Dati preziosi sulla compatibilità di antibiotici e prodotti caseari

Trattamento

Negli ottanta anni della sua esistenza, gli antibiotici si sono affermati saldamente nella pratica medica e hanno cambiato radicalmente l'approccio al trattamento di molte malattie infettive. Le malattie che in precedenza erano considerate fatali sono ora abbastanza rapidamente e facilmente curabili senza complicazioni e conseguenze negative per il corpo. Tuttavia, l'efficacia della terapia antibiotica dipende da molti fattori.

Così si svilupperà una superinfezione, contro la quale sarà difficile trovare medicine (a volte anche impossibili). E, infine, è necessario prendere in considerazione la compatibilità di ALP con altri farmaci e alimenti (il loro effetto farmacologico può essere migliorato o indebolito).

Posso bere latte mentre assumo antibiotici?

I benefici dei prodotti caseari sono indubbi, così tanti cercano di migliorare l'effetto terapeutico lavandoli con pillole o capsule. Inoltre, al fine di mantenere la microflora intestinale, si raccomanda di utilizzare costantemente bevande a base di latte fermentato lattico e bifidobatteri nel processo di terapia antibiotica.

Tuttavia, non è necessario combinare, soprattutto se le istruzioni al farmaco lo vietano direttamente. Inoltre, l'ABP è uno dei farmaci più "capricciosi": reagiscono in modo diverso alla presenza di cibo nello stomaco e sono scarsamente combinati con alimenti calcio e acidi che ne impediscono l'assorbimento.

L'opzione migliore è prendere la medicina con un bicchiere di acqua pura (senza gas) e non consumare prima di 2 ore (eccetto i farmaci nelle istruzioni per le quali è consigliato mangiare prima di mangiare, al fine di ridurre il rischio di effetti collaterali). Se vuoi conoscere in dettaglio l'interazione del farmaco prescritto con il cibo, devi leggere attentamente il riassunto o chiarire tutti i punti non chiari con il medico. Ogni gruppo di agenti antibatterici ha le sue caratteristiche e, di conseguenza, i requisiti specifici per il programma di utilizzo. Le informazioni seguenti ti aiuteranno a saperne di più su antibiotici e latte, sulla loro compatibilità e sugli effetti del consumo simultaneo.

Amoxicillina e altre penicilline

L'antibiotico semisintetico con un ampio spettro di azione antimicrobica L'amoxicillina è uno dei farmaci più prescritti dai medici generici e dai pediatri. È molto efficace nell'infiammazione del sistema respiratorio (bronchite e tonsillite), infezioni del sistema urogenitale, suppurazione dei tessuti molli e della pelle. Utilizzato nella pratica ginecologica per il trattamento e la prevenzione delle complicanze postoperatorie.

Non è raccomandato l'uso del latte, ma i prodotti a base di latte fermentato possono essere assunti prima o dopo la preparazione e questi ultimi sono addirittura necessari per ripristinare la microflora intestinale. Ma se non fai la pausa raccomandata, allora tutti i batteri benefici dello yogurt e del kefir saranno semplicemente distrutti dall'antibiotico. Altre caratteristiche della classe delle penicilline hanno caratteristiche simili.

Azitromicina e altri macrolidi

Un altro agente antibatterico ad ampio spettro, spesso usato per il trattamento di infezioni respiratorie. Questo dispositivo medico, come le sue controparti, è una pillola a tre che ti consente di affrontare la malattia in soli tre giorni. A causa del decorso accorciato, alta efficienza e bassa tossicità (consentita anche per le donne in gravidanza), è prescritto molto spesso. Di conseguenza, vi è spesso una domanda sugli antibiotici e sui prodotti lattiero-caseari, sulla loro compatibilità e sulle possibili conseguenze di tale combinazione.

Kefir, ricotta e yogurt - di nuovo, non prima di un paio d'ore. Tuttavia, la necessità di assumere questo medicinale a stomaco vuoto non dà troppi inconvenienti: un ciclo di terapia antibiotica dura solo tre giorni e il farmaco può essere bevuto dopo cena prima di andare a dormire.

tetracicline

Tutti gli antibiotici di questa serie hanno una struttura simile, spettro di attività antimicrobica e farmacodinamica. Agendo in modo batteriostatico (sopprimendo la crescita e la riproduzione dei patogeni), questi farmaci resistono efficacemente alle infezioni come la tularemia, la brucellosi, l'antrace, la peste e il colera.

Chlamydia, polmonite da micoplasma e molte altre malattie sono anche trattate con preparazioni di tetraciclina. La resistenza dei batteri alla sostanza attiva viene prodotta molto lentamente, ma oggi la maggior parte dei ceppi sono resistenti alla tetraciclina e ai suoi derivati, e l'elevata tossicità li rende riserve di farmaci.

Le annotazioni agli antibiotici tetracicline si consiglia di prendere mezz'ora prima dei pasti o un'ora dopo. Il cibo ostacola l'assorbimento e l'assorbimento del farmaco, riducendo così il suo effetto terapeutico. Ma l'uso comune con prodotti caseari annulla tutti i risultati della terapia antibiotica.

Il fatto è che latte, kefir e antibiotici presi insieme, portano alla formazione di chelati - composti di calcio stabili con i principi attivi del farmaco. Pertanto, la preparazione medica è completamente inattiva e il trattamento diventa inefficace.

Per evitare che ciò accada, al momento del trattamento, si raccomanda di eliminare i latticini dalla dieta.

I rimanenti agenti antibatterici

Non ci sono restrizioni severe sulle penicilline e le tetracicline. Le medicine appartenenti ad altre classi di antibiotici possono essere assunte con il cibo (a meno che l'istruzione non indichi diversamente) e combinate con l'assunzione di latte. Tuttavia, non dovresti abusarne.

È più opportuno mantenere un intervallo di due ore tra il pasto successivo e l'ABP. Per lavare giù, come è stato detto sopra, è meglio usare l'acqua pulita normale non gassata in un volume sufficiente. E dobbiamo ricordare che, oltre al latte, i cibi e le bevande acide (specialmente i succhi di frutta) possono influire negativamente sull'efficacia della terapia antibiotica.

Latte con antibiotici: gli effetti della condivisione

E cosa succederà al corpo, se per ignoranza o disattenzione, dopo tutto, combinare il farmaco con il consumo di latticini? La risposta alla domanda dipende dal farmaco specifico e dal programma di ricezione:

  • Nel caso in cui l'agente antibatterico prescritto possa essere assunto con i pasti e non appartenga al gruppo beta-lattamico (cefalosporine, penicilline) o tetraciclina, non ci saranno conseguenze negative. Le medicine saranno assimilate in sicurezza, la malattia diminuirà e il calcio e altri ingredienti utili del latte miglioreranno la salute.
  • Se il farmaco non si applica alle penicilline e alle tetracicline, ma non è raccomandato per l'uso durante i pasti, è probabile che l'effetto di tale terapia antibiotica diminuisca. Il cibo, di regola, rallenta sempre il processo di assorbimento di medicine e leggermente indebolisce la loro azione. Quindi il trattamento potrebbe richiedere del tempo.
  • Usando la penicillina con antibiotici e fiocchi di latte, kefir o latte allo stesso tempo, si riduce significativamente l'efficacia della terapia. In primo luogo, il farmaco viene assorbito molto peggio e, in secondo luogo, i lacto e i bifidobatteri utili per la digestione da un tale quartiere inevitabilmente muoiono.
  • Il più pericoloso per la salute è l'opzione dell'uso simultaneo della tetraciclina e dei suoi derivati ​​con il latte. Come risultato di tali azioni, l'azione antimicrobica del farmaco scompare completamente, poiché i principi attivi sono legati dal calcio contenuto in grandi quantità di prodotti caseari.

