Decifrare la VES negli esami del sangue

Metastasi

Il metodo più informativo e accessibile di diagnosi di laboratorio della condizione umana è un esame emocromocitometrico completo. L'ESR è uno dei principali indicatori di questo studio. È importante per stabilire la diagnosi e determinare il metodo di trattamento. Considera cosa significa ESR in un esame del sangue e quali sono le deviazioni dalla norma ESR nel test del sangue generale.

ESR in emocromo totale

La velocità di eritrosedimentazione (ESR) indica la velocità con cui avviene la sedimentazione degli eritrociti. In altre parole, questo processo è chiamato agglomerazione (incollaggio) dei globuli rossi.

Durante questo studio, un campione di sangue viene esaminato in vitro. In questo caso, lo strato superiore di sangue e anticoagulante è un plasma trasparente, lo strato inferiore è depositato eritrociti. La velocità di eritrosedimentazione è determinata in millimetri lungo l'altezza dello strato di plasma in un'ora. Poiché la massa degli eritrociti è maggiore della massa del plasma, essi vengono abbassati verso il basso sotto l'influenza della gravità e usando il coagulante.

L'ESR nell'analisi del sangue è un indicatore non specifico. Non vi è alcuna condizione patologica specifica o malattia in cui aumenta o diminuisce. Ma la definizione di questo indicatore ha un importante valore diagnostico, aiuta a prevedere lo sviluppo della malattia e le sue dinamiche.

Ci sono fattori che determinano l'aumento della VES nell'analisi del sangue:

  • ipoalbuminemia: riduzione dell'albumina nel sangue;
  • aumento del pH del sangue, con conseguente alcalinizzazione del sangue e lo sviluppo di alcalosi (violazione dell'equilibrio acido-base);
  • assottigliamento del sangue e, di conseguenza, diminuzione della sua viscosità;
  • riduzione dei globuli rossi;
  • sviluppo di iperglobulinemia - un aumento del contenuto ematico di globuline di classe A e G;
  • sviluppo dell'iperfibrinogenemia - un aumento del contenuto ematico di fibrinogeno (proteina della fase acuta dell'infiammazione).

I motivi che portano a una diminuzione della VES nel sangue sono i seguenti:

  • iperalbuminemia: aumento del contenuto di albumina nel sangue;
  • diminuzione del pH del sangue, sviluppo dell'acidificazione e acidosi;
  • un aumento del contenuto di acidi biliari e pigmenti biliari nel sangue;
  • aumento della viscosità del sangue;
  • aumento del contenuto di globuli rossi;
  • cambiamento di forma dei globuli rossi.

Esame del sangue decodificante per ESR

La norma della VES nell'analisi del sangue è di 3-15 mm / h nelle donne e di 2-10 mm / h negli uomini. Nelle donne in gravidanza, questa cifra può essere significativamente più alta, fino a 40 mm / h. Ciò è dovuto al fatto che nelle donne durante questo periodo la composizione proteica del sangue cambia, il che porta a un tale aumento della VES.

Il tasso di VES nell'analisi del sangue nei bambini dipende dall'età. Per i neonati, è 0-2 mm / h, per un bambino sotto i sei mesi è 12-17 mm / h.

Secondo la decodifica del test del sangue per ESR, un aumento di questo indicatore si verifica con lo sviluppo delle seguenti malattie e condizioni.

1. Varie infezioni e processi infiammatori in cui aumenta la produzione di globuline e proteine ​​nella fase acuta dell'infiammazione.

2. Malattie che sono caratterizzate non solo dal processo infiammatorio, ma anche dalla necrosi (disintegrazione) dei tessuti, dagli elementi del sangue e dalla rottura delle proteine ​​nel sistema circolatorio. Tali malattie includono patologie settiche e purulente, tubercolosi polmonare, infarto del miocardio e neoplasie maligne.

3. Disturbi metabolici: diabete mellito, ipotiroidismo, ipertiroidismo.

4. Vasculiti sistemiche e malattie del tessuto connettivo - artrite reumatoide, reumatismi, lupus eritematoso sistemico, sclerodermia, periarterite nodosa, dermatomiosite.

5. Anemia a causa della perdita di sangue, emolisi (distruzione dei globuli rossi).

6. Emoblastosi (linfogranulematoz, leucemia) e emoblastosi paraproteinemica (malattia di Waldenstrom, mieloma).

7. Ipoalbuminemia con malattie del fegato, perdita di sangue, esaurimento, sindrome nefrosica.

8. Nelle donne - il periodo delle mestruazioni, la gravidanza, il periodo postparto.

Nei processi infettivi e infiammatori acuti, un aumento della VES in un esame del sangue viene osservato un giorno dopo l'aumento della temperatura corporea totale e un aumento del numero di leucociti.

Nei bambini, la VES nell'analisi del sangue può leggermente aumentare, anche per ragioni molto minori. Quindi, nei bambini piccoli, questo indicatore aumenta quando si mangiano cibi fritti, durante il periodo della dentizione. Provocare un aumento della VES in un bambino può causare vermi, prendendo alcuni farmaci (paracetamolo). Inoltre, anche una situazione stressante, ad esempio, la procedura di prelievo di sangue in un bambino stesso, può portare ad una piccola deviazione dalla norma ESR nel test del sangue generale.

Sotto la VES nell'analisi del sangue si verificano le seguenti condizioni.

1. Malattie in cui la forma dell'eritrocito cambia: anisocitosi, sferocitosi, emoglobinopatia, anemia falciforme.

2. Eritrocitosi (aumento del numero di globuli rossi) ed eritremia (un forte aumento della formazione di globuli rossi nel midollo osseo).

3. Ipoglobulinemia, ipofibrinogenemia, iperalbuminemia.

4. Malattie che si sviluppano a seguito di un aumento degli acidi biliari del sangue e dei pigmenti biliari - ittero meccanico causato da una violazione del deflusso della bile, diversi tipi di epatite.

5. Neurosi, epilessia.

6. Grave insufficienza circolatoria.

7. Effetti collaterali di alcuni farmaci - droghe di mercurio, cloruro di calcio, salicilati.

Emocromo completo CBC / Diff, ESR

Informazioni generali

Il conteggio ematico CBC / diff include i seguenti indicatori:

  • emoglobina (HGB),
  • globuli rossi (RBC),
  • volume medio dei globuli rossi (MCV),
  • emoglobina media nell'eritrocita (MCH),
  • concentrazione media di emoglobina nell'eritrocita (MCHC),
  • distribuzione dei globuli rossi in volume (RDV),
  • ematocrito (HCT),
  • piastrine (PLT),
  • volume piastrinico medio (MPV),
  • distribuzione piastrinica per volume (PDV),
  • thrombokrit (PCT),
  • globuli bianchi (globuli bianchi)
  • 5 frazioni di leucociti (neutrofili, eosinofili, basofili, linfociti e monociti).

L'emoglobina (HGB) è una proteina complessa che partecipa al trasporto di ossigeno e anidride carbonica nel corpo, svolge anche funzioni tampone. Contenuto in globuli rossi. Consiste di una parte proteica (globina) e una porfirina contenente ferro (eme). Il ferro in geme è nella forma dividente. La determinazione della concentrazione di emoglobina nel sangue è di primaria importanza nella diagnosi di anemia.

Gli eritrociti (RBC) sono cellule del sangue che sono a forma di disco e non contengono un nucleo. L'eritrocita è il più numeroso elemento ematico contenente l'emoglobina. Il numero di globuli rossi è uno degli indicatori più importanti del sistema sanguigno.

Il volume medio dei globuli rossi (MCV) è un indicatore calcolato (determinato dividendo il valore dell'ematocrito per il numero di globuli rossi). Riflette il volume medio dei globuli rossi.

