Chesnachki.ru

Cibo

Ciao miei cari visitatori!

C'è qualcuno tra voi che non ha mai usato gli antibiotici nelle loro vite? Mi sembra che molti di noi abbiano incontrato questo tipo di medicina durante l'infanzia.

A volte beviamo queste pillole senza pensare a cosa sono combinati. Ma dipende da quanto sarà efficace il trattamento. Cosa non può mangiare assumendo antibiotici? Sono pronto a rispondere a questa domanda.

Che cosa sono gli antibiotici dannosi?

La maggior parte di noi sottovaluta il pericolo per il corpo, che sono gli antibiotici. Non solo influenzano negativamente il fegato, ma uccidono anche la microflora benefica dello stomaco e dell'intestino.

Tuttavia, per curare una malattia causata da batteri patogeni, dobbiamo prenderli. Pertanto, il nostro compito è di stimolare l'azione degli antibiotici, in modo che la malattia sia più probabile che vada via, e non dovremo essere trattati di nuovo.

Ma c'è un altro problema: dysbacteriosis dopo l'assunzione del farmaco.
È possibile "popolare" il tratto gastrointestinale con batteri benefici dopo che è stata completata la terapia antibiotica? Certo

La farmacia vende prebiotici speciali, che contengono lacto e bifidobatteri per ripristinare la microflora.

Alcuni lettori ritengono che i prodotti a base di acido lattico siano estremamente utili per il tratto digestivo. Deve deludere: quando si assumono antibiotici, l'effetto può essere invertito. È meglio prestare attenzione al cibo durante il periodo di malattia.

Anche sui benefici e sui rischi degli antibiotici, puoi leggere più dettagliatamente nel mio articolo.

Menu durante la malattia

Ti sei mai chiesto perché ai bambini piace essere così tanto malato? Ricorda te stesso durante l'infanzia: non solo l'attenzione degli adulti, ma anche l'abbondanza di chicche sul tavolo ammorbidisce tutti gli aspetti negativi della malattia.

Infatti, durante la malattia c'è motivo di concedersi delle prelibatezze. Si consiglia di includere i seguenti prodotti nel menu paziente:

  • carne magra (tacchino, vitello, pollo, carne di coniglio);
  • pesce di qualsiasi varietà, zuppa di pesce;
  • caviale;
  • verdure e frutta;
  • frutti di bosco;
  • succhi (in particolare mela, arancia, fragola, pesca).

Carne e pesce sono ricchi di proteine ​​animali che stimolano l'attività degli antibiotici. È meglio mangiare questi cibi in umido, bolliti o al vapore. Dimentica la carne fritta: non aggiungerà benefici al corpo.

Anche il microonde non è adatto alla cottura: rende le proteine ​​meno nutrienti. Si consigliano circa 200-250 g di pesce o carne al giorno.

Verdure e frutta aiutano a ripristinare la microflora persa dopo l'uso di antibiotici. Il leader in questa lista è crauti. Inoltre, contiene molta vitamina C, che contribuisce alla lotta contro le infezioni.

Poiché la maggior parte dei raffreddori si verificano in inverno, è difficile trovare frutta e verdura fresca.

Mangia i limoni: cucina la zuppa con lui, metti il ​​tè. Un giorno si consiglia di mangiare almeno 1 limone.
Tuttavia, anche con gli agrumi, ti consiglio di fare attenzione. Leggere attentamente le annotazioni sul farmaco, con le sostanze che è combinato.

Molti mezzi moderni si disintegrano in un ambiente acido, così che mentre si assumono antibiotici e agrumi, può verificarsi un effetto inverso.

Non mi piacciono gli antibiotici e i latticini. Inoltre, kefir, yogurt, yogurt non è la migliore prevenzione della disbiosi, come molti pensano.

Sono "non nativi" per i nostri batteri del corpo. Quindi è preferibile non abusare del latte durante la malattia e soprattutto non bere i loro farmaci.

Qual è il trattamento della dysbacteriosis? L'opzione migliore è prebiotici, verdure e frutta, miei cari lettori! La cellulosa stimola la digestione, mentre i prebiotici lo aiuteranno in questo.

Come bere antibiotici?

Sai quanto prendere gli antibiotici? - Non più di 7 giorni. Questo periodo è sufficiente per recuperare. Ogni compressa o capsula deve essere assunta con un bicchiere 0,5-1 di acqua bollita.

I preparati con sulfonamide preferiscono un ambiente alcalino: è meglio bere acqua minerale. Durante l'assunzione di antibiotici, si consiglia di consumare quanto più liquido possibile - fino a 3,5 litri al giorno.

I fan di caffè, tè, bevande gassate e latticini dovrebbero sopportare un intervallo di 1 ora dopo aver bevuto antibiotici.

I tannini nella loro composizione riducono l'attività degli antibiotici e l'infezione rimane a posto. Non c'è nulla da dire sull'alcol: è assolutamente impossibile prendere alcolici durante il trattamento.

In generale, leggi attentamente le istruzioni per l'uso, ti dico come una persona che è stata bruciata. In estate mi sono ammalato con la sinusite e il dottore mi ha prescritto un ciclo di antibiotici. Bene, io sono un farmacista e so tutto di loro, delle droghe. E non preoccuparti nemmeno di leggere l'annotazione.

In estate, nel caldo, mi piace molto bere un bicchiere di birra fredda e naturalmente durante la terapia antibiotica non l'ho bevuto, ma ora il corso è finito e ho bevuto un bicchiere con la coscienza pulita.

Quello che è iniziato qui, non puoi immaginare: tinnito, tachicardia, le mani tremano. E niente aiuta - né Korvalol né valeriana. Qualche ora dopo sono stato rilasciato. E nell'annotazione era scritto in bianco e nero di non prendere alcolici per altri cinque giorni dopo la fine del corso. Quindi qui!

Se vuoi saperne di più su come preservare la salute della tua famiglia, ti consiglio di guardare il video corso "Il sistema di salute dei bambini dalla A alla Z". Qui troverai preziosi suggerimenti su come comportarti durante una malattia, quali misure preventive adottare per mantenere una forte immunità.

Penso che tu ora capisca quanto sia importante l'alimentazione per l'efficacia del trattamento durante la malattia. Se non ti conformi a loro, l'assunzione di antibiotici viola solo la microflora, ma non uccide i batteri patogeni.

Non ignorare il parere dei medici e le istruzioni per i farmaci. Sono dati non per complicare la tua vita, ma per preservare la salute.

Se ti è piaciuto l'articolo, consiglia di leggerlo ai tuoi cari. Ci vediamo presto e sii sano!

