Esame del sangue biochimico - quali indicatori sono inclusi in esso

Sintomi

L'analisi biochimica del sangue è uno studio importante che consente di valutare lo stato funzionale degli organi e dei sistemi del corpo umano analizzando i vari oligoelementi nel sangue. Di seguito sono riportati i componenti dell'analisi biochimica del sangue utilizzato nella diagnosi dell'epatite virale.


La bilirubina è uno dei componenti principali della bile. Si forma come risultato della scissione di emoglobina, mioglobina e citocromi nelle cellule del sistema reticoloendoteliale, della milza e del fegato. La bilirubina totale include la bilirubina diretta (coniugata, legata) e indiretta (non coniugata, libera). Si ritiene che l'aumento della bilirubina nel sangue (iperbilirubinemia) dovuto alla frazione diretta (più dell'80% della bilirubina totale sia la bilirubina diretta) sia di origine epatica. Questa situazione è caratteristica di CVH. Può anche essere associato ad una compromissione dell'eliminazione della bilirubina diretta dovuta alla citolisi degli epatociti. Un aumento della concentrazione dovuto alla bilirubina libera nel sangue può indicare una lesione volumetrica del parenchima epatico. Un'altra ragione potrebbe essere una patologia congenita: la sindrome di Gilbert. Inoltre, la concentrazione di bilirubina (bilirubinemia) nel sangue può aumentare con difficoltà nel flusso della bile (blocco dei dotti biliari). Durante la terapia antivirale contro l'epatite, un aumento della bilirubina può essere causato da un aumento del tasso di emolisi dei globuli rossi. Quando l'iperbilirubinemia supera i 30 μmol / l, compare l'ittero, che si manifesta con l'ingiallimento della pelle e della sclera degli occhi, nonché l'oscuramento delle urine (l'urina diventa il colore della birra scura).

La gamma-glutamiltranspeptidasi (GGT, GGTP) è un enzima la cui attività aumenta con le malattie del sistema epatobiliare (colestasi). Utilizzato nella diagnosi di ittero ostruttivo, colangite e colecistite. Il GGT viene anche utilizzato come indicatore di danno epatico tossico causato da alcol e farmaci epatotossici. GGT è stimato insieme a ALT e fosfatasi alcalina. Questo enzima si trova nel fegato, nel pancreas, nei reni. È più sensibile alle anomalie nei tessuti del fegato rispetto ad ALAT, AsAT, fosfatasi alcalina, ecc. È particolarmente sensibile all'abuso prolungato di alcol. Almeno cinque processi nel fegato aumentano la sua attività: citolisi, colestasi, intossicazione alcolica, crescita tumorale e lesioni medicinali. Con CVH, un aumento persistente del GGTP indica un grave processo nel fegato (cirrosi) o effetti tossici.

La fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina, AR, fosfatasi alcalina, ALP, ALKP) viene utilizzata per diagnosticare malattie del fegato accompagnate da colestasi. Un aumento congiunto di fosfatasi alcalina e GGT può indicare una patologia delle vie biliari, malattia del calcoli biliari, una violazione del deflusso biliare. Questo enzima si trova nell'epitelio dei dotti biliari, pertanto un aumento della sua attività indica colestasi di qualsiasi origine (intraepatica ed extraepatica). Un aumento isolato della fosfatasi alcalina è un segno prognostico sfavorevole e può indicare lo sviluppo del carcinoma epatocellulare.

Glucosio (Glucosio) è usato nella diagnosi di diabete, malattie endocrine e malattie del pancreas.

La ferritina (ferritina) indica depositi di ferro nel corpo. Un aumento della ferritina con CVH può indicare patologia epatica. L'aumento dei livelli di ferritina può essere un fattore che riduce l'efficacia della terapia antivirale.

Albumina (albumina) - la principale proteina plasmatica sintetizzata nel fegato: una diminuzione del suo livello può indicare patologia epatica causata da malattie acute e croniche. La diminuzione della quantità di albumina indica un grave danno epatico con una diminuzione della sua funzione proteina-sintetica, che si verifica già nella fase di cirrosi epatica.

Proteine ​​totali (Proteine ​​totali) - la concentrazione totale di proteine ​​(albumina e globuline) nel siero. Una forte diminuzione delle proteine ​​totali nell'analisi può indicare una deficienza della funzionalità epatica.

Frazioni proteiche - componenti proteici contenenti sangue. Esistono un numero piuttosto elevato di frazioni proteiche, tuttavia, per i pazienti con CVH, occorre prestare particolare attenzione a cinque principali: albumina, alfa1-globuline, alfa2-globuline, beta-globuline e gamma globuline. La diminuzione dell'albumina può parlare della patologia del fegato e dei reni. L'aumento di ciascuna delle globuline può indicare una varietà di disturbi nel fegato.

La creatinina è il risultato del metabolismo delle proteine ​​nel fegato. La creatinina viene escreta dai reni con l'urina. Un aumento del livello ematico di creatitina può indicare un malfunzionamento dei reni. L'analisi viene effettuata prima della terapia antivirale per valutarne la sicurezza.

Il test del timolo (TP) negli ultimi anni è sempre più utilizzato nella diagnosi di CVH. L'aumento del valore di TP indica la disproteinemia, caratteristica delle lesioni croniche del fegato e la gravità dei cambiamenti mesenchimali infiammatori nel corpo.

Cambiamenti nel livello degli esami del fegato nella cirrosi epatica

Il fegato è il laboratorio biochimico del corpo. Svolge molte funzioni importanti, in modo da monitorare lo stato di questo corpo - il compito di tutti coloro che si preoccupano per la loro salute.

Cosa sono ALT, AST e bilirubina?

La determinazione del livello di ALT (alanina aminotransferasi) e AST (aspartato aminotransferasi) è una procedura standard quando si prescrive un esame del sangue biochimico. Tuttavia, questi studi possono essere nominati e per singole indicazioni. I livelli di ALT e AST sono importanti per il rilevamento e la previsione del decorso della malattia epatica. Tali enzimi sono indicati come i cosiddetti enzimi intracellulari. Ciò significa che la loro concentrazione nelle cellule epatiche è molte volte superiore al loro contenuto nel sangue. Pertanto, per qualsiasi danno agli epatociti, l'enzima inizia a fluire nel flusso sanguigno in grandi quantità, che viene rilevato quando si esegue un'analisi appropriata.