Il contenuto medio di emoglobina nell'eritrocita (MCH) viene calcolato dividendo la concentrazione di emoglobina per il numero di eritrociti. L'indicatore riflette il grado di saturazione dell'eritrocito con l'emoglobina (contenuto di emoglobina in 1 eritrocita). Sulla base di questo indicatore, l'anemia può essere suddivisa in normocromica, ipocromica e ipercromica.

La concentrazione media di emoglobina nell'eritrocito (MCHC) viene calcolata dividendo la concentrazione di emoglobina per ematocrito e moltiplicazione per 100. L'indicatore riflette la saturazione dell'eritrocito con l'emoglobina (la concentrazione di emoglobina in 1 eritrocita).

La distribuzione dei globuli rossi in volume (RDW) - caratterizza il grado di variabilità dei globuli rossi in volume (indice di anisocitosi).

L'ematocrito (HCT) è un indicatore che riflette il rapporto tra il volume della parte cellulare (eritrociti) e il volume di plasma nel sangue intero. L'ematocrito dipende dal numero e dal volume dei globuli rossi.

Le piastrine (PLT) sono cellule del sangue che si formano dal citoplasma dei megacariociti del midollo osseo. Le piastrine sono coinvolte nel processo di coagulazione del sangue e fibrinolisi, svolgono funzioni di aggregazione e angiotropiche.

Volume medio piastrinico (MPV): calcolato dividendo il valore della piastrina per il numero di piastrine. Riflette il valore del volume medio delle piastrine.
La distribuzione delle piastrine per volume (PDW) - quantitativamente riflette il grado di variabilità del volume delle piastrine.

La trombocitosi (PCT) è un indicatore che riflette il rapporto tra i volumi piastrinici e il plasma nel sangue.

I leucociti (WBC) sono le cellule del sangue che sono responsabili della difesa immunitaria del corpo contro virus e batteri, la distruzione delle proprie cellule morte. I leucociti si formano nel midollo osseo, rappresentato da cinque popolazioni di cellule (leucociti neutrofili, leucociti eosinofili, leucociti basofili, monociti e linfociti). Quando si conta il numero di leucociti è determinato dal numero totale di tutte le frazioni di leucociti.

I neutrofili sono la popolazione più numerosa di leucociti (costituiscono dal 50 al 75% di tutti i leucociti). In generale, un esame del sangue è definito come una quantità relativa (%) e una quantità assoluta (x109 / l).

Gli eosinofili sono la popolazione leucocitaria coinvolta nella risposta dell'organismo alle malattie parassitarie, allergiche, autoimmuni, infettive e oncologiche. In generale, un esame del sangue è definito come una quantità relativa (%) e una quantità assoluta (x109 / l).

I basofili sono la popolazione di leucociti più piccola. Il citoplasma dei leucociti basofili contiene eparina e istamina. Durante la degranulazione, i basofili iniziano lo sviluppo di una reazione anafilattica di ipersensibilità immediata. La quantità relativa (%) e il numero assoluto di basofili (x109 / l) sono determinati.

I monociti - la popolazione delle cellule più grandi tra i leucociti, sono coinvolti nella formazione e nella regolazione della risposta immunitaria, sono precursori dei macrofagi. In generale, l'analisi del sangue è determinata dal numero relativo (%) e assoluto (x109 / l.) Dei monociti.
Linfociti - una popolazione di leucociti che fornisce la sorveglianza immunitaria, la formazione e la regolazione della risposta immunitaria cellulare e umorale. Componi il 20-40% del numero totale di leucociti. In generale, l'analisi del sangue è determinata dal relativo (%) e dal numero assoluto (x109 / l) dei linfociti.

ESR - tasso di sedimentazione eritrocitaria, la velocità di eritrosedimentazione (ESR) è uno dei test di laboratorio più comuni. L'ESR è una misura del tasso di separazione del sangue in una provetta con un anticoagulante aggiunto in 2 strati: superiore (plasma trasparente) e inferiore (eritrociti depositati). La velocità di eritrosedimentazione è stimata in base all'altezza dello strato di plasma formato in mm per 1 ora. Il grado di aggregazione degli eritrociti (e quindi dell'ESR) aumenta con l 'aumento della concentrazione di proteine ​​della fase acuta (fibrinogeno, proteina C - reattiva, aptoglobina, antitripsina alfa-1, ceruloplasmina, immunoglobuline, ecc.).

Indicazioni per lo studio

L'emocromo completo è uno dei metodi più importanti nella diagnosi di varie malattie, riflette la reazione degli organi che formano il sangue agli effetti di vari fattori patogeni.
L'emocromo completo è incluso nella lista dei test di laboratorio obbligatori per l'ospedalizzazione, con esami medici annuali.
Questi esami del sangue sono necessari quando si effettua una diagnosi della malattia.

Insieme all'aumento del numero di leucociti e allo spostamento della formula a sinistra, l'ESR è un segno di laboratorio della presenza di un processo infiammatorio o infettivo.
Nei processi infiammatori e infettivi acuti, si osserva un aumento della VES già 24 ore dopo l'aumento della temperatura e il numero di leucociti aumenta.

Le principali indicazioni per lo scopo dello studio sono le malattie infiammatorie, le infezioni, i tumori, gli studi di screening durante gli esami preventivi.

Preparazione per lo studio

Lo studio è raccomandato al mattino a stomaco vuoto o in un altro momento (almeno 4 ore dopo l'ultimo pasto).

Fattori che influenzano il risultato dello studio

  1. Inosservanza delle regole di preparazione allo studio - assunzione del sangue a stomaco vuoto, subito dopo aver effettuato procedure diagnostiche (ecografia, radiografia, ecc.), Dopo procedure fisioterapeutiche.
  2. Aumento dello sforzo fisico, stress emotivo, gravidanza.
  3. Accettazione di alcuni farmaci (sulfamidici, farmaci antinfiammatori non steroidei, cloramfenicolo, tireostatici, citostatici, corticosteroidi, eparina, levodopa, fenitoina, acido valproico, analgesici narcotici).
  4. Scelta sbagliata dell'anticoagulante
  5. Miscelazione insufficiente di sangue con anticoagulante
  6. Consegna tardiva di sangue al laboratorio
  7. Usando un ago che è troppo sottile per perforare una vena.
  8. Campione di sangue emolisi
  9. Coagulazione del sangue dovuta alla prolungata spremitura del braccio
  10. Accettazione di alcuni farmaci (contraccettivi orali, vitamina A, acido valproico, corticotropina, cortisone, ciclofosfamide, fluoruri, glucosio, chinino)

Interpretazione dei risultati della ricerca

Emoglobina (HGB): - g / l.
Globuli rossi (RBC): - x 1012 / l.
Il volume medio di globuli rossi (MCV): - FL (femtoliter).
Il contenuto medio di emoglobina nell'eritrocita (MCH): - pg.
La concentrazione media di emoglobina nell'eritrocita (MCHC): - g / l.
Distribuzione eritrocitaria in volume (RDW): -%
Ematocrito (HCT): -%
Piastrine (PLT): - x109 / l.
Volume medio piastrinico (MPV): - fl (femtoliter).
Il tasso di distribuzione delle piastrine per volume (PDW): -%
Leucociti (WBC): - x109 / l.
Neutrofili: -%; x109 / l.
Eosinofili: -%; x109 / l.
Basofili: -%; x109 / l.
Monociti: -%; x109 / l.
Linfociti: -%; x109 / l.

Emoglobina (HGB):

La concentrazione di emoglobina, g / l.

Il numero di globuli rossi, x 1012 / l.

Il volume medio di globuli rossi (MCV):

Il volume medio di globuli rossi, fl.

Il contenuto medio di emoglobina nell'eritrocita (MCH):

Contenuto medio di emoglobina

nell'eritrocita, pag.

La concentrazione media di emoglobina nell'eritrocita (MCHC):

La concentrazione media di emoglobina nell'eritrocita, g / l.