Dieta quando si assumono antibiotici

Descrizione al 04/01/2018

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 2 settimane
  • Termini: 14-21 giorni
  • Costo dei prodotti: 1500-1600 rubli. a settimana

Regole generali

L'uso diffuso di antibiotici nel trattamento di un certo numero di malattie può migliorare significativamente l'efficacia della terapia in generale e, in alcuni casi, la terapia antibiotica è il principale e solo il metodo efficace di trattamento. Tuttavia, la disponibilità della loro acquisizione nella rete di farmacie, la mancanza di consapevolezza delle possibili complicanze e le regole per la loro ammissione contribuisce allo sviluppo di forme resistenti di microrganismi, alterata microbiocenosi intestinale (disbiosi) e lo sviluppo di condizioni associate agli antibiotici (diarrea associata agli antibiotici / colite associata ad antibiotico).

Il termine dysbacteriosis intestinale significa una sindrome clinica e di laboratorio causata da un cambiamento qualitativo / quantitativo nella composizione della microflora intestinale con lo sviluppo di disturbi gastrointestinali, disturbi metabolici e una diminuzione dello stato immunitario. Allo stesso tempo, il normale paesaggio microbico viene sostituito da microrganismi patogeni / patogeni condizionatamente (lattobacilli, E. coli, Klebsiella, streptococchi, enterococchi, stafilococchi, Proteus, funghi simili ai lieviti).

La dysbacteriosis intestinale, a sua volta, modifica in modo significativo la composizione dell'ambiente interno dell'intestino tenue / piccolo, sconvolge i meccanismi del processo digestivo, danneggia la parete intestinale, contribuendo allo sviluppo di carenze di micronutrienti nel corpo.

La correzione della disbiosi intestinale e il trattamento delle condizioni associate agli antibiotici causate dall'assunzione di antibiotici includono:

  • Interruzione di antibiotici
  • Correzione della microflora intestinale compromessa mediante l'assegnazione di probiotici / prebiotici.
  • Ripristino delle alterazioni delle funzioni intestinali e del bilancio idrico ed elettrolitico nel corpo.

Dato il problema delle condizioni associate agli antibiotici, in primo luogo, quando si assumono antibiotici, è importante creare condizioni per prevenire lo sviluppo della disbiosi intestinale e ottenere il massimo effetto terapeutico dal loro ricevimento, che è facilitato dalle regole di somministrazione e dieta quando si assumono antibiotici.

Prima di tutto, va notato che i componenti costitutivi del cibo (grassi, proteine ​​e carboidrati) vengono digeriti in modo diverso nel tratto gastrointestinale e influenzano l'assorbimento degli antibiotici, influenzando in tal modo la loro concentrazione nella circolazione generale e, di conseguenza, la loro efficacia.

Prima di tutto, un alto contenuto nella dieta dei grassi (vegetali compresi) mentre si assumono antibiotici riduce la produzione di succo digestivo nello stomaco e la peristalsi. Allo stesso tempo, la velocità di assorbimento nell'intestino tenue diminuisce. E prendere un numero di farmaci (5-NOK, Furagin) non è raccomandato per essere combinato con prodotti grassi (burro, panna acida, panna, formaggi).

Nel processo di digestione, gli alimenti contenenti proteine ​​sono suddivisi in amminoacidi che, se sono troppo alti, si accumulano nell'intestino crasso, il che intensifica i processi di decomposizione e contribuisce alla decomposizione della composizione della flora microbica. Pertanto, l'assunzione di farmaci sulfanilamide (Sulgin, Biseptol, Sulfadimethoxine) non è raccomandata con un contenuto eccessivo nella dieta di carne, formaggio, pesce, legumi.

Tuttavia, alcuni preparati della serie nitrofuran (Furazolidone, Furagin, Furadonin), pur limitando il cibo bianco, perdono la loro efficacia terapeutica. Pertanto, non è raccomandata una forte restrizione delle proteine ​​nella dieta.

Gli alimenti a base di carboidrati, specialmente quelli assunti in eccesso, rallentano lo svuotamento gastrico, esponendo così gli antibiotici assunti a effetti eccessivi del succo gastrico, con la conseguenza che perdono la loro attività e il loro assorbimento nell'intestino tenue rallenta. Ciò è particolarmente vero durante l'assunzione di sulfonamidi, macrolidi e cefalosporine.

Inoltre, è importante considerare che:

  • Si sconsiglia l'uso di ampicillina / eritromicina con succhi di frutta / verdura appena preparati e purè di patate, pomodori, agrumi, ribes rosso, poiché i loro acidi organici costituenti bloccano la loro attività.
  • Gli antibiotici tetracicline (Doxiciclina, Tetraciclina, Unidox, Lincomicina) non possono essere combinati con l'assunzione di latte, kefir, fiocchi di latte, salsicce affumicate.
  • Etazol, Sulfalen, Sulfadimezin e Biseptol non sono raccomandati per essere presi con frattaglie, spinaci, verdure a foglia verde, latticini / prodotti a base di cereali, uova, formaggio, cavoli, mirtilli rossi, noci.
  • β-lattamici (beta-lattamici): cefalosporine, penicilline, carbapenemi, monobactam, o le loro combinazioni vengono distrutte quando latte, yogurt, succo di frutta, dolci sono usati insieme.
  • L'assorbimento di antibiotici può ridurre / rallentare l'assunzione di prodotti con effetto lassativo (barbabietole, prugne, alghe).

Inoltre, alcuni alimenti possono ridurre in modo significativo o addirittura bloccare l'attività antimicrobica degli antibiotici. Così i latticini ricchi di calcio assunti con antibiotici tetraciclini riducono drasticamente il loro effetto terapeutico. Il latte è anche incompatibile con nitrofuranta e ampicillina.

Quando si assumono oleandomicina, polimixina, claritromicina, ferro e magnesio ioni contenuti in grandi quantità nella crusca di frumento, sottoprodotti della carne, fagioli, farina d'avena, miglio, grano saraceno, piselli, frutta secca, combinati con componenti di antibiotici, formano complessi chimici difficilmente solubili.

Quando si assumono sulfonammidi, non è consigliabile includere negli alimenti dietetici (uova, sottoprodotti della carne, formaggio, mirtilli rossi, mirtilli rossi, asparagi, spinaci, noci, cavoli) contenenti grandi quantità di acido folico / benzoico, poiché riducono la loro solubilità, che contribuisce alla deposizione di cristalli in formazione delle vie urinarie / dei reni e dei conglomerati.

È severamente vietato combinare gli antibiotici con l'alcol, poiché il rischio di effetti collaterali e reazioni come arrossamento del viso, nausea, vomito, abbassamento della pressione sanguigna, aumento tachicardico bruscamente.

