È vero che quando si assumono antibiotici non si può mangiare agrumi?

Sintomi

È dimostrato che quando si assumono antibiotici, inibiscono il fegato. Pertanto, ci sono una serie di restrizioni sul mangiare.

I seguenti prodotti non sono raccomandati: grassi, fritti, affumicati, in scatola, alcool (anche se recentemente il suo uso è stato messo in discussione, ma è meglio non rischiare), frutti acidi.

La maggior parte degli agrumi sono frutto acido, quindi è meglio astenersi dall'uso. Il più pericoloso quando si assumono antibiotici, i medici considerano il pompelmo (specialmente il succo di esso).

È meglio includere nella dieta più verdure, frutta dolce, pane bianco.

Un altro consiglio, i medici non raccomandano in questo momento di utilizzare bevande gassate e succhi di frutta da prodotti che contengono citrati nella loro composizione.

Miti sugli antibiotici

Al giorno d'oggi, una persona rara non ha mai assunto antibiotici. E alcuni di noi li hanno incontrati nei primi giorni di vita. Gli antibiotici sono stati usati in medicina per più di 60 anni e durante questo periodo sono stati accumulati molti miti su questi preparati medici.

Mito 1. Gli scienziati non hanno ancora trovato nulla di più efficace.

In realtà, gli antibiotici non sono più il mezzo più efficace. Per molti anni del loro uso, la maggior parte degli agenti patogeni hanno sviluppato un'abilità razionale per loro, e il corpo umano ha spesso iniziato a reagire con allergie. Attualmente, gli antibiotici vengono sostituiti da immunomodulatori, che guariscono il corpo dall'interno a causa della normalizzazione delle forze attive del sistema immunitario. Secondo le previsioni degli specialisti, gli immunomodulatori presto spingeranno completamente gli antibiotici fuori dalle farmacie.

Mito 2. Antibiotici - un rimedio per tutte le infezioni.

In realtà, gli antibiotici non agiscono sui virus, quindi è irragionevole cercare di curare raffreddori o influenza (oltre a morbillo, rosolia, parotite ed epatite) con il loro aiuto. Può essere raccomandato solo al fine di prevenire complicanze di ARVI per i bambini, gli anziani o coloro il cui corpo è indebolito. Questo è solo circa l'8% dei casi di raffreddore. Infatti, ogni terzo virus dell'influenza assume agenti batterici, il che è molto preoccupante per i professionisti del settore medico: è possibile acquistare un dispositivo a ultrasuoni che può risolvere questo problema.

L'uso incontrollato di antibiotici porterà al fatto che nel prossimo decennio le loro varietà attualmente note non agiranno più, perché gli agenti patogeni svilupperanno una protezione contro di loro. Ciò potrebbe comportare il ritorno di malattie che sono state considerate sconfitte da lungo tempo, come la tubercolosi e la difterite

Mito 3. Non è necessario consultare un medico per il loro uso.

Infatti, quegli adulti che, sin dall'infanzia alla minima infezione, sono stati imbottiti di antibiotici e ora li percepiscono come rimedi popolari e continuano a usarli per qualsiasi motivo, che in realtà è pericoloso per una serie di motivi:

- Come è noto, i farmaci non solo trattano, ma causano anche effetti collaterali. Solo un medico aiuterà a ridurli al minimo, scegliendo l'agente antibatterico più appropriato.

- Da una o due pillole ubriaco può essere l'effetto opposto, per l'intero corso del trattamento ci vuole circa una settimana.

Mito 4. Gli antibiotici sono pericolosi, non possono essere usati affatto.

Infatti, un antibiotico ben scelto, usato sotto la supervisione di un medico, colpisce solo il patogeno senza intaccare le cellule del corpo. Ma a causa del fatto che la lotta contro l'infezione si verifica all'interno del corpo, la struttura del corpo reagisce al deterioramento di capelli e pelle, diminuzione dell'appetito e disturbi digestivi. Tuttavia, è ancora impossibile abbandonare completamente gli antibiotici, dal momento che nel trattamento di tali malattie come l'otite, la polmonite, la sinusite, la tonsillite, la scarlattina, la sepsi, la cistite non può farne a meno.

Mito 5. Gli antibiotici sono necessari per l'intossicazione alimentare.

Infatti, con l'intossicazione alimentare, sono necessari lavanda gastrica e carbone attivo. E i farmaci antibatterici possono solo peggiorare la situazione, portando a diarrea associata agli antibiotici.

Mito 6. Ai primi segnali di miglioramento, l'uso del farmaco può essere interrotto.

Infatti, dopo aver interrotto il trattamento, l'infezione riprenderà, il che richiederà l'assunzione di un antibiotico più potente. Secondo alcuni, oltre al corso standard di 5-7 giorni, esiste un regime abbreviato di 3 giorni di farmaci antibatterici. Tuttavia, è assolutamente impossibile interrompere il trattamento dopo tre giorni di assunzione del medicinale, anche se ci sono miglioramenti!

Mito 7. È meglio bere antibiotici con latte o succo di agrumi.

Infatti, se bevi antibiotici con latte, il farmaco sarà neutralizzato, cioè non funzionerà E i succhi di arancia, pompelmo e limone rallentano la distruzione dell'eritromicina e di altri farmaci antibatterici, il che porta al fatto che circolano nel sangue più a lungo del solito e questo porta a un sovradosaggio. Pertanto, tutti gli antibiotici devono essere lavati con acqua bollita pulita.

Forum dell'epatite

Condivisione della conoscenza, comunicazione e supporto per le persone con epatite

Prodotti incompatibili con farmaci

Prodotti incompatibili con farmaci

Messaggio Hope Orenburg »07 gen 2012 19:09

Oggetto: prodotti incompatibili con farmaci

Messaggio Hope Orenburg »07 gen 2012 19:21

Oggetto: prodotti incompatibili con farmaci

Messaggio Hope Orenburg »07 gen 2012 19:28

Oggetto: prodotti incompatibili con farmaci

Messaggio Hope Orenburg »07 gen 2012 19:40

Compatibilità dei farmaci con il cibo

Il fatto che l'assunzione di qualsiasi farmaco dovrebbe essere rigorosamente prescritto da un medico è noto a tutti. Ma non molte persone sanno che molte medicine sono completamente incompatibili con certi prodotti. Nel frattempo, è necessario possedere queste informazioni - questo aiuterà a preservare il livello dell'impatto dei farmaci sul corpo, prevenendo lo sviluppo di complicazioni indesiderate.