La distribuzione dei globuli rossi in volume (RDW): 11,5% -14,5%

Il numero di piastrine, x109 / l.


Il volume medio di piastrine (MPV): 7.8 - 11.0 fl.

Il numero di leucociti, x109 / l.

  • ESR: valori di riferimento

Nota: * - Bottiger LE, Svedberg CA. Tasso di sedimentazione eritrocitaria normale ed età. Br Med J 1967; 2: 85-7.


Basofili: 0 - 1,3%; 0,01 - 0,04 x109 / l.

Emoglobina (HGB):
• coaguli di sangue
• Difetti cardiaci congeniti
• Cardiopatia polmonare
• Eritrocitosi primaria e secondaria
• Numerose cause fisiologiche (residenti in alta montagna, voli in alta quota, aumento dell'attività fisica)
Red Blood Cells (RBC):
• Eritrea
• Eritrocitosi secondaria
Il volume medio di globuli rossi (MCV):
• B12 - anemia da carenza di acido folico
• Anemia aplastica
• Malattia epatica
• Ipotiroidismo
Il contenuto medio di emoglobina nell'eritrocita (MCH):
• B12 - e anemia da carenza di acido folico
• Malattia epatica
La concentrazione media di emoglobina nell'eritrocita (MCHC):
• Non può esserci un vero aumento, infatti, ci possono essere numeri aumentati in caso di errori della fase pre-analitica o della fase analitica.
Distribuzione eritrocitaria in volume (RDW):
• Anemia da carenza di ferro con microcitosi
Ematocrito (HCT):
• Eritrea
• Eritrocitosi sintomatica
• Emoconcentrazione (brucia malattia, peritonite, disidratazione del corpo)
Piastrine (PLT):
• Trombocitosi funzionale (reattiva)
• Splenectomia
• Processi infiammatori
• Anemia di diversa genesi
• Condizioni dopo l'intervento chirurgico
• Malattie oncologiche
• Perdita di sangue acuta
• Sovratensione fisica
• Trombocitosi tumorale (leucemia mieloide, trombocitemia emorragica idiopatica, eritmia)
Conta piastrinica media (MPV):
• Porpora trombocitopenica idiopatica
• Malattie mieloproliferative
• Ipertiroidismo
• Aterosclerosi
• Diabete
Leucociti (WBC):
• Leucocitosi fisiologica (attività fisica, stress emotivo, esposizione ai raggi UV, ecc.)
• Leucocitosi dovuta a stimolazione della leucopoiesi (malattie infettive e infiammatorie, intossicazione, ustioni e ferite, sanguinamento acuto, interventi chirurgici, infarto degli organi interni, reumatismi, tumori maligni, terapia con glucocorticoidi, anemie di varie eziologie, leucemia mieloide e linfocitica)
neutrofili:
• Malattie infettive e infiammatorie
• Condizione dopo l'intervento chirurgico
• Intossicazioni endogene (diabete, uremia, eclampsia)
• Stress fisico, stress emotivo
• Malattie oncologiche
• Accettazione di alcuni farmaci (corticosteroidi, farmaci sul peptico, eparina, acetilcolina)
• Avvelenamento
eosinofili:
• Malattie infettive e allergiche
• Allergie ai farmaci
• Invasioni parassitarie, elmintiche e protozoi
• Tumori maligni
• Malattie proliferative del sistema ematopoietico
• collagenosi
basofili:
• Leucemia mieloide cronica (associazione eosinofila-basofila)
• Myxedema
• varicella
• Reazione all'introduzione di proteine ​​aliene
• Nephrosis
• Anemia emolitica cronica
• Condizione dopo splenectomia
• La malattia di Hodgkin
monociti:
• Malattie del sangue (leucemia acuta monocitica e mielomonocitica, malattie mieloproliferative, mieloma, linfogranulomatosi)
• Infezioni (eziologia virale, fungina, protozoaria e rickettsiale), periodo di recupero dopo infezioni acute
• Tubercolosi, sifilide, brucellosi, sarcoidosi
• collagenosi sistemica
• Avvelenamento con fosforo, tetracloroetano
linfociti:
• Malattie infettive (mononucleosi infettiva, epatite virale, infezione da citomegalovirus, pertosse, ARVI, toxoplasmosi, herpes, rosolia, infezione da HIV)
• Malattie del sistema sanguigno (leucemia linfatica cronica acuta e cronica, linfosarcoma)
• Avvelenamento con tetracloroetano, piombo, arsenico
• Assunzione di farmaci (levodopa, fenitoina, acido valproico, analgesici narcotici)

• Malattie infiammatorie di varie eziologie
• Infezioni acute e croniche
• Paraproteinemia (mieloma multiplo, malattia di Waldenstrom)
• Malattie tumorali
• Malattie autoimmuni (collagenosi)
• Malattia renale (nefrite cronica, sindrome nefrosica)
• Infarto miocardico
• Ipoproteinemia
• Anemia
• Intossicazione
• Lesioni, fratture ossee
• Stati dopo lo shock, la chirurgia
• Nelle donne durante la gravidanza, le mestruazioni, nel periodo postpartum
• Negli anziani
• Durante l'assunzione di farmaci (estrogeni, glucocorticoidi)

Emoglobina (HGB):
• Anemie di varie eziologie
Red Blood Cells (RBC):
• Anemia di diversa eziologia
• Emolisi
• Leucemia
• Metastasi di tumori maligni
Il volume medio di globuli rossi (MCV):
• Anemie ipocromiche e microcitiche
• Emoglobinopatie
• Ipertiroidismo (raro)
Il contenuto medio di emoglobina nell'eritrocita (MCH):
• Anemia da carenza di ferro
• Talassemia
La concentrazione media di emoglobina nell'eritrocita (MCHC):
• Anemia da carenza di ferro
• Talassemia
• Alcune emoglobinopatie.
Ematocrito (HCT):
• Anemia
• Iperidratazione
• La seconda metà della gravidanza
Piastrine (PLT):
• Trombocitopenia congenita (sindrome di Wiskott-Aldrich, sindrome di Chediak-Higashi, sindrome di Fanconi, anomalia di Mei-Hegglin, sindrome di Bernard-Soulier)
• Trombocitopenia acquisita: (porpora trombocitopenica idiopatica autoimmune) e altri, pazienti con trombocitopenia, lupus eritematoso sistemico, trombocitopenia associata a infezione, splenomegalia, anemia aplastica, tumori metastatici nel midollo osseo, megaloblastica; trombosi venosa renale)
Conta piastrinica media (MPV):
• Sindrome di Wiskott-Aldrich
• Condizioni dopo splenectomia
Leucociti (WBC):
• Infezioni virali
• collagenosi
• Assunzione di sulfonamidi, cloramfenicolo, farmaci antinfiammatori non steroidei, tireostatici, citostatici
• Esposizione a radiazioni ionizzanti
• forme leucopeniche di leucemia
• Splenomegalia, ipersplenismo, condizione dopo splenectomia
• Ipo - e aplasia del midollo osseo
• Malattia di Addison-Birmer
• Shock anafilattico
• esaurimento, cachessia
• Anemia perniciosa
neutrofili:
• Infezioni batteriche (febbre tifoide, febbre paratifo, brucellosi); infezioni virali (influenza, morbillo, varicella, epatite virale, rosolia); infezioni protratte nelle persone anziane e debilitate.
• Anemia ipo-e aplastica
• Agranulocitosi ereditaria
• Shock anafilattico
• Thyrotoxicosis
• Accettazione di citostatici
• Neutropenie medicinali
eosinofili:
• Infezioni purulente gravi
• Shock, stress
• Avvelenamento da sali di metalli pesanti
monociti:
• Anemia aplastica
• Leucemia a cellule capellute
• Infezioni piogeniche
• Parto
• Interventi chirurgici
• condizioni di shock
• Assunzione di glucocorticoidi
linfociti:
• Infezioni acute
• Tubercolosi miliare
• Linfogranulomatosi
• Lupus eritematoso sistemico
• Anemia aplastica
• Insufficienza renale
• fase terminale di malattie oncologiche
• Immunodeficienza
• Terapia a raggi X.
• Accettazione di citostatici

• Digiuno, massa muscolare ridotta
• Assunzione di corticosteroidi
• Gravidanza (in particolare 1 e 2 semestre)
• dieta vegetariana
• Iperidratazione
• Miodistrofia.