Naturalmente, pur osservando i principi di una dieta equilibrata, la prescrizione di antibiotici non dovrebbe cambiare in modo significativo la dieta abituale, tuttavia, è necessario tener conto delle peculiarità della nutrizione quando si assumono.

Considerando l'effetto del cibo sull'efficacia degli antibiotici, è necessario leggere attentamente le istruzioni per i farmaci e prenderli nel periodo strettamente raccomandato (ad esempio, un'ora prima dei pasti o 2 ore dopo i pasti). In caso contrario, il loro assorbimento rallenta e il periodo per raggiungere la concentrazione desiderata viene allungato o la concentrazione richiesta del farmaco nel sangue non viene raggiunta affatto. Si consiglia di bere 70-100 ml di acqua potabile bollita / non gassata per bere antibiotici (capsule, compresse, confetti).

La nutrizione dopo l'assunzione di antibiotici, specialmente con il loro uso a lungo termine, nel caso di disbiosi intestinale dovrebbe essere piena, sia nella componente energetica della dieta, sia nel contenuto di macro / micronutrienti alimentari. I prodotti alimentari che sono aggressivi per l'autoflora intestinale sono esclusi dalla dieta sottoprodotti (fegato, cervello, reni), pesce / carne in scatola, prodotti a base di carne semilavorati, grassi animali refrattari, carne di maiale, agnello, pasta di farina morbida, verdure in scatola, legumi, condensati / latte intero, dolci, yogurt, cioccolato, gelato, pasticceria cremosa, frutta dolce, bevande gassate, alcool.

La dieta è arricchita con prodotti che hanno un "effetto prebiotico", stimolando la crescita di autoflora intestinale e prodotti contenenti fibra alimentare in grandi quantità (cereali e prodotti a base di grano saraceno, mais, grano, segale, lenticchie, miglio e alcuni ortaggi / frutta - carciofo, carota, Topinambur, zucchine, cavoli, zucca, frutta fresca non zuccherata, succhi di frutta / verdura in scatola, banana), perché le proprietà antibatteriche di questi prodotti stimolano reazioni immunobiologiche e inattivano i batteri esotossine.

Puoi anche preparare preparati prebiotici a base di lattulosio (Duphalac, sciroppo di lattulosio, Lactusan, Portalac, Prelax, Romfalak, Inulin, Eubikor, Hilak forte e altri). La dieta comprende varietà dietetiche di carne / pesce, noci, prodotti caseari, in particolare koumiss di cavalla (mucca), oli vegetali, noci. I pasti dovrebbero essere frazionari e il più diversi possibile.

I latticini sono inclusi nella dieta.

Il ripristino della composizione qualitativa / quantitativa della microflora intestinale si ottiene prescrivendo i probiotici. I probiotici includono farmaci contenenti microrganismi vivi che, se assunti in dosi adeguate, causano un miglioramento della salute dell'ospite. I meccanismi dell'azione protettiva dei probiotici di vario tipo si riducono alla formazione di sostanze antimicrobiche inibenti (batteriocine, acidi organici, perossido di idrogeno). L'azione dei probiotici è svolta da:

  • Concorrenza con microflora patogena / condizionatamente patogena nella cavità intestinale.
  • Creazione di una barriera protettiva a livello dell'epitelio intestinale.
  • Manifestazioni degli effetti immunomodulatori a livello dell'immunità intestinale.

La dieta dopo gli antibiotici per pulire il corpo durante lo sviluppo della diarrea associata agli antibiotici / della colite associata agli antibiotici è determinata principalmente dal tipo di dispepsia intestinale. Con la prevalenza dei processi di fermentazione (fermentazione degli zuccheri con formazione di acqua, gas e acido acetico), a causa dell'uso di una maggiore quantità di prodotti contenenti carboidrati facilmente digeribili, la crescita / riproduzione dell'autoflora intestinale viene soppressa e viene stimolata la riproduzione / crescita di microrganismi aerobici.

Per ridurre l'intensità dei processi di fermentazione, la dieta viene regolata in direzione di:

  • Riduzione nella dieta di carboidrati semplici a 180-200 g (dolci - marmellata, marmellata, zucchero, miele, caramelle, semolino, purè di patate, gelatina su amido, frutta dolce, muffin, frutta secca).
  • Eccezioni alla dieta di prodotti che provocano una maggiore formazione di gas (latte, legumi, banane, uva, mele dolci, cetrioli, avena, cavoli, bevande gassate) e contenenti una grande quantità di oli essenziali (cipolle, funghi, ravanelli, spinaci, ravanelli, acetosella, rape, aglio).
  • Restrizioni sui prodotti che contengono molte fibre alimentari - prodotti da forno con crusca, legumi, frutta / verdura cruda, cavoli, noci.
  • Aumento della dieta di alimenti contenenti proteine ​​(110-120 g / giorno) grazie all'uso di carne / pesce bollito, omelette proteiche, grano saraceno e farina d'avena.

Nella grave dispepsia putrida, il cui sviluppo si manifesta sullo sfondo di una predominanza significativa nella dieta di alimenti proteici che favoriscono la crescita della microflora intestinale, causando putrefazione con la formazione di metano, idrogeno solforato, indolo e metil mercaptano, irritando la mucosa intestinale.

Per sopprimere i processi putrefattivi, la dieta viene regolata in direzione di:

  • 1 digiuno quotidiano con l'uso di camomilla / brodo di rosa selvatica, tè verde.
  • Restrizioni nella dieta delle proteine ​​a 50 g (riduzione del consumo di carne, formaggio, pesce, legumi, ricotta, uova, noci, cereali e grassi a 40 g). Allo stesso tempo, il contenuto di carboidrati nella dieta aumenta a 400-450 g, principalmente a causa di prodotti (verdure crude) ricchi di fibre alimentari. Si raccomanda di condurre giorni di digiuno con una dieta vegetariana.
  • Introduzione alla dieta dei prodotti a base di latte fermentato (acidofilo, kefir, yogurt, ryazhenka) contenenti fattori bifidogenici.

Con una tendenza alla costipazione sullo sfondo della disbatteriosi, la dieta viene regolata in direzione dell'inclusione nella dieta di cibi che aumentano la peristalsi intestinale, i prebiotici e la restrizione dei prodotti che ostacolano il processo dei movimenti intestinali. A tal fine, la dieta comprende prodotti contenenti:

  • Acidi organici - bevande a base di latte fermentato, verdure in salamoia / sott'aceto, frutta acida e succhi di frutta, bevande alla frutta.
  • Fibra alimentare - verdure crude, legumi, pane integrale, crusca, frutta secca, frutta secca, cereali integrali.
  • Zucchero - sciroppi, zucchero di canna, piatti dolci, miele, marmellata, marmellata.
  • Snack bar salati, verdure salate, pesce.
  • Bevande contenenti anidride carbonica.
  • Carne con tessuto connettivo.
  • Grassi (panna acida e panna), usati a stomaco vuoto in grandi quantità, tuorli d'uovo.