Altrettanto importante è il rapporto tra la quantità di AST e il contenuto di ALT, è stato chiamato in onore di Fernando de Ritis, che per primo lo introdusse nella pratica medica e ne determinò il significato. Il metodo si basa sulla consapevolezza che gli indicatori AST e ALT sono diversi nelle cellule degli organi: ad esempio, negli esseri umani, il fegato contiene normalmente l'enzima ALT, mentre il cuore contiene AST. Pertanto, il coefficiente de Ritis per le patologie cardiache sale al livello 2 e oltre, e per le patologie del fegato, al contrario, scende al di sotto dell'unità. Normalmente, varia da 0,91 a 1,75.

Vale la pena notare che nelle malattie del fegato può esserci un aumento significativo della AST nel sangue, inclusa la predominanza della sua quantità rispetto all'ALT. Quindi questo rapporto dovrebbe essere valutato insieme ad altri studi.

Un altro indicatore importante che richiede test per sospetta patologia epatica è la bilirubina, un pigmento della bile. Questo è un prodotto di degradazione della parte contenente ferro di emoglobina e altre proteine ​​contenenti orlo. La distruzione avviene dalle cellule del sistema reticolo-endoteliale nei seguenti organi:

Dopo la penetrazione nel fegato, la bilirubina, passando attraverso le vie biliari, raggiunge l'intestino, dove si trasforma in stercobilina - un pigmento che macchia le feci. Lì, la sua quantità insignificante viene assorbita nel flusso sanguigno ed entra nei reni, dove diventa urobilina ed è escreta nelle urine. La bilirubina è libera (indiretta) e legata (coniugata, diretta). Oltre allo studio di ciascun indicatore separatamente, viene determinato il contenuto della bilirubina totale.

Test al fegato per cirrosi epatica

Nelle malattie del fegato di varia origine, l'emocromo può essere più alto o più basso del normale. Spesso c'è una malattia come la cirrosi. In questa patologia, il fegato perde gradualmente il suo tessuto funzionale - il parenchima - viene sostituito dal tessuto connettivo fibroso, le cui cellule non possono più svolgere le funzioni affidate all'organo. Analisi nella cirrosi epatica, come la determinazione della concentrazione di enzimi specifici e della bilirubina, nella maggior parte dei casi mostrano il livello di campioni di fegato sopra il normale. Tuttavia, ALT e AST possono essere al limite superiore dei valori normali. La bilirubina è quasi sempre elevata.

Ma nelle fasi terminali del decorso della malattia, quando c'è un danno epatico multiplo, il livello di ALT e AST inizia a diminuire rapidamente. La ragione di tali cambiamenti sta nel fatto che il processo di necrosi raggiunge lo stadio in cui le cellule epatiche sono quasi incapaci di sintetizzare questi enzimi.

Oltre al fatto che la bilirubina libera è uno dei principali indicatori della patologia epatica, è anche una sostanza molto tossica. Innanzitutto, agisce sulle "stazioni energetiche" della cellula - i mitocondri. La bilirubina indiretta ha la capacità di interrompere la catena respiratoria. Grazie a questa catena di reazioni, il nostro corpo riceve energia. Quando si verifica una violazione nell'attività di questo meccanismo, le cellule diventano sempre più complesse per funzionare, il che può portare alla morte.

Un altro effetto pericoloso della bilirubina è che, con il flusso sanguigno, può raggiungere la barriera emato-encefalica e ad alcune concentrazioni inizia a penetrare nel sistema nervoso centrale. Qui il suo effetto tossico può portare a encefalopatia o addirittura a coma.

Esami del sangue biochimici: metodi e decodifica

Prima di fare un esame del sangue per questi indicatori, è necessario seguire alcune regole per diversi giorni. In primo luogo, si dovrebbe astenersi da intensi sforzi fisici, e in secondo luogo, rifiutare di accettare piatti salati, grassi, fritti e affumicati, nonché bevande alcoliche ed energetiche.

Per l'assunzione di qualsiasi farmaco, è necessario prima consultare il proprio medico. Ad esempio, farmaci come Paracetamolo, pillola anticoncezionale e Aspirina possono influenzare significativamente i risultati. Nel giorno stabilito prima di donare il sangue è vietato mangiare. Anche caffè e tè sono proibiti, ma è permesso bere dell'acqua. Un esame del sangue viene prelevato da una vena.

Nella pratica biochimica, ci sono molti modi per identificare le sostanze che devono essere investigate. Per scoprire la concentrazione di ALT e AST nel siero, viene utilizzato un metodo per determinare la densità ottica dei substrati e dei prodotti di reazione catalizzati da questi enzimi.

Identificare il contenuto di bilirubina nel sangue usando la cosiddetta reazione di Van den Berg. Secondo i risultati di questo studio, la bilirubina libera e legata ha ricevuto il loro secondo nome. Nell'ambiente acquatico, solo il pigmento coniugato interagisce con il reagente (Ehrlich diazoreattivo), motivo per cui è stato chiamato diretto. La bilirubina indiretta inizia a legarsi con il reagente solo dopo la precipitazione delle proteine, di solito si verifica sotto l'azione dell'alcool. Quindi viene calcolato il contenuto totale di pigmento e, sottraendo il contenuto di bilirubina legato già noto da una determinata quantità, viene determinata la quantità di libero. Questo metodo non è del tutto preciso, ma a causa della sua disponibilità è uno dei più comuni.

Normalmente, ALT e AST nel sangue possono variare leggermente a seconda dei reagenti di laboratorio, ma esistono intervalli standard. Il contenuto di enzimi influenza il sesso e l'età. Quindi, per gli uomini sono tassi normali di 10-40 unità. / l (in alcune fonti - fino a 50), mentre per le donne questi valori rimangono nell'intervallo di 12-32 unità. / l. Nei bambini, gli indicatori normali sono: per AST - fino a 60 unità. / l, per ALT - fino a 40 unità. / l.

I livelli di bilirubina nel sangue sono misurati in mmol / l. In una persona sana, il suo contenuto totale è compreso tra 5,1-17 mmol / l. La bilirubina indiretta, che circola in combinazione con l'albumina, è pari al 75% del totale - 3,4-12 mmol / l, diretta, disarmata - i restanti 1,7-5,1 mmol / l.

L'aumento del contenuto totale di questo pigmento dovuto al libero o legato può servire come base per un controllo approfondito dello stato del fegato. In casi più rari, il suo aumento può verificarsi a causa dei seguenti motivi:

  • alcune patologie ereditarie;
  • problemi pancreatici;
  • trasfusione di sangue incompatibile;
  • l'introduzione di determinati farmaci.

Ma più spesso è un puntatore diretto alla cirrosi o ad altri problemi al fegato.

I risultati dei test per ALT, AST e bilirubina sono un modo affidabile per diagnosticare la cirrosi. In combinazione con gli ultrasuoni, la diagnosi laparoscopica e la biopsia, la determinazione dei campioni di fegato consente al medico di determinare lo stadio della malattia e prescrivere il trattamento. È necessaria una terapia competente per prevenire conseguenze pericolose.