Interpretazione dei risultati della ricerca

NB! Gli indicatori inclusi nell'analisi del sangue generale dovrebbero essere valutati solo nel complesso!
1. Quando un esame del sangue generale rivela segni di anemia (diminuzione dell'emoglobina, diminuzione della conta dei globuli rossi, diminuzione dell'emoglobina media nei globuli rossi, concentrazione media dell'emoglobina nei globuli rossi, aumento o diminuzione del volume medio dei globuli rossi, aumento della distribuzione dei globuli rossi in volume), si raccomandano i seguenti studi : formula dei leucociti (microscopia) e reticolociti.
2. Quando si rileva un aumento o una diminuzione del numero di leucociti, un aumento o una diminuzione della popolazione di leucociti, si raccomanda di nominare i seguenti studi: formula dei leucociti (microscopia).

ESR. Nel nostro paese viene utilizzato più spesso il micrometro di Panchenkov, per questo metodo viene utilizzato l'apparecchio Panchenkov, costituito da un treppiede e pipette capillari con una scala di 100 mm. I risultati ottenuti utilizzando il metodo Westergren nell'intervallo dei valori normali coincidono con i risultati ottenuti quando si determina l'ESR con il metodo Panchenkov. Il metodo Westergren è il metodo di riferimento per determinare l'ESR ed è accettato in tutto il mondo. Uno dei principali vantaggi del metodo Westergren è la maggiore sensibilità, i risultati nella zona dei valori elevati ottenuti con il metodo Westergren sono più alti di quelli ottenuti con il metodo Panchenkov. Per ottenere risultati comparabili dello studio e del controllo della dinamica della malattia, lo studio della VES è raccomandato in un laboratorio. Tuttavia, a volte i medici vengono avvicinati da pazienti che conducono ricerche in diversi laboratori ed è difficile confrontare i risultati della ricerca (specialmente se la ricerca è stata condotta con metodi diversi, ad esempio con il metodo di Westergren e Panchenkov).

Per facilitare l'interpretazione dei risultati dello studio ESR, la tabella seguente mostra la corrispondenza tra i risultati ottenuti con i metodi di Westergren e Panchenkov.


Tabella 1.
Conformità con i risultati ESR (metodi Westergren e Panchenkov)

Esame del sangue generale (clinico) con formula leucocitaria: che cos'è, decodifica

Quando veniamo a vedere un dottore, il dott. Aibolit raccomanda sempre di consultare un intero elenco di test di laboratorio a scopo diagnostico. E il primo di questa lista è un esame del sangue generale - UAC.

Sembrerebbe l'esame usuale e spesso prescritto, e quindi molti pazienti non attribuiscono molta importanza ad esso. Ma non sottovalutarlo. Dopotutto, è con tutta la sua disponibilità e apparentemente la semplicità importante e contiene molte informazioni sul corpo umano.

Il medico può prescrivere:

  • Emocromo completo con formula leucocitaria.
  • Emocromo completo senza formula leucocitaria.

Ma il più delle volte assegnato ad un esame del sangue clinico con formula leucocitaria. Include lo studio dei globuli rossi insieme alla determinazione del tasso di sedimentazione degli eritrociti - ESR.

Spesso prendiamo un emocromo completo e la VES durante l'esame. Secondo lui, il medico può giudicare se c'è o meno un processo patologico.

Ma prima, alcune informazioni sul sangue stesso. Il suo volume è di 5-5,5 l in un adulto e una perdita di una volta nella quantità di 1-1,5 l molto spesso minaccia di conseguenze irreparabili. Fornisce a tutti gli organi ossigeno e sostanze nutritive. Prende anche anidride carbonica e prodotti metabolici che lascia nei polmoni, fegato e reni. Quindi, l'intero processo avviene giorno e notte senza sosta.

Il sangue è un tipo di servizio alla sicurezza di una persona, che reagisce istantaneamente alla minima minaccia per il corpo umano. Nella sua struttura contiene 2 grandi unità mobili - plasma e un intero esercito di elementi uniformi.

Il plasma è un magazzino in cui sono immagazzinate tutte le proteine, i minerali e le vitamine necessarie per una persona, e anche i patogeni e i prodotti di scarto di questi ultimi vengono disciolti sotto forma di veleni e tossine. Con una significativa diminuzione del suo volume, il sangue ispessisce e rallenta la circolazione del sangue, che è spesso causa di mal di testa e dolori cardiaci, persino infarti e ictus.

Ma parliamo di elementi uniformi separatamente, perché svolgono funzioni così importanti come il trasporto, la protezione e la regolamentazione.

Parametri del sangue

Un esame del sangue esamina gli indicatori:

Tuttavia, il loro livello rimane stabile con piena salute e cambiamenti durante qualsiasi processo patologico o in uno stato di stress fisico o emotivo.

E infine, più su ciascuno di questi parametri e l'interpretazione dei loro indicatori. Non lascia dubbi su quanto sia necessaria la corretta interpretazione dei risultati dell'esame da parte di uno specialista per la determinazione clinica generale del decorso di una particolare malattia.

È sempre necessario preparare adeguatamente il paziente per un esame del sangue generale. L'ultimo pasto dovrebbe essere di 8-9 ore prima dell'analisi. Si arrende al mattino prima di mangiare.

Per la ricerca prendi una porzione di sangue da un dito o una vena.

emoglobina

È il vettore di tutti i nutrienti. È il ferro, insieme alle proteine, che entra nel corpo dall'esterno con il cibo. Il tasso giornaliero del suo consumo è di circa 20 mg, che sono contenuti in:

  • 100 gr. carne rossa
  • fegato di maiale e manzo,
  • grano saraceno,
  • albicocche secche,
  • ribes nero,
  • albicocche.

Normalmente, gli indicatori per gli uomini: 120-160 g / l, e per le donne 120-140 g / l. La riduzione si verifica quando:

  1. Sanguinamento post-traumatico acuto o insorto durante interventi chirurgici.
  2. Lungo sanguinamento uterino e gastrointestinale.
  3. Disturbi emopoiesi.

Globuli rossi

Questi sono globuli rossi di forma biconcava, gli indicatori normali per gli uomini sono 4-5 * 10¹² per litro, e per le donne - 3-4 * 10¹² per litro.

Il globulo rosso contenente l'emoglobina ha un importante ruolo di trasporto e nutrizionale. Aumentando il numero di globuli rossi può essere reattivo in un momento caldo, quando una persona perde circa 1 litro di liquido con il sudore o mentre assume l'alcol. E anche quando si prendono alcuni farmaci, come i farmaci diuretici - diuretici.

Ridurre il numero di globuli rossi dice di anemia.

piastrine

Le loro funzioni comprendono l'interruzione del sanguinamento, l'alimentazione e il ripristino delle comunicazioni interrotte - le pareti dei vasi in caso di danni. L'aumento della conta piastrinica è chiamato trombocitosi. Provoca un aumento della viscosità del sangue, che sta diventando una delle cause delle frequenti catastrofi vascolari, in particolare sullo sfondo dell'aterosclerosi negli anziani e anche nelle persone di mezza età.

Globuli bianchi

Scudo e spada del nostro corpo. Normalmente, gli adulti dovrebbero essere tra 4 e 9x10x9.

