene, vorrei che tu "raggiungessi" in modo sicuro e facilmente nascere un bellissimo Ksyusha! Non so come sia ora, ma ero l'unico della classe))

e tu, a proposito, chi è nella specialità? Questo è solo curioso per me)) Sono un ostetrico-ginecologo)

Liza I era online il 14 maggio, 15:06 Russia, Mosca

Ksenia, quindi tanto più se sei un ostetrico-ginecologo, allora dovresti assolutamente leggere del conflitto Rhesus, perché il conflitto per antigeni rari è un conflitto Rhesus. e in generale sul fenotipo Rhesus, che hai negato! Gli antigeni del sistema Rhesus si verificano con la seguente frequenza: D - 85%; C - 70%; c - 80%; E - 30%; e - 97,5%. Gli antigeni del Rhesus hanno la capacità di indurre la formazione di anticorpi immunitari. Il più attivo a questo proposito è l'antigene D, proprio a causa della presenza o assenza dell'antigene D, tutte le persone sono divise in Rhesus - positivo e Rhesus - negativo Durante la trasfusione di sangue, deve essere preso in considerazione il fenotipo, cioè la presenza di antigeni Rhesus. gli antigeni sono la causa della malattia emolitica del neonato con l'incompatibilità della madre e del feto. Io sono un ingegnere progettista di apparecchiature mediche, diplomato alla Bauman Moscow State Technical University, tutti i 6 anni che abbiamo avuto classi nel MMA chiamato. Sechenov, un tale accordo tra università. Il mio primo figlio è nato 2 kg, abbiamo passato molto tempo all'ospedale, l'Istituto di ricerca di Pediatria dell'Accademia Russa delle Scienze Mediche. Fu lì che ci venne diagnosticata una malattia emolitica Rhesus, giacque sotto la lampada 24 ore a settimana fino a quando la bilirubina diminuì, e poi Per 6 mesi si è scoperto che aveva 70 emoglobina, siamo stati osservati da un ematologo per un anno e ancora lì mi hanno detto tutto... ora con la seconda gravidanza sono già osservato nella direzione del TsPSiR proprio a causa del nostro conflitto con mio figlio!

Ksjubestkot I era online il 13 maggio, 20:24 Russia, Mosca

Lisa, il centro di pianificazione specializzato in conflitto Rh ed è stato lì che ho studiato)) grazie per la tua raccomandazione di leggere, farò certamente questo se sentirò l'inconsistenza delle mie conoscenze in questo settore.

Sova (26 settembre 2013 - 16:18) ha scritto:

Ilvira (23 settembre 2013 - 13:19) ha scritto:

Avevo anticorpi sin dall'inizio della gravidanza (la terza di fila) e prima della gravidanza erano 1:32. Poi cominciò a crescere. Ora a Kazan, gli anticorpi non stanno prestando così tanta attenzione. Ogni mese andavo all'ecografia a Teregulova Lilia Ayratovna. Guardò il sangue scorrere verso il feto. Quando divenne critico, fu eseguita una trasfusione intrauterina. Ha aiutato, il bambino è diventato molto più comodo)) ed è molto meglio, l'assegno per fare una trasfusione di sangue sostitutiva per il bambino quando è già nato. Ho dato alla luce una media di 6 anni fa. Così ha fatto una trasfusione quando è nata nei primi due giorni. E poi eravamo ancora nel CDR per 3 settimane. Con il più giovane, siamo stati dimessi dal PCR RKB il giorno 9 dopo la nascita!) In generale, non dirai tutto, ci saranno domande in un'email personale. Forse potrei aiutarti con qualche consiglio). E quando è stata fatta la trasfusione intrauterina - cercavi tu stesso un donatore? Ho già una didascalia di 1:64. A Kazan, hanno detto in anticipo di trovare un donatore con il 1 ° sangue negativo per la trasfusione intrauterina (se necessario). Ora il corso della plasmaferesi è in corso. A proposito, se qualcuno ha fatto la plasmaferesi, allora dove? e pagato o gratuito? E poi sono stato mandato all'ospedale di emergenza. C'è una procedura 3500 p. Hai bisogno di 3 procedure almeno. I donatori stessi stavano cercando. Meglio degli uomini, hanno maggiori probabilità di adattarsi. Per molte donne, il sangue viene rifiutato alla stazione. E chi ha nominato la plasmoforesi? Questa volta Teregulova mi disse che la procedura era piuttosto inutile secondo lei. Ho fatto la plazmoforesi durante la mia seconda gravidanza, sei anni fa nell'ospedale di Tukay. Costo 700 rubli. E nel nostro remake sono stato offerto per 3000 rubli. Questa è la fascia di prezzo !!

Ho sangue 1 +, mio ​​marito ne ha 2 - La migliore risposta è Higher Mind (173497) 2 anni fa Questo è un titolo piccolo (molto probabilmente, significa anticorpi di gruppo per l'antigene A), ma è necessario seguire ulteriormente. Se non c'è aumento, niente di terribile. Ma alla nascita di un bambino, avvertire immediatamente un neonatologo (pediatra) che c'era una didascalia. Dobbiamo prendere il sangue del cordone ombelicale per il gruppo sanguigno e il fattore Rh del bambino, per la bilirubina, quindi osservare il bambino, se necessario - se la pelle diventa gialla, soprattutto in 1-2 giorni - ripetere nuovamente l'analisi per la bilirubina. Anche se la malattia emolitica del neonato si sviluppa, è trattata con successo nell'ospedale di maternità. Se il titolo aumenta durante la gravidanza - è necessario partorire in un ospedale per maternità specializzato o in un centro perinatale - sanno come affrontarlo. E ora - segui gli appuntamenti del tuo ginecologo. Le restanti risposte

Importante riguardo al titolo anticorpale durante la gravidanza

La gravidanza è uno dei periodi più eccitanti e gioiosi per una donna. In questo momento, è importante essere sotto la supervisione dei medici, per partecipare agli esami programmati per ridurre il rischio di problemi con la salute del bambino.