Pertanto, è possibile formulare una conclusione generale sull'impiego economico di combinare l'assunzione di antibiotici e latte (così come i prodotti lattiero-caseari).

Lavare il medicinale in ogni caso (questo vale non solo per gli agenti antimicrobici), preferibilmente con acqua pulita non gassata o bollita. C'è anche la ricotta, formaggio, kefir e yogurt sono anche i migliori da bere separatamente. Quindi non interferire con l'assorbimento dei farmaci e aiutare l'intestino nel mantenimento di un sano equilibrio della microflora.

Il latte da bere può essere consigliato solo in caso di assunzione di alcune vitamine. In precedenza, si riteneva anche che fosse utile utilizzarlo insieme all'aspirina per ridurre gli effetti dannosi dell'acido acetilsalicilico sulla membrana mucosa del tratto gastrointestinale. Il latte neutralizza l'aspirina aspra, ma allo stesso tempo nega l'effetto antipiretico del farmaco. Pertanto, è, ovviamente, necessario berla, ma separatamente da qualsiasi pillola, in modo che il trattamento sia efficace e di breve durata.

Affida i tuoi professionisti della salute! Prendi un appuntamento per vedere il miglior dottore della tua città in questo momento!

Un buon dottore è uno specialista in medicina generale che, sulla base dei suoi sintomi, farà la diagnosi corretta e prescriverà un trattamento efficace. Sul nostro sito web puoi scegliere un medico delle migliori cliniche di Mosca, San Pietroburgo, Kazan e altre città della Russia e ottenere uno sconto fino al 65% alla reception.

* Premendo il pulsante si accede a una pagina speciale del sito con un modulo di ricerca e si registra sul profilo specialistico che ti interessa.

* Città disponibili: Mosca e regione, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Novosibirsk, Kazan, Samara, Perm, Nizhny Novgorod, Ufa, Krasnodar, Rostov-on-Don, Chelyabinsk, Voronezh, Izhevsk

Dmitrieva Elena Germanovna

farmacologo, fitoterapista, psicologo

Fattoria di Perm finita. Istituto nel 1985, poi scuola di specializzazione a Mosca in farmacologia e farmacologia clinica. Esperienza diversificata - più di 15 anni (insegnante, consulente), 7 anni - pratica privata. Oltre alle consultazioni, posso tenere conferenze per specialisti e scrivere articoli sul sito. Ho tecniche di copyright. Posso calcolare tutti i parametri di qualsiasi farmaco e selezionare qualsiasi terapia. L'approccio alla salute umana è olistico (olistico). Oltre ai programmi di trattamento, posso prendere programmi di benessere.

FARMACI E ALIMENTI

Se vivo, vedo, vivo, scopro, sopravvivo, prenderò in considerazione.

Combinazione di farmaci con il cibo o come assumere la medicina.

Posso bere latte mentre assumo antibiotici?

Posso bere latte mentre assumo antibiotici? Quante ore prima e dopo?

E altri prodotti caseari - kefir, fiocchi di latte, formaggio - come influenzano l'assorbibilità e l'efficacia degli antibiotici di vari gruppi?

Prendiamo antibiotici è incompatibile con l'assunzione di latte e prodotti a base di latte acido. L'effetto del farmaco è fortemente indebolito. Un composto insolubile è formato dal latte (calcio) e dal principio attivo dell'antibiotico - complesso, che non esercita la sua azione terapeutica ed è eliminato dal corpo attraverso l'urina, le feci, il sudore, le lacrime e altri mezzi.

Ma 1-2 ore dopo l'assunzione del farmaco o 1 ora prima di assumere antibiotici, è possibile e necessario consumare qualsiasi prodotto lattiero-caseario.

Latte lavato con farmaci che irritano la mucosa gastrica e non sono associati alle proteine ​​del sangue e al calcio del latte.

Gli antibiotici sono considerati i farmaci più controversi. Non possono essere lavati e affogati con succhi, frutta, prodotti dal sapore aspro.

Non si può bere alcun tè medicinale, poiché il tannino, contenuto nel tè, forma un composto insolubile con il medicinale. Il meglio è acqua a temperatura ambiente, preferibilmente da 200 a 250 ml di acqua alla volta.

Posso bere latte mentre assumo antibiotici?

Posso bere latte mentre assumo antibiotici?

Latte e latticini possono essere mangiati e persino necessari, in particolare bio-kefir o bio-yogurt, per ripristinare l'equilibrio di batteri buoni nell'intestino. Questo può essere fatto due ore prima di prendere l'antibiotico e lo stesso dopo, ma meglio dopo, altrimenti l'antibiotico ucciderà di nuovo tutti gli esseri viventi e ridurrà a nulla i benefici dei prodotti caseari.

Gli antibiotici dei gruppi di tetraciclina e penicillina sono i meno compatibili con il latte. 3-4 ore.

Guardando quali antibiotici. Alcuni antibiotici si legano al calcio dal latte. Di conseguenza, non viene assorbito dal calcio, non dagli stessi antibiotici. Non c'è beneficio da tale trattamento. È meglio bere latte e altri latticini per 1,5-2 ore prima di assumere il farmaco.

Latte e latticini possono essere consumati durante il periodo di trattamento con antibiotici. Ma vale la pena ricordare che qualsiasi farmaco deve essere lavato con acqua pulita e non con tè, caffè o latte. E non dovresti bere latte con le tetracicline: tetraciclina, metaciclina e doxiciclina. I preparati a base di latte formano complessi insolubili, che sono banalmente non assorbiti nel tubo digerente. Quindi, tutte le cure vengono a nulla.

Tuttavia, ci sono delle eccezioni. Ad esempio, il farmaco Fuzidin-sodio, il cui principio attivo è l'acido fusidico, deve essere lavato con latte o sciroppo di zucchero, poiché il farmaco ha un effetto irritante.

Prendiamo antibiotici è incompatibile con l'assunzione di latte e prodotti a base di latte acido. L'effetto del farmaco è fortemente indebolito. Un composto insolubile è formato dal latte (calcio) e dal principio attivo dell'antibiotico - complesso, che non esercita la sua azione terapeutica ed è eliminato dal corpo attraverso l'urina, le feci, il sudore, le lacrime e altri mezzi.

Ma 1-2 ore dopo l'assunzione del farmaco o 1 ora prima di assumere antibiotici, è possibile e necessario consumare qualsiasi prodotto lattiero-caseario.

Latte lavato con farmaci che irritano la mucosa gastrica e non sono associati alle proteine ​​del sangue e al calcio del latte.

Gli antibiotici sono considerati i farmaci più controversi. Non possono essere lavati e affogati con succhi, frutta, prodotti dal sapore aspro.

Non si può bere alcun tè medicinale, poiché il tannino, contenuto nel tè, forma un composto insolubile con il medicinale. Il meglio è acqua a temperatura ambiente, preferibilmente da 200 a 250 ml di acqua alla volta.

Dieta quando si assumono antibiotici

Descrizione al 04/01/2018

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 2 settimane
  • Termini: 14-21 giorni
  • Costo dei prodotti: 1500-1600 rubli. a settimana

Regole generali

L'uso diffuso di antibiotici nel trattamento di un certo numero di malattie può migliorare significativamente l'efficacia della terapia in generale e, in alcuni casi, la terapia antibiotica è il principale e solo il metodo efficace di trattamento. Tuttavia, la disponibilità della loro acquisizione nella rete di farmacie, la mancanza di consapevolezza delle possibili complicanze e le regole per la loro ammissione contribuisce allo sviluppo di forme resistenti di microrganismi, alterata microbiocenosi intestinale (disbiosi) e lo sviluppo di condizioni associate agli antibiotici (diarrea associata agli antibiotici / colite associata ad antibiotico).