Cosa non possono essere farmaci combinati

Questa sezione contiene informazioni su ciò che è assolutamente impossibile combinare le medicine più comuni.

Farmaci antibatterici

Gli antibiotici sono generalmente considerati i farmaci più "capricciosi", il più delle volte quando si fa riferimento alla compatibilità di farmaci antibatterici con cibi e bevande significa mezzi tetraciclini. Si sconsiglia categoricamente di combinarsi con latte e prodotti caseari - possono ridurre significativamente l'efficacia di questo tipo di farmaci. Anche cibi e bevande acidi dovrebbero essere abbandonati - escludere bevande gassate dolci, succhi naturali, frutta, vino secco, piatti a base di aceto e succo di limone. Assicurati di rinunciare a qualsiasi bevanda alcolica.

anticoagulanti

I farmaci che promuovono il diradamento del sangue non possono essere combinati con cavoletti di Bruxelles e cavolfiori, noci, zucchine, prodotti a base di soia, fegato di uccelli e animali, succo di mirtillo, cibi grassi. Il fatto è che i prodotti elencati hanno esattamente l'effetto opposto sulla composizione del sangue, a causa del loro alto contenuto di potassio. Un effetto collaterale in violazione di queste raccomandazioni sarà improvvisamente sviluppando sanguinamento.

analgesici

I medici sconsigliano la combinazione di piramide, amidopirina e altri farmaci con effetto anestetico con prodotti affumicati. L'effetto di questi farmaci sarà completamente ridotto, non ci sarà sollievo dal dolore.

antidepressivi

Tali farmaci contengono un inibitore della monoammina ossidasi, quindi non è possibile combinarli con formaggi, crauti, salsa di soia, fegato di manzo e pollame, yogurt, pesce essiccato, fichi, panna acida e uva passa. Tutti questi prodotti contengono grandi quantità di tiramina - questa sostanza, in combinazione con un inibitore delle monoaminossidasi, ha un effetto negativo sui livelli di pressione sanguigna, aumentando notevolmente.

Farmaci di ferro

Se la terapia viene condotta contro l'anemia da carenza di ferro o questi farmaci sono usati come profilassi, allora è meglio smettere di bere caffè, tè, noci, tutti i latticini, farina e prodotti dolci. Questi prodotti complicheranno l'assorbimento del ferro nel corpo e il paziente non riceverà l'effetto terapeutico desiderato.

aspirina

Molti lo lavano con il latte, sperando che questo riduca l'impatto negativo sulla mucosa gastrica. Ma quando il latte è combinato con l'aspirina, quest'ultimo perde assolutamente tutte le sue proprietà - non ci sarà alcun effetto dal suo apporto.

I cibi e le bevande non devono essere assunti durante l'assunzione di aspirina - questo avrà un effetto negativo più forte sulla mucosa gastrica e potrebbe portare allo sviluppo di gastrite e ulcera gastrica.

Droghe diuretiche

Non dovresti mai combinare farmaci diuretici e prodotti a base di liquirizia (ad esempio, farmaci espettoranti) - questo può portare ad una maggiore rimozione di liquidi e potassio dal corpo, che si tradurrà in disidratazione e distruzione muscolare.

Ma tieni presente una caratteristica dei farmaci presentati: sotto la loro influenza il potassio viene rimosso dal corpo, le sue riserve devono essere reintegrate. Utile per questo albicocche secche, barbabietole, spinaci, mele, cipolle, patate, acetosa e piselli.

statine

Questi sono farmaci che promuovono la rimozione del colesterolo dannoso dal sangue e non dovrebbero essere combinati con gli agrumi. Le sostanze contenute in tali prodotti bloccano la produzione di enzimi epatici, che possono portare ad una maggiore concentrazione di statine nel corpo. E questo è irto della distruzione dei muscoli e della violazione della funzionalità del fegato.

Farmaci antireumatici

Tutti i farmaci del gruppo specifico di medicinali hanno un'influenza molto aggressiva sulla mucosa gastrica e intestinale. Questo è il motivo per cui il periodo di utilizzo dei farmaci antireumatici deve essere rigorosamente seguito da una dieta, che comporta l'esclusione dalla dieta di funghi fritti e, in generale, tutti i piatti preparati da torrefazione, verdure crude, frutta, pesce e brodi di carne.

sulfamidici

Si tratta di farmaci che hanno azioni antinfiammatorie e antimicrobiche e non possono essere combinati con animali e sottoprodotti di pollame, zucchero e dolci in genere, mirtilli rossi, verdure o cibi grassi. Sulfonamidi causano la soppressione della funzione renale - il processo urinario è disturbato, quindi è necessario bere molta acqua pura (non caffè, non tè!) Contro lo sfondo dell'uso del gruppo di farmaci considerato. I grassi e lo zucchero interrompono i processi digestivi, che riducono automaticamente l'efficacia dei sulfonamidi.

Inibitori ACE

Questi farmaci sono prescritti per l'ipertensione e come vasodilatatore. Se questi farmaci sono contenuti nell'organismo in grandi quantità, può portare ad un arresto cardiaco improvviso. Al momento di prendere i farmaci in questione è necessario escludere dalla dieta cioccolato http://okeydoc.ru/shokolad-polza-i-vred/, albicocche secche, patate, banane e verdure.

Farmaci broncodilatatori

Si tratta solo di quelli che sono fatti sulla base della teofillina. Se sono stati nominati dal medico curante, quindi dal menu è necessario escludere immediatamente qualsiasi alimento che è ricco di carboidrati.

Farmaci per abbassare la pressione del sangue

Non è consigliabile aggiungere pesce salato, salsiccia e prosciutto al menu mentre si prende questo gruppo di medicinali. Questi prodotti aiutano a ridurre l'effetto dei farmaci - è improbabile che la riduzione della pressione arteriosa abbia successo.

warfarin

I medici prescrivono questo farmaco per prevenire la trombosi. In nessun caso si dovrebbe usare il succo di mirtillo in concomitanza con warfarin e in generale è auspicabile abbandonare bevande e prodotti acidi - tale combinazione aumenta il rischio di sanguinamento gastrico e intestinale più volte.

Penicilline semisintetiche

Appartengono al gruppo di farmaci antibatterici, ma in particolare le penicilline semi-sintetiche non possono essere combinate con succo d'arancia, pomodori e caffè nero - questi prodotti e bevande riducono significativamente l'efficacia dei farmaci in questione.