I test del gruppo sanguigno e Rh (Rh) sono una diagnosi base comune che viene assegnata a entrambi i partner.

Importante conflitto Rhesus

Perché è tenuto?

Il tipo di sangue e il fattore Rh sono segni genetici, individuali, congeniti, come il colore degli occhi, dei capelli o della pelle. Non possono testimoniare a problemi di salute, non influenzano la qualità della vita.

Tuttavia, sono molto importanti durante la gravidanza, se gli sposi hanno Rh o sangue diverso. Un padre Rh-positivo (Rh +) e una madre Rh-negativo (Rh-) possono avere un bambino con (Rh +) ereditato dall'uomo. In questo caso, Rh della madre è incompatibile con Rh del bambino, sorge un conflitto. Il corpo della madre determina che il feto è alieno e inizia a produrre anticorpi che rappresentano un serio pericolo per la salute e la vita del bambino.

Anche l'incompatibilità del gruppo sanguigno (sistema AB0) è pericolosa, ma è meno comune della situazione con Rh. Per prevenire problemi con lo sviluppo di uno specialista in gravidanza, si prescrive a una donna di determinare la quantità di anticorpi contro gli antigeni del feto.

Ulteriori informazioni utili su questo argomento.

Sentiti libero di porre le tue domande allo staff ematologo direttamente sul sito nei commenti. Risponderemo. Fai una domanda >>

Esame del sangue

Gli anticorpi cominciano a essere prodotti approssimativamente il settimo giorno dal concepimento. Sono specifiche proteine ​​del sangue del sangue, la cui azione è mirata alla distruzione del feto. Al fine di prevenire un aborto spontaneo, una donna dovrà condurre un'analisi del sangue di routine durante tutta la gravidanza:

  • Dall'8 ° alla 30 ° settimana, viene prescritta mensilmente.
  • Da 30 settimane all'inizio del travaglio una volta ogni due settimane.

La ricerca regolare è importante per la salute del feto. Durante la gravidanza aumenta la permeabilità della parete vascolare, che porta a una maggiore penetrazione degli antigeni fetali nel corpo materno e alla produzione attiva di antigeni.

Pericolo di anticorpi

Il conflitto di sangue è pericoloso non solo per la vita del bambino quando è nel grembo materno, ma anche dopo la sua nascita. Gli anticorpi della madre continuano a distruggere i globuli rossi per qualche tempo. Questo processo è manifestato dalla malattia emolitica del neonato (HDN) con i seguenti sintomi:

  • Il giallo della pelle del bambino a causa della grande quantità di bilirubina.
  • Anemia (carenza di ferro, diminuzione del livello di emoglobina).
  • L'accumulo di liquidi negli organi e nei tessuti (edema) è la conseguenza più grave dell'HDN.
Fai attenzione! Incompatibilità del sangue sulla salute della madre non influisce. È pericoloso solo per il bambino.

Segni dell'ecografia HDN:

  • Gonfiore del tessuto molle della testa del feto.
  • Il frutto è nella posa del Buddha.
  • Aumento dell'addome, milza, cuore, fegato.
  • Aumentare il diametro della vena ombelicale.
  • Gonfiore della placenta e suo ispessimento.
Sorprendentemente, l'incompatibilità di Rh porta alle conseguenze più gravi. Un conflitto di gruppo sanguigno (AB0) si verifica meno frequentemente se una donna ha un gruppo di 0 (I) e un feto A (II), meno spesso con incompatibilità nei gruppi III e IV. Si manifesta in una forma più lieve di HDN. Molto spesso, i bambini nascono sani o richiedono una terapia postpartum minima.

Tecnologia di analisi

Lo studio è condotto al mattino a stomaco vuoto. Al paziente è permesso di bere solo acqua bollita normale. L'ultimo pasto dovrebbe essere di 8-12 ore prima della raccolta del sangue.

  • Lo specialista prende il sangue venoso, lo colloca in una provetta e lo invia al laboratorio.
  • Il siero viene estratto dal sangue e titolato in modo tale che la successiva diluizione differisca da quella precedente 2 volte. Gli eritrociti vengono aggiunti a ciascun campione diluito.
  • Guarda la reazione. Le cellule reagite sono trattate con un reagente speciale.
  • Se vengono rilevati anticorpi nel materiale in esame, si verifica una reazione accompagnata dalla sedimentazione degli eritrociti.
  • Su questa base, viene contato il numero di anticorpi.

Risultati, valori

Normalmente, gli anticorpi dovrebbero essere assenti. Se vengono rilevati, il punteggio può variare (1: 4, 1: 8, 1:16, ecc.). I valori ottenuti possono rimanere invariati durante l'intero periodo di gravidanza (che è il più favorevole). Anche i bruschi cambiamenti nel numero di antigeni possono diminuire, aumentare o essere osservati.

È importante sapere che il numero di titoli anticorpali non sempre parla dell'acquisizione dell'HDN e della sua gravità. Ci sono stati casi in cui bambini sani sono nati a titolo elevato (1:16, 1:32) e la morte fetale si è verificata a livelli bassi. Ma i tassi elevati sono sempre critici e rappresentano il più grande pericolo per il bambino.

Se la prima analisi non mostra la presenza di anticorpi, ma c'è il pericolo di conflitto, la sensibilizzazione Rhesus può essere evitata somministrando immunoglobuline. Arresta la produzione di anticorpi nel corpo della madre e li avvicina alla normalità. Uno specialista può prescrivere l'introduzione di un vaccino speciale per un periodo di 28 settimane per proteggere il corpo con un aumento del titolo (1: 8, 1:16, 1:32).