Inoltre, insieme allo studio di questi indicatori, dovresti passare un'analisi per determinare il livello di gamma-glutamil transpeptidasi, albumina e fibrina - possono fornire ulteriori informazioni sulle condizioni del paziente.

Cosa significa aumentare ALT e AST nella bilirubina normale?

contenuto

Se ALT e AST sono elevati e la bilirubina è normale in un esame del sangue, questo indica direttamente la presenza nel corpo umano di varie patologie, tra cui malattie epatiche, pancreatite e infarto, questo è particolarmente vero nelle donne in gravidanza. L'analisi di AST spesso va d'accordo con ALT, poiché i loro valori normali sono quasi gli stessi. La loro determinazione è possibile con la solita analisi biochimica del sangue.

Informazioni generali sulla norma

Questi indicatori sono stati scoperti di recente, da soli sono direttamente dipendenti l'uno dall'altro.

La corretta preparazione per l'analisi nella maggior parte dei casi garantisce che il test sarà affidabile.

Per questo è necessario:

  1. È necessario arrivare all'analisi solo a stomaco vuoto e al mattino.
  2. Prima della consegna dell'analisi è permesso usare il liquido in quantità moderate, ma dovrebbe essere saporito e non gassato.
  3. Il prelievo di sangue deve essere effettuato prima di assumere i farmaci.
  4. Se è possibile, smetti di prendere il farmaco per almeno una settimana e donare il sangue solo dopo sette giorni.
  5. Un giorno prima del prelievo di sangue programmato, è necessario escludere dalla dieta cibi fritti, salati, affumicati e zuccherati e non bere alcolici. Dovresti rifiutare tè e caffè.
  6. Tre giorni prima di donare il sangue per uno studio, dovresti rinunciare al duro lavoro fisico e allo sport.

Nell'uomo, nell'età adulta, il contenuto di AST e ALT differisce in diversi organi, in conseguenza del quale il loro aumento indica processi patologici in questo organo.

ALT (ALaT), che sta per alanina aminotransferasi, è un enzima concentrato nei seguenti organi:

Di conseguenza, durante i processi distruttivi, l'ALT viene rilasciata attivamente nel sangue dalle cellule distrutte dalla malattia.

AST (ATP), che è indicato come aspartato aminotransferasi, è un enzima contenuto in:

Il tasso di questi enzimi dipende direttamente dalla funzionalità del fegato, ha svolto le seguenti importanti funzioni:

  1. Produzione di sostanze biochimiche.
  2. Sintesi proteica
  3. Conservazione del glicogeno
  4. Disintossicazione del corpo.
  5. Regolazione delle reazioni biochimiche.

La norma dipende anche dal sesso e dall'età, per una donna questo indicatore non è superiore a 31 u / l, e per un uomo da 45 a 47 u / l. Per quanto riguarda i bambini, per loro il livello di ALT non deve superare 50 unità / l, e AST 140 unità / l, questo è per i neonati fino a 5 giorni di età. I bambini di età pari o inferiore a 9 anni hanno un valore AST non superiore a 55 unità / l.

Ragioni per crescere

Gli esperti identificano molte delle cause più comuni dell'aumento di questi enzimi:

  • mononucleosi;
  • epatite di vario tipo, incluso alcolico;
  • processi patologici nel cuore che portano all'atrofia o infiammazione del muscolo cardiaco;
  • tiroidite autoimmune;
  • processi patologici nel fegato, che includono il cancro e la cirrosi;
  • infarto miocardico, durante il quale muoiono le aree muscolari del cuore;
  • danno ai muscoli e alla pelle;
  • intossicazione epatica;
  • pancreatite in forma acuta o cronica;
  • reazioni avverse all'assunzione di determinati farmaci.

Spesso un lieve aumento di ALT si verifica nel primo trimestre durante la gravidanza, che nella maggior parte dei casi è la norma accettata.

Per quanto riguarda la bilirubina indiretta, cioè ALT, non ha l'ultima parte nel processo di scissione degli amminoacidi. Durante lo stato acuto, questo enzima a volte aumenta centinaia di volte, ma con un trattamento adeguato, ritorna gradualmente alla normalità.

Se una persona ha questi indicatori come risultato dell'analisi sarà aumentata tre volte, quindi nella maggior parte dei casi è ancora troppo presto per farsi prendere dal panico, è necessario ripetere lo studio dopo un po 'di tempo, che consentirà allo specialista di monitorare le dinamiche.

Se l'eccesso di ALT e AST risulta essere nove volte, questo rappresenta già un certo pericolo per la salute umana, qui la consultazione con un medico esperto è semplicemente necessaria.

Misure preventive e trattamento

Affinché questi enzimi non vengano aumentati, è necessario escludere, se possibile, una lunga assunzione di farmaci che hanno un effetto negativo sul fegato.

Spesso ci sono situazioni che rendono semplicemente impossibile, in quanto vi è una malattia cronica. In questo caso, dovrebbe essere periodicamente testato per AST e ALT al fine di rilevare tempestivamente la patologia in via di sviluppo.

Il trattamento specifico deve essere prescritto solo da uno specialista che, dopo aver trovato un quadro clinico, esamina attentamente le possibili cause prescrivendo ulteriori esami:

  1. Prima di tutto, è necessario stabilire, nonostante il fatto che ALT e AST siano elevati, la bilirubina è normale o meno, lo stesso vale per GGTP e fosfatasi alcalina.
  2. Dopodiché, il medico stabilirà come si è verificato il danno al fegato o ad altri tessuti e organi.
  3. È richiesta la donazione di sangue per gli antigeni appartenenti all'epatite virale.
  4. È necessario donare il sangue per gli anticorpi a tali antigeni.
  5. In alcune situazioni, sarà necessario eseguire un metodo di analisi PCR.

Dati ALT e AST nell'analisi del sangue

Un esame del sangue è un importante criterio diagnostico: secondo i suoi risultati, il medico può dire molto non solo sulle condizioni generali del paziente, ma anche sulla salute di specifici organi. In particolare, l'analisi biochimica può indicare il fegato, se consideriamo attentamente i suoi parametri AST e ALT. Soffermiamoci su di essi in modo più dettagliato.