Farmaci antifungini

Qui tutto è semplice: il latte e tutti i suoi derivati, inclusi formaggi e fiocchi di latte, sono vietati. Sono questi prodotti che promuovono la crescita delle colonie fungine e l'efficacia dei farmaci in questione è in diminuzione.

L'effetto delle bevande sull'azione dei farmaci

Quali pazienti di solito lavano con compresse, capsule ed elisir con sciroppi? Alcuni preferiscono il succo, alcuni preferiscono il tè e alcuni preferiscono il latte. Ma devi capire che ci sono controindicazioni all'uso simultaneo di bevande con determinati farmaci.

Questa bevanda contiene molto tannino - una sostanza che forma composti insolubili con molti farmaci, e il risultato è l'inefficacia degli interventi terapeutici. Particolarmente pericoloso bere il tè con farmaci antispasmodici e glicosidi cardiaci.

alcool

In primo luogo, è severamente vietato utilizzarlo contemporaneamente con l'assunzione di farmaci antibatterici (antibiotici). In secondo luogo, se si usano gocce di vasocostrittore nel naso, l'uso simultaneo di alcol con questo trattamento può portare ad un ictus. In terzo luogo, le bevande alcoliche sono in grado di disturbare il ritmo cardiaco, se usato durante l'assunzione di diuretici e glicosidi cardiaci.

In generale, l'alcol e tutti i farmaci non sono assolutamente compatibili! Anche il paracetamolo ordinario, sicuro ed efficace a diverse età, sotto un bicchiere di alcol può portare a insufficienza renale acuta.

Questa bevanda agisce sulle droghe in diversi modi. Ad esempio, il caffè non deve essere consumato contemporaneamente a sedativi e antidepressivi - ansia, ansia e paura, può apparire insonnia. Il caffè è in grado di potenziare l'effetto degli psicoregolatori, ma in generale vale la pena sapere che se il caffè viene usato contemporaneamente con farmaci antibatterici e pillole anticoncezionali, ci si può aspettare un grande accumulo di caffeina nel corpo, che alla fine porta all'interruzione del sistema nervoso centrale.

Succo di pompelmo

Questa è generalmente una "cosa" molto dannosa quando si conduce la terapia a qualsiasi livello. In generale, il pompelmo (anche in forma completa, anche sotto forma di succo) è combinato con i singoli rappresentanti delle droghe. È questo prodotto che è in grado di aumentare la tossicità dei farmaci antibatterici, provocare una forte diminuzione della pressione sanguigna durante l'assunzione di farmaci antipertensivi.

Nota: I medici insistono sul fatto che qualsiasi farmaco dovrebbe essere assunto con acqua pulita.

Prodotti che migliorano l'effetto dei farmaci

Non c'è bisogno di pensare che quando si utilizzano determinati farmaci, la dieta dovrebbe essere regolata solo con l'esclusione di determinati alimenti. Gli esperti dicono che ci sono quei piatti, prodotti che devono essere inseriti nella dieta durante il corso della terapia con questo o quel farmaco. Vale la pena ricordare le seguenti sfumature:

  1. L'effetto di prendere farmaci antibatterici (antibiotici) sarà significativamente aumentato se entrerai nella dieta di verdure, frutta, frutta secca e succhi di frutta freschi. Ma dopo la fine del ciclo di trattamento con antibiotici, è necessario bere un bicchiere di kefir ogni sera - questo aiuterà a ripristinare rapidamente e completamente la microflora intestinale.
  2. Se sei costretto a prendere farmaci antitumorali, il menu deve includere fegato di uccelli e animali, ribes nero, fragole, pesce, melograno, carote, aneto. A proposito, è nel caso del trattamento con tali farmaci che il vino rosso secco può essere consumato, ma solo dopo aver consultato il medico curante e in piccole quantità.
  3. Prendi dei lassativi - combinali con barbabietole, spinaci, zucchine, pane integrale, cetrioli freschi e prugne dolci. Di tutto quanto sopra, lo spinacio è il più utile - insieme ai lassativi, in modo rapido ed efficace migliora e stabilizza la motilità intestinale.
  4. I preparati di vitamine A, B, E e D possono essere tranquillamente integrati con cibi grassi - contribuiranno al rapido e completo assorbimento dei farmaci.
  5. L'acido nicotinico sarà più efficace se, durante il periodo di utilizzo, introdurrà nella dieta dei tipi di molluschi di pesce, fiocchi di latte, uova di pollo e quaglie, carne.

In generale, ci sono circa 200 farmaci, la cui efficacia dipende dal tipo di dieta a cui il paziente aderisce. Se il medico curante effettua degli appuntamenti medici, è necessario consultarsi con lui sulla correzione della dieta.

Yana Alexandrovna Tsygankova, Revisore medico, medico generico della categoria di qualificazione più alta

9,006 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

Dieta quando si assumono antibiotici

Descrizione al 04/01/2018

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 2 settimane
  • Termini: 14-21 giorni
  • Costo dei prodotti: 1500-1600 rubli. a settimana

Regole generali

L'uso diffuso di antibiotici nel trattamento di un certo numero di malattie può migliorare significativamente l'efficacia della terapia in generale e, in alcuni casi, la terapia antibiotica è il principale e solo il metodo efficace di trattamento. Tuttavia, la disponibilità della loro acquisizione nella rete di farmacie, la mancanza di consapevolezza delle possibili complicanze e le regole per la loro ammissione contribuisce allo sviluppo di forme resistenti di microrganismi, alterata microbiocenosi intestinale (disbiosi) e lo sviluppo di condizioni associate agli antibiotici (diarrea associata agli antibiotici / colite associata ad antibiotico).

Il termine dysbacteriosis intestinale significa una sindrome clinica e di laboratorio causata da un cambiamento qualitativo / quantitativo nella composizione della microflora intestinale con lo sviluppo di disturbi gastrointestinali, disturbi metabolici e una diminuzione dello stato immunitario. Allo stesso tempo, il normale paesaggio microbico viene sostituito da microrganismi patogeni / patogeni condizionatamente (lattobacilli, E. coli, Klebsiella, streptococchi, enterococchi, stafilococchi, Proteus, funghi simili ai lieviti).