In assenza di controindicazioni per stimolare l'intestino, si raccomanda di mangiare piatti freddi a stomaco vuoto - okroshka, zuppa di barbabietola, aspic, soda refrigerata, gelato. Di conseguenza, i prodotti che rallentano il processo di svuotamento dell'intestino - piatti caldi, pere, pasta, zuppe mucose, cioccolato, cacao, gelatina, caffè nero, tè forte e melograno sono esclusi dalla dieta.

La pulizia del corpo delle tossine prodotte con microflora intestinale patogena / patogena condizionatamente, è ottenuta mediante l'uso di almeno 2,5 litri / giorno di fluido libero. Con una diarrea associata agli antibiotici di lunga durata, per mantenere l'equilibrio idrico ed elettrolitico, la somministrazione orale di Glucosolan, Regidron, Oralit è raccomandata per 10-14 giorni.

Prodotti consentiti

Le basi della dieta per la disbatteriosi associata agli antibiotici sono:

  • Zuppe su pesce magro / brodo di carne con aggiunta di cereali, carne grattugiata, polpette di carne e una piccola quantità di verdure.
  • Secchi / Pane bianco o cracker di ieri.
  • Varietà dietetiche di carne rossa (manzo, vitello), pollo, coniglio in forma bollita.
  • Farinata di farina d'avena e semole di grano saraceno e riso bianco con burro aggiunto.
  • Pesci varietà "bianche" a basso contenuto di grassi, al vapore o bollite.
  • Bevande e prodotti a base di latte acido (latte acidofilo, koumiss, kefir, ryazhenka, yogurt bianco, fiocchi di latte).
  • Verdura / frutta (carciofo, carota, topinambur, zucchine, cavoli, zucca, frutta fresca non zuccherata, banana, mele crude in forma sfilacciata o sotto forma di salsa di mele).
  • Prodotti / piatti che hanno un effetto astringente: gelatina di spine, mirtilli, pere, mele cotogne, sanguinelli, sorbo, cachi, ciliegie e bevande alla frutta.
  • Tè alle erbe, decotto di rosa canina, infuso di corniolo essiccato, mirtilli, ciliegi d'uccello, tè verde / nero forte, succhi di frutta / verdura in scatola, acqua minerale non gassata.

Regole antibiotiche

Gli antibiotici non saranno in grado di superare presto la malattia: le persone sono così abusate da questi farmaci che annullano i loro effetti terapeutici. Recentemente, questa conclusione è stata fatta da scienziati americani, sono supportati da medici in molti paesi. La situazione è davvero così critica e come trattare adeguatamente con agenti antibatterici per non danneggiare il tuo corpo, ha detto Yuriy Gavalko, ricercatore presso il laboratorio di gerodietica dell'Istituto statale di gerontologia intitolato a DF Chebotaryov dell'Accademia nazionale delle scienze mediche.

Ciò che minaccia l'auto

Molte persone prescrivono gli antibiotici da soli. Non appena la gola si fece male, apparve un colpo di tosse, un naso che cola, andarono immediatamente in farmacia a comprare agenti antibatterici. Con cosa minaccia?

"Prima di tutto, curare un raffreddore con farmaci antibatterici è impraticabile, dopotutto non esistono antibiotici capaci di uccidere i virus, quindi un tale farmaco per l'influenza o il raffreddore è un onere aggiuntivo per tutti i sistemi corporei", afferma Yuri Gavalko. la temperatura del giorno non diminuisce, è possibile sospettare che l'infezione batterica sia anche collegata, poiché i virus indeboliscono molto il sistema immunitario, in questo caso il medico può prescrivere antibiotici al paziente, ma è possibile prescrivere farmaci antibatterici Paraty non dovrebbe essere, perché il loro apporto incontrollato può seriamente danneggiare la salute, compresa l'insorgere di batteri resistenti e disbatteriosi.Il pericolo di automedicazione con antibiotici è anche indicato dal fatto che sono disponibili solo su prescrizione nei paesi dell'UE. "

Chiaramente secondo lo schema

Spesso questo accade: i pazienti a cui vengono prescritti antibiotici li prendono per diversi giorni e poi, non appena la loro salute migliora, interrompono il trattamento. Il medico avverte che così facendo puoi seriamente danneggiare la tua salute.

Se il paziente inizia ad assumere antibiotici, deve assolutamente bere tutti gli alimenti (se sei allergico al farmaco, dovresti consultare un medico in modo che possa prescrivere un altro antibiotico). Anche se dopo uno o due giorni lo stato di salute migliora, il corso del trattamento con antibiotici non può essere fermato, altrimenti i batteri che non sono morti (in due o tre giorni è impossibile distruggere tutti gli agenti patogeni), questo antibiotico non sarà sensibile in futuro. Inoltre, i microrganismi sopravvissuti trasmetteranno informazioni ad altri batteri patogeni su come combattere il farmaco antibatterico. Di conseguenza, appariranno i cosiddetti batteri multi-resistenti che non temono un singolo antibiotico.

Un ciclo interrotto di terapia antibiotica ha altri effetti negativi. Ad esempio, prendere cloramfenicolo, che è spesso preso in disturbi intestinali. Se non viene preso correttamente (uno o due giorni), allora è pericoloso non solo dalla comparsa di batteri resistenti, ma anche da possibili malattie del sangue (leucemie).

Inoltre, non provare a regolare la dose del farmaco (ad esempio, non bere l'intera pillola, ma metà per evitare effetti collaterali). Se usati in piccole dosi, i batteri non muoiono, ma al contrario si induriscono. È severamente vietato saltare il farmaco, il medicinale deve essere bevuto chiaramente secondo lo schema stabilito dal medico.

Protezione e recupero

Cosa fare per evitare la disbiosi durante l'assunzione di antibiotici?