Il termine dysbacteriosis intestinale significa una sindrome clinica e di laboratorio causata da un cambiamento qualitativo / quantitativo nella composizione della microflora intestinale con lo sviluppo di disturbi gastrointestinali, disturbi metabolici e una diminuzione dello stato immunitario. Allo stesso tempo, il normale paesaggio microbico viene sostituito da microrganismi patogeni / patogeni condizionatamente (lattobacilli, E. coli, Klebsiella, streptococchi, enterococchi, stafilococchi, Proteus, funghi simili ai lieviti).

La dysbacteriosis intestinale, a sua volta, modifica in modo significativo la composizione dell'ambiente interno dell'intestino tenue / piccolo, sconvolge i meccanismi del processo digestivo, danneggia la parete intestinale, contribuendo allo sviluppo di carenze di micronutrienti nel corpo.

La correzione della disbiosi intestinale e il trattamento delle condizioni associate agli antibiotici causate dall'assunzione di antibiotici includono:

  • Interruzione di antibiotici
  • Correzione della microflora intestinale compromessa mediante l'assegnazione di probiotici / prebiotici.
  • Ripristino delle alterazioni delle funzioni intestinali e del bilancio idrico ed elettrolitico nel corpo.

Dato il problema delle condizioni associate agli antibiotici, in primo luogo, quando si assumono antibiotici, è importante creare condizioni per prevenire lo sviluppo della disbiosi intestinale e ottenere il massimo effetto terapeutico dal loro ricevimento, che è facilitato dalle regole di somministrazione e dieta quando si assumono antibiotici.

Prima di tutto, va notato che i componenti costitutivi del cibo (grassi, proteine ​​e carboidrati) vengono digeriti in modo diverso nel tratto gastrointestinale e influenzano l'assorbimento degli antibiotici, influenzando in tal modo la loro concentrazione nella circolazione generale e, di conseguenza, la loro efficacia.

Prima di tutto, un alto contenuto nella dieta dei grassi (vegetali compresi) mentre si assumono antibiotici riduce la produzione di succo digestivo nello stomaco e la peristalsi. Allo stesso tempo, la velocità di assorbimento nell'intestino tenue diminuisce. E prendere un numero di farmaci (5-NOK, Furagin) non è raccomandato per essere combinato con prodotti grassi (burro, panna acida, panna, formaggi).

Nel processo di digestione, gli alimenti contenenti proteine ​​sono suddivisi in amminoacidi che, se sono troppo alti, si accumulano nell'intestino crasso, il che intensifica i processi di decomposizione e contribuisce alla decomposizione della composizione della flora microbica. Pertanto, l'assunzione di farmaci sulfanilamide (Sulgin, Biseptol, Sulfadimethoxine) non è raccomandata con un contenuto eccessivo nella dieta di carne, formaggio, pesce, legumi.

Tuttavia, alcuni preparati della serie nitrofuran (Furazolidone, Furagin, Furadonin), pur limitando il cibo bianco, perdono la loro efficacia terapeutica. Pertanto, non è raccomandata una forte restrizione delle proteine ​​nella dieta.

Gli alimenti a base di carboidrati, specialmente quelli assunti in eccesso, rallentano lo svuotamento gastrico, esponendo così gli antibiotici assunti a effetti eccessivi del succo gastrico, con la conseguenza che perdono la loro attività e il loro assorbimento nell'intestino tenue rallenta. Ciò è particolarmente vero durante l'assunzione di sulfonamidi, macrolidi e cefalosporine.

Inoltre, è importante considerare che:

  • Si sconsiglia l'uso di ampicillina / eritromicina con succhi di frutta / verdura appena preparati e purè di patate, pomodori, agrumi, ribes rosso, poiché i loro acidi organici costituenti bloccano la loro attività.
  • Gli antibiotici tetracicline (Doxiciclina, Tetraciclina, Unidox, Lincomicina) non possono essere combinati con l'assunzione di latte, kefir, fiocchi di latte, salsicce affumicate.
  • Etazol, Sulfalen, Sulfadimezin e Biseptol non sono raccomandati per essere presi con frattaglie, spinaci, verdure a foglia verde, latticini / prodotti a base di cereali, uova, formaggio, cavoli, mirtilli rossi, noci.
  • β-lattamici (beta-lattamici): cefalosporine, penicilline, carbapenemi, monobactam, o le loro combinazioni vengono distrutte quando latte, yogurt, succo di frutta, dolci sono usati insieme.
  • L'assorbimento di antibiotici può ridurre / rallentare l'assunzione di prodotti con effetto lassativo (barbabietole, prugne, alghe).

Inoltre, alcuni alimenti possono ridurre in modo significativo o addirittura bloccare l'attività antimicrobica degli antibiotici. Così i latticini ricchi di calcio assunti con antibiotici tetraciclini riducono drasticamente il loro effetto terapeutico. Il latte è anche incompatibile con nitrofuranta e ampicillina.

Quando si assumono oleandomicina, polimixina, claritromicina, ferro e magnesio ioni contenuti in grandi quantità nella crusca di frumento, sottoprodotti della carne, fagioli, farina d'avena, miglio, grano saraceno, piselli, frutta secca, combinati con componenti di antibiotici, formano complessi chimici difficilmente solubili.

Quando si assumono sulfonammidi, non è consigliabile includere negli alimenti dietetici (uova, sottoprodotti della carne, formaggio, mirtilli rossi, mirtilli rossi, asparagi, spinaci, noci, cavoli) contenenti grandi quantità di acido folico / benzoico, poiché riducono la loro solubilità, che contribuisce alla deposizione di cristalli in formazione delle vie urinarie / dei reni e dei conglomerati.

È severamente vietato combinare gli antibiotici con l'alcol, poiché il rischio di effetti collaterali e reazioni come arrossamento del viso, nausea, vomito, abbassamento della pressione sanguigna, aumento tachicardico bruscamente.

Naturalmente, pur osservando i principi di una dieta equilibrata, la prescrizione di antibiotici non dovrebbe cambiare in modo significativo la dieta abituale, tuttavia, è necessario tener conto delle peculiarità della nutrizione quando si assumono.

Considerando l'effetto del cibo sull'efficacia degli antibiotici, è necessario leggere attentamente le istruzioni per i farmaci e prenderli nel periodo strettamente raccomandato (ad esempio, un'ora prima dei pasti o 2 ore dopo i pasti). In caso contrario, il loro assorbimento rallenta e il periodo per raggiungere la concentrazione desiderata viene allungato o la concentrazione richiesta del farmaco nel sangue non viene raggiunta affatto. Si consiglia di bere 70-100 ml di acqua potabile bollita / non gassata per bere antibiotici (capsule, compresse, confetti).

La nutrizione dopo l'assunzione di antibiotici, specialmente con il loro uso a lungo termine, nel caso di disbiosi intestinale dovrebbe essere piena, sia nella componente energetica della dieta, sia nel contenuto di macro / micronutrienti alimentari. I prodotti alimentari che sono aggressivi per l'autoflora intestinale sono esclusi dalla dieta sottoprodotti (fegato, cervello, reni), pesce / carne in scatola, prodotti a base di carne semilavorati, grassi animali refrattari, carne di maiale, agnello, pasta di farina morbida, verdure in scatola, legumi, condensati / latte intero, dolci, yogurt, cioccolato, gelato, pasticceria cremosa, frutta dolce, bevande gassate, alcool.

