Uso della diagnostica PCR

Cibo

La reazione a catena della polimerasi (PCR) in biologia molecolare è un metodo sperimentale per rilevare i virus. Consente di aumentare significativamente la concentrazione di alcuni frammenti di acido nucleico (DNA) in campioni di materiale biologico, che consente di determinarli (riconoscere) e contare.

L'analisi viene eseguita come segue. Il materiale genetico (un campione di sangue), che può potenzialmente includere il gene desiderato, viene introdotto nel tubo. Ci sono anche primer piazzati - segmenti sintetizzati chimicamente di una piccola lunghezza del gene desiderato.

Anche DNA o RNA polimerasi vengono aggiunti al vaso, è in grado di allineare una catena di acido nucleico che è completamente identica all'originale. La composizione risultante è iniettata e una serie di quattro nucleotidi liberi - uno speciale materiale da costruzione per RNA o DNA, uno dei quali contiene particelle di fosforo radioattive.

La miscela risultante viene riscaldata a 95-96 ° C, motivo per cui sono tessute due eliche di DNA, che sono normalmente intrecciate. Quindi il farmaco viene raffreddato, momento in cui i primer stessi si attaccano alla regione desiderata del genoma virale, impedendo all'RNA (o al DNA) di formare nuovamente una doppia elica.

Nel processo di raffreddamento, la polimerasi cerca una catena nucleotidica libera. Per il funzionamento di questo enzima è necessaria una singola catena di nucleotidi. Poiché la polimerasi scivola lungo la catena del DNA (come un anello su una corda), non è in grado di lavorare su una doppia elica.

Dopo questo, viene eseguito un ciclo di riscaldamento ripetuto, a causa del quale sono separate le catene di nucleotidi. A ciascuno di questi cicli di PCR, la quantità nel campione del gene desiderato di epatite aumenta esponenzialmente, e il resto del materiale genetico viene prodotto (cresce) in modo lineare.

Dopo la purificazione della soluzione dai residui nucleotidici e la separazione mediante elettroforesi delle catene di DNA mediante il parametro del peso molecolare, si può facilmente determinare se nel campione in esame è presente o meno un gene desiderato.

Benefici della PCR

I test di laboratorio che utilizzano la PCR consentono di ottenere ancora più informazioni rispetto alla presenza dell'RNA del virus. Determinando il parametro del livello di radiazioni radioattive, è possibile identificare la quantità di materiale genetico originariamente contenuto nel campione in esame. In caso di epatite, determinare l'indicatore del livello di carica virale.

Un altro vantaggio di questo metodo è l'altissimo grado di sensibilità della reazione CR. È molto più alto dei metodi classici di rilevamento dei virus. Idealmente, per identificare il gene desiderato, per la PCR, è sufficiente un solo virus nel campione.

Inoltre, la PCR è completamente specifica. I suoi primer sono progettati in modo tale da corrispondere completamente alle regioni uniche dei geni desiderati che nessun'altra sequenza ha. Come le impronte digitali sono uniche, ci sono sequenze nucleotidiche uniche in ciascun gene.

Analisi qualitativa della PCR

L'analisi qualitativa consente di identificare solo la presenza di un virus nel sangue. Questo test deve essere eseguito per tutti i pazienti in cui sono stati trovati nel sangue anticorpi contro l'epatite C. Può provocare solo uno dei due valori: "rilevato" o "non rilevato". In una persona sana, la norma (valore di riferimento) dovrebbe essere "non rilevata".

C'è un'interpretazione speciale di tali risultati della ricerca qualitativa:

  • Il risultato è "rilevato". Ciò significa che nel campione analizzato di materiale biologico prelevato è stato trovato un frammento di RNA specifico per il virus dell'epatite C. Di conseguenza, il paziente è infetto dal virus dell'epatite C. e in questo momento infetta nuove cellule epatiche nel corpo.
  • Il risultato è "non rilevato". Tale verdetto indica che nel campione analizzato di materiale biologico ottenuto in questo laboratorio non è stato trovato alcun frammento di RNA specifico per il virus dell'epatite C. In alternativa, la concentrazione dell'RNA dell'infezione da patogeno in questo campione era inferiore al limite di sensibilità del test.

Nella fase acuta dell'RNA del virus dell'epatite C, tali studi qualitativi con il metodo PCR possono essere rilevati già dopo 1-2 settimane immediatamente dopo l'infezione del corpo, cioè molto prima della comparsa di anticorpi contro l'epatite stessa.

Risultati di test imprecisi di questo studio possono essere ottenuti da:

  • biomateriale contaminato;
  • la presenza di eparina nel sangue del paziente;
  • la presenza nel campione di sostanze chimiche o proteiche (inibitori) che influenzano i vari componenti della PCR.

Per condurre un'analisi qualitativa della PCR, non è richiesta alcuna preparazione specifica del paziente per lo studio. Il sangue venoso è usato come materiale.

Valutazione dei risultati

I test PCR di alta qualità hanno un certo grado di sensibilità e, a seconda dell'accuratezza della ricerca e del livello delle apparecchiature in laboratorio, possono variare da 10 a 500 UI / ml.

Ciò significa che se il virus nel campione di sangue è presente in una concentrazione molto bassa (inferiore al valore di soglia della sensibilità di questo laboratorio), il risultato può essere determinato come "non rilevato" in un paziente. Per questo motivo, quando si esegue un'analisi qualitativa della PCR con un basso livello di viremia (bassa concentrazione di virus), ad esempio, per i pazienti sottoposti a terapia antivirale, è molto importante conoscere la soglia di sensibilità di questo sistema diagnostico.

Varianti di sistemi diagnostici

Per controllare la risposta virologica, si raccomanda di utilizzare sistemi diagnostici con una soglia di sensibilità di almeno 50 UI / ml per il trattamento antivirale. Questi criteri sono soddisfatti, ad esempio, con gli analizzatori Cobas Ampicolor HCV-Test (con una precisione di 50 IU / ml), nonché con RealBest HCV RNA (con una sensibilità di 15 IU / ml).

Secondo le raccomandazioni dell'OMS, per stabilire una diagnosi definitiva di epatite C, è necessario basarsi solo sulla base del triplice rilevamento dell'RNA del virus C nei campioni di siero del paziente, in assenza di altre varietà di marcatori dell'epatite.

Oltre ai metodi di PCR, un test TMA (metodo di amplificazione trascrizionale) viene utilizzato anche per rilevare l'RNA dell'HCV nei pazienti. Ha la migliore soglia di sensibilità (5-10 IU / ml), ma nel nostro paese tale metodo di prova non è ancora molto comune.

Gamma di modifiche del virus rilevabili

Una tale determinazione qualitativa nel siero della presenza di RNA del virus dell'epatite C rende possibile determinare diversi genotipi di questo virus. Attualmente, la scienza conosce più di sei genotipi di questo virus, così come circa 10 sottotipi di questa malattia.

Nel nostro paese, virus comuni 1, 2, 3 genotipi. I laboratori possono rilevare i seguenti genotipi: 1a e 1b, 2a, 2b e 2c, nonché 3, 4, 5a e 6, indipendentemente dai sottotipi. Per tutte le modifiche ai virus, la specificità del rilevamento è del 100%.

Analisi quantitativa PCR

Con l'aiuto di un test PCR quantitativo, viene determinato il livello di concentrazione del virus dell'epatite in campioni di sangue (carica virale). Questo test per la viremia (concentrazione virale) consente di determinare il numero di unità di un determinato materiale genetico (l'RNA più virale), che viene rilevato in una certa quantità. In questo caso, determinare la sua concentrazione in 1 ml, che corrisponde a 1 cu. cm.