Esempi di indicatori

Il grado di rischio dell'HDN dipende dai seguenti indicatori:

  • Un titolo di 1: 2 è un indicatore basso che non rappresenta una minaccia per la vita del feto. Se si trova all'inizio dello sviluppo della gravidanza, dopo 7-10 giorni sarà necessario effettuare una nuova diagnosi.
  • L'indicatore 1: 4 parla dell'inizio dello sviluppo della reazione immunologica. Un rapporto simile può essere osservato spesso durante la prima gravidanza. Può rimanere invariato fino alla nascita del bambino e non rappresenta un pericolo per la vita del feto, anche se richiede un costante controllo medico.
  • La didascalia 1:16 rappresenta il più grande pericolo. Il livello 1:16 può essere un'indicazione per un'amniocentesi, durante la quale uno specialista conduce la puntura del liquido amniotico, seguito dal loro studio e dall'identificazione di una possibile patologia. A 1:16 crediti, il rischio di morte fetale aumenta del 10%.
  • I titoli 1:32, 1:64 possono essere un'indicazione per la consegna precoce nel terzo trimestre di gravidanza.

Il titolo di IgG in combinazione con i dati di anamnesi consente di prevedere lo sviluppo di HDN nel 60-70% e l'ecografia e l'amniocentesi aumentano l'accuratezza diagnostica fino al 90-95%.

Dove si fa l'analisi?

La diagnostica può essere effettuata in diversi laboratori e cliniche urbane.

  • A Mosca, i servizi sono forniti da: Invitro, Helix, Gemotest, Healthy Generation, Medical Women's Center, Litex Laboratory, Laboratory Zir e altri.
  • A San Pietroburgo, il servizio è fornito da: SM-Clinic, LabStori, Invitro, 1 maternity hospital, Helix, Center for Reproductive Health e altri.
Il tempo di produzione dell'analisi è da 1 a 3 giorni lavorativi. Il costo varia da 670 a 1100 rubli.

Il test degli anticorpi è uno dei metodi diagnostici importanti durante la gravidanza. Ti consente di ottenere il risultato nel modo più preciso e rapido possibile e prendere le misure necessarie per proteggere la salute del bambino, ridurre il rischio di complicazioni e gravi conseguenze.

Cosa fare quando si rileva il titolo anticorpale (1: 2) a 36 settimane di gestazione?

Ho il 1 ° gruppo sanguigno negativo, mio ​​marito ha il 2 ° positivo. Alla settimana 15, è stato determinato il rhesus del feto - fattore rhesus del feto. Successivamente, ogni 2-3 settimane ho testato la determinazione del titolo anticorpale. Lo screening anticorpale per la settimana 23 è stato negativo.

Ma per 21 settimane di gravidanza, ho fatto la cordocentesi per identificare le anomalie cromosomiche del feto 2 volte (1 volta l'analisi non ha funzionato) con una differenza di 1 settimana. Dopo la prima operazione, mi è stata somministrata un'immunoglobulina. A questo proposito, è possibile che alla settimana 23, lo screening degli anticorpi fosse positivo 1: 2. Sono stato ricoverato in ospedale e trattato come tutti gli altri. Magnesia e Papoverina.

Alla 25 ° e 29 ° settimana di gravidanza non sono stati trovati anticorpi, ora ho un risultato del test di gestazione di 36 settimane: lo screening per gli anticorpi è positivo per 1: 2. Con cosa può essere collegato? È pericoloso per il feto? e se il lavoro pretermine?

Cosa significa anticorpi 1: 2?

Applicazione mobile "Happy Mama" 4.7 Comunicare nell'applicazione è molto più conveniente!

e che tipo di sangue?

1: 2 è il titolo anticorpale minimo, non preoccuparti, quindi se il gruppo sanguigno con tuo marito è positivo, è il tuo gruppo sanguigno anticorpi, non rhesus

Se ci sono anticorpi, allora il tipo di sangue che tu e il bambino non corrispondono. Il pericolo aumenta con ogni gravidanza, anche se non sempre. perché hai la prima B, quindi tutto andrà bene, prenderò solo il sangue sugli anticorpi e guarderò.

Se ci saranno più di 1:32, molto probabilmente verranno inviati a partorire alle 9, per ogni vigile del fuoco.

Anch'io ho 1: 2, niente di terribile, donerai solo sangue una volta al mese, guardi in modo che il titolo non cresca. Non preoccuparti di questa spazzatura, non prestarti nemmeno attenzione.

Inoltre, non ho rinunciato alla potologia alla seconda proiezione

Mantenimento di donne in gravidanza con sangue Rh negativo

Esistono tre gruppi di osservazione:

Gruppo I - Rh-negativi non sensibilizzati (primigeni), in cui non ci sono fattori di possibile sensibilizzazione. Gruppo II - Rh sensibilizzato, ma senza segni di disturbo del feto (ricorrente, primipara con storia ostetrica appesantita). Gruppo III - Rh-negativo sensibilizzato con segni dello sviluppo della malattia emolitica del feto.

L'anamnesi rivela la possibilità di sensibilizzazione in una donna incinta. I fattori di rischio per la sensibilizzazione comprendono una gravidanza ricorrente con esito sfavorevole (aborto spontaneo, parto complicato con parto operativo), sanguinamento, trasfusione di sangue, nati morti di eziologia sconosciuta, nascita di un bambino con malattia emolitica.

Il titolo anticorpale è determinato fino a 30 settimane 1 volta al mese. Dalla 31a alla 36a settimana -2 volte, dopo 36 settimane - settimanali. Secondo indicazioni - più spesso.

Titolo anticorpale: la massima diluizione del siero del sangue, in cui è in grado di agglutinare i globuli rossi Rh-positivi. Il titolo anticorpale è un multiplo di due. Ad esempio, 1: 2, 1: 4, 1: 8, 1:16, 1:64, ecc.