La dieta è arricchita con prodotti che hanno un "effetto prebiotico", stimolando la crescita di autoflora intestinale e prodotti contenenti fibra alimentare in grandi quantità (cereali e prodotti a base di grano saraceno, mais, grano, segale, lenticchie, miglio e alcuni ortaggi / frutta - carciofo, carota, Topinambur, zucchine, cavoli, zucca, frutta fresca non zuccherata, succhi di frutta / verdura in scatola, banana), perché le proprietà antibatteriche di questi prodotti stimolano reazioni immunobiologiche e inattivano i batteri esotossine.

Puoi anche preparare preparati prebiotici a base di lattulosio (Duphalac, sciroppo di lattulosio, Lactusan, Portalac, Prelax, Romfalak, Inulin, Eubikor, Hilak forte e altri). La dieta comprende varietà dietetiche di carne / pesce, noci, prodotti caseari, in particolare koumiss di cavalla (mucca), oli vegetali, noci. I pasti dovrebbero essere frazionari e il più diversi possibile.

I latticini sono inclusi nella dieta.

Il ripristino della composizione qualitativa / quantitativa della microflora intestinale si ottiene prescrivendo i probiotici. I probiotici includono farmaci contenenti microrganismi vivi che, se assunti in dosi adeguate, causano un miglioramento della salute dell'ospite. I meccanismi dell'azione protettiva dei probiotici di vario tipo si riducono alla formazione di sostanze antimicrobiche inibenti (batteriocine, acidi organici, perossido di idrogeno). L'azione dei probiotici è svolta da:

  • Concorrenza con microflora patogena / condizionatamente patogena nella cavità intestinale.
  • Creazione di una barriera protettiva a livello dell'epitelio intestinale.
  • Manifestazioni degli effetti immunomodulatori a livello dell'immunità intestinale.

La dieta dopo gli antibiotici per pulire il corpo durante lo sviluppo della diarrea associata agli antibiotici / della colite associata agli antibiotici è determinata principalmente dal tipo di dispepsia intestinale. Con la prevalenza dei processi di fermentazione (fermentazione degli zuccheri con formazione di acqua, gas e acido acetico), a causa dell'uso di una maggiore quantità di prodotti contenenti carboidrati facilmente digeribili, la crescita / riproduzione dell'autoflora intestinale viene soppressa e viene stimolata la riproduzione / crescita di microrganismi aerobici.

Per ridurre l'intensità dei processi di fermentazione, la dieta viene regolata in direzione di:

  • Riduzione nella dieta di carboidrati semplici a 180-200 g (dolci - marmellata, marmellata, zucchero, miele, caramelle, semolino, purè di patate, gelatina su amido, frutta dolce, muffin, frutta secca).
  • Eccezioni alla dieta di prodotti che provocano una maggiore formazione di gas (latte, legumi, banane, uva, mele dolci, cetrioli, avena, cavoli, bevande gassate) e contenenti una grande quantità di oli essenziali (cipolle, funghi, ravanelli, spinaci, ravanelli, acetosella, rape, aglio).
  • Restrizioni sui prodotti che contengono molte fibre alimentari - prodotti da forno con crusca, legumi, frutta / verdura cruda, cavoli, noci.
  • Aumento della dieta di alimenti contenenti proteine ​​(110-120 g / giorno) grazie all'uso di carne / pesce bollito, omelette proteiche, grano saraceno e farina d'avena.

Nella grave dispepsia putrida, il cui sviluppo si manifesta sullo sfondo di una predominanza significativa nella dieta di alimenti proteici che favoriscono la crescita della microflora intestinale, causando putrefazione con la formazione di metano, idrogeno solforato, indolo e metil mercaptano, irritando la mucosa intestinale.

Per sopprimere i processi putrefattivi, la dieta viene regolata in direzione di:

  • 1 digiuno quotidiano con l'uso di camomilla / brodo di rosa selvatica, tè verde.
  • Restrizioni nella dieta delle proteine ​​a 50 g (riduzione del consumo di carne, formaggio, pesce, legumi, ricotta, uova, noci, cereali e grassi a 40 g). Allo stesso tempo, il contenuto di carboidrati nella dieta aumenta a 400-450 g, principalmente a causa di prodotti (verdure crude) ricchi di fibre alimentari. Si raccomanda di condurre giorni di digiuno con una dieta vegetariana.
  • Introduzione alla dieta dei prodotti a base di latte fermentato (acidofilo, kefir, yogurt, ryazhenka) contenenti fattori bifidogenici.

Con una tendenza alla costipazione sullo sfondo della disbatteriosi, la dieta viene regolata in direzione dell'inclusione nella dieta di cibi che aumentano la peristalsi intestinale, i prebiotici e la restrizione dei prodotti che ostacolano il processo dei movimenti intestinali. A tal fine, la dieta comprende prodotti contenenti:

  • Acidi organici - bevande a base di latte fermentato, verdure in salamoia / sott'aceto, frutta acida e succhi di frutta, bevande alla frutta.
  • Fibra alimentare - verdure crude, legumi, pane integrale, crusca, frutta secca, frutta secca, cereali integrali.
  • Zucchero - sciroppi, zucchero di canna, piatti dolci, miele, marmellata, marmellata.
  • Snack bar salati, verdure salate, pesce.
  • Bevande contenenti anidride carbonica.
  • Carne con tessuto connettivo.
  • Grassi (panna acida e panna), usati a stomaco vuoto in grandi quantità, tuorli d'uovo.

In assenza di controindicazioni per stimolare l'intestino, si raccomanda di mangiare piatti freddi a stomaco vuoto - okroshka, zuppa di barbabietola, aspic, soda refrigerata, gelato. Di conseguenza, i prodotti che rallentano il processo di svuotamento dell'intestino - piatti caldi, pere, pasta, zuppe mucose, cioccolato, cacao, gelatina, caffè nero, tè forte e melograno sono esclusi dalla dieta.

La pulizia del corpo delle tossine prodotte con microflora intestinale patogena / patogena condizionatamente, è ottenuta mediante l'uso di almeno 2,5 litri / giorno di fluido libero. Con una diarrea associata agli antibiotici di lunga durata, per mantenere l'equilibrio idrico ed elettrolitico, la somministrazione orale di Glucosolan, Regidron, Oralit è raccomandata per 10-14 giorni.

Prodotti consentiti

Le basi della dieta per la disbatteriosi associata agli antibiotici sono:

  • Zuppe su pesce magro / brodo di carne con aggiunta di cereali, carne grattugiata, polpette di carne e una piccola quantità di verdure.
  • Secchi / Pane bianco o cracker di ieri.
  • Varietà dietetiche di carne rossa (manzo, vitello), pollo, coniglio in forma bollita.
  • Farinata di farina d'avena e semole di grano saraceno e riso bianco con burro aggiunto.
  • Pesci varietà "bianche" a basso contenuto di grassi, al vapore o bollite.
  • Bevande e prodotti a base di latte acido (latte acidofilo, koumiss, kefir, ryazhenka, yogurt bianco, fiocchi di latte).
  • Verdura / frutta (carciofo, carota, topinambur, zucchine, cavoli, zucca, frutta fresca non zuccherata, banana, mele crude in forma sfilacciata o sotto forma di salsa di mele).
  • Prodotti / piatti che hanno un effetto astringente: gelatina di spine, mirtilli, pere, mele cotogne, sanguinelli, sorbo, cachi, ciliegie e bevande alla frutta.
  • Tè alle erbe, decotto di rosa canina, infuso di corniolo essiccato, mirtilli, ciliegi d'uccello, tè verde / nero forte, succhi di frutta / verdura in scatola, acqua minerale non gassata.