Contenuto di questo articolo:

Aspartato aminotransferasi

La sostanza è un enzima che promuove il trasporto di aminoacidi all'interno del corpo umano. AST (sinonimo di AST, AsAT) è presente nelle cellule dell'intero organismo, ma soprattutto è osservato nel fegato e nel cuore, un po 'meno nel tessuto muscolare, nei reni, nella milza e nel pancreas. Le funzioni dell'enzima includono anche la partecipazione alla produzione della bile, la produzione delle strutture proteiche necessarie, la conversione dei nutrienti, la scomposizione dei composti tossici. La norma della condizione del sangue fornisce la quantità minima di enzima nel sangue, quando il livello cambia, si può presumere che ci sia una patologia seria. Le variazioni nel valore di AsAT sono annotate prima dei sintomi specifici della malattia.

aumento dei tassi

Un aumento del livello di AST è osservato negli esseri umani se sono presenti i seguenti fenomeni:

  • Patologie del fegato (dall'epatite alla cirrosi e al cancro);
  • Anomalie nel cuore (infarto, insufficienza cardiaca);
  • Trombosi di grandi vasi;
  • La comparsa di aree di necrosi (gangrena);
  • Lesioni (danni meccanici ai muscoli), ustioni.

Le cause di un basso aumento di AST possono indicare un esercizio significativo o la presenza di una recente iniezione o uso orale di un farmaco, un vaccino o vitamine.

declino

Il valore diagnostico non è solo un aumento del livello di AST, ma anche la sua riduzione. La causa più comune della condizione è la rottura del fegato, ma è possibile che il valore fluttui durante la gravidanza o il deficit di vitamina B6, che è coinvolto nel trasporto dell'aspartato.

Valore normale

La norma del livello di AST varia a seconda del metodo di ricerca. I risultati ottenuti con diversi metodi di determinazione non possono essere confrontati tra loro. Si noti che il sistema di test è indicato dal laboratorio nel modulo di analisi. Significa anche che ogni laboratorio ha i propri valori di riferimento, che possono differire dagli standard adottati in altri laboratori.

AU 680 risultato

Per i bambini di età inferiore ad un mese, il tasso di AsAT è di 25-75 unità per litro. Nei pazienti più anziani (fino a 14 anni), l'intervallo medio è 15-60.

Negli uomini e nelle donne adulte, il tasso è diverso:
Per gli uomini: 0-50.
Per le donne - 0-45.

Cobas 8000 risultato

Il valore AST viene anche ricalcolato per un litro di sangue e viene misurato in unità arbitrarie:

Alanina aminotransferasi

ALT (sinonimi di ALT, AlAT), così come AST, è un enzima, ma l'alanina aminotransferasi è responsabile del movimento dell'aminoacido alanina da una cellula all'altra. Grazie all'enzima, il sistema nervoso centrale riceve energia per il suo lavoro, l'immunità viene rafforzata e i processi metabolici vengono normalizzati. La sostanza è coinvolta nella formazione dei linfociti. Normalmente, l'ALT è presente nel sangue in piccole quantità. La più alta concentrazione dell'enzima si osserva nei tessuti del fegato e del cuore, un po 'meno nei reni, nei muscoli, nella milza, nei polmoni e nel pancreas. Il cambiamento nel contenuto di AlAT nel sangue è osservato in gravi malattie, ma può anche essere una variante dello stato normale.

aumento dei tassi

Nello studio biochimico del sangue, l'AlAT può essere aumentato a seguito delle seguenti patologie:

  • Danni al fegato e alle vie biliari (epatite, cirrosi, cancro, ostruzione);
  • Intossicazione (alcol, prodotti chimici);
  • Malattie del cuore e dei vasi sanguigni (ischemia, infarto, miocardite);
  • Malattie del sangue;
  • Ferite e ustioni

L'ALT può aumentare dopo l'assunzione di farmaci, cibi grassi o fast food, iniezioni intramuscolari.

declino

Nell'analisi biochimica del sangue si può osservare una diminuzione dell'indice AlAT, che indica una mancanza di vitamina B6 coinvolta nel trasporto di alanina o gravi patologie epatiche: cirrosi, necrosi e altri.

Valore normale

Come l'AST, l'ALT nel sangue è determinata da diversi metodi, il laboratorio lo indica sotto forma del risultato dell'analisi. Gli studi eseguiti con metodi diversi non possono essere confrontati tra loro.

AU 680 risultato

Nei bambini di età inferiore ad un mese, il tasso di AlAT è di 13-45 unità per litro di sangue.

Nei bambini di età superiore a un mese e adulti, i valori normali di ALT variano in base al genere:

  • Uomini: da 0 a 50 unità;
  • Donne - da 0 a 35 unità.

Cobas 8000 risultato

Secondo questo sistema di test, il valore della norma dell'indicatore dipende dall'età della persona e dal suo sesso:

Tutti i valori sono espressi in unità per 1 litro di sangue.

Quando è in programma uno studio

Il medico può prescrivere un'analisi biochimica per studiare il livello degli enzimi AST e ALT se vi sono segni di danno epatico o di alcuni fattori che possono influenzare il suo lavoro.

Sintomi comuni di malattia del fegato:

  • Perdita di appetito;
  • Casi di vomito;
  • La presenza di nausea;
  • Dolore nell'addome;
  • Colorazione chiara delle masse fecali;
  • Colore scuro di urina;
  • La sfumatura giallastra dei bianchi degli occhi o della pelle;
  • La presenza di prurito;
  • Debolezza generale;
  • Stanchezza aumentata

Fattori di rischio per danno epatico:

  • Abuso di alcool;
  • Epatite o ittero;
  • La presenza di patologia epatica in parenti stretti;
  • Assunzione di farmaci potenzialmente tossici (steroidi anabolizzanti, anti-infiammatori, anti-tubercolosi, farmaci antifungini, antibiotici e altri);
  • Diabete mellito;
  • L'obesità.

L'analisi per gli enzimi AsAT e AlAT può essere effettuata per valutare l'efficacia del trattamento (se un livello elevato diminuisce gradualmente, viene diagnosticato un effetto positivo dalla terapia farmacologica).

Funzioni diagnostiche

Ai fini diagnostici, è importante non solo il fatto di cambiamenti nei parametri ematici di AST e ALT, ma anche il grado del loro aumento o diminuzione, nonché il rapporto tra il numero di enzimi tra di loro. Ad esempio:

L'infarto miocardico è evidenziato da un aumento di entrambi gli indicatori (AST e ALT) nell'analisi di un fattore di 1,5-5.

Se il rapporto di AST / ALT è nell'intervallo 0,55-0,65, si può assumere epatite virale nella fase acuta, se il coefficiente supera 0,83, questo indica un decorso grave della malattia.

Se il livello di AST è molto più alto del livello ALT (il rapporto AST / ALT è molto più di 1), allora l'epatite alcolica, il danno muscolare o la cirrosi possono essere la causa di tali cambiamenti.