I parametri dell'analisi quantitativa sono espressi in cifre, a tal fine, unità internazionali (UI) per millilitro (ml), indicate come UI / ml, sono utilizzate come unità di misura. Ora in alcuni laboratori, la quantità di virus può essere determinata in altre unità: il numero di copie per ml è indicato come copie / ml.

  • Date: per l'epatite C, tale analisi quantitativa della PCR viene eseguita immediatamente prima dell'inizio della terapia. Quindi il 1 °, 4 °, 12 ° e 24 ° settimana. La valutazione della dodicesima settimana è indicativa, consente di determinare l'efficacia della terapia.
  • Preparazione per l'analisi. Per condurre un'analisi quantitativa della PCR, non è richiesta alcuna preparazione specifica del paziente per lo studio. Mezz'ora prima del campionamento non fumare. Il sangue venoso è usato come materiale di laboratorio.

Valutazione dei risultati

Per diversi sistemi di test di laboratorio, ci sono diversi fattori di conversione per questo indicatore in UI / ml. In media, prendono un parametro di conversione, in cui 4 copie / ml = 1 IU / ml. Cioè, per esempio, se il laboratorio fornisce il risultato dell'analisi PCR 2,4 * 10 6 copie / ml, allora questo parametro dovrebbe essere diviso in 4 e otterremo 6 * 10 5 UI / ml.

Un carico di 800.000 UI / ml è considerato alto, che corrisponde approssimativamente a 3.000.000 di copie / ml. La bassa viremia, secondo alcuni autori, corrisponde ai parametri della PCR quantitativa inferiore a 400.000 IU / ml.

Come risultato del test quantitativo, i risultati finali possono essere forniti non sotto forma di un valore digitale, ma: "sotto l'intervallo di misurazione" o "non rilevato".

  • Valutazione: "al di sotto dell'intervallo di misurazione". Ciò suggerisce che il test quantitativo non è in grado di rilevare l'RNA virale dell'epatite C, ma il virus stesso è presente nel corpo in concentrazioni molto basse. Ciò è evidenziato da un ulteriore test qualitativo, che conferma il fatto della presenza del virus.
  • Valutazione: non rilevata. Questo risultato indica che il test quantitativo non è stato trovato nel campione dell'RNA del virus.

Il parametro della carica virale, prima di tutto, determina il grado di infettività della malattia, il livello di "infettività" del paziente. Maggiore è la concentrazione del virus del paziente, maggiore è la probabilità di trasmetterlo ad altre persone. Ad esempio, durante i rapporti sessuali con una persona malata, o in verticale. Questo indicatore quantitativo aiuta anche a determinare l'efficacia del trattamento del paziente.

Condurre un'analisi quantitativa del PCC è importante per la terapia antivirale, valutarne il successo e pianificare la durata del corso. Pertanto, con una risposta rapida del corpo al trattamento e un basso grado di viremia, la durata della terapia può essere abbreviata.

Se il parametro quantitativo della PCR diminuisce lentamente, la terapia antivirale deve essere estesa o modificata. Se il livello di carica virale è basso, questo è un fattore favorevole per la terapia, ma se è elevato, il metodo utilizzato è inefficace e i farmaci oi metodi del loro uso dovrebbero essere modificati.

Analisi PCR per l'epatite C

La diagnosi di epatite comprende una serie di test per determinare la presenza di un virus nel sangue. Uno dei modi per individuare una malattia è un metodo di ricerca come la PCR per l'epatite C. Di cosa si tratta, perché l'analisi della PCR per l'epatite è tanto importante quanto viene eseguita e decodificata?

Cos'è?

La reazione a catena della polimerasi, o PCR, viene utilizzata per diagnosticare ulcere gastriche, colite, enterite. Ma il suo principale vantaggio risiede nel fatto che aiuta a rilevare nel corpo sia il virus dell'epatite C che gli anticorpi, che hanno la capacità di non causare reazioni del sistema immunitario a causa della loro capacità di mutare.

Lo studio e la sua essenza sta nella creazione di determinate condizioni in cui si verifica la reazione a catena dell'epatite RNA. Se, confrontata con la sequenza nucleotidica del virus dell'epatite C, si riscontrano coincidenze, ciò indica che nel sangue ci sono particelle virali e che i processi di disintegrazione si verificano nel fegato. Se la quantità di virus è inferiore a un certo livello, viene fatta una diagnosi negativa e, se superiore, positiva.

Esistono due tipi di esami del sangue che utilizzano il metodo PCR per l'epatite: analisi quantitativa e analisi qualitativa.

La PCR quantitativa, come menzionato sopra, determina la concentrazione dell'RNA del virus dell'epatite. Inoltre, è in grado di fornire informazioni sull'intensità con cui si sviluppa la patologia e sull'efficacia del trattamento prescritto. Un'analisi quantitativa dell'epatite C è estremamente importante perché fissa la resistenza all'azione dei farmaci antivirali e consente di regolare la terapia.

Dopo che il paziente è stato sottoposto a un ciclo di trattamento, la PCR aiuta a determinare l'ulteriore ordine degli appuntamenti. In alcuni casi, la necessità di ulteriori sondaggi. Ad esempio, se il livello di ALP è aumentato (ma non più di 2 volte entro sei mesi) e la trascrizione dell'analisi indica una carica virale superiore a 105 IU / ml, al paziente viene prescritta una biopsia. Se un'analisi quantitativa della PCR rivela una forte infiammazione e fibrosi, al paziente viene prescritto un ciclo di trattamento con farmaci antivirali.

In situazioni in cui un gran numero di particelle virali è combinato con un'alta ALT, il paziente deve essere immediatamente trattato senza ulteriori misure diagnostiche.

Fai questo test e scopri se hai problemi al fegato.

Solo specialisti qualificati ed esperti possono decifrare qualitativamente in analisi quantitativa del sangue per l'epatite, e le moderne tecnologie aiutano a farlo con una bassa concentrazione di virus nel sangue.

L'analisi qualitativa della PCR ha lo scopo di determinare e confermare l'effettiva presenza del virus nel corpo. Viene eseguito quando nel sangue sono rilevati anticorpi contro l'epatite. È un'analisi qualitativa dell'epatite che garantisce l'accuratezza del risultato del 100% e consente di formulare una diagnosi nelle prime fasi della malattia, che consente di iniziare la lotta contro l'epatite già durante le prime settimane dopo l'infezione e aumenta le probabilità di guarigione completa (nel caso della malattia di tipo B).

Benefici della PCR

Nello studio mediante PCR e decifrando un esame del sangue per l'epatite, è anche possibile determinare il genotipo del patogeno. In totale, ci sono 6 genotipi del virus e un gran numero di sottotipi, tuttavia, nella nostra regione, i genotipi 1, 2 e 3 sono diventati comuni.

Altri vantaggi di questo tipo di diagnosi sono:

  • alta precisione degli indicatori ottenuti e bassa probabilità di errore in essi;
  • alto livello di sensibilità alle particelle virali nel sangue;
  • la possibilità di identificare più agenti patogeni contemporaneamente;
  • diagnosi di microrganismi intracellulari patogeni con elevata variabilità antigenica;
  • lavorare con la decodifica dell'analisi per l'epatite consente di rilevare infezioni nascoste attuali.