Il loro numero aumenta sempre con:

  • qualsiasi processo infiammatorio e infettivo,
  • avvelenamento,
  • lesioni,
  • leucemia di varie forme

E diminuisce con problemi nello stato immunitario. Leykoformula riflette la vera situazione nel servizio della propria sicurezza. In esso, come in uno specchio, si riflette lo stato dell'immunità del corpo. Per una corretta valutazione della clinica e dello stadio della malattia, la decifrazione di questa parte dell'analisi è estremamente importante.

La formula dei leucociti comprende:

  1. eosinofili,
  2. linfociti
  3. basofili,
  4. monociti
  5. Stab e celle segmentate.

eosinofili

Normalmente, il loro contenuto è 0,5-5%. Su un segnale di allarme, puliscono il corpo di tutti gli ospiti non richiesti - parassiti, veleni, tossine. Distruggi le cellule anormali e partecipa allo sviluppo dell'immunità, promuovendo la formazione di anticorpi.

Il loro numero cresce con:

  • varie malattie parassitarie,
  • avvelenamento da veleni e tossine
  • allergizzazione del corpo - pollinosi di varie eziologie,
  • processi autoimmuni, per esempio: asma bronchiale, poliartrite reumatoide.

L'importo ridotto è quando:

  • intossicazione con sali di metalli pesanti,
  • processi purulenti estensivi o generalizzati, come la sepsi,
  • proprio all'inizio dei processi infiammatori.

linfociti

Normalmente, la quantità varia dal 19 al 38%. Ricordano il nemico di persona e reagiscono rapidamente alla sua apparizione ripetuta. Esistono 3 tipi di linfociti: cellule T helper, soppressori e killer.

Quindi, quando invadono agenti stranieri, iniziano la produzione di ormoni specifici, che a loro volta stimolano la crescita di tutti e 3 i tipi di linfociti. Prendono il "nemico" in un anello stretto e lo "distruggono".

Si nota un aumento del loro livello quando:

  • infezioni virali
  • malattie del sistema ematopoietico,
  • avvelenamento da sali di metalli pesanti, come piombo o veleni come l'arsenico,
  • leucemia.

Si nota una diminuzione quando:

  • OPN - insufficienza renale acuta,
  • Insufficienza renale cronica - insufficienza renale cronica
  • Neoplasie maligne nella fase finale,
  • AIDS,
  • Chemioterapia e radioterapia,
  • L'uso di alcuni farmaci ormonali.

basofili

Questo è il gruppo più piccolo, non può essere determinato del tutto o il loro numero non supera l'1%. Sono coinvolti in tutte le reazioni allergiche del corpo.

Tuttavia, il loro livello può aumentare con:

  • Alcuni disturbi del sangue, come la leucemia mieloide o anemia emolitica;
  • Ipotiroidismo - riduzione della funzione tiroidea,
  • Allergizzazione del corpo,
  • Terapia ormonale

La riduzione è spesso osservata in caso di rimozione della milza.

monociti

Le più grandi cellule immunitarie del corpo, il loro livello normale nel sangue è compreso tra il 3-11%. Questa è una specie di punto sentinella per l'identificazione di tutte le sostanze estranee, dando il comando di distruggerle dagli eosinofili e dai linfociti. Fuori dal flusso sanguigno migrano come macrofagi alla lesione, pulendola completamente dai prodotti di decomposizione.

Il loro numero cresce con:

  • Processi infettivi causati da funghi, virus o protozoi.
  • Malattie specifiche quali: tubercolosi di varia localizzazione, sifilide e brucellosi.
  • Malattie del tessuto connettivo, le cosiddette collagenosi: SLE - lupus eritematoso sistemico, RA - poliartrite reumatoide, periarterite nodosa.
  • Danni alla normale funzione del sistema ematopoietico.

Si osserva una diminuzione quando:

  • Anemia aplastica - la completa assenza di produzione di cellule del sangue nel midollo osseo.
  • Lesioni purulente estese.
  • Condizioni postoperatorie
  • Uso a lungo termine di farmaci ormonali steroidei.

A volte uno specialista che consegna una trascrizione di una formula di leucociti registra uno "spostamento verso sinistra o verso destra". Uno "spostamento a sinistra" segnala la comparsa di forme immature di neutrofili, che, con piena salute, si trovano solo nel midollo osseo.

La loro comparsa in grandi quantità è la prova di estese lesioni infettive e di alcune malattie maligne del sistema ematopoietico. Ma il "giusto spostamento" indica il rilascio nel flusso sanguigno di "vecchi" neutrofili segmentati. Viene spesso notato nelle malattie epatiche e renali, oppure può essere osservato in persone sane che vivono in un'area con un elevato livello di radioattività, come Chernobyl.

Tasso di sedimentazione eritrocitaria Normalmente, per le donne da 2-15 mm / ora, per gli uomini - 1-10 mm / ora. Il loro aumento si verifica in qualsiasi tumore e processi infiammatori. Nelle donne, può aumentare durante le mestruazioni. I suoi alti tassi a bassi valori di leucociti, questo effetto è chiamato "forbici", un indicatore molto allarmante, che viene registrato quasi in completa assenza di immunità.

Molti di questi parametri sono determinati utilizzando l'analizzatore di ematologia differenziale di categoria 5 più recente. Misura il numero di eritrociti, leucociti, piastrine, piastrine, la concentrazione di emoglobina e la sua distribuzione negli eritrociti. Il suo throughput è di 50 test / ora e definisce un totale di 22 indicatori.

In conclusione, vorrei sottolineare che la decodificazione competente di un'analisi del sangue clinica e l'interpretazione dei suoi dati svolgono un ruolo importante nella corretta diagnosi e trattamento del paziente. Quindi, ottenendo un risultato positivo di tutte le attività terapeutiche e diagnostiche. Dopotutto, il loro obiettivo finale è il recupero del paziente!

Cosa mostra un esame emocromocitometrico completo: trascritto, normale

L'emocromo completo è forse il metodo più comune di diagnosi di laboratorio. Nella società civile moderna non esiste praticamente una sola persona che non debba più donare ripetutamente il sangue per un'analisi generale.

Dopotutto, questo studio viene condotto non solo ai malati, ma anche a persone completamente sane durante gli esami medici di routine al lavoro, nelle istituzioni educative e nell'esercito.

Questo test del sangue comprende la determinazione della concentrazione di emoglobina, il numero di leucociti e il conteggio della formula dei leucociti, determinando il numero di eritrociti, piastrine, tasso di sedimentazione degli eritrociti (ESR) e altri indicatori.

A causa dell'interpretazione corretta dei risultati dell'analisi del sangue generale, è possibile determinare la causa di alcuni sintomi negli adulti, per determinare il tipo di malattia del sangue, gli organi interni, per scegliere il regime di trattamento corretto.

Cos'è?

L'analisi del sangue generale (sviluppata) comprende:

  1. Emoglobina ed ematocrito.
  2. La velocità di eritrosedimentazione (ESR), precedentemente chiamata reazione (ROE).
  3. L'indice del colore calcolato dalla formula, se lo studio è stato condotto manualmente, senza la partecipazione di apparecchiature di laboratorio;
  4. Determinazione del contenuto di elementi cellulari del sangue: globuli rossi - globuli rossi, emoglobina contenente il pigmento, che determina il colore del sangue, e leucociti che non contengono questo pigmento sono quindi chiamati globuli bianchi (neutrofili, eosinofili, basofili, linfociti, monociti).

Come puoi vedere, l'emocromo completo mostra la reazione di questo prezioso fluido biologico a qualsiasi processo che si verifica nel corpo. Per quanto riguarda la consegna corretta dell'analisi, non ci sono istruzioni complicate e rigorose su questo test, ma ci sono alcune limitazioni:

  1. L'analisi viene effettuata al mattino. Al paziente è vietato mangiare cibo e acqua 4 ore prima che venga prelevato un campione di sangue.
  2. Le principali forniture mediche utilizzate per la raccolta del sangue sono scarificator, cotone idrofilo e alcol.
  3. Per questo sondaggio utilizzando sangue capillare, che viene preso dal dito. Meno comunemente, dalle istruzioni del medico, può essere usato sangue da una vena.