Per escludere errori, il medico deve anche valutare altri parametri del sangue (nel caso della patologia epatica, questa è la dissociazione della bilirubinimotransferasi). Se si osserva un aumento del livello di bilirubina sullo sfondo di una diminuzione del livello degli enzimi in questione, si assume una forma acuta di insufficienza epatica o ittero subepatico.

Regole per la consegna di analisi biochimiche del sangue

Il mancato rispetto delle regole di preparazione per l'analisi può portare ad ottenere risultati deliberatamente falsi, il che comporterebbe la necessità di un ulteriore esame e una lunga procedura per chiarire la diagnosi. La preparazione include diversi punti principali:

  1. La consegna del materiale viene effettuata a stomaco vuoto al mattino;
  2. Per escludere il grasso, il cibo piccante, l'alcol e il fast food il giorno prima prima della donazione di sangue;
  3. Non fumare per mezz'ora prima della procedura;
  4. Eliminare lo stress fisico ed emotivo la sera prima e la mattina prima del prelievo di sangue;
  5. Non si deve prendere il materiale immediatamente dopo radiografia, fluorografia, fisioterapia, ecografia o esame rettale;
  6. Prima di prescrivere uno studio biochimico, devi informare il tuo medico di tutti i farmaci, le vitamine, gli integratori alimentari e le vaccinazioni presi.

La diagnosi delle malattie in base ai risultati delle analisi del sangue è un processo complesso che richiede la disponibilità di conoscenze pertinenti, pertanto, la decifrazione dei risultati deve essere affidata a medici qualificati.

ALT e AST - che cos'è, la velocità e le cause dei livelli ematici elevati?

Per prescrivere correttamente il trattamento, è necessario diagnosticare con precisione la malattia stessa. Per fare questo, più spesso prescrivi un esame del sangue generale e biochimico. Quest'ultimo include studi di AST e ALT (Alat e Asat). Che cos'è, quanto è la norma e perché il loro livello può aumentare?

ALT e AST nel test del sangue: che cos'è

L'AST (aspartato aminotransferasi, AST, Asat) è un enzima speciale che partecipa al trasferimento dell'aspartato di aminoacidi da una biomolecola all'altra. In questo caso, B6 agisce come un coenzima. La maggiore attività di questo enzima si manifesta nel cuore, nel tessuto muscolare, nel fegato e nei reni.

C'è anche un'altra componente ugualmente importante della ricerca biochimica. Questa ALT (ALT, alanina aminotransferasi, AlAT) è un enzima speciale che trasferisce l'aminoacido alanina da una biomolecola all'altra. Come nel primo caso, la vitamina B6 agisce come un coenzima. Vale anche la pena notare che oltre alla massima attività nel cuore, fegato, reni e tessuto muscolare, è presente nel pancreas.

Tariffe di contenuti per adulti e bambini

Un esame del sangue per AST, come per ALT, è incluso nel test del sangue biochimico. Di conseguenza, hanno le proprie norme specifiche di contenuto. Le differenze possono essere non solo nei risultati di uomini e donne, così come in diverse categorie di età. Quindi, per gli uomini, l'ALT non è più di 40 U / litro, e per le donne, non più di 32 U / litro.

L'ALT può essere significativamente aumentata nelle persone fisicamente sane a causa di uno stile di vita attivo e di assumere diversi farmaci. Inoltre, è più spesso osservato elevato negli adolescenti, dal momento che i loro corpi sono nella fase di crescita attiva. L'analisi biochimica del sangue rivela abbastanza bene tali indicatori, soprattutto perché esiste una trascrizione generale per gli indici.

Per quanto riguarda la norma di AST, è anche diverso per uomini e donne. Negli uomini, la norma è considerata nell'intervallo da 15 a 31 U / litro e nelle donne può essere compresa tra 20 e 40 U / litro. Inoltre, come nel caso precedente, un leggero aumento può essere osservato in una persona sana dopo aver assunto vari farmaci.

AsAT aumenta anche dopo aver assunto l'alcol, il che non esclude il risultato dopo l'assunzione di determinati farmaci a base di alcol. Tali farmaci includono come la valeriana, quasi tutti gli antibiotici, il paracetamolo e la vitamina A.

Tabella delle norme quando si eseguono analisi biochimiche del sangue

Motivi per l'aumento delle prestazioni

Nella pratica medica, ci sono molti casi diversi in cui è possibile aumentare le transaminasi considerate. In questo modo puoi identificare con precisione le cause più comuni di risultati falsi. L'analisi biochimica del sangue per AST e ALT sarà potenziata con infarto miocardico. Il più alto valore di ALT può essere osservato nella forma acuta della malattia. Queste cifre possono essere nel range del 130-150% deviate dalla norma.

Variazioni nel livello di AST possono raggiungere dal 450 al 500% della norma. In questo caso, la decodifica sarà più approfondita, poiché è necessario calcolare tutti i parametri esistenti per ottenere un risultato accurato del paziente. Inoltre, l'indicatore di AlAT può aumentare nella gastrite acuta, indipendentemente dalla sua forma.

Un aumento del numero può essere osservato anche 15 giorni prima dell'esame e la manifestazione di sintomi significativi. La presenza di epatite A e B non fa eccezione: se il trattamento viene eseguito correttamente e in tempo, tutti gli indicatori tornano alla normalità in circa un mese e mezzo. La cosa principale è che i risultati di AST e ALT devono essere decodificati correttamente, altrimenti il ​​paziente dovrà sottoporsi a un riesame.

Gli indicatori possono aumentare con forme gravi di epatite virale e il coefficiente di attività della transferasi sierica può raggiungere valori compresi tra 0,55 e 0,65.

Gli indicatori non possono aumentare nella forma acuta di cirrosi. Ci sono alcuni casi in cui l'aumento è ancora osservato e raggiunge il 77% della norma. Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta ai valori della bilirubina nell'analisi di queste transaminasi.

Accade spesso che la dissociazione di aminotransferasi si manifesti con iperbilirubinemia e diminuisca l'attività dell'aminotransferasi. Tali azioni nell'identificazione delle transaminasi possono indicare la presenza di insufficienza epatica, che si presenta in forma acuta, così come la presenza di ittero epatico. È caratterizzato da ipertensione biliare sostenuta.

Video: test del sangue AST e ALT

sondaggio

Al fine di passare un esame del sangue biochimico per AST e ALT, non è necessaria alcuna preparazione speciale. Si arrende in un ordine gratuito. L'importante è prenderlo la mattina a stomaco vuoto e avvertirti di prendere alcuni farmaci, se ce ne sono. È anche necessario limitare completamente l'assunzione di alcol e tabacco. Questo può influenzare significativamente il risultato, dando così risultati falsi dello studio.