"Un antibiotico uccide tutti i batteri presenti nel corpo (compresi quelli benefici).Dopo la morte della microflora intestinale benefica, si verifica una disbatteriosi.Tutti i sintomi principali sono disagio, fastidio all'addome, feci alterate, intolleranza ad alcuni alimenti (che non è mai accaduto prima ), reazioni allergiche Pertanto, dal primo giorno di terapia antibiotica, è necessario assumere probiotici (sostanze che proteggono la microflora benefica del tratto gastrointestinale). A tal fine, raccomandiamo il paziente "Lin Es. "Ma va ricordato che ci dovrebbe essere un intervallo di almeno due ore tra l'assunzione di antibiotici e probiotici, cioè, Linex viene assunto 2-2,5 ore dopo il farmaco antibatterico.Allo stesso tempo, anche i prebiotici dovrebbero essere presi ( che aiutano i probiotici a lavorare in modo che non passino attraverso l'intestino durante il trasporto.Questo può essere il farmaco "lattulosio", che dovrebbe essere consumato 30 ml al mattino a stomaco vuoto 30 minuti prima di un pasto ", risponde il dottore.

Va inoltre ricordato che la terapia antibiotica standard di solito dura da due a tre settimane. E per ripristinare la normale microflora intestinale, il corso dei probiotici dovrebbe essere tre volte più lungo. Alla fine di assumere antibiotici invece di "Linex", che è un farmaco piuttosto costoso, puoi prendere dei probiotici più semplici. Ad esempio, capsule di yogurt, che sono venduti in farmacia.

I prodotti a base di latte fermentato contribuiranno a ripristinare la microflora intestinale, in quanto contengono batteri benefici per l'uomo.

"Kefir, ryazhenka, yogurt, Narine sono prodotti medicinali, ma va ricordato che non si conservano yogurt con una lunga durata utile, ma cucinati a casa, per fare questo, prendere il latte fatto in casa, far bollire per cinque minuti, raffreddare leggermente, in modo che sia Caldo, aggiungono kefir o fermenti di yogurt, che vengono venduti nei supermercati, nelle farmacie e nei negozi di latticini, e poi messi in un luogo caldo. Un prodotto sano è pronto in un giorno ", consiglia Yuriy Gavalko.

Dovresti anche ricordare che usiamo gli antibiotici non solo sotto forma di farmaci: i conservanti chimici (gli stessi antibiotici) vengono aggiunti a quasi tutti i prodotti venduti nei negozi. Tale cibo ha un effetto dannoso sulla microflora intestinale. Soprattutto la "chimica" in salsicce, carne, prodotti semilavorati, è nelle verdure e nella frutta. Pertanto, è necessario seguire le seguenti regole. La carne di un negozio o di un bazar deve essere bollita per 30 minuti, quindi versare il brodo e aggiungere acqua nuova. Verdure e frutta immergere per due ore in acqua fredda (pesticidi, nitrati e altre sostanze nocive vengono lavate). E da salsicce, balyk e altre carni affumicate dovrebbero essere abbandonati del tutto.

È importante Lavare gli antibiotici solo con acqua naturale. Al fine di non sovraccaricare il corpo, durante il periodo di terapia antibiotica dovrebbe seguire una dieta: ci sono alimenti che sono facilmente digeribili (carne magra, verdure, mele cotte e pane di crusca).

Kefir quando si assumono antibiotici

IMPORTANTE! Per salvare un articolo nei segnalibri, premere: CTRL + D

Chiedi al MEDICO una domanda e ricevi una RISPOSTA GRATUITA, puoi compilare un modulo speciale sul NOSTRO SITO, tramite questo link >>>

Dieta quando si assumono antibiotici

4 giorni fa Dieta 6 Visualizzazioni

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 2 settimane
  • Termini: 14-21 giorni
  • Costo dei prodotti: 1500-1600 rubli. a settimana

INDICE

  • Regole generali
  • Prodotti consentiti
  • Prodotti totalmente o parzialmente limitati
  • Menu (modalità risparmio energia)
  • Pro e contro
  • Feedback e risultati
  • Prezzo della dieta

Regole generali

L'uso diffuso di antibiotici nel trattamento di un certo numero di malattie può migliorare significativamente l'efficacia della terapia in generale e, in alcuni casi, la terapia antibiotica è il principale e solo il metodo efficace di trattamento. Tuttavia, la disponibilità della loro acquisizione nella rete di farmacie, la mancanza di consapevolezza delle possibili complicanze e le regole per la loro ammissione contribuisce allo sviluppo di forme resistenti di microrganismi, alterata microbiocenosi intestinale (disbiosi) e lo sviluppo di condizioni associate agli antibiotici (diarrea associata agli antibiotici / colite associata ad antibiotico).

Il termine dysbacteriosis intestinale significa una sindrome clinica e di laboratorio causata da un cambiamento qualitativo / quantitativo nella composizione della microflora intestinale con lo sviluppo di disturbi gastrointestinali, disturbi metabolici e una diminuzione dello stato immunitario. Allo stesso tempo, il normale paesaggio microbico viene sostituito da microrganismi patogeni / patogeni condizionatamente (lattobacilli, E. coli, Klebsiella, streptococchi, enterococchi, stafilococchi, Proteus, funghi simili ai lieviti).

La dysbacteriosis intestinale, a sua volta, modifica in modo significativo la composizione dell'ambiente interno dell'intestino tenue / piccolo, sconvolge i meccanismi del processo digestivo, danneggia la parete intestinale, contribuendo allo sviluppo di carenze di micronutrienti nel corpo.

La correzione della disbiosi intestinale e il trattamento delle condizioni associate agli antibiotici causate dall'assunzione di antibiotici includono:

  • Interruzione di antibiotici
  • Correzione della microflora intestinale compromessa mediante l'assegnazione di probiotici / prebiotici.
  • Ripristino delle alterazioni delle funzioni intestinali e del bilancio idrico ed elettrolitico nel corpo.

Dato il problema delle condizioni associate agli antibiotici, in primo luogo, quando si assumono antibiotici, è importante creare condizioni per prevenire lo sviluppo della disbiosi intestinale e ottenere il massimo effetto terapeutico dal loro ricevimento, che è facilitato dalle regole di somministrazione e dieta quando si assumono antibiotici.

Prima di tutto, va notato che i componenti costitutivi del cibo (grassi, proteine ​​e carboidrati) vengono digeriti in modo diverso nel tratto gastrointestinale e influenzano l'assorbimento degli antibiotici, influenzando in tal modo la loro concentrazione nella circolazione generale e, di conseguenza, la loro efficacia.

Prima di tutto, un alto contenuto nella dieta dei grassi (vegetali compresi) mentre si assumono antibiotici riduce la produzione di succo digestivo nello stomaco e la peristalsi. Allo stesso tempo, la velocità di assorbimento nell'intestino tenue diminuisce. E prendere un numero di farmaci (5-NOK, Furagin) non è raccomandato per essere combinato con prodotti grassi (burro, panna acida, panna, formaggi).