Va tenuto presente che i titoli anticorpali non indicano sempre la presenza di malattia emolitica del feto e il suo grado di gravità. Con un basso titolo anticorpale, possono nascere bambini morti o gravemente malati e, al contrario, con un titolo alto e sani. Le cellule immunocompetenti hanno la capacità di "memoria" e "titoli di memoria" persistere per tutta la vita di una persona. Tuttavia, con un titolo di 1:16, 1:32, nascono spesso bambini sani. Con titoli più elevati di anticorpi anti-rhesus e il loro progressivo aumento, si sviluppa spesso una grave malattia emolitica del feto.

I segni prognostici sfavorevoli sono:

Tuttavia, possono verificarsi complicazioni con un titolo stabile o basso di anticorpi Rh (1: 2, 1: 4, 1: 8) e anche con una diminuzione del secondo. La ragione per il titolo basso o la sua diminuzione può essere il trasferimento di anticorpi attraverso la barriera placentare e il legame degli eritrociti fetali.

L'esito della gravidanza è determinato non solo dal titolo, ma anche dal tipo di anticorpi Rh.

Anticorpi agglutinanti (incompleti) danno agglutinazione visibile con globuli rossi Rh-positivi 0 (1) o dello stesso gruppo sanguigno. L'entità del titolo degli anticorpi agglutinanti non riflette completamente la gravità della sensibilizzazione Rh. Appartengono alla classe immunoglobulinica G, hanno un piccolo peso molecolare (160.000), penetrano facilmente nella barriera placentare e sono la causa principale della malattia emolitica del feto.

Gli anticorpi bloccanti (completi) non mostrano l'agglutinazione visibile, ma bloccano i globuli rossi. Gli anticorpi bloccanti sono determinati utilizzando il test di Coombs, che consente di rilevare gli anticorpi fissati sui globuli rossi. Gli anticorpi bloccanti sono di solito conservati in donne che hanno subito trasfusioni di sangue Rh non compatibile o massa di globuli rossi, così come con un esito sfavorevole di una gravidanza precedente (morte del feto). Gli anticorpi bloccanti appartengono alle immunoglobuline di classe M. La loro molecola è grande (peso molecolare 1.000.000) e quindi non attraversa la barriera placentare. Gli anticorpi bloccanti non svolgono un ruolo importante nello sviluppo della malattia emolitica e sono preservati dai meccanismi della memoria immunologica.

Gli anticorpi Rh sono moltiplicati in quantità durante le successive gravidanze Rh-positive.

Il genotipo del sangue del padre del bambino è molto importante da determinare nel programma di IVF e nel programma di prevenzione prenatale della sensibilizzazione Rh in donne negative Rh sensibilizzate (primogrammi, donne che hanno dato alla luce bambini Rh-negativi).

Con un tipo di sangue omozigote del padre del bambino, è necessaria la prevenzione della sensibilizzazione (immunizzazione).

Diagnosi ecografica nell'identificazione della malattia emolitica del feto

I primi segni di malattia emolitica del feto sono i seguenti:

La riduzione del flusso sanguigno nell'arteria uterina e dei vasi del cordone ombelicale del feto, così come l'alterata emodinamica nel sistema madre-placenta-feto durante la gravidanza del conflitto immunitario e la malattia emolitica del feto, non hanno caratteristiche specifiche. Inoltre, questi cambiamenti potrebbero non essere istruttivi a causa della grave anemia e dell'emolisi dei globuli rossi, nonché dello sviluppo di DIC.

Pertanto, i principali segni ecografici della malattia emolitica del feto sono:

Inoltre, è possibile identificare l'espansione del diametro della vena ombelicale (fino a 10 mm o più), un aumento della dimensione verticale del fegato (più di 45 mm), un aumento della velocità del flusso sanguigno nella parte discendente dell'aorta (maggiore è l'intensità dell'anemia nel feto).

Lo studio del liquido amniotico nella diagnosi della gravità della malattia emolitica del feto

Il metodo si basa sullo studio del liquido amniotico, prelevato dall'amniocentesi.

La durata ottimale dell'amniocentesi è di 24-28 settimane di gestazione.

L'amniocentesi viene eseguita in un ospedale con l'osservanza delle regole di asepsi e antisepsi. Pre-determinare la posizione della placenta. La puntura della parete addominale anteriore viene eseguita in anestesia locale, se possibile lontano dalla testa del feto. L'ago è inserito ad angolo retto rispetto alla superficie dell'utero. Per l'analisi assumere 15-20 ml di liquido amniotico. In presenza di gravidanze multiple, esaminare il liquido amniotico in ciascun feto. La puntura della cavità amniotica dovrebbe essere effettuata solo da un ostetrico-ginecologo qualificato che abbia familiarità con questa tecnica. Possibili complicazioni: danno al feto, vasi della placenta, embolia del liquido amniotico, parto prematuro.

Nel contenuto di liquido amniotico è determinato:

Esaminiamo brevemente il valore di ciascun indicatore.

Il contenuto di bilirubina nel liquido amniotico è determinato dal metodo di spettrofotometria. La bilirubina (indiretta, tossica, che non si dissolve in acqua, ma solo nei lipidi) penetra dal feto attraverso la trasfusione attraverso i vasi e il cordone ombelicale attraverso i vasi, e anche attraverso la diffusione attraverso la placenta e l'amnione.

La penetrazione della bilirubina aumenta la densità ottica del liquido amniotico. I dati ottici di densità ottenuti sono tracciati su una curva standardizzata, dove la lunghezza d'onda è posta sulla linea orizzontale (asse delle ascisse), la densità ottica del liquido amniotico è posta sull'asse verticale (verticale).

Se la densità ottica del liquido amniotico è 0,23-0,34 rel. unità, le acque hanno un colore giallastro, il feto è in pericolo. Con numeri di 0,35-0,7 rel. u - grave condizione fetale ("ictus metabolico") - è necessaria una consegna urgente. E infine, il "picco di bilirubina" 0,7 rel. u e più causa la morte del feto.