È importante assegnare questa analisi al paziente in tempo ed eseguire correttamente, specialmente se riguarda questi indicatori. Molto spesso, gli esami per AsAT e AlAT devono essere contenuti in un libretto medico, che garantisce la salute di ogni persona quando si fa domanda per un posto di lavoro.

La transaminasi ASAT deve essere tenuta sotto controllo per tutto il tempo in modo che il suo aumento non diventi l'unica causa di alcune gravi malattie. Questo è particolarmente vero per il sistema cardiovascolare. È lei che più spesso soffre prima, e poi la maggior parte della pressione va al fegato e ai reni. È più facile identificare i problemi cardiaci, poiché manifesta attivamente il suo dolore, mentre il fegato non fa male fino all'ultimo.

Il materiale è stato aggiornato e aggiornato in data 28/02/2018

ALT, AST e altri test per la cirrosi epatica

Bilirubina, GGT, albumina, ALT e AST nella cirrosi epatica sono indicatori specifici della malattia. La cirrosi è una diagnosi comune, il cui nome è stato inizialmente annunciato ufficialmente nelle opere di R.T. Laenneca nel 1819.

Nel mondo moderno, è più comune negli adulti di età compresa tra i 30 ei 65 anni. Nei paesi della CSI, viene diagnosticato ogni centesimo. Tre quarti dei pazienti sono uomini. La malattia e le sue complicazioni successive causano la morte di circa 40 milioni di persone all'anno.

La durata e la qualità della vita dei pazienti dipendono significativamente dalla fase di rilevamento. La diagnostica si basa su vari metodi: ecografia, biopsia tissutale, esami del sangue per cirrosi epatica. Sulla base dei dati ottenuti, viene prescritta una terapia di supporto che consente al paziente di convivere con la malattia per molti anni.

Spesso nelle prime fasi della malattia, i sintomi non sono espressi. Al fine di evitare il rilevamento tardivo, si consiglia di sottoporsi a esami preventivi una volta ogni sei mesi.

Cos'è la cirrosi del fegato

La cirrosi è una malattia espressa nei cambiamenti strutturali nei tessuti di un organo, che porta nel tempo a insufficienza epatica e aumento della pressione nella vena porta e nei suoi affluenti. La condizione progredisce inevitabilmente ed è cronica. La malattia può verificarsi per vari motivi, tra cui:

  • abuso di alcool, alcolismo cronico;
  • il corso dell'epatite virale;
  • processo autoimmune nel corpo;
  • fattori meccanici (calcoli biliari, restringimento o blocco dei dotti);
  • intossicazione tossica;
  • esposizione prolungata ai vermi e ai loro prodotti metabolici;
  • insufficienza cardiaca.

Di regola, si manifesta con sintomi secondari, a cui il paziente non presta sempre attenzione. Ad esempio:

  • prurito;
  • debolezza e stanchezza;
  • disturbi del sonno, irritabilità, apatia, lieve irritabilità (encefalopatia epatica);
  • interruzione del processo digestivo;
  • perdita di peso improvvisa;
  • decolorazione delle urine;
  • temperatura corporea elevata.

In futuro, il paziente viene trovato ingiallimento della pelle e dell'occhio sclera, dolore nella parte destra, espansione della rete vascolare, nausea e vomito.

Il decorso prolungato della malattia passa con complicazioni. Idropisia addominale, ipertensione portale, atrofia parziale o completa delle funzioni degli organi può svilupparsi.

In caso di malattia, uno specialista determina quali test devono essere presi per confermare la diagnosi. Per curare la malattia non è possibile. Terapia di supporto prescritta per combattere i sintomi. La prognosi per il paziente è nella maggior parte dei casi sfavorevole.

Quali test (test del fegato) passano in caso di cirrosi epatica

La diagnosi di una malattia comporta lo svolgimento di vari studi (test). Le moderne capacità di laboratorio consentono di ottenere il quadro più completo della malattia, sulla base dei risultati ottenuti. In questo caso, vengono presi gli indicatori degli enzimi principali che riflettono lo stato del corpo.

La ricerca e la diagnosi vengono effettuate studiando i seguenti parametri del sangue nella cirrosi epatica:

  • studi quantitativi di alanina aminotransferasi (ALT);
  • studi quantitativi di aspartato aminotransferasi (AST);
  • ricerca quantitativa della gammaglutamina transpeptidasi (GGTP);
  • test di cirrosi epatica mediante studi quantitativi di fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina);
  • considerazione delle proteine ​​del sangue totali;
  • studi qualitativi e quantitativi di bilirubina;
  • valutazione del sistema di coagulazione (tempo di protrombina);
  • studi quantitativi di albumina.

La valutazione dei processi sintetici nel corpo, il grado della sua saturazione con le tossine, l'escrezione mediante circolazione del sangue si basa sull'interpretazione dei dati di ricerca. Un esame del sangue fornisce risultati precisi in breve tempo, consentendo di iniziare il trattamento per la malattia il più rapidamente possibile.

ALT nella cirrosi epatica

L'alanina aminotransferasi (ALT o ALT) è una aminotransferasi la cui sintesi si verifica negli epatociti. Di solito l'enzima entra nel sangue in piccole quantità. Quando le cellule del fegato vengono distrutte, l'ALT viene rilasciata e diretta attraverso il flusso sanguigno nei vasi sanguigni. Una condizione simile può essere causata da:

  • avvelenamento da veleni;
  • insufficienza cardiaca e renale;
  • patologie del pancreas;
  • nel corso dell'epatite,
  • cirrosi, ecc.

Sulla base della deviazione di alanina aminotransferasi dalla norma stabilita (6-37 UI / l), si possono trarre conclusioni sull'entità del danno al tessuto dell'organo. Spesso, con un corso prolungato, la quantità di ALT nell'analisi aumenta di 10 o più volte (500-3000 IU / l).

Il livello di ALT nel sangue aumenta drammaticamente in alcuni casi nelle donne in gravidanza. Ciò è dovuto al decorso della tossiemia e all'assenza di vitamine del gruppo B nell'organismo, una condizione simile è tipica nei primi 3 mesi di gravidanza e quindi la quantità di enzima si stabilizza. Per uno studio più dettagliato, due enzimi sono considerati contemporaneamente: ALT e AST, la cui entità aumenta significativamente nell'analisi.

AST nella cirrosi epatica

L'enzima AST è un componente dei tessuti epatici, nervosi, renali e cardiaci. Un aumento dell'aspartato aminotransferasi nel dosaggio viene rilevato quando:

  • infarto del miocardio (allo stesso tempo ALT è quasi normale);
  • con tumori maligni;
  • effetti traumatici;
  • gravi ustioni;
  • cirrosi.