Nel processo di digestione, gli alimenti contenenti proteine ​​sono suddivisi in amminoacidi che, se sono troppo alti, si accumulano nell'intestino crasso, il che intensifica i processi di decomposizione e contribuisce alla decomposizione della composizione della flora microbica. Pertanto, l'assunzione di farmaci sulfanilamide (Sulgin, Biseptol, Sulfadimethoxine) non è raccomandata con un contenuto eccessivo nella dieta di carne, formaggio, pesce, legumi.

Tuttavia, alcuni preparati della serie nitrofuran (Furazolidone, Furagin, Furadonin), pur limitando il cibo bianco, perdono la loro efficacia terapeutica. Pertanto, non è raccomandata una forte restrizione delle proteine ​​nella dieta.

Gli alimenti a base di carboidrati, specialmente quelli assunti in eccesso, rallentano lo svuotamento gastrico, esponendo così gli antibiotici assunti a effetti eccessivi del succo gastrico, con la conseguenza che perdono la loro attività e il loro assorbimento nell'intestino tenue rallenta. Ciò è particolarmente vero durante l'assunzione di sulfonamidi, macrolidi e cefalosporine.

Inoltre, è importante considerare che:

  • Si sconsiglia l'uso di ampicillina / eritromicina con succhi di frutta / verdura appena preparati e purè di patate, pomodori, agrumi, ribes rosso, poiché i loro acidi organici costituenti bloccano la loro attività.
  • Gli antibiotici tetracicline (Doxiciclina, Tetraciclina, Unidox, Lincomicina) non possono essere combinati con l'assunzione di latte, kefir, fiocchi di latte, salsicce affumicate.
  • Etazol, Sulfalen, Sulfadimezin e Biseptol non sono raccomandati per essere presi con frattaglie, spinaci, verdure a foglia verde, latticini / prodotti a base di cereali, uova, formaggio, cavoli, mirtilli rossi, noci.
  • β-lattamici (beta-lattamici): cefalosporine, penicilline, carbapenemi, monobactam, o le loro combinazioni vengono distrutte quando latte, yogurt, succo di frutta, dolci sono usati insieme.
  • L'assorbimento di antibiotici può ridurre / rallentare l'assunzione di prodotti con effetto lassativo (barbabietole, prugne, alghe).

Inoltre, alcuni alimenti possono ridurre in modo significativo o addirittura bloccare l'attività antimicrobica degli antibiotici. Così i latticini ricchi di calcio assunti con antibiotici tetraciclini riducono drasticamente il loro effetto terapeutico. Il latte è anche incompatibile con nitrofuranta e ampicillina.

Quando si assumono oleandomicina, polimixina, claritromicina, ferro e magnesio ioni contenuti in grandi quantità nella crusca di frumento, sottoprodotti della carne, fagioli, farina d'avena, miglio, grano saraceno, piselli, frutta secca, combinati con componenti di antibiotici, formano complessi chimici difficilmente solubili.

Quando si assumono sulfonammidi, non è consigliabile includere negli alimenti dietetici (uova, sottoprodotti della carne, formaggio, mirtilli rossi, mirtilli rossi, asparagi, spinaci, noci, cavoli) contenenti grandi quantità di acido folico / benzoico, poiché riducono la loro solubilità, che contribuisce alla deposizione di cristalli in formazione delle vie urinarie / dei reni e dei conglomerati.

È severamente vietato combinare gli antibiotici con l'alcol, poiché il rischio di effetti collaterali e reazioni come arrossamento del viso, nausea, vomito, abbassamento della pressione sanguigna, aumento tachicardico bruscamente.

Naturalmente, pur osservando i principi di una dieta equilibrata, la prescrizione di antibiotici non dovrebbe cambiare in modo significativo la dieta abituale, tuttavia, è necessario tener conto delle peculiarità della nutrizione quando si assumono.

Considerando l'effetto del cibo sull'efficacia degli antibiotici, è necessario leggere attentamente le istruzioni per i farmaci e prenderli nel periodo strettamente raccomandato (ad esempio, un'ora prima dei pasti o 2 ore dopo i pasti). In caso contrario, il loro assorbimento rallenta e il periodo per raggiungere la concentrazione desiderata viene allungato o la concentrazione richiesta del farmaco nel sangue non viene raggiunta affatto. Si consiglia di bere 70-100 ml di acqua potabile bollita / non gassata per bere antibiotici (capsule, compresse, confetti).

La nutrizione dopo l'assunzione di antibiotici, specialmente con il loro uso a lungo termine, nel caso di disbiosi intestinale dovrebbe essere piena, sia nella componente energetica della dieta, sia nel contenuto di macro / micronutrienti alimentari. I prodotti alimentari che sono aggressivi per l'autoflora intestinale sono esclusi dalla dieta sottoprodotti (fegato, cervello, reni), pesce / carne in scatola, prodotti a base di carne semilavorati, grassi animali refrattari, carne di maiale, agnello, pasta di farina morbida, verdure in scatola, legumi, condensati / latte intero, dolci, yogurt, cioccolato, gelato, pasticceria cremosa, frutta dolce, bevande gassate, alcool.

La dieta è arricchita con prodotti che hanno un "effetto prebiotico", stimolando la crescita di autoflora intestinale e prodotti contenenti fibra alimentare in grandi quantità (cereali e prodotti a base di grano saraceno, mais, grano, segale, lenticchie, miglio e alcuni ortaggi / frutta - carciofo, carota, Topinambur, zucchine, cavoli, zucca, frutta fresca non zuccherata, succhi di frutta / verdura in scatola, banana), perché le proprietà antibatteriche di questi prodotti stimolano reazioni immunobiologiche e inattivano i batteri esotossine.

Puoi anche preparare preparati prebiotici a base di lattulosio (Duphalac, sciroppo di lattulosio, Lactusan, Portalac, Prelax, Romfalak, Inulin, Eubikor, Hilak forte e altri). La dieta comprende varietà dietetiche di carne / pesce, noci, prodotti caseari, in particolare koumiss di cavalla (mucca), oli vegetali, noci. I pasti dovrebbero essere frazionari e il più diversi possibile.

I latticini sono inclusi nella dieta.

Il ripristino della composizione qualitativa / quantitativa della microflora intestinale si ottiene prescrivendo i probiotici. I probiotici includono farmaci contenenti microrganismi vivi che, se assunti in dosi adeguate, causano un miglioramento della salute dell'ospite. I meccanismi dell'azione protettiva dei probiotici di vario tipo si riducono alla formazione di sostanze antimicrobiche inibenti (batteriocine, acidi organici, perossido di idrogeno). L'azione dei probiotici è svolta da:

  • Concorrenza con microflora patogena / condizionatamente patogena nella cavità intestinale.
  • Creazione di una barriera protettiva a livello dell'epitelio intestinale.
  • Manifestazioni degli effetti immunomodulatori a livello dell'immunità intestinale.