Dopo aver ricevuto i risultati, viene eseguita una trascrizione dettagliata del test del sangue. Esistono anche analizzatori ematologici speciali con i quali è possibile determinare automaticamente fino a 24 parametri del sangue. Questi dispositivi sono in grado di visualizzare una stampa con la decodifica di un esame del sangue quasi immediatamente dopo la raccolta del sangue.

Emocromo completo: valori normali nella tabella

La tabella mostra gli indicatori del numero normale di elementi del sangue. In diversi laboratori, questi valori possono differire, quindi, per determinare se i parametri del test del sangue sono esattamente normali, è necessario trovare i valori di riferimento del laboratorio in cui è stata eseguita l'analisi del sangue.

Tabella di indicatori normali dell'analisi generale di sangue in adulti:

Emocromo completo (KLA): cosa mostra, indice e deviazioni, tabelle dei risultati

L'emocromo completo si riferisce alla ricerca di routine di qualsiasi laboratorio clinico - questo è il primo test che una persona fa quando si sottopone a una visita medica o quando si ammala. In laboratorio, l'UCK è classificato come metodo di ricerca clinica generale (CBC).

Anche le persone lontane da tutte le complessità di laboratorio, abbaglianti con la massa di termini difficili, erano ben orientate in norme, significati, nomi e altri parametri, fino a quando le cellule di livello dei leucociti (formula dei leucociti), eritrociti ed emoglobina con un indicatore di colore apparivano nella forma di risposta. L'insediamento diffuso di istituzioni mediche con tutti i tipi di attrezzature non ha superato il servizio di laboratorio, molti pazienti esperti erano in un vicolo cieco: una sorta di incomprensibile abbreviazione di lettere latine, un sacco di numeri diversi, diverse caratteristiche di eritrociti e piastrine...

Decifrare da soli

Le difficoltà per i pazienti sono un esame emocromocitometrico completo, prodotto da un analizzatore automatico e meticolosamente riscritto nella forma da un tecnico di laboratorio responsabile. A proposito, il "gold standard" degli studi clinici (il microscopio e gli occhi del dottore) non è stato cancellato, quindi qualsiasi analisi fatta per la diagnosi dovrebbe essere applicata al vetro, macchiata e scansionata al fine di identificare i cambiamenti morfologici nelle cellule del sangue. Il dispositivo in caso di diminuzione o aumento significativo di una certa popolazione di cellule non può far fronte e "protestare" (rifiutarsi di lavorare), indipendentemente da quanto possa essere buono.

A volte le persone cercano di trovare differenze tra le analisi del sangue generali e cliniche, ma non hanno bisogno di essere ricercate, perché l'analisi clinica implica la stessa ricerca, che per comodità si chiama generale (quindi più breve e più comprensibile), ma l'essenza non cambia.

L'analisi del sangue generale (sviluppata) comprende:

  • Determinazione del contenuto di elementi cellulari del sangue: globuli rossi - globuli rossi, emoglobina contenente il pigmento, che determina il colore del sangue, e leucociti che non contengono questo pigmento, pertanto, sono chiamati globuli bianchi (neutrofili, eosinofili, basofili, linfociti, monociti);
  • Livello di emoglobina;
  • Ematocrito (nell'analizzatore ematologico, sebbene possa essere determinato approssimativamente dall'occhio dopo che i globuli rossi si depositano spontaneamente sul fondo);
  • L'indice del colore calcolato dalla formula, se lo studio è stato condotto manualmente, senza la partecipazione di apparecchiature di laboratorio;
  • La velocità di eritrosedimentazione (ESR), precedentemente chiamata reazione (ROE).

Il conteggio ematico completo mostra la risposta di questo prezioso fluido biologico a tutti i processi che si verificano nel corpo. Quanti globuli rossi ed emoglobina svolgono la funzione di respirazione (trasferimento di ossigeno e rimozione di anidride carbonica da essi), i leucociti proteggono l'organismo dalle infezioni, piastrine coinvolte nel processo di coagulazione, come il corpo risponde ai processi patologici, in una parola, l'UAC riflette lo stato l'organismo stesso in diversi periodi della vita. Il termine "emocromo completo" significa che, oltre agli indicatori principali (leucociti, emoglobina, eritrociti), la formula dei leucociti (granulociti e cellule degli agranulociti) è studiata in dettaglio.

È meglio affidare a un dottore la decodifica dell'analisi del sangue, ma se c'è un desiderio speciale, il paziente può provare a studiare in modo indipendente il risultato dato nel laboratorio clinico, e lo aiuteremo combinando i soliti nomi con l'abbreviazione dell'analizzatore automatico.

Il tavolo è più facile da capire

Di norma, i risultati dello studio sono registrati in un apposito modulo, che viene inviato al medico o rilasciato al paziente. Per rendere più facile la navigazione, cercheremo di presentare un'analisi dettagliata sotto forma di tabella, in cui aggiungeremo la frequenza dei parametri del sangue. Il lettore nella tabella vedrà anche cellule come i reticolociti. Non sono tra gli indicatori obbligatori del test del sangue generale e sono le forme giovani di globuli rossi, cioè, sono i precursori dei globuli rossi. I reticolociti sono esaminati per determinare la causa dell'anemia. Nel sangue periferico di una persona adulta sana ce ne sono alcuni (la norma è mostrata nella tabella), nei neonati queste cellule possono essere 10 volte più grandi.

E un tavolo separato per bambini

L'adattamento alle nuove condizioni di vita di tutti i sistemi corporei dei neonati, il loro ulteriore sviluppo nei bambini dopo un anno e la formazione finale nell'adolescenza rendono le conte ematiche diverse da quelle negli adulti. Non sorprende che le norme di un bambino piccolo e di una persona che ha superato la maggiore età talvolta differiscano sensibilmente, pertanto esiste una tabella di valori normali per i bambini.

Va notato che i valori delle norme possono differire in diverse fonti mediche e in diversi laboratori. Questo non è dovuto al fatto che qualcuno non sa quante cellule ci dovrebbero essere o qual è il livello normale di emoglobina. Semplicemente, utilizzando diversi sistemi e tecniche analitiche, ogni laboratorio ha i propri valori di riferimento. Tuttavia, è improbabile che queste sottigliezze siano interessanti per il lettore...

Successivamente, analizzeremo in maggiore dettaglio i principali indicatori del numero totale di emocromi e scopriremo il loro ruolo.

Globuli rossi nell'analisi generale del sangue e delle loro caratteristiche

Eritrociti o globuli rossi (Er, Er) sono il gruppo più numeroso di elementi cellulari del sangue, rappresentati da dischi non nucleari a forma biconcava (la norma per le donne e gli uomini è diversa ed è 3.8 - 4.5 x 10 12 / le 4.4 - 5, 0 x 10 12 / l, rispettivamente). Gli eritrociti dirigono l'emocromo completo. Avendo numerose funzioni (respirazione dei tessuti, regolazione dell'equilibrio salino-acqua, trasferimento di anticorpi e immunocomplessi sulle loro superfici, partecipazione al processo di coagulazione, ecc.), Queste cellule hanno la capacità di penetrare nei luoghi più inaccessibili (capillari stretti e contorti). Per svolgere questi compiti, i globuli rossi devono avere determinate qualità: dimensione, forma e alta plasticità. Qualsiasi cambiamento di questi parametri oltre la norma è dimostrato da un esame del sangue generale (esame della parte rossa).