Chesnachki.ru

Ciao miei cari visitatori!

C'è qualcuno tra voi che non ha mai usato gli antibiotici nelle loro vite? Mi sembra che molti di noi abbiano incontrato questo tipo di medicina durante l'infanzia.

A volte beviamo queste pillole senza pensare a cosa sono combinati. Ma dipende da quanto sarà efficace il trattamento. Cosa non può mangiare assumendo antibiotici? Sono pronto a rispondere a questa domanda.

Che cosa sono gli antibiotici dannosi?

La maggior parte di noi sottovaluta il pericolo per il corpo, che sono gli antibiotici. Non solo influenzano negativamente il fegato, ma uccidono anche la microflora benefica dello stomaco e dell'intestino.

Tuttavia, per curare una malattia causata da batteri patogeni, dobbiamo prenderli. Pertanto, il nostro compito è di stimolare l'azione degli antibiotici, in modo che la malattia sia più probabile che vada via, e non dovremo essere trattati di nuovo.

Ma c'è un altro problema: dysbacteriosis dopo l'assunzione del farmaco.
È possibile "popolare" il tratto gastrointestinale con batteri benefici dopo che è stata completata la terapia antibiotica? Certo

La farmacia vende prebiotici speciali, che contengono lacto e bifidobatteri per ripristinare la microflora.

Alcuni lettori ritengono che i prodotti a base di acido lattico siano estremamente utili per il tratto digestivo. Deve deludere: quando si assumono antibiotici, l'effetto può essere invertito. È meglio prestare attenzione al cibo durante il periodo di malattia.

Anche sui benefici e sui rischi degli antibiotici, puoi leggere più dettagliatamente nel mio articolo.

Menu durante la malattia

Ti sei mai chiesto perché ai bambini piace essere così tanto malato? Ricorda te stesso durante l'infanzia: non solo l'attenzione degli adulti, ma anche l'abbondanza di chicche sul tavolo ammorbidisce tutti gli aspetti negativi della malattia.

Infatti, durante la malattia c'è motivo di concedersi delle prelibatezze. Si consiglia di includere i seguenti prodotti nel menu paziente:

  • carne magra (tacchino, vitello, pollo, carne di coniglio);
  • pesce di qualsiasi varietà, zuppa di pesce;
  • caviale;
  • verdure e frutta;
  • frutti di bosco;
  • succhi (in particolare mela, arancia, fragola, pesca).

Carne e pesce sono ricchi di proteine ​​animali che stimolano l'attività degli antibiotici. È meglio mangiare questi cibi in umido, bolliti o al vapore. Dimentica la carne fritta: non aggiungerà benefici al corpo.

Anche il microonde non è adatto alla cottura: rende le proteine ​​meno nutrienti. Si consigliano circa 200-250 g di pesce o carne al giorno.

Verdure e frutta aiutano a ripristinare la microflora persa dopo l'uso di antibiotici. Il leader in questa lista è crauti. Inoltre, contiene molta vitamina C, che contribuisce alla lotta contro le infezioni.

Poiché la maggior parte dei raffreddori si verificano in inverno, è difficile trovare frutta e verdura fresca.

Mangia i limoni: cucina la zuppa con lui, metti il ​​tè. Un giorno si consiglia di mangiare almeno 1 limone.
Tuttavia, anche con gli agrumi, ti consiglio di fare attenzione. Leggere attentamente le annotazioni sul farmaco, con le sostanze che è combinato.

Molti mezzi moderni si disintegrano in un ambiente acido, così che mentre si assumono antibiotici e agrumi, può verificarsi un effetto inverso.

Non mi piacciono gli antibiotici e i latticini. Inoltre, kefir, yogurt, yogurt non è la migliore prevenzione della disbiosi, come molti pensano.

Sono "non nativi" per i nostri batteri del corpo. Quindi è preferibile non abusare del latte durante la malattia e soprattutto non bere i loro farmaci.

Qual è il trattamento della dysbacteriosis? L'opzione migliore è prebiotici, verdure e frutta, miei cari lettori! La cellulosa stimola la digestione, mentre i prebiotici lo aiuteranno in questo.

Come bere antibiotici?

Sai quanto prendere gli antibiotici? - Non più di 7 giorni. Questo periodo è sufficiente per recuperare. Ogni compressa o capsula deve essere assunta con un bicchiere 0,5-1 di acqua bollita.

I preparati con sulfonamide preferiscono un ambiente alcalino: è meglio bere acqua minerale. Durante l'assunzione di antibiotici, si consiglia di consumare quanto più liquido possibile - fino a 3,5 litri al giorno.

I fan di caffè, tè, bevande gassate e latticini dovrebbero sopportare un intervallo di 1 ora dopo aver bevuto antibiotici.

I tannini nella loro composizione riducono l'attività degli antibiotici e l'infezione rimane a posto. Non c'è nulla da dire sull'alcol: è assolutamente impossibile prendere alcolici durante il trattamento.

In generale, leggi attentamente le istruzioni per l'uso, ti dico come una persona che è stata bruciata. In estate mi sono ammalato con la sinusite e il dottore mi ha prescritto un ciclo di antibiotici. Bene, io sono un farmacista e so tutto di loro, delle droghe. E non preoccuparti nemmeno di leggere l'annotazione.

In estate, nel caldo, mi piace molto bere un bicchiere di birra fredda e naturalmente durante la terapia antibiotica non l'ho bevuto, ma ora il corso è finito e ho bevuto un bicchiere con la coscienza pulita.

Quello che è iniziato qui, non puoi immaginare: tinnito, tachicardia, le mani tremano. E niente aiuta - né Korvalol né valeriana. Qualche ora dopo sono stato rilasciato. E nell'annotazione era scritto in bianco e nero di non prendere alcolici per altri cinque giorni dopo la fine del corso. Quindi qui!

Se vuoi saperne di più su come preservare la salute della tua famiglia, ti consiglio di guardare il video corso "Il sistema di salute dei bambini dalla A alla Z". Qui troverai preziosi suggerimenti su come comportarti durante una malattia, quali misure preventive adottare per mantenere una forte immunità.

Penso che tu ora capisca quanto sia importante l'alimentazione per l'efficacia del trattamento durante la malattia. Se non ti conformi a loro, l'assunzione di antibiotici viola solo la microflora, ma non uccide i batteri patogeni.

Non ignorare il parere dei medici e le istruzioni per i farmaci. Sono dati non per complicare la tua vita, ma per preservare la salute.

Se ti è piaciuto l'articolo, consiglia di leggerlo ai tuoi cari. Ci vediamo presto e sii sano!

È possibile combinare l'assunzione di antibiotici e latte?

Gli antibiotici durante la loro esistenza lunga quasi un secolo sono diventati fermamente stabiliti nelle nostre vite, salvandoci da molte infezioni e malattie mortali. Le malattie che prima erano considerate incurabili ora possono essere trattate praticamente senza complicazioni ed effetti negativi sul corpo. Ma affinché il farmaco funzioni in modo efficace, è necessario prenderlo correttamente: tener conto della sua compatibilità con altri medicinali e quelle bevande con cui laviamo il medicinale, ad esempio con il latte.

Quanto sono compatibili latte e antibiotici?

La compatibilità del latte e degli antibiotici suscita seri dubbi. Latte e prodotti caseari sono utili: questa verità è indiscutibile. E per migliorare l'effetto della pillola, molti credono che sia desiderabile berlo con un prodotto lattiero-caseario. Per molti farmaci, questo è vero. Ma è possibile bere un agente antibatterico con il latte?