L'arsenale dei moderni preparati probiotici per la correzione della microbiocenosi intestinale è piuttosto ampio (Backsporin, Bifikol, Beefilis, Sporobacterin, Probifor, Enterol, Baktisubtil, Biosporin, RioFlora Balance, Linex e altri). Dovrebbero essere assunti come prescritto da un medico e la durata della loro ammissione dovrebbe essere di almeno 14-16 giorni. Nei casi più gravi, così come nei pazienti più anziani, viene mostrato un ricevimento combinato di probiotici e prebiotici (synbiotics - Algibif, Bioflor, Bifidumbakterin, Bifilar, Vitabs Bio, Narine Forte, Kalsis, Normobact, Normoflorin, Eubikor).

La dieta dopo gli antibiotici per pulire il corpo durante lo sviluppo della diarrea associata agli antibiotici / della colite associata agli antibiotici è determinata principalmente dal tipo di dispepsia intestinale. Con la prevalenza dei processi di fermentazione (fermentazione degli zuccheri con formazione di acqua, gas e acido acetico), a causa dell'uso di una maggiore quantità di prodotti contenenti carboidrati facilmente digeribili, la crescita / riproduzione dell'autoflora intestinale viene soppressa e viene stimolata la riproduzione / crescita di microrganismi aerobici.

Per ridurre l'intensità dei processi di fermentazione, la dieta viene regolata in direzione di:

  • Riduzione nella dieta di carboidrati semplici a 180-200 g (dolci - marmellata, marmellata, zucchero, miele, caramelle, semolino, purè di patate, gelatina su amido, frutta dolce, muffin, frutta secca).
  • Eccezioni alla dieta di prodotti che provocano una maggiore formazione di gas (latte, legumi, banane, uva, mele dolci, cetrioli, avena, cavoli, bevande gassate) e contenenti una grande quantità di oli essenziali (cipolle, funghi, ravanelli, spinaci, ravanelli, acetosella, rape, aglio).
  • Restrizioni sui prodotti che contengono molte fibre alimentari - prodotti da forno con crusca, legumi, frutta / verdura cruda, cavoli, noci.
  • Aumento della dieta di alimenti contenenti proteine ​​(110-120 g / giorno) grazie all'uso di carne / pesce bollito, omelette proteiche, grano saraceno e farina d'avena.

Nella grave dispepsia putrida, il cui sviluppo si manifesta sullo sfondo di una predominanza significativa nella dieta di alimenti proteici che favoriscono la crescita della microflora intestinale, causando putrefazione con la formazione di metano, idrogeno solforato, indolo e metil mercaptano, irritando la mucosa intestinale.

Per sopprimere i processi putrefattivi, la dieta viene regolata in direzione di:

  • 1 digiuno quotidiano con l'uso di camomilla / brodo di rosa selvatica, tè verde.
  • Restrizioni nella dieta delle proteine ​​a 50 g (riduzione del consumo di carne, formaggio, pesce, legumi, ricotta, uova, noci, cereali e grassi a 40 g). Allo stesso tempo, il contenuto di carboidrati nella dieta aumenta a 400-450 g, principalmente a causa di prodotti (verdure crude) ricchi di fibre alimentari. Si raccomanda di condurre giorni di digiuno con una dieta vegetariana.
  • Introduzione alla dieta dei prodotti a base di latte fermentato (acidofilo, kefir, yogurt, ryazhenka) contenenti fattori bifidogenici.

Con una tendenza alla costipazione sullo sfondo della disbatteriosi, la dieta viene regolata in direzione dell'inclusione nella dieta di cibi che aumentano la peristalsi intestinale, i prebiotici e la restrizione dei prodotti che ostacolano il processo dei movimenti intestinali. A tal fine, la dieta comprende prodotti contenenti:

  • Acidi organici - bevande a base di latte fermentato, verdure in salamoia / sott'aceto, frutta acida e succhi di frutta, bevande alla frutta.
  • Fibra alimentare - verdure crude, legumi, pane integrale, crusca, frutta secca, frutta secca, cereali integrali.
  • Zucchero - sciroppi, zucchero di canna, piatti dolci, miele, marmellata, marmellata.
  • Snack bar salati, verdure salate, pesce.
  • Bevande contenenti anidride carbonica.
  • Carne con tessuto connettivo.
  • Grassi (panna acida e panna), usati a stomaco vuoto in grandi quantità, tuorli d'uovo.

In assenza di controindicazioni per stimolare l'intestino, si raccomanda di mangiare piatti freddi a stomaco vuoto - okroshka, zuppa di barbabietola, aspic, soda refrigerata, gelato. Di conseguenza, i prodotti che rallentano il processo di svuotamento dell'intestino - piatti caldi, pere, pasta, zuppe mucose, cioccolato, cacao, gelatina, caffè nero, tè forte e melograno sono esclusi dalla dieta.

La pulizia del corpo delle tossine prodotte con microflora intestinale patogena / patogena condizionatamente, è ottenuta mediante l'uso di almeno 2,5 litri / giorno di fluido libero. Con una diarrea associata agli antibiotici di lunga durata, per mantenere l'equilibrio idrico ed elettrolitico, la somministrazione orale di Glucosolan, Regidron, Oralit è raccomandata per 10-14 giorni.

Prodotti consentiti

Le basi della dieta per la disbatteriosi associata agli antibiotici sono:

  • Zuppe su pesce magro / brodo di carne con aggiunta di cereali, carne grattugiata, polpette di carne e una piccola quantità di verdure.
  • Secchi / Pane bianco o cracker di ieri.
  • Varietà dietetiche di carne rossa (manzo, vitello), pollo, coniglio in forma bollita.
  • Farinata di farina d'avena e semole di grano saraceno e riso bianco con burro aggiunto.
  • Pesci varietà "bianche" a basso contenuto di grassi, al vapore o bollite.
  • Bevande e prodotti a base di latte acido (latte acidofilo, koumiss, kefir, ryazhenka, yogurt bianco, fiocchi di latte).
  • Verdura / frutta (carciofo, carota, topinambur, zucchine, cavoli, zucca, frutta fresca non zuccherata, banana, mele crude in forma sfilacciata o sotto forma di salsa di mele).
  • Prodotti / piatti che hanno un effetto astringente: gelatina di spine, mirtilli, pere, mele cotogne, sanguinelli, sorbo, cachi, ciliegie e bevande alla frutta.
  • Tè alle erbe, decotto di rosa canina, infuso di corniolo essiccato, mirtilli, ciliegi d'uccello, tè verde / nero forte, succhi di frutta / verdura in scatola, acqua minerale non gassata.

antibiotico e kefir

Discussioni interessanti

Commenti

e Essentiale non ti sei registrato? lui oochen mi aiuta a liquefare lo sgabello)))), e 1,5 litri di acqua in bottiglia pura al giorno, compreso un bicchiere di stomaco vuoto. e le capsule di olio di pesce hanno anche un effetto positivo sul tratto digestivo.