L'uso di studi spettrofotometrici del liquido amniotico nel valutare la gravità della malattia emolitica del feto consente di stabilire correttamente la diagnosi in oltre il 90% degli studi.

Il contenuto proteico nel liquido amniotico riflette lo stato della funzione epatica del feto. Nello stato normale del feto, il contenuto proteico nel liquido amniotico entro la fine della gravidanza è fino a 3 g / l. Nella malattia emolitica, il contenuto proteico nel liquido amniotico è aumentato (quasi 2 volte). Un alto livello di proteine ​​è stato osservato nella forma edematosa della malattia emolitica (più di 8,0 g / l).

Sebbene il contenuto proteico nel liquido amniotico sia un importante segno diagnostico e prognostico nel valutare la gravità della malattia emolitica del feto, questo test è inferiore al metodo di analisi spettrofotometrica della densità ottica del liquido amniotico.

Va sottolineato che in caso di grave malattia emolitica nel feto, grave ipoproteinemia, edema pronunciato, diminuzione della funzione di formazione delle proteine ​​del fegato e "perdita" di proteine, che "lascia" nel liquido amniotico, si verificano.

Il contenuto di glucosio nel liquido amniotico riflette anche le capacità funzionali del fegato. Nella malattia emolitica, il contenuto di glucosio nel liquido amniotico, così come le proteine, è aumentato a causa del fatto che il fegato del feto malato non è in grado di accumulare glicogeno. Nella forma lieve e moderata della malattia, il contenuto di glucosio non cambia significativamente (così come nei feti sani), nella grave malattia emolitica fetale, il contenuto di glucosio nel liquido amniotico aumenta (il feto perde glucosio e passa nel liquido amniotico).

La concentrazione di creatinina nel liquido amniotico riflette lo stato funzionale dei reni del feto. Nella malattia emolitica, la concentrazione di creatinina nel liquido amniotico è ridotta, a causa di una diminuzione dell'escrezione di creatinina da parte dei reni, compromissione del metabolismo dell'azoto.

Nello studio dello stato acido-base (CBS) del liquido amniotico nella grave malattia emolitica del feto, uno spostamento del pH verso la reazione acida, un aumento del numero di metaboliti ossidati e una diminuzione delle riserve alcaline. Con forme lievi e moderate della malattia non sono stati rilevati cambiamenti significativi nel liquido amniotico.

Il metodo cordocentesi (puntura dei vasi del cordone ombelicale fetale) consente di esaminare il sangue fetale, determinare il contenuto di emoglobina, il numero dell'ematocrito, il livello di bilirubina, il gruppo sanguigno, il fattore Rh, il cariotipo fetale e altri parametri.

Usando la reazione diretta di Coombs, viene determinata l'interazione degli eritrociti del feto con gli anticorpi della madre che sono penetrati in essa. Gli eritrociti del feto fissano gli anticorpi materni. Quando il siero antiglobulina agisce sugli eritrociti fetali, si formano agglutinati.

Il criterio più affidabile per la malattia emolitica del feto è una stima del numero dell'ematocrito, che indica il grado di emolisi degli eritrociti fetali. Una diminuzione dell'ematocrito del 10-15% indica una forma grave di malattia emolitica del feto.

Normalmente, il numero dell'ematocrito fino a 28 settimane è del 35%, da 38 settimane al 44% (G.M. Saveliev).

La cordocentesi viene eseguita in un ospedale da un ostetrico-ginecologo altamente qualificato, che ha seguito un addestramento speciale e conosce bene questa tecnica. Dopo aver determinato la localizzazione della placenta, la posizione del feto, l'imaging del cordone ombelicale in anestesia locale in condizioni asettiche con un ago speciale con un adattatore per foratura sotto il controllo di un'ecografia, perforare la vena ombelicale. Prendi 2-3 ml di sangue.

Possibili complicanze: sanguinamento dal sito di puntura, formazione di ematomi, aumento del titolo anticorpale anti-rhesus dovuto a trasfusioni materne fetali, infezioni, parto prematuro.

Anticorpi 1 2

Una donna durante la gravidanza frequenta spesso una visita femminile. Lo scopo di tali visite regolari al medico è programmato esami per la rilevazione tempestiva dei processi patologici nel corpo della futura mamma.

Uno degli esami di routine è la determinazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh per entrambi i partner. Quando i coniugi sono incompatibili per gruppo sanguigno (sistema AB0) o fattore Rh, il corpo della donna produce anticorpi che rappresentano una minaccia per il feto durante la gravidanza. Per determinare il grado di rischio per la salute del bambino aiuterà a determinare il titolo anticorpale durante la gravidanza. Quale valore del titolo anticorpale durante la gravidanza è sicuro e come agire se il titolo supera il livello massimo consentito?

Titolo anticorpale durante la gravidanza. Perché vengono prodotti?

Come è noto, la formazione di anticorpi eritrocitari è una conseguenza dello sviluppo di una gravidanza immunocompromessa a causa dell'incompatibilità dei partner nel gruppo sanguigno o nel fattore Rh. Alloimmunizzazione materna (isoimmunizzazione) è una condizione in cui il corpo di una donna incinta inizia a produrre immunoglobuline IgG (anticorpi) in risposta a globuli rossi fetali che sono entrati nel flusso sanguigno, che differiscono in rhesus o nel gruppo sanguigno dal genitore.

Molte donne con affiliazione al sangue Rh negativo hanno paura di sopportare il bambino, poiché ritengono che lo sviluppo di un conflitto immunitario non possa essere evitato. In effetti, il titolo anticorpale durante la gravidanza aumenta in determinate condizioni, la principale delle quali è l'ingresso di globuli rossi fetali nel flusso sanguigno della madre.