I globuli rossi contengono un componente importante per il corpo, costituito da proteine ​​e ferro. Questo è un pigmento rosso sangue chiamato emoglobina. La diminuzione dei globuli rossi di solito comporta un calo del livello di emoglobina, anche se c'è un altro quadro: ci sono abbastanza globuli rossi, ma molti di essi sono vuoti, quindi nel KLA ci sarà un basso contenuto di pigmento rosso. Per apprendere e valutare tutti questi indicatori, esistono formule speciali che i medici hanno utilizzato prima dell'avvento degli analizzatori automatici. Ora l'attrezzatura è impegnata in casi simili e sul modulo di analisi del sangue generale sono comparse colonne aggiuntive con un'abbreviazione incomprensibile e nuove unità di misura:

  1. RBC è il numero totale di globuli rossi (eritrociti). Gli anziani ricordano che prima di essere contati nella camera di Goryaev a milioni in un microlitro (4.0-5.0 milioni - c'era una tale regola). Ora la quantità viene misurata in unità SI - tera per litro (10 12 celle / l). Aumentare il numero di eritrocitosi può essere associato ad attività psico-emotive e fisiche, che dovrebbero essere prese in considerazione quando si effettua un esame del sangue generale. Aumento patologico di globuli rossi - l'eritremia, di regola, è associata a formazione di sangue deteriorata. Valori bassi dell'indicatore (eritropenia) si verificano con perdita di sangue, emolisi, anemia e una diminuzione della produzione di globuli rossi.
  2. L'HGB è l'emoglobina, è una proteina contenente ferro ed è misurata in grammi per litro (g / l), anche se non vale la pena soffermarsi su una descrizione dettagliata dell'indicatore, poiché probabilmente non c'è nessuna persona che non conosce il tasso di emoglobina (120 - 140 g / l nelle donne, 130-160 g / l negli uomini) e il suo scopo principale è il trasporto di ossigeno (ossiemoglobina) ai tessuti, anidride carbonica (carboarmoglobina) da loro e mantenimento dell'equilibrio acido-base. Di regola, con una diminuzione di questo indicatore si pensi all'anemia. La caduta dell'emoglobina al di sotto del livello consentito richiede un esame completo del paziente (ricerca della causa).

HCT - ematocrito, il tasso è espresso in percentuale. Si può osservare se una bottiglia di sangue in scatola viene lasciata inutilizzata per la sedimentazione spontanea delle cellule del sangue: il rosso è la parte satura, depositata sul fondo - le cellule del sangue, il liquido giallastro dello strato superiore è il plasma, il rapporto tra i globuli rossi caduti e il volume totale del sangue è ematocrito. L'aumento si osserva nell'eritremia, nell'eritrocitosi, nello shock, nella poliuria, in una diminuzione dell'anemia e in un aumento del volume ematico circolante (BCC) dovuto ad un aumento del plasma (ad esempio durante la gravidanza).

  • L'indice del colore che indica la saturazione dei globuli rossi (eritrociti) con l'emoglobina è calcolato con la formula: CP = emoglobina (g / l) x 3: le prime tre cifre del numero di eritrociti. Ad esempio, HGB (Hb) = 130 g / l, globuli rossi = 4,1 X 10 12 / l, CPU = (130 x 3): 410 = 0,95, che è normale.
  • Gli indici degli eritrociti (MCV, RDW, MCH, MCHC) sono calcolati sulla base della conta totale dei globuli rossi, del livello di emoglobina e del rapporto tra il volume del sangue e i globuli rossi (ematocrito):
    • MCV (volume medio dei globuli rossi) espresso in femtoliter. Il dispositivo somma i volumi di normociti, microciti (lillipuziani), macrociti (grandi cellule), megalociti (giganti) e calcola il valore medio del volume. L'indicatore viene utilizzato per determinare lo stato di sale marino e il tipo di anemia.
    • RDW - il grado di diversità dei globuli rossi, che mostra quanto le cellule differiscono l'una dall'altra in volume - anisocitosi (normociti, microciti, macrociti, megalociti).
    • MCH - (contenuto medio di Hb in Er) è un analogo di un indicatore di colore, che indica la saturazione delle cellule con emoglobina (normocromia, ipo- o ipercromia).
    • MCHC (contenuto medio e concentrazione media del pigmento ematico nei globuli rossi). Il MCHC si correla con indicatori quali MCV e MCH ed è calcolato sulla base dei livelli di emoglobina e di ematocrito (il valore MCHC al di sotto della norma è principalmente indicativo di anemia ipocromica o talassemia).
  • Indicatore di malattia multipla - ESR

    L'ESR (tasso di sedimentazione degli eritrociti) è considerato un indicatore (non specifico) di un'ampia varietà di cambiamenti patologici nel corpo, quindi questo test non viene quasi mai aggirato in una ricerca diagnostica. La norma dell'ESR dipende dal sesso e dall'età - nelle donne assolutamente sane può essere 1,5 volte superiore a questo indicatore nei bambini e negli uomini adulti.

    Di norma, un tale indicatore come ESR è registrato nella parte inferiore del modulo, cioè, completa il conteggio ematico completo. Nella maggior parte dei casi, la VES viene misurata in 60 minuti (1 ora) nel treppiede Panchenkov, che è insostituibile fino ad oggi, sebbene nel nostro tempo ad alta tecnologia ci siano dispositivi in ​​grado di ridurre il tempo di rilevamento, ma non tutti i laboratori li hanno.

    Formula dei leucociti

    I leucociti (Le) sono un gruppo "eterogeneo" di cellule che rappresentano il sangue "bianco". Il numero di leucociti non è alto come il contenuto di globuli rossi (eritrociti), il loro valore normale in un adulto varia da 4,0 a 9,0 x 10 9 / l.

    Nell'UCK, queste cellule sono rappresentate come due popolazioni:

    1. Cellule granulocitarie (leucociti granulari) contenenti granuli riempiti con sostanze biologicamente attive (BAS): neutrofili (bastoncini, segmenti, adolescenti, mielociti), basofili, eosinofili;
    2. Rappresentanti della serie degli agranulociti, che tuttavia possono avere anche granuli, ma di origine e scopo diversi: cellule immunocompetenti (linfociti) e "ordinati" del corpo - monociti (macrofagi).

    La causa più comune di aumento dei leucociti nel sangue (leucocitosi) è un processo infettivo-infiammatorio:

    • Nella fase acuta, il pool di neutrofili viene attivato e, di conseguenza, aumenta (fino al rilascio di forme giovani);
    • I monociti (macrofagi) sono coinvolti nel processo un po 'più tardi;
    • Lo stadio di recupero può essere determinato dall'aumento del numero di eosinofili e linfociti.

    Il calcolo della formula dei leucociti, come detto sopra, non si fida completamente nemmeno delle apparecchiature più tecnologiche, sebbene non possa essere sospettato di errori - i dispositivi funzionano bene e con precisione, forniscono una grande quantità di informazioni, molto più alte di quelle quando si lavora manualmente. Tuttavia, c'è una piccola sfumatura: l'automa non è ancora completamente in grado di vedere i cambiamenti morfologici nel citoplasma e nell'apparato nucleare della cellula leucocitaria e sostituire gli occhi del medico. A questo proposito, l'identificazione di forme patologiche viene comunque eseguita visivamente e l'analizzatore consente di contare il numero totale di globuli bianchi e dividere i leucociti in 5 parametri (neutrofili, basofili, eosinofili, monociti e linfociti), se il laboratorio ha un sistema analitico di alta precisione della classe 3.