Un antibiotico in questo senso è una droga piuttosto "capricciosa". Quando entra nello stomaco, reagisce al cibo e alla bevanda che è entrata nel corpo con essa. Pertanto, è importante seguire le regole prescritte nelle istruzioni e nei consigli del medico curante, come prendere gli antibiotici correttamente.

I medici raccomandano agli antibiotici di bere un bicchiere di acqua pulita e di mangiare cibo 2 ore dopo aver assunto il farmaco (se le istruzioni non contengono altre regole). Ma questi sono requisiti generali: ogni gruppo di farmaci in questa serie ha le sue caratteristiche e un programma per l'amministrazione.

Nota: non è vietato ripristinare la microflora intestinale durante l'assunzione di bevande a base di latte fermentato con agenti lattici e bifidobatteri, poiché il farmaco distrugge la microflora benefica contenuta nell'intestino.

Cosa succede se, dopo aver assunto gli antibiotici, continua a bere latte? Tutto dipende da quali farmaci specifici hai prescritto ea che ora prendono:

  1. Se il tempo di assumere antibiotici coincide con il momento del mangiare, allora il prodotto caseario può essere bevuto. Non ci saranno conseguenze negative: la medicina sarà assorbita e il calcio e altri componenti del latte miglioreranno la salute.
  2. Se il farmaco non è penicillina e tetraciclina e non è raccomandato l'uso durante i pasti, non deve essere bevuto con il latte. E il cibo stesso inibisce l'assorbimento del farmaco. Pertanto, se l'istruzione viene violata, il trattamento sarà più lungo.
  3. Non puoi bere prodotti caseari, kefir, mangiare la ricotta con farmaci penicillinici. In questo caso, il farmaco viene assorbito peggio e i batteri benefici muoiono ancora.
  4. Non è compatibile con le preparazioni di tetraciclina, i componenti attivi dell'antibiotico sono associati al calcio, contenuto nella bevanda a base di latte, e l'effetto del farmaco si riduce a zero.

Importante: latte con antibiotici nella maggior parte dei casi, non è pratico da usare. Lo stesso si può dire dei prodotti lattiero-caseari fermentati: è preferibile mangiare la ricotta, gli yogurt, i formaggi separatamente, poiché gli agenti antibatterici sono tra i farmaci più controversi. Ciò aiuterà un migliore assorbimento del farmaco e preserverà la microflora.

Cosa succede nel corpo, se bevi antibiotici con latte o latticini? Perché l'effetto della droga si indebolisce, quali sono le ragioni? Un composto insolubile è formato dal calcio contenuto nel latte e dal componente attivo dell'antibiotico - complesso, che non fornisce un effetto terapeutico ed è escreto dal corpo attraverso le urine e le feci. Le conseguenze sono trattamenti inutili che non porteranno il risultato desiderato. E 2 ore dopo o un'ora prima di prendere la medicina, bere bevande a base di latte senza alcun dubbio.

Antibiotici incompatibili con il latte

Con processi infiammatori gravi, è impossibile fare a meno degli antibiotici. Rimuovendo l'infiammazione, i farmaci antibatterici distruggono la microflora. I prodotti lattiero-caseari fermentati con lattico e bifidobatteri sono presi per ripristinarlo, ma non al momento di prendere il medicinale. La "bevanda bianca" è utile per lavare i farmaci che possono irritare la mucosa gastrica, ma non è in grado di legarsi alle proteine ​​del sangue e al calcio del latte.

Quali farmaci antibatterici non possono usare il latte?

  1. Gruppi di tetraciclina, perché il calcio è in grado di legarsi ai componenti di un farmaco, rendendolo inutile: precipita. E il caseinato di calcio non consente al farmaco di essere assorbito nel sangue.
  2. I gruppi di penicillina sono severamente controindicati a bere con i latticini.
  3. Con composti come l'azitromicina, che, con questa combinazione, vengono scarsamente assorbiti e la loro azione diventa molto più debole.
  4. L'uso simultaneo di latticini e antibiotici che agiscono sulle infezioni respiratorie e sessualmente trasmissibili non è auspicabile, poiché l'efficacia del farmaco diminuisce.

È importante selezionare i prodotti con competenza quando si assumono antibiotici e dieta, perché i farmaci agiscono sul tratto gastrointestinale. Il paradosso è che è possibile contenere antibiotici in prodotti alimentari destinati alla conservazione a lungo termine.

Nota: se l'alcol è presente nel sangue, l'effetto terapeutico dell'assunzione del farmaco si riduce a "no". Anche con un piccolo dosaggio di alcol, il farmaco cessa di agire. I bevitori dovrebbero astenersi dal prendere alcolici.

Opinione di persone che assumono antibiotici

Natalya, 35 anni: il bambino si ammalò e fu costretto a berla con una droga antibatterica, e mi diede da bere una bibita al frappè. Solo più tardi scoprì che era impossibile farlo: il bambino era malato, a lungo e duro. Probabilmente il farmaco non ha funzionato.

Irina, 40 anni: mi ammalo spesso, il corpo è debole e gli agenti antibatterici devono essere presi 2-3 volte l'anno. Mentre prendevano gli antibiotici vedevamo costantemente prodotti a base di latte fermentato con batteri dell'acido lattico, poiché la disbatteriosi è la più forte. Ma ha sempre mantenuto il divario tra queste sostanze incompatibili.

Boris, 39 anni: so che assumere antibiotici contemporaneamente ai latticini è uno spreco di tempo ed energia. E la salute non può essere ripristinata in questo modo. Ma dopo un'ora puoi bere latte quanto vuoi. Cioè, è necessario resistere a un certo periodo di miele prendendo queste sostanze respiratorie incompatibili.

Artem, 44 anni: puoi bere antibiotici solo con acqua. Si consiglia di bere un bicchiere d'acqua e farlo in piedi. Non vale il rischio di usarlo con altri prodotti, è meglio studiare attentamente le istruzioni. So che il latte contiene calcio, in grado di legarsi con i componenti del farmaco e precipitare.

Marina, 25 anni: Mio figlio beve antibiotici solo con latte. E poi ho letto che non è auspicabile farlo in relazione a questo gruppo di droghe. E il succo aspro non può bere. So che devi prendere solo con acqua a temperatura ambiente, altrimenti potrebbero esserci problemi. Ma le cause di questi problemi sono sconosciute a me.

Antibiotici nel latte

Abbiamo scoperto se è possibile bere due sostanze antagoniste allo stesso tempo. Ma si scopre che molti prodotti lattiero-caseari contengono già questo medicinale. Beviamo un bicchiere di latte, inconsapevoli del fatto che abbiamo preso una piccola parte del farmaco antibatterico.

La metà dei farmaci antibatterici prodotti su scala globale va ad alimentare il bestiame. Questo dà un rapido aumento di peso, una maggiore crescita dell'animale e porta profitti ai loro produttori. Allo stesso tempo, il risparmio sui feed è del 30%.

Contenenti antibiotici e latticini, dove cadono durante il confezionamento, aumentando così la sua durata. Pertanto, gli antibiotici nel cibo non sono un mito, ma la realtà di oggi. I preparati contenuti nella carne e nel latte entrano nel nostro corpo, sebbene nessuno lo abbia prescritto. E come risultato:

  • più lontano nel trattamento, la sensibilità agli antibiotici diminuisce,
  • l'immunità si indebolisce,
  • appaiono reazioni allergiche.