Fattori di rischio per lo sviluppo della gravidanza conflittuale:

  • trasfusione di sangue;
  • gravidanza ectopica;
  • aborto artificiale o spontaneo;
  • mancanza di profilassi specifica durante la precedente gravidanza immunocompromessa;
  • distacco di placenta;
  • lavoro anormale (taglio cesareo, separazione manuale della placenta, amniocentesi).

1. Conflitto AB0.

Si sviluppa più spesso nel caso in cui la madre sia proprietaria del gruppo sanguigno 0 (I) e del feto - A (II); a incompatibilità su B (III) e AB (IV) - meno spesso. A volte c'è un alto titolo anticorpale prima della gravidanza, per esempio, quando si trasfonde una donna incompatibile con un gruppo sanguigno, si vaccina e si somministra sangue ematico per scopi terapeutici.

AB0 - l'incompatibilità si sviluppa spesso con una storia di:

  • aborto spontaneo;
  • interruzione artificiale della gravidanza nei periodi successivi;
  • morte fetale.

L'incompatibilità con il sistema AB0 può causare lo sviluppo di una malattia emolitica subclinica o lieve. Di norma, i bambini nascono sani o richiedono un trattamento minimo.

IMPORTANTE! Lo sviluppo della gravidanza con conflitto Rh è più spesso osservato in presenza di gruppi sanguigni compatibili o identici nei partner.

2. Rh-conflitto.

L'isoimmunizzazione si sviluppa con il sangue Rh negativo nella madre e Rh positivo nel padre, se il feto eredita l'affiliazione Rh-positiva al gruppo sanguigno. Molto spesso il conflitto Rh si verifica durante la seconda gravidanza, in assenza di misure preventive per combattere lo sviluppo del conflitto immunitario dopo la fine del primo periodo gestazionale.

Il conflitto Rhesus durante la gravidanza può innescare lo sviluppo della malattia emolitica del neonato (HDN) - una condizione in cui gli anticorpi della madre penetrano nel flusso sanguigno del feto e distruggono i globuli rossi. Le forme gravi della malattia non sono compatibili con la vita.

Titolo anticorpale durante la gravidanza. Risposte alle domande

1. Nessun anticorpo presente nel sangue.

Le donne incinte con affiliazione Rh negativa al momento della registrazione vengono sottoposte a screening per la determinazione del titolo anticorpale nel sangue. L'assenza di anticorpi nello studio suggerisce che lo sviluppo di una gravidanza immuno-conflittuale può essere evitato se l'immunoglobulina anti-rhesus viene introdotta nel tempo - un farmaco che impedisce la formazione di anticorpi nel sangue della madre. La prevenzione della gravidanza con Rh-conflitto è effettuata a 28-32 settimane di gestazione.

In assenza di sensibilizzazione sul fattore Rh, tutte le donne in gravidanza a rischio vengono sottoposte a screening per la determinazione del titolo anticorpale a 28 e 36 settimane di gravidanza, nonché entro 30 giorni dalla consegna.

2. Anticorpi trovati nel sangue.

Quando gli anticorpi vengono rilevati nel sangue di una donna incinta, è necessario identificarli, cioè determinare la causa del loro verificarsi. Da un punto di vista clinico, è importante determinare solo le IgG, che provocano lo sviluppo dell'HDN. Il grado di rischio per il feto viene stabilito determinando il titolo anticorpale durante la gravidanza per tutto il periodo di gestazione.

Quante volte è necessario controllare il titolo anticorpale durante la gravidanza durante l'isosensitizzazione del rhesus?

Fino a 28 settimane di gravidanza, la determinazione del titolo anticorpale viene effettuata almeno una volta ogni 4 settimane. Nelle fasi successive della gestazione, la quantità di IgG viene monitorata ogni 2 settimane e dopo 36 settimane, ogni settimana.

IMPORTANTE! Più alto è il titolo anticorpale durante la gravidanza, maggiore è il rischio di HDN.

È necessario controllare il titolo anticorpale in una gravidanza immunocompromessa per gruppo sanguigno?

La determinazione del titolo anticorpale durante la gravidanza agli antigeni degli eritrociti nel gruppo sanguigno viene effettuata una volta, per un massimo di 28 settimane. Successivamente, i gruppi di rischio gravidi necessitano di un monitoraggio mensile del titolo anticorpale: con un aumento del titolo anticorpale o dello sviluppo dell'HDN durante una precedente gravidanza.

Quale valore del titolo anticorpale durante la gravidanza indica sensibilizzazione rhesus?

Con un titolo anticorpale di 1: 4 o più, possiamo parlare dello sviluppo della gravidanza con conflitto Rh. Quando è isoimmunizzato durante la prima gravidanza, un aumento del titolo anticorpale determina il rischio di sviluppare l'HDN.

A quale titolo anticorpale durante la gravidanza è indicata l'amniocentesi?

Il titolo anticorpale in gravidanza 1:16 e più è un'indicazione diretta per l'amniocentesi. La dinamica di un aumento del titolo di IgG a tale numero nel 10% dei casi indica il rischio di morte fetale. L'amniocentesi viene eseguita non prima di 26 settimane di gestazione.

A quale titolo anticorpale durante la gravidanza viene mostrato un parto prematuro?

Quando si determina il titolo anticorpale durante la gestazione 1:64, viene eseguita una consegna urgente. Inoltre, le indicazioni dirette per la cessazione anticipata della gravidanza sono un aumento del titolo anticorpale con studi ripetuti di 4 volte o più, così come l'individuazione di segni di HDN durante l'ecografia del feto. Dopo la nascita di un bambino, è importante impedire agli anticorpi di entrare nel suo sangue, in modo che l'estremità placentare del cordone ombelicale non venga immediatamente compressa. In questo modo, la trasfusione di fetomaterina viene prevenuta.