La dysbacteriosis intestinale, a sua volta, modifica in modo significativo la composizione dell'ambiente interno dell'intestino tenue / piccolo, sconvolge i meccanismi del processo digestivo, danneggia la parete intestinale, contribuendo allo sviluppo di carenze di micronutrienti nel corpo.

La correzione della disbiosi intestinale e il trattamento delle condizioni associate agli antibiotici causate dall'assunzione di antibiotici includono:

  • Interruzione di antibiotici
  • Correzione della microflora intestinale compromessa mediante l'assegnazione di probiotici / prebiotici.
  • Ripristino delle alterazioni delle funzioni intestinali e del bilancio idrico ed elettrolitico nel corpo.

Dato il problema delle condizioni associate agli antibiotici, in primo luogo, quando si assumono antibiotici, è importante creare condizioni per prevenire lo sviluppo della disbiosi intestinale e ottenere il massimo effetto terapeutico dal loro ricevimento, che è facilitato dalle regole di somministrazione e dieta quando si assumono antibiotici.

Prima di tutto, va notato che i componenti costitutivi del cibo (grassi, proteine ​​e carboidrati) vengono digeriti in modo diverso nel tratto gastrointestinale e influenzano l'assorbimento degli antibiotici, influenzando in tal modo la loro concentrazione nella circolazione generale e, di conseguenza, la loro efficacia.

Prima di tutto, un alto contenuto nella dieta dei grassi (vegetali compresi) mentre si assumono antibiotici riduce la produzione di succo digestivo nello stomaco e la peristalsi. Allo stesso tempo, la velocità di assorbimento nell'intestino tenue diminuisce. E prendere un numero di farmaci (5-NOK, Furagin) non è raccomandato per essere combinato con prodotti grassi (burro, panna acida, panna, formaggi).

Nel processo di digestione, gli alimenti contenenti proteine ​​sono suddivisi in amminoacidi che, se sono troppo alti, si accumulano nell'intestino crasso, il che intensifica i processi di decomposizione e contribuisce alla decomposizione della composizione della flora microbica. Pertanto, l'assunzione di farmaci sulfanilamide (Sulgin, Biseptol, Sulfadimethoxine) non è raccomandata con un contenuto eccessivo nella dieta di carne, formaggio, pesce, legumi.

Tuttavia, alcuni preparati della serie nitrofuran (Furazolidone, Furagin, Furadonin), pur limitando il cibo bianco, perdono la loro efficacia terapeutica. Pertanto, non è raccomandata una forte restrizione delle proteine ​​nella dieta.

Gli alimenti a base di carboidrati, specialmente quelli assunti in eccesso, rallentano lo svuotamento gastrico, esponendo così gli antibiotici assunti a effetti eccessivi del succo gastrico, con la conseguenza che perdono la loro attività e il loro assorbimento nell'intestino tenue rallenta. Ciò è particolarmente vero durante l'assunzione di sulfonamidi, macrolidi e cefalosporine.

Inoltre, è importante considerare che:

  • Si sconsiglia l'uso di ampicillina / eritromicina con succhi di frutta / verdura appena preparati e purè di patate, pomodori, agrumi, ribes rosso, poiché i loro acidi organici costituenti bloccano la loro attività.
  • Gli antibiotici tetracicline (Doxiciclina, Tetraciclina, Unidox, Lincomicina) non possono essere combinati con l'assunzione di latte, kefir, fiocchi di latte, salsicce affumicate.
  • Etazol, Sulfalen, Sulfadimezin e Biseptol non sono raccomandati per essere presi con frattaglie, spinaci, verdure a foglia verde, latticini / prodotti a base di cereali, uova, formaggio, cavoli, mirtilli rossi, noci.
  • β-lattamici (beta-lattamici): cefalosporine, penicilline, carbapenemi, monobactam, o le loro combinazioni vengono distrutte quando latte, yogurt, succo di frutta, dolci sono usati insieme.
  • L'assorbimento di antibiotici può ridurre / rallentare l'assunzione di prodotti con effetto lassativo (barbabietole, prugne, alghe).

Inoltre, alcuni alimenti possono ridurre in modo significativo o addirittura bloccare l'attività antimicrobica degli antibiotici. Così i latticini ricchi di calcio assunti con antibiotici tetraciclini riducono drasticamente il loro effetto terapeutico. Il latte è anche incompatibile con nitrofuranta e ampicillina.

Quando si assumono oleandomicina, polimixina, claritromicina, ferro e magnesio ioni contenuti in grandi quantità nella crusca di frumento, sottoprodotti della carne, fagioli, farina d'avena, miglio, grano saraceno, piselli, frutta secca, combinati con componenti di antibiotici, formano complessi chimici difficilmente solubili.

Quando si assumono sulfonammidi, non è consigliabile includere negli alimenti dietetici (uova, sottoprodotti della carne, formaggio, mirtilli rossi, mirtilli rossi, asparagi, spinaci, noci, cavoli) contenenti grandi quantità di acido folico / benzoico, poiché riducono la loro solubilità, che contribuisce alla deposizione di cristalli in formazione delle vie urinarie / dei reni e dei conglomerati.

È severamente vietato combinare gli antibiotici con l'alcol, poiché il rischio di effetti collaterali e reazioni come arrossamento del viso, nausea, vomito, abbassamento della pressione sanguigna, aumento tachicardico bruscamente.

Naturalmente, pur osservando i principi di una dieta equilibrata, la prescrizione di antibiotici non dovrebbe cambiare in modo significativo la dieta abituale, tuttavia, è necessario tener conto delle peculiarità della nutrizione quando si assumono.

Considerando l'effetto del cibo sull'efficacia degli antibiotici, è necessario leggere attentamente le istruzioni per i farmaci e prenderli nel periodo strettamente raccomandato (ad esempio, un'ora prima dei pasti o 2 ore dopo i pasti). In caso contrario, il loro assorbimento rallenta e il periodo per raggiungere la concentrazione desiderata viene allungato o la concentrazione richiesta del farmaco nel sangue non viene raggiunta affatto. Si consiglia di bere 70-100 ml di acqua potabile bollita / non gassata per bere antibiotici (capsule, compresse, confetti).

La nutrizione dopo l'assunzione di antibiotici, specialmente con il loro uso a lungo termine, nel caso di disbiosi intestinale dovrebbe essere piena, sia nella componente energetica della dieta, sia nel contenuto di macro / micronutrienti alimentari. I prodotti alimentari che sono aggressivi per l'autoflora intestinale sono esclusi dalla dieta sottoprodotti (fegato, cervello, reni), pesce / carne in scatola, prodotti a base di carne semilavorati, grassi animali refrattari, carne di maiale, agnello, pasta di farina morbida, verdure in scatola, legumi, condensati / latte intero, dolci, yogurt, cioccolato, gelato, pasticceria cremosa, frutta dolce, bevande gassate, alcool.