Nota: l'allergia è un problema serio della società moderna. Nel corso di 30 anni, il numero di persone che hanno una reazione allergica a diversi composti è raddoppiato. E la complicazione più comune dopo è l'asma bronchiale. Ma non vogliamo prendere queste malattie bevendo latte vaccino.

Come controllare il latte a casa?

Il contenuto di antibiotici nei prodotti lattiero-caseari è ammissibile in centesimi di millesimi di%, secondo GOST. Ma come fai a sapere se gli standard giusti sono soddisfatti o meno? Puoi controllare il latte a casa. Per fare questo, lasciare una piccola quantità di latte a temperatura ambiente, se non è acida fino al mattino, significa che il contenuto di sostanza antibatterica in esso supera la norma.

Esiste un test a casa per gli antibiotici nel latte. Puoi condurre il seguente esperimento, secondo la tecnologia di Gostovskoy. Con esso, è possibile determinare la presenza di sostanze antibatteriche. Sterilizzare i piatti e versare 100 ml di latte, aggiungere un cucchiaino di panna acida fresca. Se lo yogurt risulta, significa che i microrganismi "funzionano" e non ci sono inibitori (sostanze che inibiscono i processi).

A casa, è impossibile determinare la quantità di sostanze antibatteriche presenti nel latte. Per determinare la necessità di condurre test sugli antibiotici nel latte in laboratorio. Ma se una sostanza è contenuta in un prodotto, allora è già impossibile liberarsene. Dal momento che non sarai in grado di neutralizzare le sostanze antibatteriche rimuovendole dal prodotto, dovresti quindi rifiutare questo produttore di latte.

Alla nota: come verificare la presenza di sostanze non necessarie nel prodotto lattiero-caseario? Se a casa non è possibile ottenere prodotti lattiero-caseari (yogurt, yogurt), il prodotto è troppo saturo di sostanze che uccidono i batteri.

Esistono metodi di prova per questo gruppo di composti. Test per la determinazione degli antibiotici nel sensore di latte 4: questo è un metodo rapido che consente di identificare diversi antibiotici. Il latte crudo, secco o pastorizzato può essere analizzato. Il kit comprende strisce reattive per la presenza di un gruppo di sostanze antibatteriche. Anche per i test utilizzare il termostato incubatore. In un incubatore, le reazioni chimiche verificano la presenza di composti indesiderati nel latte.

Con l'incompatibilità del consumo simultaneo di latte e farmaci antibatterici è tutto più o meno chiaro. Ma per quanto riguarda il contenuto di antibiotici nel latte, richiede un'ulteriore verifica e monitoraggio della qualità dei prodotti. Un prodotto sano e ubriaco contenente il farmaco non porterà salute a noi o ai nostri figli.

algre

Divertiti

Vedremo

Ricordiamo la connessione tra farmaci e pasti solo quando il medico dice "prima" o "dopo" il pasto. E raramente qualcuno pensa con quali prodotti un particolare farmaco non è amichevole.

Per cominciare, come prendi la medicina: prima o dopo un pasto? Non esiste una singola regola, di solito le raccomandazioni sono riportate nell'annotazione del farmaco. Certo, ci sono farmaci che possono essere assunti indipendentemente dal cibo, e se non ci sono informazioni sull'assunzione del medicinale nelle istruzioni, allora è meglio prendere una pillola (medicina) mezz'ora prima di un pasto a stomaco vuoto, perché il farmaco assunto a stomaco vuoto ha una maggiore attività biologica, rispetto alla stessa droga, ma presa dopo aver mangiato, inoltre, l'interazione con il cibo e succhi digestivi può portare a cambiamenti nelle proprietà dei farmaci. Di solito prendono la maggior parte di antibiotici, tinture, tinture e decotti di piante medicinali.

Sebbene ci siano alcune eccezioni a questa regola. Dopo un pasto, dovresti assumere farmaci che irritano la mucosa gastrica: farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, metronidazolo, indometacina), ormoni steroidei, al fine di evitare effetti dannosi sul corpo di questi farmaci è meglio bere con latte, gelatina o brodo di riso. Aspirina è meglio assumere prima dei pasti e bere molta acqua o gelatina.

15 minuti prima di un pasto, dovresti assumere droghe stimolanti l'appetito e rimedi erboristici al collagene.

Durante i pasti (preferibilmente all'inizio) assumono farmaci che promuovono la digestione del cibo e degli enzimi digestivi, preparazioni multivitaminiche e complessi minerali.

L'effetto della droga ha un impatto non solo quando li beviamo e beviamo, ma ciò che mangiamo a colazione, pranzo e cena. E la quantità di cibo e la sua composizione sono particolarmente importanti. Ad esempio, la vitamina A viene assorbita più velocemente in una dieta ricca di grassi. Tale cibo è particolarmente raccomandato se è necessario aumentare l'assorbimento dei farmaci liposolubili. Questi includono: metronidazolo, farmaci per ridurre la coagulazione del sangue, tranquillanti. Ma vale la pena ricordare che il cibo grasso riduce l'efficacia degli agenti per il trattamento delle infezioni renali, e il cibo grasso e dolce riduce l'efficacia dei farmaci antielmintici.

Gli alimenti ricchi di proteine ​​interagiscono con l'isoniazide, un farmaco destinato alla cura della tubercolosi. Inoltre, questo medicinale non è influenzato nel modo migliore da cibi in salamoia, salati e acidi.

Ma la cosa più importante che devi sapere e ricordare è un elenco di quei prodotti con cui varie medicine non sono affatto combinate. Dopotutto, una tale "non-combinazione" può portare non solo alla perdita dell'attività biologica inerente al farmaco, ma, laddove è più pericoloso, all'emergere di una nuova attività biologica che non gli è peculiare e che ha forti proprietà tossiche per il corpo umano.

Quando chiedi ai pazienti quali prodotti non puoi combinare con i farmaci, sentirai più spesso: "Alcol!" Sì, certo, prendere la maggior parte dei farmaci richiede un completo rifiuto dell'alcool, ei tranquillanti sono i primi in questa lista. Grazie a detective, a mio parere, tutti conoscono la combinazione "criminale" di alcol con clonidina, portando ad un forte calo della pressione sanguigna, che spesso termina con la morte.

Ma riguardo al fatto che un simile effetto delle bevande alcoliche ha, e se preso insieme a farmaci così largamente usati come beta-bloccanti, si sa poco. Il numero di beta-bloccanti include farmaci assunti da pazienti ipertesi.

Inoltre, le bevande alcoliche riducono ulteriormente la coagulazione del sangue quando vengono assunte insieme a sostanze con attività anticoagulante. Gli anticoagulanti sono progettati per migliorare la circolazione cerebrale e sono spesso utilizzati dalle persone per un tempo molto lungo. Di conseguenza, una persona dimentica già che beve un potente farmaco e si concede di bere alcolici. Le conseguenze possono essere tragiche: sanguinamento ed emorragia.

Inoltre, l'alcol è assolutamente incompatibile con l'assunzione di farmaci antidiabetici e di insulina, poiché in questa combinazione porta al coma diabetico.

L'uso combinato di alcol, antibiotici e / o vitamine del gruppo B, C e acido folico porta all'incapacità di assimilare questi farmaci e, di conseguenza, al completo fallimento del trattamento.

Latte e latticini non dovrebbero essere usati insieme a molti antibiotici, poiché inattivano l'azione di questi farmaci. Gli antibiotici che non sono compatibili con il latte includono antibiotici della penicillina e gruppi di tetraciclina, poiché formano complessi chelati stabili con il calcio, che è presente nel latte in quantità molto elevate.