Chi è nominato

Le seguenti categorie di persone devono passare l'analisi PCR per l'epatite:

  • donne incinte;
  • personale sanitario;
  • potenziale donatore di sangue e organi;
  • quelli che hanno segni caratteristici della malattia;
  • Individui con infezione da HIV;
  • tossicodipendenti;
  • persona promiscua.

Come viene condotta l'analisi ed è necessario prepararla per questo

Il prelievo di sangue per la PCR è fatto da una vena. Di norma, ciò si verifica la mattina prima che la persona abbia mangiato, perché dopo aver mangiato un pasto devono passare almeno 8 ore. In casi estremi, il sangue può essere preso per l'esame di giorno o di sera, ma il divario di tempo tra l'analisi e l'assunzione di cibo dovrebbe essere di almeno 5 ore.

Il fattore umano può influenzare quantitativamente i risultati: la loro accuratezza in alcuni casi diminuisce dal 100% al 95%, pertanto è necessario preparare in anticipo la donazione del sangue. La qualità del biomateriale per l'analisi sarà appropriata quando il paziente segue le seguenti regole:

  • prima di dare il sangue, puoi bere solo acqua pulita;
  • due giorni prima dello studio, è necessario rifiutarsi di accettare cibi fritti e grassi, così come bevande alcoliche;
  • un giorno prima della visita al laboratorio dovrebbe smettere di prendere medicine. Se ciò non è possibile, è indispensabile informare il tecnico di laboratorio e il medico curante;
  • il giorno prima hai bisogno di evitare situazioni stressanti e sforzi fisici;
  • ultrasuoni, esami radiografici e strumentali non dovrebbero essere eseguiti poco prima della donazione di sangue;
  • nell'ora prima dell'analisi, devi astenersi dal fumare;
  • 20 minuti prima di donare il sangue, è necessario distrarsi, calmarsi ed espirare.

Se un bambino di età inferiore a 5 anni supera lo studio, i genitori devono assicurarsi di bere acqua bollita ogni 10 minuti per mezz'ora prima di assumere il biomateriale.

Decrittografia dei dati ricevuti

La decodifica dell'analisi può essere rappresentata da parole (nel caso di uno studio qualitativo), ad esempio "non rilevato" o "inferiore all'intervallo di modifiche". Nel primo caso, ciò indica che l'infezione non è stata rilevata. Nel secondo - che il virus è presente, ma in piccole quantità. Questa situazione richiede una nuova ricerca.

Il carico virale è determinato dalla quantità di RNA infetto e viene indicato come IU / ml o copie / ml.

Un normale indicatore (norma) di un'analisi quantitativa per l'epatite C è compreso tra 1,8x102 e 2,4x107 IU / ml.

La concentrazione di virus nel sangue può essere:

  • basso: da 600 IU / ml a 3x10 4 / ml;
  • media: da 3x10 4 IU / ml a 8x10 5 IU / ml;
  • alto: oltre 8x10 5 IU / ml.

L'analisi quantitativa e qualitativa della PCR per l'epatite consente di determinare la presenza del virus nel corpo e il livello della sua concentrazione. Una reazione a catena multi-dimensionale è in grado di diagnosticare la malattia nelle sue fasi iniziali, ma per questo è necessario che i pazienti contattino il più presto possibile le strutture mediche e seguano rigorosamente le raccomandazioni del medico curante.

Come eseguire l'analisi mediante PCR: descrizione della procedura

La reazione a catena della polimerasi è nota da 30 anni. È ampiamente usato in molti campi, dall'archeologia alla genetica.

È il metodo PCR che aiuta a stabilire la paternità, ma il più delle volte è usato per identificare varie malattie infettive nel corpo umano.

Come viene eseguita l'analisi PCR e che cos'è? Cercheremo di rispondere a queste domande in dettaglio.

Analisi PCR - che cos'è?

La reazione a catena della polimerasi (PCR) è un metodo di diagnostica genetica molecolare ad alta precisione che consente di rilevare varie malattie infettive ed ereditarie negli esseri umani, sia negli stadi acuti che cronici, e molto prima che la malattia possa manifestarsi.

Il metodo PCR è assolutamente specifico e eseguito correttamente non può dare un risultato falso positivo. Cioè, se non c'è infezione, l'analisi non mostrerà mai di cosa si tratta. Pertanto, ora è molto spesso per l'approvazione della diagnosi, un'analisi di PCR aggiuntiva viene presa per determinare l'agente patogeno e la sua natura.

Polymerase chain reaction (PCR) nel 1983, sviluppato da Carey Mulllis (USA), per il quale nel 1993 è stato insignito del premio Nobel per la chimica.

Qual è il vantaggio di questo metodo?

La diagnosi con questo metodo consente di trovare il patogeno direttamente nel gene contenuto nei materiali studiati. Questa è l'analisi più accurata delle infezioni genitali, infezioni nascoste, varie malattie trasmesse sessualmente.

Differenze La diagnostica PCR da altri metodi di ricerca di laboratorio è la seguente:

  • il metodo è finalizzato a identificare il patogeno stesso;
  • La diagnostica PCR si distingue per la sua versatilità: per la rilevazione di diversi agenti patogeni;
  • malattie, è sufficiente un solo campione biologico del paziente;
  • il metodo è altamente sensibile e non è accompagnato da altre reazioni incrociate.

Inoltre, il vantaggio della diagnostica PCR è che qualsiasi materiale biologico del paziente è adatto per l'analisi: sangue, scarico dai genitali, urina, sperma.

Quali infezioni possono rilevare lo striscio sulla PCR?

Un grande numero di agenti patogeni può essere presente nel corpo, compresi quelli "nascosti" che non si manifestano da molto tempo.

L'analisi di striscio su PCR consente di rivelare tali infezioni:

Il materiale di prova per PCR è solitamente espettorato, saliva, urina e sangue. Prima dell'analisi, è necessario prepararsi con cura, avendo ricevuto una consultazione preliminare con un medico.

Il sangue per PCR viene solitamente somministrato a stomaco vuoto. Buoni risultati mostrano l'analisi quando il materiale per lo studio viene prelevato dal canale cervicale o dall'uretra. In questo caso, è meglio condurre la diagnostica PCR entro e non oltre un giorno dopo il rapporto sessuale.

Varietà di PCR

La PCR è utilizzata in molte aree per analisi e esperimenti scientifici. Esistono diversi metodi di analisi:

  1. Trascrizione inversa PCR (Reverse Transcription PCR, RT-PCR (inglese)) viene utilizzato per amplificare, isolare o identificare una sequenza nota da una libreria RNA.
  2. Inversed PCR (Inverse PCR (Eng.)) - viene utilizzato se solo una piccola parte è nota all'interno della sequenza desiderata. Questo metodo è particolarmente utile quando è necessario determinare sequenze adiacenti dopo l'inserimento del DNA nel genoma.
  3. La PCR nested (Nested PCR) viene utilizzata per ridurre il numero di sottoprodotti della reazione. Vengono utilizzate due coppie di primer e vengono eseguite due reazioni consecutive.
  4. La PCR asimmetrica (PCR asimmetrica) viene eseguita quando è necessario amplificare principalmente una delle catene del DNA originale. Utilizzato in alcuni saggi di sequenziamento e ibridazione.
  5. PCR quantitativa (PCR quantitativo, Q-PCR (Eng.)) O PCR in tempo reale viene utilizzata per osservare direttamente la misura della quantità di un prodotto specifico di PCR in ciascun ciclo di reazione.
  6. Step PCR (Touchdown PCR (Eng.)) - l'uso di questo approccio riduce l'effetto del legame non specifico dei primer.
  7. PCR specifica per gruppo (PCR gruppo-specifico) - PCR per sequenze correlate all'interno di una o tra specie diverse, utilizzando primer conservativi per queste sequenze.