Segni di HDN durante l'ecografia fetale:

  • aumento dell'ecogenicità dell'intestino;
  • versamento pericardico, aumento della dimensione del muscolo cardiaco;
  • versamento nella cavità addominale;
  • idrotorace (fluido nel petto);
  • gonfiore della pelle degli arti e della testa;
  • il feto nell'utero in una posizione insolita ("postura del Buddha");
  • iperplasia della placenta;
  • diminuzione dell'attività motoria del feto.

Con lo sviluppo della gravidanza con conflitto Rh, l'ecografia del feto viene eseguita 1 volta al mese - fino a 30 settimane di gestazione, 1 volta in 2 settimane - dopo 30 settimane e ogni giorno - quando si presentano segni di HDN.

Il titolo anticorpale durante la gravidanza è determinato a prevedere lo sviluppo della malattia emolitica in un bambino. Quando si utilizza la storia ostetrica e si determina il titolo di IgG, l'accuratezza della diagnosi di HDN è di circa il 60%, con un esame completo del feto (ecografia, amniocentesi) - circa il 90%.

Anticorpi anti herpes simplex virus di tipo I e II (IgG) con determinazione dell'avidità

L'infezione erpetica è un importante problema medico e sociale, in quanto può formare una grave patologia nei bambini e negli adulti, specialmente negli individui immunodeficienti. Il più grande pericolo di questa malattia è per le donne in gravidanza, che a causa dell'infezione primaria possono verificarsi un aborto spontaneo o nascere un bambino con gravi malformazioni. Questo studio consente di determinare gli anticorpi IgG per il 1 ° e il 2 ° tipo del virus dell'herpes simplex nel siero. La determinazione dell'indice di avidità delle IgG consente di specificare il momento dell'infezione e di differenziare l'infezione herpetica primaria dall'esacerbazione dell'infezione cronica o latente.

Quali test sono inclusi in questo complesso:

  • Herpes Simplex Virus 1/2, IgG
  • Determinazione dell'avidità delle IgG nel virus dell'herpes simplex 1/2

Sinonimi russi

Avidità, anticorpi di classe G, HSV-1, HSV-2, virus dell'herpes umano, tipo 2, virus dell'herpes umano, tipo 1.

Sinonimi inglesi

Virus di tipo Simple di tipo 1 (HSV-1); Нerpes simplex virus di tipo 2 (HSV-2);

Anticorpi HSV aviv (IgG).

Metodo di ricerca

  • Immunoanalisi enzimatica chemiluminescente: Herpes Simplex Virus 1/2, IgG
  • ELISA: Determinazione dell'avidità di IgG per il virus dell'herpes simplex 1/2

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi per lo studio?

  • Non fumare per 30 minuti prima dello studio.

Informazioni generali sullo studio

L'infezione erpetica (GI) può formare grave patologia nei bambini e negli adulti, specialmente negli individui immunodeficienti. Il più grande pericolo di questa malattia è per le donne in gravidanza, che a causa dell'infezione primaria possono verificarsi un aborto spontaneo o nascere un bambino con gravi malformazioni. Un compito importante per il medico è determinare i tempi di infezione della donna incinta. Inoltre, la determinazione della forma di infezione da herpes (primaria, ricorrente) è importante in termini di scelta delle tattiche di trattamento. Test sierologici, in cui la presenza di anticorpi contro il virus dell'herpes simplex (HSV) è determinata nei soggetti esaminati, consentono di rilevare nel sangue di una persona inizialmente infettata da immunoglobuline di classe M specifiche HSV (HSV-Ig M) dopo 4-6 giorni, immunoglobuline di classe G (HSV-Ig G) in 10-14 giorni dal momento delle manifestazioni cliniche della malattia. Produzione I g M raggiunge il valore massimo nel 15-20esimo giorno. L'IgM viene immagazzinata nel corpo umano per un breve periodo (1-2 mesi) e IgG - tutta la vita ad un livello elevato. Ciò è dovuto al fatto che HSV si riferisce a agenti patogeni che possono persistere nel corpo umano indefinitamente (per la vita) in una forma latente. L'herpes ricorrente di solito si verifica sullo sfondo di un'alta concentrazione di IgG, che indica una costante stimolazione antigenica del paziente. Tuttavia, va tenuto presente che non sempre i titoli alti sono correlati con l'attività del processo infettivo. La comparsa di IgM in tali pazienti indica una esacerbazione della malattia. L'IgM all'HSV può essere formato sia durante l'infezione iniziale, sia durante la reinfezione e durante la riattivazione del virus. Pertanto, la rilevazione di IgM specifiche non è una prova affidabile e affidabile dell'infezione erpetica primaria. Inoltre, l'assenza di IgM e / o dinamica di titoli di IgG specifici può essere dovuta al prelievo tardivo del sangue dal momento dell'infezione o alla risposta immunitaria inadeguata associata a un sistema immunitario compromesso.

Questo studio consente di determinare gli anticorpi IgG per il 1 ° e il 2 ° tipo del virus dell'herpes simplex nel siero. Gli anticorpi IgG anti Herpes simplex del 1 ° o 2 ° tipo si trovano nell'80-90% degli adulti, pertanto la loro singola definizione non ha significato clinico. È importante osservare la dinamica dei cambiamenti nel livello di anticorpi. Un'infezione acuta o la riattivazione del virus rivela un aumento del livello di anticorpi IgG. Gli anticorpi IgG possono circolare per tutta la vita. Un aumento di 4 volte del livello di anticorpi nello studio su sieri accoppiati, assunto con un intervallo di 7-10 giorni, indica una recidiva infezione da herpetica. La determinazione delle IgG nel siero del virus herpes simplex di tipo 2 è indicata per tutte le donne in gravidanza, poiché è stato stabilito che gli infetti hanno un rischio 2-3 volte maggiore di aborto spontaneo e infezione del neonato rispetto ai pazienti intatti.