La dieta è arricchita con prodotti che hanno un "effetto prebiotico", stimolando la crescita di autoflora intestinale e prodotti contenenti fibra alimentare in grandi quantità (cereali e prodotti a base di grano saraceno, mais, grano, segale, lenticchie, miglio e alcuni ortaggi / frutta - carciofo, carota, Topinambur, zucchine, cavoli, zucca, frutta fresca non zuccherata, succhi di frutta / verdura in scatola, banana), perché le proprietà antibatteriche di questi prodotti stimolano reazioni immunobiologiche e inattivano i batteri esotossine.

Puoi anche preparare preparati prebiotici a base di lattulosio (Duphalac, sciroppo di lattulosio, Lactusan, Portalac, Prelax, Romfalak, Inulin, Eubikor, Hilak forte e altri). La dieta comprende varietà dietetiche di carne / pesce, noci, prodotti caseari, in particolare koumiss di cavalla (mucca), oli vegetali, noci. I pasti dovrebbero essere frazionari e il più diversi possibile.

I latticini sono inclusi nella dieta.

Il ripristino della composizione qualitativa / quantitativa della microflora intestinale si ottiene prescrivendo i probiotici. I probiotici includono farmaci contenenti microrganismi vivi che, se assunti in dosi adeguate, causano un miglioramento della salute dell'ospite. I meccanismi dell'azione protettiva dei probiotici di vario tipo si riducono alla formazione di sostanze antimicrobiche inibenti (batteriocine, acidi organici, perossido di idrogeno). L'azione dei probiotici è svolta da:

  • Concorrenza con microflora patogena / condizionatamente patogena nella cavità intestinale.
  • Creazione di una barriera protettiva a livello dell'epitelio intestinale.
  • Manifestazioni degli effetti immunomodulatori a livello dell'immunità intestinale.

La dieta dopo gli antibiotici per pulire il corpo durante lo sviluppo della diarrea associata agli antibiotici / della colite associata agli antibiotici è determinata principalmente dal tipo di dispepsia intestinale. Con la prevalenza dei processi di fermentazione (fermentazione degli zuccheri con formazione di acqua, gas e acido acetico), a causa dell'uso di una maggiore quantità di prodotti contenenti carboidrati facilmente digeribili, la crescita / riproduzione dell'autoflora intestinale viene soppressa e viene stimolata la riproduzione / crescita di microrganismi aerobici.

Per ridurre l'intensità dei processi di fermentazione, la dieta viene regolata in direzione di:

  • Riduzione nella dieta di carboidrati semplici a 180-200 g (dolci - marmellata, marmellata, zucchero, miele, caramelle, semolino, purè di patate, gelatina su amido, frutta dolce, muffin, frutta secca).
  • Eccezioni alla dieta di prodotti che provocano una maggiore formazione di gas (latte, legumi, banane, uva, mele dolci, cetrioli, avena, cavoli, bevande gassate) e contenenti una grande quantità di oli essenziali (cipolle, funghi, ravanelli, spinaci, ravanelli, acetosella, rape, aglio).
  • Restrizioni sui prodotti che contengono molte fibre alimentari - prodotti da forno con crusca, legumi, frutta / verdura cruda, cavoli, noci.
  • Aumento della dieta di alimenti contenenti proteine ​​(110-120 g / giorno) grazie all'uso di carne / pesce bollito, omelette proteiche, grano saraceno e farina d'avena.

Nella grave dispepsia putrida, il cui sviluppo si manifesta sullo sfondo di una predominanza significativa nella dieta di alimenti proteici che favoriscono la crescita della microflora intestinale, causando putrefazione con la formazione di metano, idrogeno solforato, indolo e metil mercaptano, irritando la mucosa intestinale.

Per sopprimere i processi putrefattivi, la dieta viene regolata in direzione di:

  • 1 digiuno quotidiano con l'uso di camomilla / brodo di rosa selvatica, tè verde.
  • Restrizioni nella dieta delle proteine ​​a 50 g (riduzione del consumo di carne, formaggio, pesce, legumi, ricotta, uova, noci, cereali e grassi a 40 g). Allo stesso tempo, il contenuto di carboidrati nella dieta aumenta a 400-450 g, principalmente a causa di prodotti (verdure crude) ricchi di fibre alimentari. Si raccomanda di condurre giorni di digiuno con una dieta vegetariana.
  • Introduzione alla dieta dei prodotti a base di latte fermentato (acidofilo, kefir, yogurt, ryazhenka) contenenti fattori bifidogenici.

Con una tendenza alla costipazione sullo sfondo della disbatteriosi, la dieta viene regolata in direzione dell'inclusione nella dieta di cibi che aumentano la peristalsi intestinale, i prebiotici e la restrizione dei prodotti che ostacolano il processo dei movimenti intestinali. A tal fine, la dieta comprende prodotti contenenti:

  • Acidi organici - bevande a base di latte fermentato, verdure in salamoia / sott'aceto, frutta acida e succhi di frutta, bevande alla frutta.
  • Fibra alimentare - verdure crude, legumi, pane integrale, crusca, frutta secca, frutta secca, cereali integrali.
  • Zucchero - sciroppi, zucchero di canna, piatti dolci, miele, marmellata, marmellata.
  • Snack bar salati, verdure salate, pesce.
  • Bevande contenenti anidride carbonica.
  • Carne con tessuto connettivo.
  • Grassi (panna acida e panna), usati a stomaco vuoto in grandi quantità, tuorli d'uovo.

In assenza di controindicazioni per stimolare l'intestino, si raccomanda di mangiare piatti freddi a stomaco vuoto - okroshka, zuppa di barbabietola, aspic, soda refrigerata, gelato. Di conseguenza, i prodotti che rallentano il processo di svuotamento dell'intestino - piatti caldi, pere, pasta, zuppe mucose, cioccolato, cacao, gelatina, caffè nero, tè forte e melograno sono esclusi dalla dieta.