Se la sequenza nucleotidica di una matrice è parziale o sconosciuta, è possibile utilizzare primer degenerati, la cui sequenza contiene posizioni degenerate in cui è possibile localizzare qualsiasi base. Ad esempio, la sequenza di primer può essere:... ATH..., dove H è A, T o C.

Quali materiali biologici sono stati studiati?

Il materiale per gli studi sulla PCR, in cui il DNA batterico estraneo può essere rilevato o il DNA o l'RNA del virus, può essere costituito da vari media biologici e fluidi umani:

  1. Urina. Può essere usato per l'infezione del tratto urogenitale negli uomini e negli organi urinari nelle donne (negli uomini l'uso di urina come materiale sostituisce il raschiamento epiteliale).
  2. Espettorato. È usato per diagnosticare la tubercolosi e meno comunemente per diagnosticare forme respiratorie di clamidia e micoplasmosi. L'espettorato in una quantità di 15-20 ml viene raccolto in una bottiglia sterile (monouso).
  3. Fluidi biologici Succo di prostata, pleurico, cerebrospinale, liquido amniotico, liquido articolare, lavaggio broncoalveolare, saliva vengono raccolti secondo le indicazioni.
  4. Raschiature epiteliali da mucose. Comunemente usato per la diagnosi di malattie sessualmente trasmissibili (MST), come gonorrea, clamidia, micoplasmosi, ureaplasmosi, tricomoniasi, gardnerellezis, herpetic e altre infezioni che colpiscono le mucose.
  5. Le biopsie. Le biopsie più comunemente usate dello stomaco e del duodeno per identificare l'infezione da Helicobacter pylori.
  6. Sangue, plasma, siero. Utilizzato per l'analisi PCR di virus dell'epatite B, C, D, G, herpes, CMV, HIV, geni umani.

Come prepararsi per l'analisi?

L'affidabilità del risultato della PCR dipende direttamente dalla correttezza della consegna del materiale per l'esame. Il materiale non dovrebbe essere contaminato, altrimenti il ​​risultato dello studio non sarà obiettivo. Le raccomandazioni più importanti prima di inviare un'analisi PCR sono i seguenti requisiti:

  1. L'urina viene consegnata al mattino in un contenitore sterile.
  2. Un esame del sangue per l'infezione deve essere assunto a stomaco vuoto al mattino.
  3. Non è necessario mostrare l'attività sessuale il giorno prima dell'analisi.

Il risultato dell'analisi sarà pronto in 1,5-2 giorni dopo la procedura. Ci sono situazioni in cui il risultato può essere preparato nello stesso giorno.

Decodifica dell'analisi del CRP

Il processo di interpretazione della ricerca presentata si distingue per la sua semplicità. I risultati dell'analisi PCR possono essere ottenuti in 1,5-2x giorni dopo la consegna del materiale. In alcuni casi, il risultato è pronto il primo giorno e questo è ciò che possono significare:

  • Un risultato negativo indica che l'agente infettivo è mancante nel materiale da diagnosticare.
  • Pcr positivo significa che il DNA o RNA dell'agente patogeno è presente nel corpo umano.

In alcuni casi, produrre una determinazione quantitativa di microrganismi. Questo è particolarmente vero per le malattie causate da microrganismi condizionatamente patogeni. Poiché questi batteri mostrano il loro impatto negativo solo con quantità eccessive.

Inoltre, l'analisi quantitativa della PCR è importante per la scelta delle tattiche terapeutiche e per controllare il trattamento delle infezioni virali come i virus dell'HIV e dell'epatite.

Quanto è accurata la diagnosi di PCR delle infezioni?

Il metodo PCR si distingue per alta precisione, specificità e sensibilità. Ciò significa che questa analisi è in grado di:

  • determinare con precisione la presenza o l'assenza di infezione;
  • specificare esattamente quale tipo di infezione (specificità);
  • rilevare l'infezione anche con un contenuto di DNA molto basso di microbi in materiale biologico,
  • che è stato sottoposto a ricerche (sensibilità).

Analisi PCR: prezzo e tempo

Il prezzo di un'analisi specifica dipende da quale infezione sei stato controllato. Prezzi e termini approssimativi:

  1. STI: 300-500 rubli, tempo - 1 giorno;
  2. Virus di Epstein-Barr, papillomavirus umano, herpes, citomegalovirus: 300-500 rubli, tempo - 1 giorno;
  3. Epatite A, B, C, D, G: analisi qualitativa di 650 rubli, analisi quantitativa di 2000 rubli. Termini - fino a 5 giorni;
  4. Anticorpi contro il virus dell'epatite C, totale (anti-HCV) - 420 rubli;
  5. Anticorpi contro il virus dell'epatite C, IgM (anti-HCV IgM) - 420 rubli;
  6. Helicobacter pylori (Helicobacter pylori): 300-400 rubli, termini - 1 giorno;
  7. HIV (anticorpi e antigeni) - 380 rubli;
  8. HIV RNA, qualitativamente - 3.500 rubli;
  9. HIV RNA, quantitativamente - 11.000 rubli.

Per risparmiare denaro, puoi scegliere una serie fissa di analisi. Questo servizio è fornito dalla maggior parte delle cliniche dove è possibile passare l'analisi con il metodo ERP (invitro, onclinics, ecc.).

Saggi PCR

La reazione a catena della polimerasi è considerata uno dei metodi diagnostici più accurati e veloci per molte malattie infettive. È anche applicato con successo in criminologia per semplificare il processo di identificazione dei criminali, con il suo aiuto che la paternità è stabilita con alta precisione.

L'essenza del metodo PCR

Ogni organismo vivente, inclusi batteri e virus, ha geni unici che sono inclusi nella struttura del DNA o dell'RNA in una particolare sequenza. Durante lo studio PCR, il materiale genetico viene ripetutamente copiato sotto l'influenza della DNA polimerasi e cicli speciali di temperatura.

Esistono due metodi principali per la reazione a catena della polimerasi:

  1. Il metodo classico è la selezione del materiale genetico del patogeno mediante elettroforesi;
  2. PCR in "tempo reale".

La tecnica consiste in tre fasi principali:

  • Preparazione del campione;
  • Amplificazione del DNA;
  • Rilevazione (identificazione) del materiale genetico del sospetto patogeno.

Per condurre uno studio, il laboratorio PCR deve essere diviso in 3 zone, ciascuna fase della reazione viene effettuata rigorosamente nella stanza prevista. Ogni zona dovrebbe essere equipaggiata con le attrezzature necessarie, i distributori, i materiali di consumo, gli indumenti protettivi usati solo in questa stanza.

Dopo la registrazione e l'etichettatura dei campioni, nella camera di preparazione del campione, il DNA o l'RNA patogeno viene isolato dal materiale in esame mediante esposizione a una determinata temperatura e reagenti speciali. Quindi inizia il processo di amplificazione - creando numerose copie di un frammento di DNA unico. Si compone di 3 fasi principali:

  • Denaturazione del DNA - sotto l'influenza della temperatura elevata (95 gradi), la doppia elica del DNA si dipana in 2 catene.
  • Primer Annealing - Speciali composti sintetici (primer) identici alle informazioni genetiche alle estremità dei frammenti di acido nucleico desiderati sono attaccati ai terminali delle catene di DNA. La temperatura richiesta per l'attacco del primer è individuale per un caso particolare, varia da 50 a 65 ° C.
  • Con l'aiuto dell'enzima DNA polimerasi, a 70-72 gradi tra due primer, viene completata una sezione simile del DNA (amplicone). Come "materiale da costruzione", al tubo vengono aggiunte sostanze speciali.