Un altro errore che spesso le persone fanno quando si combinano latte e droghe è usare il latte subito dopo aver preso l'aspirina. Si presume che il latte debba proteggere lo stomaco dagli effetti acidi dell'aspirina. Infatti, il latte affronta questo compito "con il botto" - l'aspirina è completamente inattiva e non può più svolgere il suo effetto terapeutico, ad esempio, per ridurre la temperatura.

I prodotti contenenti tiramina devono essere esclusi dalla dieta di persone che assumono antidepressivi (inibitori MAO), poiché è possibile un brusco aumento della pressione arteriosa, fino a una crisi ipertensiva e ictus. Si tratta di alimenti come formaggio, cioccolato, fagioli, banane, carni affumicate, fegato, avocado, oltre a birra, vino rosso e caffè.

Vale la pena notare che lo sviluppo di effetti collaterali dalla combinazione sbagliata di antidepressivi e alimenti è molto comune. Il fatto è che le persone che fanno uso di antidepressivi raramente si sentono male, perché nella maggior parte dei casi sono giovani e fisicamente sani, e quindi le raccomandazioni degli specialisti sulla necessità di aderire a una dieta rigorosa sono semplicemente ignorate.

Pompelmo - molto utile, ma allo stesso tempo può essere mortale! Il mondo rabbrividì dopo la storia di un uomo che morì presumibilmente da un'overdose di liprimar, un mezzo popolare per abbassare il colesterolo. Durante l'inchiesta, si è scoperto che non era colpa del farmaco per questo, il paziente era stato trattato con questo farmaco per molti anni, e i problemi sono iniziati quando è diventato dipendente da succo di pompelmo appena spremuto e bevuto ogni giorno per 2-3 tazze. Di conseguenza, è morto per insufficienza renale grave.

Il succo di pompelmo aumenta drasticamente l'assorbimento di molti farmaci dall'intestino e parte del farmaco, che in precedenza passava attraverso il tratto digestivo in transito, non veniva assorbito, inizia a digerire e ad accumularsi.

Il succo di pompelmo può causare un sovradosaggio di farmaci per il trattamento di malattie cardiache e ipertensione, antibiotici, ormoni e molti altri farmaci.

Un effetto simile, cioè, di potenziamento eccessivo del farmaco, l'effetto del pompelmo ha in combinazione con immunosoppressori, antibiotici del gruppo eritromicina, alcuni farmaci antitumorali e il Viagra.

È noto che i prodotti contenenti caffeina non possono essere combinati con vari stimolanti. Tuttavia, questo non è tutto.

Il caffè non è raccomandato per essere combinato con contraccettivi orali e, stranamente, con sedativi, dal momento che un tale cocktail può facilmente portare a sovrastimolazione e insonnia.

Per quanto riguarda il tè, il suo uso dovrebbe essere limitato quando si assumono farmaci. Il fatto è che il tannino presente nel tè ha la capacità di inibire l'azione di quasi tutte le droghe. Certo, è improbabile che riesca a eliminare completamente il tè dalla dieta, ma non prendere la medicina con il tè è un compito abbastanza fattibile.

Il caffè (e talvolta il tè e le bevande caffeinate contenenti caffeina come la cola) aumentano l'effetto della teofillina (un farmaco per espandere i bronchi) e dell'insulina, causando l'overdose a dosi normali, indeboliscono l'effetto della penicillina e dell'eritromicina, inibiscono l'assorbimento del ferro dalle droghe, indeboliscono effetti di aloperidolo e altri antipsicotici.

Succhi e bibite non sono raccomandati per essere combinati con molti farmaci. Quindi è importante ricordare che il succo di mirtillo non è compatibile con gli anticoagulanti utilizzati per assottigliare il sangue, poiché tale combinazione può facilmente portare a sanguinamento interno e morte.

Tutti i succhi di agrumi non possono essere utilizzati insieme all'aspirina, poiché ciò causa una grave irritazione della mucosa gastrica.

Quando si assumono farmaci per l'ipertensione, si deve fare attenzione con aronia o succo di fragola, altrimenti si può vedere una pressione sanguigna troppo bassa sul tonometro. Il fatto è che questi doni della natura contengono sostanze che promuovono l'espansione dei vasi sanguigni.

Alcune parole sull'acqua minerale. È severamente sconsigliato bere le compresse con acqua minerale o soda normale. Sia l'acqua minerale che il biossido di carbonio contenuti nella soda possono modificare l'acidità della preparazione e le sue proprietà.

I succhi riducono l'attività degli antibiotici, ma fanno shpy e aumentano le proprietà tossiche dei farmaci antifungini.

Bevande gassate e succhi di frutta sono incompatibili con farmaci che riducono l'acidità del succo gastrico - antibiotici, sedativi, farmaci anti-infiammatori e anti-ulcera, perché, in primo luogo, l'acidità del succo gastrico diminuisce, e in secondo luogo, l'effetto delle droghe stesse è indebolito..

Se si assumono complessi multivitaminici e integratori di ferro con succhi, la loro digeribilità migliora soltanto.

A prima vista, verdure, frutta e bacche sembrano essere completamente innocui, ma in realtà rappresentano una considerevole minaccia per il corpo. Ad esempio, ravanelli, ravanelli, cavoli, lattuga verde contengono sostanze che possono ridurre l'azione degli ormoni tiroidei. Se si prescrivono anticoagulanti (farmaci che prevengono la formazione di coaguli di sangue), allora è indesiderabile mangiare verdure verdi (acetosa, spinaci, broccoli, ecc.), Che sono così ricchi di vitamina K, che promuove la coagulazione del sangue.

Ma i farmaci per il trattamento e la prevenzione dell'aterosclerosi, al contrario, sono "amichevoli" con verdure, frutta e bacche. Se includi barbabietole, carote, cavoli, rape, cetrioli e pomodori nella tua dieta quotidiana, non puoi preoccuparti della rapida eliminazione dal corpo del colesterolo in eccesso o del suo assorbimento.

Ora sui singoli gruppi di farmaci:

Gli antibiotici non possono essere combinati con prodotti caseari. Il calcio contenuto in essi lega una parte significativa dei farmaci, di conseguenza, passa attraverso il tubo digerente senza essere assorbito.

Molti degli antibiotici non "amano" non solo il latte, ma anche i succhi di frutta, i succhi, la soda, il vino secco e tutti i piatti cucinati con aceto.

Gli antidepressivi non "digeriscono" l'alcol, specialmente vino rosso, latticini, formaggi, carne, pesce, salsicce, fagioli, cioccolato, caffè, fegato, pomodori, caviale, cibo in scatola, soia, banane. Eliminando i farmaci contro la depressione e assumendo questi prodotti, si rischia di avere una grave crisi ipertensiva.

Il paracetamolo è molto pericoloso da abbinare al bere. Categoricamente non puoi cercare di alleviare il loro mal di testa da sbornia. Molti di loro hanno pagato il fegato e sono andati in un altro mondo.

Inoltre, molte aziende fabbricano questo medicinale e le modifiche basate su esso sotto vari nomi: efferalgan, fervex, coldrex, tera-influenza, ecc. Il paracetamolo si trova nella maggior parte degli antidolorifici e dei farmaci anti-influenzali. La gente pensa che si tratti di farmaci diversi, che creano una miscela e, di conseguenza, un'overdose di paracetamolo. In Europa e in America, è al primo posto nel numero di morti.

I rimedi omeopatici non sono "amichevoli" con caffè, alcool, tè alla menta e piatti contenenti spezie. Durante il trattamento presso un omeopata (tuttavia, in qualsiasi altro modo) vale la pena abbandonare completamente il fast food e i prodotti contenenti sostanze aromatizzanti e coloranti.