Non bere antibiotici con il latte. Non ho sentito parlare di kefir, al contrario, si raccomanda di bere kefir mentre si assumono antibiotici, al fine di evitare la disbatteriosi. Beh, certo, non bere allo stesso tempo con le pillole, ma per la notte, per esempio

Vedi anche

Ciao a tutti) 2 giorni sono andato al giardino e basta. Da mercoledì la temperatura, i primi 2 giorni hanno raggiunto i 39 (è aumentato lentamente, bene e rapidamente), colpiscono ogni 4-5 ore, il terzo giorno ha colpito 38.6 una volta, oggi è tutto.

Buona giornata a tutti! Le ragazze hanno bisogno di consigli. Un bambino ha 11 mesi. Dal 27 febbraio al 3 marzo ha preso amoxiclav (la temperatura era alta e il test del sangue era scarso, la diagnosi del dottore era "una sorta di infezione"). 10 marzo pipì urina torbida, rovere arreso.

In generale, gli antibiotici dovrebbero ridurre l'infiammazione? Abbiamo un'infezione intrauterina, i leucociti sono sollevati ((((

Ragazze, buonanotte!) Abbiamo una temperatura di 39 giorni il terzo giorno, solo dopo aver assunto antipiretici per tre o quattro ore. Oggi abbiamo chiamato un'ambulanza, il dottore ha ascoltato, ha detto, c'è una bronchite sibilante-ostruttiva. Siamo andati all'ospedale pediatrico, dove il pediatra ha ascoltato e ha detto: non ci sono sibili. Alla temperatura

Quindi brevemente Dal 27 novembre, sono andato per un massaggio generale. Dopo averlo subito al freddo e a casa, non così freddo, ma dopo il massaggio è indesiderabile. Quasi allo stesso tempo, la temperatura è diventata 37-37,3. Un piccolo disagio apparve in gola.

Qualsiasi farmaco, ma soprattutto chemioterapia (antibiotico), se non mostrato, è controindicato. 1 V. G. Bochorishvili Il termine "antibiotico" sembra letteralmente molto inquietante: "anti" - contro "bio" - vita. Avversario della vita, insomma.

Ragazze, qualcuno ha bevuto antibiotici durante la gravidanza? Ci sono 12 leucociti nel mio sangue, 16 bastoncini, il Medoklav è stato prescritto, intimidito in una poltiglia. Ora mi siedo, non so cosa fare, se scrivere un rifiuto o accettarli. Abbiamo 26 settimane, so che gli antibiotici.

Non ci hanno accettato per un'operazione (la circoncisione), i leucociti sono stati sollevati. Primo, 13 (la norma era 7-9), poi si sono riassegnati lì - 11. Ma non è stato malato per 2 mesi. Nessun segno visibile di infiammazione. Il chirurgo dice che molto probabilmente andrà.

Un cattivo test delle urine è venuto più volte, i leucociti erano troppo alti. Inviati all'urologo e all'ecografia dei reni, tutto è in ordine con i reni e l'urologo ha prescritto medicinali come le candele Amoxiclav (antibiotico), Canephron e Viferon. Qualcuno ha preso? Non ha influenzato il bambino in alcun modo?

Alle ragazze, a mia figlia sono stati prescritti antibiotici, ha iniziato ad avere piccoli problemi con la sedia, costipazione e un cattivo odore della sedia. So cosa è necessario, sia con un antibiotico o dopo di loro per bere qualcosa per ripristinare la flora, e qui.

Quali prodotti non possono assumere gli antibiotici

Sapevi che il cibo ha un grande effetto sulle medicine che assumiamo? Vari prodotti possono sia migliorare l'effetto dei farmaci che sopprimerli. In particolare, questo vale per gli antibiotici. Il cibo può interagire con gli antibiotici accettati in tre modi: bloccare l'assorbimento del farmaco, rallentare la velocità di assorbimento o neutralizzare il principio attivo del farmaco.

Di seguito è riportato un elenco di alimenti da evitare durante l'assunzione di antibiotici:

1. cibi e bevande aspro Questi includono agrumi, eventuali bevande zuccherate, cibi in scatola, ketchup e succhi di frutta. Questo tipo di cibo riduce significativamente la capacità del corpo di assorbire i farmaci.

2. Prodotti lattiero-caseari, ad eccezione dello yogurt. Il calcio nei prodotti lattiero-caseari blocca l'assorbimento dell'antibiotico. Lo yogurt è l'unico prodotto lattiero-caseario che è permesso a causa del fatto che i suoi benefici superano il danno. Contiene probiotici che promuovono la crescita di batteri benefici nell'intestino, aiutando il corpo a riprendersi dall'uso di antibiotici. Inoltre, i probiotici aiutano a prevenire la diarrea, un effetto collaterale comune degli antibiotici.

3. Oltre al calcio, il lavoro degli antibiotici è inibito dal ferro. Se sta assumendo vitamine o integratori alimentari con un contenuto di ferro (ferroplex, ferrovit), quindi durante il trattamento con antibiotici, il loro apporto dovrebbe essere interrotto o la pausa in tre ore dovrebbe essere osservata.

4. Gli alimenti ricchi di fibre sono certamente alimenti sani, ma questa non è la scelta migliore quando si assumono antibiotici. Tale cibo rallenta la velocità con cui il cibo viene assorbito nello stomaco. Questo è un grande vantaggio quando si vuole perdere peso, ma impedisce l'assorbimento di antibiotici. Una dieta ricca di fibre è costituita da lenticchie, fagioli e cereali.

5. Posso bere alcolici quando assumo antibiotici, come la birra? Alcuni medici insistono sul fatto che bere alcolici è completamente proibito. Spesso vengono anche avvertite le istruzioni ai farmaci. Altri trascurano questa regola, riferendosi alla propria esperienza. Infatti, l'alcol non interferisce con il lavoro degli antibiotici stessi, tuttavia, può causare (o aumentare) effetti collaterali. Il capogiro è più spesso notato, ma sono possibili problemi più gravi con la digestione. In ogni caso, al momento di assumere antibiotici, l'alcol è meglio eliminare completamente dall'uso.