I cicli di amplificazione vengono ripetuti più volte, quindi il DNA estratto viene ripetutamente copiato, il che semplifica il processo di identificazione. L'identificazione può essere effettuata visivamente dopo la procedura di elettroforesi dei prodotti di amplificazione in un gel di agarosio o automaticamente utilizzando la tecnica in tempo reale.

Nello studio di PCR in "real time" l'amplificazione e la rilevazione avvengono simultaneamente in dispositivi speciali. Questo metodo è il più preferibile, dal momento che lo studio è condotto in provette chiuse, riducendo il rischio di contaminazione e, di conseguenza, l'emissione di risultati falsi positivi.

Pro e contro del metodo

  • Lo studio richiede solo alcune ore, in contrasto con i lunghi metodi classici di microbiologia;
  • Elevata specificità dal 95% al ​​100%, perché il frammento di DNA desiderato è unico per ciascun microrganismo specifico;
  • L'alta sensibilità del metodo, è possibile rilevare l'agente patogeno, anche se è rappresentato nel campione in studio con una sola cellula;
  • Identificare l'agente patogeno può essere sia un metodo qualitativo che un metodo quantitativo. Questo è molto importante nell'isolamento dei microrganismi condizionatamente patogeni, che in una piccola quantità non causano malattie;
  • La capacità di determinare il genotipo del patogeno (epatite C, infezione da HIV). È necessario per il trattamento razionale e la prognosi di possibili complicanze;
  • La capacità di identificare una predisposizione genetica alla malattia, impedendone così lo sviluppo;
  • Praticamente qualsiasi fonte di infezione può essere identificata e le moderne tecniche consentono anche la rilevazione della microflora aggregata nel campione in esame, ad esempio la biocenosi vaginale.
  • La possibilità di ottenere sia un campione di falsi positivi che un caso di falsi negativi se le regole per prendere un campione non vengono seguite e gli errori vengono fatti durante lo studio;
  • Analisi ad alto costo.

applicazione

Quasi tutti i campioni possono essere esaminati mediante PCR (sangue, urina, liquido cerebrospinale, raschiature dal canale cervicale e dall'uretra, follicoli piliferi, sperma, ecc.). Questo metodo è ampiamente utilizzato per la diagnosi di malattie sessualmente trasmissibili (gonorrea, clamidia, ureaplasmosis, micoplasmosi, tricomoniasi). Può essere usato per identificare gli agenti causali della tubercolosi, della difterite, della polmonite, dell'epatite virale, dell'infezione da HIV, della toxoplasmosi, del citomegalovirus e dell'infezione da herpes, della salmonellosi, ecc.

Una reazione a catena della polimerasi viene utilizzata per stabilire la paternità confrontando il DNA del genitore e del bambino, identificando le anomalie genetiche e la predisposizione ereditaria del corpo a varie malattie.

Preparazione per l'analisi

  • Il sangue si raccomanda di donare rigorosamente a stomaco vuoto.
  • Prima di prendere uno striscio dall'uretra o dal canale cervicale, è necessario astenersi dal sesso per tre giorni, è necessario effettuare l'analisi non prima di un mese dopo la fine del ciclo di terapia antibiotica, altrimenti il ​​risultato potrebbe essere falso-positivo. Anche il patogeno morto viene rilevato dal metodo PCR, quindi è meglio condurre lo studio dopo che le cellule sono state completamente rinnovate.
  • L'urina deve essere raccolta in un contenitore sterile.

La risposta sarà più spesso pronta in un paio di giorni, a seconda delle capacità del laboratorio.

Decodifica risultati

Quando si utilizza una tecnica qualitativa, ci possono essere solo 2 possibili risposte: positive o negative. Un risultato positivo indica la presenza del microrganismo escreto nel campione, uno negativo indica l'assenza.

Il risultato quantitativo deve essere valutato dal medico curante, in ciascun caso specifico viene applicato un approccio individuale. Lo specialista, tenendo conto della risposta ricevuta, decide la domanda sulla necessità di trattamento, il dosaggio dei farmaci, specifica la forma e lo stadio della malattia.

Nel determinare il profilo genetico (predisposizione alla trombofilia, tumore al seno) dopo aver decifrato il risultato, il medico può valutare il grado di rischio di sviluppare la malattia, nonché prescrivere una dieta speciale, misure preventive.

La pagina è stata utile? Condividilo nel tuo social network preferito!

Cos'è l'analisi PCR e la carica virale?

La reazione a catena della polimerasi (PCR) è un metodo di laboratorio per la determinazione del DNA e dell'RNA. È stato testato per la prima volta quasi mezzo secolo fa dall'americano Carey Mullis. Questa analisi supersensibile è in grado di identificare il vettore del genoma da una singola molecola di origine contenuta nel sangue, nella saliva o nella pelle.

Il metodo PCR ha grandi prospettive, è usato non solo nella medicina, ma anche nell'ingegneria genetica e nelle scienze forensi. Con esso, clona e crea nuovi tipi di DNA, determina il grado di parentela. Un criminale è identificato da un pezzo di epitelio trovato sulla scena del crimine.

Analisi PCR per epatite - cosa stanno facendo e perché?

Perché è necessaria un'analisi PCR per sospetta epatite C, che cos'è?

Il virus dell'epatite C è un virus a RNA che contiene 6 genotipi e fino a 500 sottotipi. Di tutte le epatiti, questo virus ha la più alta capacità di mutazione e supera la barriera protettiva del sistema immunitario. Del numero totale di casi di epatite, il virus C ha causato il 70% dei casi di forma cronica e il 30% di cirrosi e cancro al fegato.

L'essenza del metodo: parte del gene in studio con l'aiuto di speciali enzimi e condizioni costretti a moltiplicarsi in vitro. L'analisi PCR consente di determinare il ceppo virale, senza il quale è impossibile condurre un trattamento efficace: ciascun genotipo è diversamente sensibile ai farmaci antivirali. Sono usati due tipi di PCR:

La terapia antivirale richiede un monitoraggio costante al fine di regolare tempestivamente il trattamento, e per questi scopi viene utilizzata anche la reazione a catena della polimerasi.

PCR qualitativa e quantitativa

La PCR qualitativa sull'epatite C dà la risposta: c'è un ceppo di virus C nel sangue del paziente e quale? La genotipizzazione è necessaria per chiarire la diagnosi, la prognosi della malattia e determinare i tempi del trattamento.

Secondo la classificazione accettata, un gene è indicato da un numero e un sottotipo è una piccola lettera latina.

Preparazione speciale a base di sostanze naturali.

Prezzo del farmaco

Recensioni di trattamento

I primi risultati si fanno sentire dopo una settimana di somministrazione.

Leggi di più sul farmaco

Solo 1 volta al giorno, 3 gocce

Istruzioni per l'uso

Decifrare la tabella dei virus del genotipo C:

  • Genotipo 1a, 1b, 1c
  • Genotipo 2a, 2b, 2c, 2 d
  • Genotipo 3a, 3b, 3c, 3d, 3e, 3f
  • Genotipo 4a, 4b, 4c, 4d, 4e, 4f, 4g, 4h, 4i, 4j
  • Genotipo 5 a
  • Genotipo 6 a

I genotipi più comuni 1,2,3. In Russia, i più comuni sono i ceppi 1a, 1b, 2 e 3 del virus C.