Una figura aumentata segnala fibrosi, avvelenamento tossico. Un forte eccesso nell'analisi (la norma negli uomini fino a 41 IU / l, nelle donne fino a 35 IU / l, nei bambini fino a 50 IU / l) si verifica quando gli epatociti vengono distrutti contemporaneamente.

Quando un esame del sangue cattura indicatori fuori scala, possiamo parlare di necrosi del corpo (la morte del suo tessuto).

GGT nella cirrosi epatica

La biochimica per la cirrosi epatica include necessariamente uno studio del GGT (GGTP). La gamma-glutamiltranspeptidasi viene sintetizzata negli epatociti e nelle cellule pancreatiche ed è attivamente coinvolta nel metabolismo degli amminoacidi.

In una persona sana, gli indicatori sono normalmente negli uomini - 10-71 unità / l, nelle donne - 6-42 unità / l. Il potenziamento dell'enzima nel sangue avviene sotto l'influenza di:

  • tossine;
  • veleni;
  • abuso di alcol;
  • assumere droghe;
  • overdose di droghe.

Gli indicatori di GGT nel sangue aumentano con la cirrosi. Se la concentrazione dell'enzima rimane ad un livello costantemente alto per un lungo periodo, allora questo indica una condizione grave dell'organo.

ALP nella cirrosi epatica

Gli esami del sangue sono condotti sul tema di indicatori di ricerca di fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina). In un uomo sano, la quantità è di 270 U / l, per le donne - 250 U / l. L'ALP è attivamente coinvolta nella formazione del tessuto osseo, quindi la quantità della sostanza nei bambini nel corpo in crescita è leggermente superiore. Inoltre, partecipa alla costruzione delle mucose del tratto gastrointestinale, dei dotti delle vie biliari, della membrana placentare del feto, delle ghiandole mammarie durante il periodo di alimentazione.

Il tasso aumenta con necrosi, malattie autoimmuni dell'organo, epatite virale, danno meccanico. Allo stesso tempo, l'attività della fosfatasi alcalina non cambia, a differenza di ALT e AST, poiché la sua produzione non aumenta con la cirrosi.

Cos'è la bilirubina nella cirrosi epatica

La bilirubina - uno degli indicatori chiave dell'analisi biochimica del sangue nella cirrosi, è un componente della bile. L'enzima è sintetizzato nei tessuti della milza e degli epatociti a causa della scissione dell'emoglobina. La sostanza ha due stati frazionari:

  • dritto (gratuito);
  • indiretto (correlato).

Le analisi della cirrosi epatica mostreranno un aumento della velocità (fino a 4,3 μmol / l) di bilirubina legata, a causa di un danno d'organo dovuto a un processo patologico. Ciò è dovuto alla distruzione una tantum di un gran numero di epatociti.

Inoltre, si verificherà un legame incompleto delle molecole enzimatiche. La sua grande quantità nel sangue provocherà ingiallimento della pelle e sclera, prurito della pelle, scolorimento delle feci. La diagnostica include necessariamente test per la bilirubina.

Alti indici di bilirubina indiretta nell'analisi (più di 17 μmol / l) sono osservati con ostruzione dei dotti biliari. Tale condizione può essere causata da cirrosi biliare o può derivare da fibrosi epatica. Gli indicatori di bilirubina nella cirrosi epatica nell'aggregato delle due frazioni non devono superare 20,5 μmol / l.

Indice protrombina

In caso di cirrosi epatica, il medico determina quali test sono necessari per passare al paziente. Uno studio dell'indice di protrombina (IPT) è spesso raccomandato. È un rapporto percentuale del periodo di coagulazione del componente plasmatico del sangue al periodo di coagulazione del materiale di controllo. Normale è considerato nell'intervallo dal 94 al 100 percento.

Un aumento dei segnali indice difetti congeniti della coagulazione del sangue, una mancanza di alcune vitamine, tumori maligni e pillole contraccettive orali. L'aumento dell'IPT è tipico dei pazienti con cirrosi. L'analisi non include sempre la decodifica dell'IP.

albumina

Un esame del sangue per la cirrosi epatica comprende uno studio quantitativo dell'albumina, la cui interpretazione fornisce una comprensione del ritmo della produzione di enzimi. Con una diminuzione dell'indice (normalmente da 35 a 50 g / l), si riscontrano gravi lesioni degli epatociti.

Video utile

Informazioni sulle tre principali analisi utilizzate per diagnosticare la malattia del fegato, ulteriori informazioni sono disponibili nel seguente video:

ALT e AST

L'analisi biochimica del sangue consente di vedere un quadro completo dello stato di tutti gli organi interni. Analizzando le informazioni che il medico riceve dagli esami del sangue, possiamo parlare della presenza o dell'assenza di problemi di salute.

In particolare, la malattia del fegato (soprattutto nelle fasi iniziali) è difficile da diagnosticare senza una raccolta specifica di test. ALT e AST sono i primi a cui un medico esperto presta sempre attenzione. Che tipo di test sono questi e vale la pena di preoccuparsi delle deviazioni dalle norme accettate?

Cos'è AST e ALT?

AST e ALT sono enzimi del sangue necessari per la differenziazione delle malattie del fegato e del sistema cardiovascolare. I test di laboratorio biochimici di tali indicatori sono spesso eseguiti in coppia. Tuttavia, se vi sono specifici sospetti di malattia epatica, allora il medico può prescrivere un esame del sangue per ALT (alanina aminotransferasi).

L'indicatore di tale componente mostra accuratamente lo stato della ghiandola, le sue caratteristiche funzionali e le sue capacità generali. Allo stesso tempo, l'AST (aspartato aminotransferasi) è il criterio principale per i disturbi del muscolo cardiaco. La patologia cardiaca altera in modo significativo le prestazioni di questo studio ed è prescritta obbligatoriamente da un medico se si sospettano anomalie complesse.

Si ritiene che l'ALT sia identificata in grandi quantità nel fegato e ne determini le condizioni. Tuttavia, la concentrazione di aLaTa (denominazione del miele abbreviata) è anche osservata in altri organi del tipo parenchimale: milza, polmoni, reni e nella ghiandola tiroidea. Tuttavia, con un significativo aumento delle prestazioni, è considerato. Che c'è un problema serio con l'interruzione del funzionamento del fegato.

Norma ALT e AST

Gli indicatori biochimici nelle donne e negli uomini differiscono in qualche modo a causa delle caratteristiche strutturali del sistema di supporto vitale interno. Il tasso di indicazione per le donne: fino a 31 unità / l, per gli uomini - fino a 41 unità / l.

Gli indicatori massimi consentiti di astatite nelle donne sono fino a 31 unità / l, per gli uomini - fino a 41 unità / l. tuttavia, se gli indicatori sono un po 'più bassi (spesso negli uomini), nell'intervallo da 35 unità / l a 41 unità / l, anche questi criteri non sono considerati critici.