La pulizia del corpo delle tossine prodotte con microflora intestinale patogena / patogena condizionatamente, è ottenuta mediante l'uso di almeno 2,5 litri / giorno di fluido libero. Con una diarrea associata agli antibiotici di lunga durata, per mantenere l'equilibrio idrico ed elettrolitico, la somministrazione orale di Glucosolan, Regidron, Oralit è raccomandata per 10-14 giorni.

Prodotti consentiti

Le basi della dieta per la disbatteriosi associata agli antibiotici sono:

  • Zuppe su pesce magro / brodo di carne con aggiunta di cereali, carne grattugiata, polpette di carne e una piccola quantità di verdure.
  • Secchi / Pane bianco o cracker di ieri.
  • Varietà dietetiche di carne rossa (manzo, vitello), pollo, coniglio in forma bollita.
  • Farinata di farina d'avena e semole di grano saraceno e riso bianco con burro aggiunto.
  • Pesci varietà "bianche" a basso contenuto di grassi, al vapore o bollite.
  • Bevande e prodotti a base di latte acido (latte acidofilo, koumiss, kefir, ryazhenka, yogurt bianco, fiocchi di latte).
  • Verdura / frutta (carciofo, carota, topinambur, zucchine, cavoli, zucca, frutta fresca non zuccherata, banana, mele crude in forma sfilacciata o sotto forma di salsa di mele).
  • Prodotti / piatti che hanno un effetto astringente: gelatina di spine, mirtilli, pere, mele cotogne, sanguinelli, sorbo, cachi, ciliegie e bevande alla frutta.
  • Tè alle erbe, decotto di rosa canina, infuso di corniolo essiccato, mirtilli, ciliegi d'uccello, tè verde / nero forte, succhi di frutta / verdura in scatola, acqua minerale non gassata.

Caratteristiche della nutrizione quando si assumono antibiotici

Caratteristiche della nutrizione quando si assumono antibiotici

La nutrizione durante l'assunzione di antibiotici gioca un ruolo estremamente importante, dal momento che l'aderenza a una dieta speciale accelera il recupero del corpo dopo una terapia prolungata.

I farmaci antibatterici sono usati per trattare una vasta gamma di malattie virali e infettive. Ma la caratteristica di questa terapia è lo sviluppo di alcuni effetti collaterali sul corpo.

I farmaci contribuiscono alla distruzione di agenti virali e infettivi, provocando lo sviluppo della malattia e benefici ai lattobacilli, vitali per la salute dell'apparato digerente. Questo è il motivo per cui il risultato dell'uso prolungato di tali farmaci è considerato come una disbatteriosi.

Una corretta alimentazione durante l'assunzione di antibiotici - è una delle principali misure per migliorare il livello di immunità e ripristinare il corpo dopo l'assunzione di farmaci antibatterici.

Caratteristiche regime di bere durante il trattamento

Quando si trattano con antibiotici è molto importante osservare il regime di bere corretto, che aiuterà a ottenere il massimo effetto sulla salute. La base della dieta alimentare dovrebbe essere acqua purificata e non gassata. Le compresse devono essere assunte solo con acqua pulita, non con bevande: ciò accelera la degradazione degli ingredienti attivi e fornisce l'effetto terapeutico desiderato.

Durante il periodo di malattia nella dieta dovrebbe essere almeno 2,5-3,5 litri di liquido. La bevanda abbondante non è solo acqua, ma anche succhi, bevande alla frutta, tè non zuccherato al limone. I medici consigliano di "diluire" il regime di assunzione con succo d'arancia e pompelmo. Contengono un'enorme quantità di vitamina C naturale, che combatte anche attivamente contro infezioni e virus. Un effetto simile ha pesca, mela, mirtillo, succo di fragola.

Posso bere caffè nero forte, soda o bevande alcoliche? I medici rispondono categoricamente a questa domanda: non devono essere presenti né bevande gassate né alcoliche nella dieta di una persona che assume antibiotici. Il divieto si applica alle bevande a bassa gradazione alcolica.

Dieta durante la terapia antibiotica

Lo scopo principale della nutrizione dopo l'assunzione di antibiotici è l'eliminazione accelerata dei residui di droga dal corpo, così come la riabilitazione del corpo dopo il trattamento. Puoi mangiare solo quei prodotti che avvantaggiano davvero la salute e la microflora intestinale.

Mangia più alimenti contenenti proteine ​​il più possibile per ripristinare i batteri benefici. Questi prodotti includono pesce, frutti di mare e carne. È meglio mangiare carni magre e pollame - pollo, tacchino, vitello, coniglio. Si raccomanda di rifiutare carne di maiale e montone, poiché sono caratterizzati da un alto contenuto di grassi.

  • orecchio;
  • minestre e brodi;
  • stufato di pesce con pomodori o salsa;
  • filetto di pesce al forno con verdure;
  • caviale rosso o nero;
  • verdure fresche;
  • alimenti ricchi di fibre - legumi, pane di crusca, cereali.

Si consiglia di cuocere tutti i piatti a vapore o in una pentola a cottura lenta, far bollire o cuocere in forno senza aggiungere grasso. La quantità giornaliera di prodotti non deve superare 250 g per carne e pesce.

Molte persone credono che i prodotti a base di latte fermentato saranno utili per ripristinare la microflora intestinale normale e sana. Ma è impossibile parlare di tali benefici, dal momento che il latte fermentato è completamente incompatibile con alcune varietà di antibiotici. Solo gli yogurt naturali fatti in casa possono essere utili. Negozio di prodotti, saturi di vari conservanti, aromi e altri additivi chimici per il corpo sono inutili.

Ogni giorno, si consiglia di consumare almeno 400-500 g di verdure fresche, frutta e bacche. È meglio scegliere agrumi, zucchine, mele, lamponi, fragole e altri frutti di bosco, banane, kiwi, carote, barbabietole, cavolfiori o broccoli, zucca. È molto utile mangiare regolarmente i crauti, che, come sai, è un vero campione nel livello di contenuto di vitamina C e non è inferiore a niente nelle bacche e nei frutti freschi.

Per adulti e bambini, è molto importante mangiare 1 limone o un'arancia ogni giorno, se lo si desidera, e in assenza di una reazione allergica, è possibile includere pompelmo nella dieta. È meglio chiedere quale sarà il tuo dottore su tutti i prodotti che puoi e non puoi mangiare quando tratti gli antibiotici, che ti daranno tutti i consigli e le raccomandazioni necessarie.