Il genotipo del virus 1b è più difficile di altri da trattare, nel 90% diventa cronico, di cui il 30% rinasce come cancro al fegato o cirrosi.

I genotipi 2a e 3a hanno un grado di cronicità del 33-50%, più reattivo alla terapia antivirale.

Quando si conferma la presenza di un virus, viene eseguito un test quantitativo di PCR per l'epatite C, che viene utilizzato per calcolare il numero di molecole di RNA presenti nel campione di laboratorio del paziente.

Analisi di decodifica

L'analisi PCR di alta qualità ha due risposte:

Negativo PCR significa che il patogeno non viene rilevato nei campioni di sangue.
Una risposta positiva suggerisce il contrario: si trova l'RNA di uno o un altro genotipo del virus C.

La probabilità di affidabilità del risultato è del 95%. Il restante 5% è un errore causato da una persona. Questa possibilità è consentita a causa degli elevati requisiti per lo studio:

  • regole per la conservazione dei reagenti;
  • qualifiche adeguate del personale medico;
  • purezza del biomateriale.

Il kit PCR ha una precisione diagnostica del 100%.

La PCR quantitativa dell'epatite C RNA consente di determinare la carica virale sul corpo del paziente. Con il suo aiuto:

  • lo stadio della malattia è specificato (acuto, cronico);
  • determina l'efficacia del trattamento antivirale;
  • si sta studiando la necessità di una biopsia epatica.

In alcuni casi, il paziente non avverte alcun segno della malattia, mentre l'infezione da HCV viene rilevata mediante il metodo PCR. Ciò significa che la malattia è in una fase iniziale di sviluppo o in una forma cronica. Sono necessari ulteriori studi per chiarire la diagnosi, per l'inizio precoce del trattamento antivirale.

Carica virale dell'epatite C.

Il carico virale mostra l'attività del virus epatico, quanto attivamente avviene la sua riproduzione.

Cos'è questo?

L'epatite C PCR quantitativa viene misurata in Unità Internazionali per 1 ml o IU / ml, il che significa quante copie di acido ribonucleico di un certo ceppo di virus C si trovano in 1 ml di sangue in esame.

Cosa è alto, cosa è basso?

L'analisi della carica virale consente di determinare la presenza di RNA virale a una concentrazione di 50 UI / ml. La normale carica virale è quando nessuna molecola di RNA dell'HCV viene rilevata mediante PCR.

Tabella di carico virale:

  • bassa concentrazione di 600 UI / ml 3 * 104 UI ​​/ ml;
  • media concentrazione da 3 * 104 IU / ml a 8 * 105 MM;
  • alto livello superiore a 8 * 105 UI / ml.

Una bassa carica virale è un segnale che il trattamento terapeutico viene scelto correttamente e la prognosi per una cura per l'epatite C è favorevole.

Un'alta concentrazione di cellule virali indica che la malattia è in fase acuta. Il sangue del paziente è una fonte pericolosa di infezione.

Il carico virale, i cui indicatori sono a livello medio, caratterizza o lo stadio cronico di HWS, o può avere due tendenze di sviluppo: aumentare o diminuire.

Al suo completamento, dopo 6 mesi, viene eseguito il controllo della PCR.

Costo della diagnostica PCR

I seguenti sintomi dovrebbero essere causa di preoccupazione:

  • debolezza generale;
  • decolorazione della pelle, sclera dell'occhio, scarico;
  • nausea;
  • diminuzione dell'appetito;
  • dolore nei muscoli e nelle articolazioni;
  • pesantezza nell'ipocondrio destro;
  • livelli ematici elevati di AST e ALT.

In contatto con pazienti infetti, nel periodo preoperatorio, l'esame di emodialisi è anche raccomandato.

Le cliniche governative effettuano gratuitamente un esame del sangue per la PCR se vi è un riferimento da uno specialista in malattie infettive o da un epatologo.

I servizi a pagamento per la diagnostica PCR sono forniti in tutte le principali città russe. Il costo dipende dal tipo di test, dall'attrezzatura disponibile, dalla tempistica e da altri fattori.

L'analisi PCR di alta qualità a Mosca e San Pietroburgo avrà un costo compreso tra 600 e 900 rubli. Nelle regioni - da 300 a 800 rubli.

La determinazione della carica virale dell'epatite C costerà 17.000-22.000 rubli. Per altri tipi di infezione il prezzo della ricerca quantitativa: 1200-10000 rubli.

Vantaggi e svantaggi del metodo PCR

Quali sono i vantaggi del metodo di reazione a catena della polimerasi rispetto ad altri metodi diagnostici?

  1. Una vasta gamma di applicazioni. Usando la PCR, utilizzando l'attrezzatura standard, è possibile identificare qualsiasi virus.
  2. Precisione della determinazione dell'agente patogeno. Utilizzando varie combinazioni di enzimi e tecniche di analisi, si ottiene una specifica del 100% dello studio per l'infezione indicata.
  3. Alta sensibilità Il metodo consente di rilevare la presenza di una molecola di virus nel sangue.
  4. Efficienza. L'analisi qualitativa è pronta in poche ore, quantitativa - in due giorni.
  5. Diagnosi del virus nel periodo di incubazione. Durante la PCR, l'agente patogeno non è determinato dalla presenza di anticorpi quando il corpo ha una risposta immunitaria, ma prima dell'inizio del processo patologico, che facilita il trattamento.

Gli svantaggi della PCR sono il risultato dei suoi vantaggi:

  • la purezza dell'analisi richiede il massimo grado di purezza, compresa l'aria in laboratorio, in modo che i DNA "estranei" non entrino nel campione in esame;
  • requisiti elevati per il personale impegnato nella raccolta e analisi del biomateriale.

PCR quantitativo

La PCR quantitativa è un metodo moderno per diagnosticare varie malattie a trasmissione sessuale.

La tecnica è considerata molto accurata e viene utilizzata nel caso in cui sia necessario fare una diagnosi nelle prime fasi della malattia. Così come con il suo corso asintomatico.

Quale medico dovrebbe essere consultato per l'analisi quantitativa della PCR? Quali sono le regole di preparazione per lo studio e qual è la sua principale essenza?

Caratteristiche dell'analisi quantitativa PCR

L'analisi quantitativa della PCR è una reazione piuttosto complicata. Inizialmente, è stato usato solo in biologia molecolare per scopi scientifici. Solo negli ultimi anni, la tecnica è stata utilizzata per rendere infettive e alcune diagnosi genetiche.

L'essenza dell'analisi quantitativa della reazione a catena della polimerasi sembra abbastanza semplice. Durante la reazione, un dispositivo speciale registra continuamente i dati. A causa di ciò, è possibile stimare con precisione il numero di determinate particelle di DNA in materiale biologico.

Il metodo della PCR quantitativa non presenta differenze fondamentali rispetto allo studio classico di questo tipo. Il paziente dona uno striscio o sangue come al solito. Ma allo stesso tempo la reazione stessa viene eseguita sotto il controllo di un registrar speciale.

Cioè, per il paziente, la reazione a catena della polimerasi per determinare il numero di virus o altri organismi patogeni non differisce dall'analisi classica in termini delle caratteristiche della consegna. Una caratteristica di questo studio è che la reazione stessa in laboratorio è completata in fasi abbastanza precoci. Questo è necessario per evitare la comparsa di un gran numero di frammenti PCR che possono macchiare il risultato.