Se infetto dal virus dell'herpes simplex 1 e / o dal tipo 2, la concentrazione di anticorpi IgG nelle prime fasi dell'infezione potrebbe non essere rilevata. I livelli di anticorpi possono essere molto bassi o non rilevabili durante i periodi tra le riattivazioni. In tali situazioni, è possibile ottenere un risultato negativo anche se esiste un contatto precedente con il virus.

La definizione di avidità di IgG è una caratteristica della forza legante di anticorpi specifici con gli antigeni corrispondenti (determinata dal numero di siti di legame e dalla forza di legame). L'elevata avidità degli anticorpi IgG specifici elimina l'infezione primaria recente. Determinando l'indice di avidità delle IgG per il virus herpes simplex di tipo 1 e 2 è possibile specificare il momento dell'infezione e differenziare l'infezione herpetica primaria dall'esacerbazione dell'infezione cronica o latente.

Herpes simplex virus tipo 1. Le manifestazioni cliniche più frequenti:

  • lesioni della facies orale;
  • stomatite aftosa e ulcerosa;
  • herpes labiale;
  • dermatite erpetica;
  • eczema erpetiforme;
  • cheratite;
  • congiuntiviti;
  • encefalite.

Herpes simplex virus di tipo 2. Le manifestazioni cliniche più frequenti:

  • lesioni della mucosa genitale;
  • la meningite.

A cosa serve la ricerca?

  • Per confermare o eliminare l'infezione primaria recente con virus herpes simplex di tipo 1 o tipo 2;
  • per diagnosi differenziale dell'infezione primaria con infezione virale da herpes e riattivazione di infezione cronica o latente;
  • valutare il rischio di trasmissione di un'infezione da herpes al feto o al neonato e lo sviluppo di complicanze legate al virus.

Quando è programmato uno studio?

  • Individuando i risultati positivi e discutibili della determinazione degli anticorpi IgG e IgM sul virus dell'herpes simplex;
  • durante l'esame di donne in gravidanza con sospetta infezione primaria da virus dell'herpes.

Cosa significano i risultati?

Herpes Simplex Virus 1/2, IgG

Valori di riferimento: negativo.

Un risultato positivo indica la presenza di anticorpi IgG contro HSV-1 o HSV-2, che indica un'infezione attiva o un'infezione da herpes che è stata trasmessa in passato.

Un risultato negativo indica una bassa probabilità di infezione acuta da herpes virus e che il corpo non è stato precedentemente in contatto con il virus dell'herpes simplex. Tuttavia, immediatamente dopo l'infezione, quando non è stata ancora sviluppata una quantità sufficiente di anticorpi, il risultato potrebbe rivelarsi falsamente negativo. In questo caso, si consiglia un test IgM aggiuntivo e un'analisi ripetuta delle IgG dopo alcune settimane.

Determinazione dell'avidità delle IgG nel virus dell'herpes simplex 1/2

Unità di misura: i risultati sono dati sotto forma di indice di avidità (AI),%.

Un indice di avidità inferiore al 50% è costituito da anticorpi IgG avidi a bassa velocità di HSV. Durante l'infezione primaria, oltre il 50% degli anticorpi persistenti nel corpo hanno una bassa avidità. Se l'IgG a bassa avidità viene rilevata nel sangue con IgM, questo indica uno stadio acuto dell'infezione primaria. La rilevazione di IgG avido-basse senza la presenza di IgM può avvenire con una durata dell'infezione superiore a 1 mese. In tali casi, è necessario determinare in dinamica l'aumento del titolo di IgG e la variazione dell'indice di avidità.

L'indice di avidità del 50-60% è l'avidità marginale (zona grigia). Il risultato borderline indica l'infezione tardiva primaria o precoce.

Un indice di avidità superiore al 60% è costituito da anticorpi altamente avidi di HSV. La presenza di IgG altamente avide in presenza di IgM suggerisce la riattivazione di un'infezione erpetica o indica una risposta immunitaria secondaria in caso di reinfezione con HSV. La determinazione di IgG altamente avide in assenza di IgM indica un'infezione pregressa. Con le infezioni della pasta (herpes ricorrente, il primo episodio di herpes non primario), l'indice di avidità di IgG è del 60-100%.

Solo con lo sviluppo di IgG HSV altamente avide e la stabilizzazione della loro concentrazione possiamo parlare della fine della fase acuta dell'infezione da herpes primario.

Chi fa lo studio?

Dermatologo, specialista in malattie infettive, ginecologo, urologo, pediatra.

Raccomandato anche

[07-031] Herpes Simplex Virus 1/2, IgM

[09-013] Herpes Simplex Virus 1/2, DNA [real-time PCR]

[09-013] Papillomavirus umano ad alto rischio cancerogeno (16, 18, 31, 33, 35, 39, 45, 51, 52, 56, 58, 59 tipi), genotipizzazione del DNA [PCR in tempo reale]

letteratura

1. Un kit di reagenti per la determinazione immunoenzimatica dell'indice di avidità delle immunoglobuline di classe G per il virus dell'herpes simplex 1 e 2 nel siero (plasma) di sangue. - Avidità VectoVPG-1,2-IgG. - Istruzioni per l'uso. - 2014.

2. Infezione erpetica. AV Murzich, M.A. Golubev. Centro di ricerca statale per la medicina preventiva del Ministero della salute della Federazione Russa. Giornale medico sud-russo. - № 3. - 1998.

3. Levi M., Ruden U., Wahren B. Le sequenze peptidiche della glicoproteina G-2 discriminano tra herpes simplex virus di tipo 2 (HSV-2) e anticorpi HSV-1. // Immunologia del laboratorio clinico e diagnostico. -1996. - Vol. 3, n. - P. 285-289.

5. Liljeqvist J., Trubala E. Localizzazione degli epitopi specifici del virus della glicoproteina. // Journal of General Virology. -1998. - Vol. 79. - P. 1215-1224.

Articolo Successivo

Epatologia PO