Norma per i bambini

Le prestazioni dei bambini sono significativamente diverse. In questo caso, non farti prendere dal panico. Per il corpo di un bambino, i criteri per valutare la concentrazione di AST e ALT differiscono. Ciò è dovuto al fatto che il corpo dei bambini è molto spesso soggetto a attacchi infettivi, malattie virali e la crescita cellulare è spesso disomogenea, a causa delle caratteristiche individuali del corpo di un bambino non sviluppato.

Il ricevimento di farmaci e farmaci antipiretici può anche distorcere il quadro degli indicatori. Pertanto, non è consigliabile eseguire un esame del sangue biochimico durante il periodo di malattia del bambino. Gli indicatori differiscono a seconda dell'età del bambino:

  • Neonato fino a 5 giorni: ALT - fino a 49 unità / l, AST - fino a 149 unità / l;
  • Bambini da 5 giorni a 6 mesi: 56 unità / l;
  • Bambini da 6 mesi a un anno: fino a 54 unità / l;
  • Un bambino da uno a tre: fino a 33 unità / l;
  • Bambini da quegli anni a 6: indicazioni ridotte a 29 unità / l;
  • Nell'area di 12 anni, il bambino alza ancora un po 'l'indicatore, raggiungendo 39 u / l.

I risultati degli studi biochimici sono spesso lontani dalle norme stabilite. Tale fattore è corroborato dal fatto che un processo infiammatorio può essere presente nel corpo. L'assunzione di alcuni farmaci riflette anche negativamente i dati del sangue: aspirina, valeriana, echinacea, warfarin, paracetamolo. Tali farmaci sono prescritti con cautela ai bambini fino a 12 anni. L'uso di aspirina è severamente proibito per i bambini sotto i 10 anni (il fegato non è ancora in grado di sopportare un tale carico, aumenta di volume, altera i parametri del plasma sanguigno).

ALT elevata del fegato: cosa significa?

La quantità di alanina aminotransferasi mostra il lavoro e le condizioni del fegato. La concentrazione nel sangue può superare centinaia di volte. Con un aumento della concentrazione di una sostanza 5 volte stiamo parlando dello stato dell'infarto. L'eccesso di indicatori in 10-15 nell'infarto primario indica l'aggravamento delle condizioni del paziente.

Con l'epatite, l'ALT aumenta di 20-50 volte, con una grave distrofia muscolare, i parametri sono aumentati di 8 volte. La cancrena e la pancreatite acuta danno un aumento di 5 volte.

Un basso indicatore di alanina aminotransferasi può essere associato a una carenza di vitamina B6, che è un componente componente di questo enzima.

Aumento dell'attività transaminiase: possibili cause

L'aumentata attività dell'alanina transaminasi epatica può essere scatenata da tali fattori:

• Epatite

Con un aumento di AST e ALT, si osserva un aumento della concentrazione di bilirubina nel sangue. Il contenuto di bilirubina delle frazioni dirette e indirette dipende dalla gravità della disfunzione epatica: bilirubina indiretta (tossica per l'uomo) in una concentrazione non superiore a 17,1 μmol / l, diretta (elaborata dal fegato) - massimo 4,3 μmol / l. Se tutti gli indicatori vengono superati più volte e si osservano i sintomi associati, stiamo parlando della malattia già esistente dell'epatite.

La severità e l'eziologia della malattia devono essere determinate anche per un ulteriore trattamento corretto. La bilirubina può aumentare a causa di alterazioni della funzionalità epatica: variazioni del tasso di emolisi dei globuli rossi, stasi della bile, ridotta secrezione epatica, perdita del legame enzimatico.

• Cancro al fegato

Il tumore si forma come un fenomeno sequenziale di epatite. Sullo sfondo dei dati, il medico prende una decisione circa la possibilità o l'impossibilità di eseguire un intervento chirurgico. Se gli indicatori sono troppo alti, il trattamento chirurgico non è possibile (la morte è possibile durante gli eventi).

In tali situazioni, viene presa la decisione sulla sostituzione della terapia complessa, che mirerà a una significativa diminuzione della conta ematica (compresa la bilirubina, AST, ALT). Solo sulla base di analisi ripetute possiamo parlare dell'operazione.

• Cirrosi

Malattia letale, che nelle prime fasi non si fa sentire. La sintomatologia è generale, la clinica è lenta. Il paziente può non sospettare che la costante stanchezza non sia il risultato di beri-beri, cambiamenti nel tempo e scoppi emotivi, ma un serio criterio per la presenza di cirrosi epatica.

Quando sorgono le prime preoccupazioni, il medico può decidere di condurre uno studio supplementare sull'analisi biochimica del sangue per determinare il livello della concentrazione degli enzimi epatici. Elevati valori di bilirubina e AST possono superare la norma di 5-10 volte. Il numero di enzimi in eccesso dipende dallo stadio della malattia.

Tuttavia, nelle condizioni acute e urgenti del fegato, dovrebbero comparire anche indicatori secondari: giallo dei bianchi degli occhi, manifestazioni di un asterisco vascolare sul corpo, letargia, sapore amaro in bocca, nausea e vomito dopo aver mangiato, grave gonfiore e cambiamenti nella memoria (dimenticanza).

A cos'altro prestare attenzione?

Non si dovrebbero inoltre escludere altre malattie che non sono associate a funzioni epatiche compromesse: infarto miocardico, pancreatite acuta, avvelenamento chimico del corpo (in particolare metalli pesanti nelle imprese), necrosi epatica del fegato, colestasi, alterazioni distrofiche delle cellule epatiche, epatite alcolica, epatite alcolica, invasioni parassitarie (vermi).

Un aumento parziale e insignificante della conta ematica può innescare l'uso di potenti antibiotici, immunoglobuline e farmaci antivirali. Tuttavia, in questa situazione stiamo parlando di un cambiamento insignificante ea breve termine nella composizione biochimica del plasma sanguigno. Quando ri-arrendersi (al mattino a stomaco vuoto) gli indicatori dovrebbero rientrare nell'intervallo normale.

Vale la pena ricordare che il livello dei componenti nel plasma AST e ALT è solo un riflesso della patologia esistente. Il trattamento di tali patologie non è possibile. Il cambiamento di indicatori alla norma è possibile solo con una diagnosi adeguata e un trattamento tempestivo della patologia principale. Gli alti enzimi sono un fattore che obbliga il paziente a condurre ulteriori ricerche in un istituto medico.

Articolo Precedente

La malattia di Gilbert

Articolo Successivo

Forum dell'epatite