Quantitativo PCR: quando si consiglia la ricerca

Molti pazienti chiedono ai loro medici la domanda su quando è necessaria un'analisi quantitativa degli strisci PCR e del sangue. Spesso viene erroneamente considerato che il compito principale di questo metodo è quello di fare una diagnosi in assenza di sintomi. O se l'infezione è concomitante.

Di conseguenza, la raccomandazione di consegnare materiale biologico può essere data a pazienti con i seguenti reclami:

  • problemi di minzione, che vanno dalla ritenzione urinaria e terminano con disturbi di disagio durante lo svuotamento della vescica;
  • l'aspetto di qualsiasi scarica non standard con un particolare colore o odore;
  • dolore durante il rapporto sessuale;
  • la presenza di reazioni infiammatorie sulla pelle e sulle mucose visibili;
  • aspetto nel sangue o scarico naturale di sangue, pus, ecc.

Tuttavia, la determinazione quantitativa della PCR è molto più spesso utilizzata non per la diagnosi, ma viene utilizzata quando la diagnosi è già nota.

Perché?

Il fatto è che questo metodo è in grado di fornire al medico informazioni su come si sviluppa la malattia. Se la terapia scelta è efficace, se i patogeni sono resistenti ai farmaci utilizzati. Poiché questa informazione è importante per l'esecuzione della terapia, si consiglia di eseguire regolarmente questo tipo di analisi con un intervallo di tre mesi. La PCR quantitativa per l'epatite C è molto importante per la diagnosi di infezione cronica.

In questo caso, il medico presterà attenzione al fatto che tutti gli indicatori sono al di fuori del range normale. Si raccomanda inoltre di passare lo studio prima che venga prescritta una terapia antivirale per determinare quanto sia elevata la carica virale.

Uno striscio quantitativo di PCR sulla clamidia e altre infezioni fornisce molte informazioni importanti. Prima di tutto, ti consente di valutare quanto è alta la carica virale sul corpo del paziente. Di solito, più è alto, peggiore è la condizione del paziente e il trattamento più radicale è necessario per normalizzare i segni vitali. Per ridurre questo indicatore viene anche giudicato l'efficacia del trattamento. Se l'indice diminuisce, la terapia viene scelta correttamente e dovrebbe essere continuata. Se c'è stabilità o miglioramento, vale la pena rivisitare il regime di trattamento.

La valutazione dell'efficacia del trattamento con l'aiuto di un esame del sangue PCR per l'HIV e l'epatite consente oggi di selezionare una terapia antivirale.

E non ciecamente, come era prima, data la bassa severità dei sintomi clinici di queste malattie nelle fasi iniziali, ma volutamente.

Come prepararsi per un esame quantitativo della PCR

Molti pazienti chiedono ai loro medici come prepararsi per la consegna di materiale biologico. In modo che le informazioni ottenute come risultato, era il più completo e affidabile.

La diagnosi mediante PCR non richiede alcuna preparazione molto complessa, i requisiti possono essere considerati standard. Innanzitutto, molto spesso, il sangue di una vena viene donato come materiale biologico.

Dal momento che il sangue viene assunto a stomaco vuoto, si consiglia di arrivare all'analisi al mattino. Al fine di non costringere il corpo a morire di fame per un giorno intero.

Ulteriori raccomandazioni sono le seguenti:

  • prima della procedura di prelievo del sangue, si consiglia di riposare per 15-20 minuti affinché il corpo si riprenda;
  • 12 ore prima della procedura si raccomanda di limitare: fumare, bere alcolici;
  • 48 ore prima della raccolta del materiale si rifiutano di fare sesso;
  • 12 ore prima dello studio è meglio non mangiare cibi grassi;
  • su indicazione del medico, è anche possibile che alcuni farmaci debbano essere temporaneamente abbandonati per ottenere un risultato affidabile;
  • se si presume che il bambino donerà sangue, si consiglia di somministrare acqua bollita per un intervallo di diversi minuti prima della procedura per riempire il volume del sangue, che è inferiore rispetto agli adulti.

È importante scegliere la clinica giusta dove verrà data l'analisi. Infatti, la PCR fornisce risultati diagnostici elevati solo se vengono utilizzati buoni reagenti.

E si osservano le tecnologie del trasporto del sangue al laboratorio e una serie di altre condizioni.

Quantitativo PCR: funzioni di decodifica

L'interpretazione di strisci e analisi del sangue può sembrare semplice, ma non lo è affatto. Per affidare l'interpretazione dei risultati è necessario uno specialista competente che comprenda la malattia.

Infatti, grazie alla tecnica, puoi:

  • determinare esattamente qual è lo stadio del processo di infezione;
  • scoprire se il trattamento è efficace;
  • per capire se è necessaria una biopsia epatica per l'epatite.

Tutti questi dati possono essere valutati completamente solo da un medico, sulla base di una serie di conoscenze mediche sulle caratteristiche del processo di infezione, sui dati del paziente e sul suo stato di salute.

Il carico virale, che viene stimato anche durante questo metodo diagnostico, è considerato elevato se il numero di copie di agenti patogeni supera 10 in 7 gradi di copie. Un carico molto basso è indicato dal numero di copie pari a 10 in 3 gradi. Ci sono anche valori intermedi che vengono valutati da un medico dermatovenerologo o infettivo. L'analisi viene ripetuta per tutto il trattamento. Nelle infezioni croniche, si raccomanda una diagnosi regolare per controllare la malattia.

La valutazione quantitativa della PCR è uno dei metodi efficaci e affidabili utilizzati nella pratica medica moderna.

Se è necessario passare un'analisi quantitativa della PCR, contattare un venereologo competente.

L'analisi quantitativa della PCR è finalizzata a determinare la concentrazione

La reazione a catena della polimerasi (PCR) è oggi uno dei metodi diagnostici più efficaci.

Fornisce i risultati più accurati e affidabili.

Il materiale dello studio sono:

Con l'aiuto della PCR, vengono diagnosticate anche infezioni latenti, in particolare infezioni trasmesse sessualmente.

L'essenza di questa analisi è di rilevare il genoma del patogeno nel materiale in studio mediante la sintesi ripetuta delle sue molecole di DNA.

È possibile diagnosticare infezioni PCR, batteriche, virali, protozoarie e fungine.

L'errore massimo in questo studio non supera il 5%.

Inoltre, i risultati possono essere ottenuti già il giorno del test.

Esistono due tipi di analisi mediante PCR:

Il metodo qualitativo viene eseguito al fine di rilevare l'agente eziologico della malattia nel biomateriale.

Analisi quantitativa PCR

Reazione a catena della polimerasi: un metodo di diagnosi di laboratorio.

Il test PCR è ampiamente applicabile in medicina.

Ciò è dovuto alla sua alta precisione.

La base del metodo è la determinazione del DNA dei microrganismi.

Effettuare la diagnostica della PCR, di norma, in laboratorio.

Quando è necessaria l'analisi quantitativa degli strisci PCR e del sangue

Questo metodo è utilizzato in urologia, ginecologia, venereologia.

Il più spesso è necessario per diagnostics.

Con l'aiuto del test PCR, è possibile rilevare malattie come:

  • gonorrea
  • sifilide
  • ureaplasmosis
  • clamidia
  • tricomoniasi
  • Papillomavirus umano.

Questo metodo è anche usato nella preparazione del sangue del donatore.

Evita il rischio di trasfusioni di sangue infetto.