    Attraverso gli occhi dell'uomo e dell'auto

    Gli analizzatori ematologici di ultima generazione non solo sono in grado di eseguire un'analisi complessa dei rappresentanti dei granulociti, ma differenziano anche le cellule degli agranulociti (linfociti) all'interno di una popolazione (sottopopolazioni di linfociti T, linfociti B). I medici hanno utilizzato con successo i loro servizi, ma, sfortunatamente, tali apparecchiature sono ancora il privilegio di cliniche specializzate e di grandi centri medici. In assenza di qualsiasi analizzatore ematologico, il numero di leucociti può essere contato con il vecchio metodo antiquato (nella camera di Goryaev). Nel frattempo, il lettore non dovrebbe pensare che questo o quel metodo (manuale o automatico) sia necessariamente migliore, i medici che lavorano in laboratorio lo controllano, controllano se stessi e la macchina, e se hanno il minimo dubbio, chiederanno al paziente di ripetere lo studio. Quindi, leucociti:

    1. WBC è il numero di globuli bianchi (leucociti). Il conteggio della formula dei leucociti non si fida di alcun dispositivo, anche il più high-tech (classe III), perché è difficile per lui distinguere i giovani dalla banda e dai neutrofili, per la macchina tutta una cosa sono i granulociti neutrofili. Il calcolo del rapporto tra i diversi rappresentanti del legame leucocitario viene assunto dal medico, che vede con i propri occhi cosa sta accadendo nel nucleo e nel citoplasma delle cellule.
    2. GR - granulociti (nell'analizzatore). Quando si lavora manualmente: granulociti = tutte le cellule della serie dei leucociti - (monociti + linfociti) - un aumento della frequenza può indicare una fase acuta del processo infettivo (un aumento della popolazione di granulociti a causa del pool neutrofilo). I granulociti nell'analisi generale del sangue sono presentati sotto forma di 3 sottopopolazioni: eosinofili, basofili, neutrofili e neutrofili, a loro volta, sono presenti sotto forma di barre e segmenti o possono apparire senza completare la loro maturazione (mielociti, adolescenti) quando il sangue è rotto o esaurito capacità di riserva del corpo (infezioni gravi):
      • NEUT, neutrofili (mielociti, adolescenti, bastoncini, segmenti) - queste cellule, che possiedono buone capacità fagocitiche, sono le prime a correre per proteggere il corpo dalle infezioni;
      • BASO, basofili (aumento - una reazione allergica);
      • EO, eosinofili (aumento - allergia, infestazione da worm, periodo di recupero).
    3. MON, Mo (monociti) - le cellule più grandi che fanno parte del MHC (sistema fagocitico mononucleare). Sono presenti sotto forma di macrofagi in tutti i focolai infiammatori e non hanno fretta di lasciarli per qualche tempo dopo che il processo si è calmato.
    4. LYM, Ly (linfociti) - assegnati a una classe di cellule immunitarie, le loro varie popolazioni e sottopopolazioni (linfociti T e B) sono coinvolte nell'implementazione dell'immunità cellulare e umorale. Valori elevati dell'indice indicano la transizione di un processo acuto in uno stadio cronico o in uno stadio di recupero.

    Collegamento piastrinico

    La seguente abbreviazione nell'analisi del sangue generale si riferisce a cellule chiamate piastrine o piastrine nel sangue. Lo studio delle piastrine senza analizzatore ematologico è abbastanza laborioso, le cellule richiedono un approccio speciale alla colorazione, quindi, senza un sistema analitico, questo test viene eseguito secondo necessità e non è un'analisi predefinita.

    L'analizzatore, distribuendo le cellule, come i globuli rossi, calcola il numero totale di piastrine e indici piastrinici (MPV, PDW, PCT):

    • Il PLT è un indicatore del numero di piastrine (piastrine). Un numero elevato di piastrine nel sangue è chiamato trombocitosi, un livello ridotto è chiamato trombocitopenia.
    • L'MPV è il volume medio delle piastrine, l'uniformità delle dimensioni della popolazione piastrinica, espressa in femtoliter;
    • PDW - la larghezza della distribuzione di queste cellule per volume -%, quantitativamente - il grado di anisocitosi delle piastrine;
    • PCT (trombocritis) è un analogo dell'ematocrito, espresso in percentuale e indica la proporzione di piastrine nel sangue intero.

    Livelli elevati di piastrine e cambiamenti in uno o nell'altro lato degli indici piastrinici possono indicare la presenza di una patologia piuttosto grave: malattie mieloproliferative, processi infiammatori infettivi localizzati in vari organi, nonché lo sviluppo di una neoplasia maligna. Nel frattempo, il numero di piastrine può aumentare: attività fisica, parto, intervento chirurgico.

    Una diminuzione del contenuto di queste cellule è osservata nei processi autoimmuni, porpora trombocitopenica, aterosclerosi, angiopatia, infezioni e trasfusioni massive. Una piccola diminuzione dei livelli piastrinici osservata prima delle mestruazioni e durante la gravidanza, tuttavia, la riduzione del loro numero a 140,0 x 10 9 / le deve essere motivo di preoccupazione.

    Tutti sanno come prepararsi per l'analisi?

    È noto che molti indicatori (soprattutto leucociti e globuli rossi) cambiano a seconda delle circostanze precedenti:

    1. Stress emotivo;
    2. Intensa attività fisica (leucocitosi miogenica);
    3. Alimento (leucocitosi digestiva);
    4. Cattive abitudini sotto forma di fumo o uso insensato di bevande forti;
    5. L'uso di determinati farmaci;
    6. Radiazione solare (prima di superare le prove non è consigliabile andare in spiaggia).

    Nessuno vuole ottenere risultati inaffidabili, quindi è necessario fare un'analisi a stomaco vuoto, sobrio e senza sigarette del mattino, calmarsi in 30 minuti, non correre o saltare. Le persone sono obbligate a sapere che nel pomeriggio, dopo l'esposizione al sole e durante il duro lavoro fisico, si noterà qualche leucocitosi nel sangue.

    Il sesso femminile ha ancora più restrizioni, quindi i rappresentanti del gentil sesso devono ricordare che:

    • La fase di ovulazione aumenta il numero totale di leucociti, ma riduce il livello di eosinofili;
    • La neutrofilia è nota durante la gravidanza (prima e durante il parto);
    • Il dolore associato alle mestruazioni e alle mestruazioni stesse può anche causare certi cambiamenti nei risultati dell'analisi - dovrai donare di nuovo sangue.

    Il sangue per un esame del sangue completo, a condizione che venga eseguito su un analizzatore ematologico, è ora nella maggior parte dei casi prelevato da una vena, insieme ad altri test (biochimica), ma in una provetta separata (vacutainer con un anticoagulante posto in essa). Esistono anche microcontainer di piccole dimensioni (con EDTA) destinati alla raccolta del sangue da un dito (lobo dell'orecchio, tallone), che sono spesso usati per eseguire test sui bambini.

    I conteggi ematici da una vena sono in qualche modo diversi dai risultati ottenuti nello studio del sangue capillare - nell'emoglobina venosa sono più alti, più globuli rossi. Nel frattempo, si ritiene che l'assunzione di un KLA sia meglio da una vena: le cellule sono meno ferite, il contatto con la pelle è ridotto al minimo, inoltre, il volume di sangue venoso assunto se necessario consente di ripetere l'analisi se i risultati sono discutibili o espandere la gamma di studi (e improvvisamente si scopre cosa bisogna fare anche i reticolociti?).

    Inoltre, molte persone (tra l'altro, più spesso adulti), completamente insensibili alla venipuntura, sono terrorizzate da uno scarificatore, che viene trafitto con un dito, ea volte le dita sono blu e fredde - il sangue viene estratto con difficoltà. Il sistema analitico, che produce un esame del sangue dettagliato, "sa" come lavorare con il sangue venoso e capillare, è programmato per diverse opzioni, quindi può facilmente "capire" di cosa si tratta. Bene, se il dispositivo fallisce, verrà sostituito da uno specialista altamente qualificato che controllerà, ricontrollerà e prenderà una decisione, basandosi non solo sull'abilità della macchina, ma anche sui suoi stessi occhi.