Prodotti proibiti

Cosa non può mangiare dopo gli antibiotici? Questa domanda si pone in ogni persona che assume farmaci antibatterici. È necessario abbandonare completamente i prodotti che hanno un carico maggiore sull'apparato digerente.

Alimenti proibiti:

  • carne affumicata, sottaceti, salinità, cibo in scatola;
  • tutti i piatti grassi, fritti, speziati;
  • grasso animale;
  • carni grasse - agnello, maiale;
  • pane di frumento;
  • dolci e confetteria, pasticceria;
  • ketchup, maionese, salse piccanti o grasse.

Per cucinare si consiglia di utilizzare un fornello lento o una doppia caldaia. È severamente vietato friggere o infornare in forno con l'aggiunta di grasso o burro.

La dieta durante e dopo il trattamento antibiotico comporta un rifiuto totale di caffè nero forte, bevande gassate o alcoliche. Come sai, quando si assumono farmaci, la loro scissione si verifica nel fegato. Tutte le bevande alcoliche e a bassa gradazione alcoliche sono suddivise lì. Un carico così elevato può comportare un grave pericolo per il fegato e portare alle conseguenze più gravi.

Il più pericoloso è considerato l'alcol quando le persone usano antibiotici che sono stati curati o "codificati" dall'alcolismo. Il farmaco può portare al rapido sviluppo di effetti collaterali che si sviluppano in violazione del divieto e del bere.

In tali casi, può sviluppare insufficienza cardiovascolare, disfunzione renale o epatica, mancanza di respiro, improvvisi aumenti della pressione sanguigna. Quando si decide di trattare una malattia virale o infettiva con farmaci antibatterici, tutte le bevande che contengono alcol devono essere scartate.

Regole di base per l'assunzione di antibiotici

Dieta durante la terapia antibiotica - questo non è tutto ciò che tutti hanno bisogno di ricordare. È estremamente importante sapere come prendere il medicinale correttamente e con quali preparazioni farmacologiche non è combinato.

Di norma, nella maggior parte dei casi, tali farmaci vengono utilizzati solo nei casi più gravi e trascurati, quando altri metodi terapeutici si sono dimostrati impotenti. Abbastanza spesso, gli antibiotici sono usati in un complesso - cioè, in combinazione con altre medicine. Ma in questo caso, va ricordato che dopo l'assunzione della pillola antibatterica dovrebbero essere necessarie almeno 1-2 ore.

In nessun caso dovresti scegliere la tua medicina, aumentare il suo dosaggio o sostituirlo con un altro farmaco. Questo può essere fatto solo dal medico curante, dopo aver condotto un esame completo del corpo e aver prescritto tutti i test necessari.

Quando si assumono antibiotici, una corretta alimentazione è estremamente importante, poiché è questo che consente all'organismo di riprendersi dal trattamento e aumentare il livello di immunità. È necessario mangiare quante più bacche, frutta e verdura possibile, includere cereali, carne, pesce e frutti di mare nella vostra dieta. Ciò contribuirà a ripristinare la salute e l'attività eccellenti.

Quali prodotti e farmaci non possono essere combinati

I prodotti affumicati neutralizzano l'effetto dei farmaci analgesici e dei latticini - gli antibiotici. Se tratti la tosse, evita gli agrumi: questa combinazione è sonnolenza e allucinazioni. E in ogni caso, non combinare antibiotici o droghe per il cuore con succo di pompelmo - questo può causare un sovradosaggio.

Antidolorifici e carni affumicate

Se dopo una pillola per un mal di testa mangiare un panino al prosciutto, quindi, molto probabilmente, non ci sarà un effetto analgesico. Il fatto è che il prosciutto, come le altre carni affumicate, neutralizza l'effetto di tutti gli antidolorifici. Evitare una combinazione di analgesici e alcol. Ad esempio, mangiato spesso per combinare il paracetamolo e l'alcol, ci possono essere delle irregolarità nel lavoro del fegato e dei reni. Il fatto è che lo stesso enzima rompe sia il paracetamolo che l'alcol. Per la tua sicurezza, non bere alcolici almeno 6 ore prima e dopo aver preso un antidolorifico.

Medicina della tosse e arance

La composizione della maggior parte dei medicinali contro la tosse include una sostanza come il destrometorfano. Quando si interagisce con arancia, limone, lime, mandarino o altri agrumi, la sostanza viene trasformata e può causare sonnolenza e persino allucinazioni. Scartare questo frutto al momento del trattamento. Mangiare un mandarino o una fetta di pomelo è possibile solo un giorno dopo l'ultima dose del farmaco per la tosse.

Antibiotici e latte

Se ti sono stati prescritti antibiotici, allora, prima di tutto, dovresti limitare il consumo di latte e prodotti caseari (kefir, ryazhenka, yogurt, fiocchi di latte, burro e altri). Neutralizzano l'azione degli antibiotici.

Gli agrumi hanno lo stesso effetto, quindi rinunciare a limoni, arance e pompelmi. Affinché il trattamento vada secondo i piani e produca risultati, cerca di evitare cibi acidi. E in ogni caso, non combinare antibiotici o droghe per il cuore con succo di pompelmo - questo può causare un sovradosaggio.

Antidepressivi e crauti

Se si hanno regolarmente crauti durante il corso degli antidepressivi, allora si può guadagnare un'altra malattia - ipertensione. La combinazione di questi prodotti aumenta drasticamente la pressione, quindi ti consigliamo vivamente di evitarlo. Mentre stai curando la depressione o altri disturbi nervosi, rinuncia al formaggio, alla salsa di soia, al fegato, a scatti e pesce, uvetta, fichi, yogurt e panna acida.

Preparati per colesterolo e succo di pompelmo

Se stai assumendo farmaci per abbassare il colesterolo, non bere succo di pompelmo. Combinarli regolarmente (anche se assumete droghe al mattino e bevete succo di sera) possono causare insufficienza renale e morte. Sia i pompelmi che le arance, i limoni e altri agrumi inibiscono la produzione di un enzima responsabile della lavorazione dei grassi, il principio attivo dei farmaci che abbassano il colesterolo. Di conseguenza, queste sostanze si accumulano nel sangue e compaiono effetti collaterali. Questa combinazione può causare danni muscolari.

Chesnachki.ru

Ciao miei cari visitatori!

C'è qualcuno tra voi che non ha mai usato gli antibiotici nelle loro vite? Mi sembra che molti di noi abbiano incontrato questo tipo di medicina durante l'infanzia.