L'analisi quantitativa della PCR ha lo scopo di determinare la concentrazione dell'agente patogeno nel corpo, vale a dire valutazione del grado di "contagio" del paziente.

La PCR quantitativa è un metodo indispensabile per la diagnosi di laboratorio dell'epatite virale C.

Con esso, determinare il contenuto nell'RNA del sangue del paziente del virus, esprimendolo in UI (unità internazionali) o copie per 1 ml.

Nei casi in cui l'epatite C è già stata diagnosticata, l'analisi quantitativa della PCR viene eseguita secondo lo schema seguente:

È necessario prepararsi in qualche modo all'analisi quantitativa della PCR?

No, non è necessario un addestramento speciale in questo caso.

L'unica condizione è astenersi dal fumare 30 minuti prima di donare il sangue.

Quantitativo PCR: epatite C

L'epatite C è una malattia infettiva che colpisce principalmente il fegato.

L'infezione penetra attraverso il sangue.

Al fine di identificare l'agente eziologico di questa malattia, viene utilizzato un test PCR quantitativo.

Determina la concentrazione dell'agente patogeno nel sangue del paziente.

Per determinare l'entità della malattia, fare quantitativamente l'epatite C dell'RNA.

Molto spesso, la PCR dell'epatite C viene eseguita dopo la rilevazione degli anticorpi corrispondenti.

Successivamente, il test viene eseguito in 4, 12, 24 settimane e poi in un anno.

I risultati dell'analisi quantitativa della PCR nella diagnosi di epatite C

Per trasmettere il materiale corretto per l'analisi della PCR è importante.

Tuttavia, è necessario essere in grado di decifrare correttamente i risultati.

Come interpretare i risultati dell'analisi quantitativa della PCR nella diagnosi di epatite C e determinare l'efficacia del suo trattamento?

Vale la pena notare che il virus dell'epatite C è estremamente eterogeneo, resistente all'ambiente esterno.

Con la sua bassa concentrazione nel sangue, la sua trasmissione per via verticale o attraverso il contatto sessuale è improbabile.

Infezioni e malattie in questi casi si verificano più spesso nelle persone con un sistema immunitario indebolito.

O malattie infettive concomitanti delle vie urinarie (HIV, infezioni genitali).

Venerologo, per passare l'analisi quantitativa della PCR

Ricordate! Decifrare i dati dovrebbe solo medico.

È possibile ottenere un risultato falso.

Dipende da come il materiale è stato trasportato, dal posto di lavoro in cui è stato prelevato il sangue per la ricerca, dalla violazione della tecnologia di analisi.

Pertanto, si dovrebbe prestare la massima attenzione quando si sceglie un laboratorio.

Smear PCR quantitative su Chlamydia

Prima di eseguire un test PCR per questa infezione, è necessario sapere come prepararsi per l'analisi.

Attenzione! Le donne non assumono materiale durante il ciclo mestruale.

Un tampone dovrebbe essere preso solo se si osservano determinate regole:

  • Non utilizzare supposte vaginali prima del test.
  • Rifiuta dai rapporti sessuali al momento dell'analisi
  • Due settimane prima della ricerca annotano gli antibiotici

Macchia nelle donne prelevate dalla vagina.

Gli uomini fanno raschiare dall'uretra.

Il materiale viene prelevato con una speciale sonda sterile, dopo di che viene posto in un tubo sterile.

Il risultato può essere:

  • Negativo: nessuna infezione nel biomateriale;
  • Positivo: la clamidia è presente nello striscio.

Analisi quantitativa della PCR: tipo HPV 21

Utilizzando questo metodo, è possibile determinare immediatamente il tipo di virus.

Questo tipo di HPV è comune.

HPV, ci sono più di 100 specie.

La maggior parte di essi influisce sulla pelle, le restanti mucose.

Ci sono specie che possono causare il cancro, come il cancro cervicale.

Per l'analisi di fare la raccolta di cellule epiteliali dalla cervice.

I risultati possono essere come segue:

  • Rischio non rilevato 0-3 Lg (HPV / 105)
  • La possibilità di comparsa di displasia 3-5 Lg (HPV / 105)
  • Alta probabilità di displasia 5 e maggiore Lg (HPV / 105)

DNA PCR: rilevato

Il risultato dell'analisi PCR è positivo: nel materiale biologico del paziente sono stati trovati i frammenti di DNA del microrganismo.

Se ottieni questo risultato, inizia il trattamento il prima possibile.

Ci sono casi in cui il risultato è positivo, ma la persona si sente normale e non ci sono segni della malattia.

Ciò può significare che la malattia è nelle sue fasi iniziali.

In questo caso, dovresti consultare un medico e iniziare il trattamento.

Attenzione! Il risultato dell'analisi non è una diagnosi. Il regime di trattamento deve essere prescritto da un medico.

Se necessario, uno specialista nominerà per sottoporsi a studi ripetuti,

A quale medico rivolgersi per l'analisi quantitativa della PCR

Per effettuare un'analisi quantitativa della PCR, è necessario contattare la clinica.

Le moderne attrezzature di laboratorio forniscono un'accurata analisi della PCR.

Puoi passare una macchia quando visiti il ​​venereologist.

Il medico esaminerà e prenderà il materiale per la ricerca.

Dopo aver ricevuto il risultato, lo specialista ti aiuterà a decifrare il risultato e a prescrivere il corso di trattamento necessario.

Ottenere una consulenza completa di un venereologo esperto, sottoporsi a un'analisi quantitativa della PCR, nonché un corso di terapia efficace, è possibile contattare il nostro KVD a pagamento.

Ricorda che la diagnosi di alta qualità e tempestiva è la chiave del successo del trattamento e delle tue possibilità di recupero.

Come è quantitativo
L'analisi della PCR dice
Tenente colonnello del servizio medico,
Dott. Lenkin Sergey G.

Se necessario, qualsiasi analisi quantitativa della PCR, compresa l'epatite C, contattare l'autore di questo articolo - venereologo, urologo a Mosca con 15 anni di esperienza.

  • il sangue
  • urina
  • succo di prostata
  • liquido seminale
  • qualitativo e quantitativo
  • Prima dell'inizio della sua terapia
  • 1 settimana dopo l'inizio della terapia
  • Alla quarta settimana di trattamento
  • Alla 12a settimana - in questo momento la determinazione quantitativa della PCR consente di valutare l'efficacia della terapia della malattia
  • Alla 24a settimana di terapia - un esame finale per confermare il recupero
  • Il livello di viremia o carica virale (concentrazione virale nel sangue) di 800.000 UI / ml è considerato elevato.

Ottenere questi risultati significa la fase acuta della malattia o la riattivazione del virus.

Questo indicatore indica un alto grado di infettività, "contagio" di una persona. Il fatto che il pericolo di essere infetto da un virus da lui è attualmente molto alto.

  • L'indicatore 400 000 IU / ml indica un basso contenuto di virus.

Questo può essere osservato con un alto grado di resistenza del corpo.

Di conseguenza, la riproduzione e l'attività del virus vengono soppresse. O al momento del recupero, grazie a una terapia efficace.

In alcuni casi, i risultati dell'analisi indicano l'indicatore "al di sotto dell'intervallo di misurazione".

Ciò significa che la concentrazione del virus nel sangue è trascurabile.

Tuttavia, il virus è presente nel corpo, il che conferma la PCR di alta qualità.

Una voce nel modulo dei risultati dell'analisi "Non rilevato" indica che non vi è alcun virus nel sangue del paziente.

Articolo Successivo

Effetti ittero