A volte beviamo queste pillole senza pensare a cosa sono combinati. Ma dipende da quanto sarà efficace il trattamento. Cosa non può mangiare assumendo antibiotici? Sono pronto a rispondere a questa domanda.

Che cosa sono gli antibiotici dannosi?

La maggior parte di noi sottovaluta il pericolo per il corpo, che sono gli antibiotici. Non solo influenzano negativamente il fegato, ma uccidono anche la microflora benefica dello stomaco e dell'intestino.

Tuttavia, per curare una malattia causata da batteri patogeni, dobbiamo prenderli. Pertanto, il nostro compito è di stimolare l'azione degli antibiotici, in modo che la malattia sia più probabile che vada via, e non dovremo essere trattati di nuovo.

Ma c'è un altro problema: dysbacteriosis dopo l'assunzione del farmaco.
È possibile "popolare" il tratto gastrointestinale con batteri benefici dopo che è stata completata la terapia antibiotica? Certo

La farmacia vende prebiotici speciali, che contengono lacto e bifidobatteri per ripristinare la microflora.

Alcuni lettori ritengono che i prodotti a base di acido lattico siano estremamente utili per il tratto digestivo. Deve deludere: quando si assumono antibiotici, l'effetto può essere invertito. È meglio prestare attenzione al cibo durante il periodo di malattia.

Anche sui benefici e sui rischi degli antibiotici, puoi leggere più dettagliatamente nel mio articolo.

Menu durante la malattia

Ti sei mai chiesto perché ai bambini piace essere così tanto malato? Ricorda te stesso durante l'infanzia: non solo l'attenzione degli adulti, ma anche l'abbondanza di chicche sul tavolo ammorbidisce tutti gli aspetti negativi della malattia.

Infatti, durante la malattia c'è motivo di concedersi delle prelibatezze. Si consiglia di includere i seguenti prodotti nel menu paziente:

  • carne magra (tacchino, vitello, pollo, carne di coniglio);
  • pesce di qualsiasi varietà, zuppa di pesce;
  • caviale;
  • verdure e frutta;
  • frutti di bosco;
  • succhi (in particolare mela, arancia, fragola, pesca).

Carne e pesce sono ricchi di proteine ​​animali che stimolano l'attività degli antibiotici. È meglio mangiare questi cibi in umido, bolliti o al vapore. Dimentica la carne fritta: non aggiungerà benefici al corpo.

Anche il microonde non è adatto alla cottura: rende le proteine ​​meno nutrienti. Si consigliano circa 200-250 g di pesce o carne al giorno.

Verdure e frutta aiutano a ripristinare la microflora persa dopo l'uso di antibiotici. Il leader in questa lista è crauti. Inoltre, contiene molta vitamina C, che contribuisce alla lotta contro le infezioni.

Poiché la maggior parte dei raffreddori si verificano in inverno, è difficile trovare frutta e verdura fresca.

Mangia i limoni: cucina la zuppa con lui, metti il ​​tè. Un giorno si consiglia di mangiare almeno 1 limone.
Tuttavia, anche con gli agrumi, ti consiglio di fare attenzione. Leggere attentamente le annotazioni sul farmaco, con le sostanze che è combinato.

Molti mezzi moderni si disintegrano in un ambiente acido, così che mentre si assumono antibiotici e agrumi, può verificarsi un effetto inverso.

Non mi piacciono gli antibiotici e i latticini. Inoltre, kefir, yogurt, yogurt non è la migliore prevenzione della disbiosi, come molti pensano.

Sono "non nativi" per i nostri batteri del corpo. Quindi è preferibile non abusare del latte durante la malattia e soprattutto non bere i loro farmaci.

Qual è il trattamento della dysbacteriosis? L'opzione migliore è prebiotici, verdure e frutta, miei cari lettori! La cellulosa stimola la digestione, mentre i prebiotici lo aiuteranno in questo.

Come bere antibiotici?

Sai quanto prendere gli antibiotici? - Non più di 7 giorni. Questo periodo è sufficiente per recuperare. Ogni compressa o capsula deve essere assunta con un bicchiere 0,5-1 di acqua bollita.

I preparati con sulfonamide preferiscono un ambiente alcalino: è meglio bere acqua minerale. Durante l'assunzione di antibiotici, si consiglia di consumare quanto più liquido possibile - fino a 3,5 litri al giorno.

I fan di caffè, tè, bevande gassate e latticini dovrebbero sopportare un intervallo di 1 ora dopo aver bevuto antibiotici.

I tannini nella loro composizione riducono l'attività degli antibiotici e l'infezione rimane a posto. Non c'è nulla da dire sull'alcol: è assolutamente impossibile prendere alcolici durante il trattamento.

In generale, leggi attentamente le istruzioni per l'uso, ti dico come una persona che è stata bruciata. In estate mi sono ammalato con la sinusite e il dottore mi ha prescritto un ciclo di antibiotici. Bene, io sono un farmacista e so tutto di loro, delle droghe. E non preoccuparti nemmeno di leggere l'annotazione.

In estate, nel caldo, mi piace molto bere un bicchiere di birra fredda e naturalmente durante la terapia antibiotica non l'ho bevuto, ma ora il corso è finito e ho bevuto un bicchiere con la coscienza pulita.

Quello che è iniziato qui, non puoi immaginare: tinnito, tachicardia, le mani tremano. E niente aiuta - né Korvalol né valeriana. Qualche ora dopo sono stato rilasciato. E nell'annotazione era scritto in bianco e nero di non prendere alcolici per altri cinque giorni dopo la fine del corso. Quindi qui!

Se vuoi saperne di più su come preservare la salute della tua famiglia, ti consiglio di guardare il video corso "Il sistema di salute dei bambini dalla A alla Z". Qui troverai preziosi suggerimenti su come comportarti durante una malattia, quali misure preventive adottare per mantenere una forte immunità.

Penso che tu ora capisca quanto sia importante l'alimentazione per l'efficacia del trattamento durante la malattia. Se non ti conformi a loro, l'assunzione di antibiotici viola solo la microflora, ma non uccide i batteri patogeni.

Non ignorare il parere dei medici e le istruzioni per i farmaci. Sono dati non per complicare la tua vita, ma per preservare la salute.

Se ti è piaciuto l'articolo, consiglia di leggerlo ai tuoi cari. Ci vediamo presto e sii sano!

Articolo Precedente

Kymdan-2 in ampolle