Frazioni proteiche

Cibo

Sinonimi: frazioni proteiche, Proteinogram, elettroforesi delle proteine ​​del siero, SPE

Uno dei componenti principali del sangue è una proteina, che consiste in frazioni (albumina e diversi tipi di globuline), che formano una formula definita per il rapporto quantitativo e strutturale. Nei processi infiammatori (acuti e cronici), così come nelle patologie oncologiche, la formula delle frazioni proteiche è disturbata, il che rende possibile valutare lo stato fisiologico del corpo e diagnosticare una serie di gravi malattie.

Informazioni generali

Sotto l'azione di un campo elettrico (l'elettroforesi viene utilizzata nella pratica), la proteina viene suddivisa in 5-6 frazioni, che si differenziano per posizione, mobilità, struttura e proporzione nella massa proteica totale. La frazione più importante (albumina) è più del 40-60% della proteina sierica totale.

Altre frazioni sono globuline:

Questi includono le proteine ​​della fase acuta (risposta rapida):

  • l'antitripsina promuove la fibrillogenesi (il processo di formazione del tessuto connettivo);
  • le lipoproteine ​​sono responsabili della somministrazione di lipidi ad altre cellule;
  • le proteine ​​di trasporto legano e spostano importanti ormoni del corpo (cortisolo, tiroxina).

Sono incluse anche le proteine ​​della fase acuta:

  • la macroglobulina attiva i processi di difesa del corpo nelle lesioni infettive e infiammatorie;
  • l'aptoglobina si lega all'emoglobina;
  • Ceruloplasmin identifica e lega gli ioni di rame, neutralizza i radicali liberi ed è un enzima ossidativo per la vitamina C, l'adrenalina;
  • le lipoproteine ​​forniscono il movimento del grasso.

Questo gruppo include proteine:

  • transferrina (fornisce il movimento del ferro);
  • emopessina (previene la perdita di ferro);
  • complementi (coinvolti nella risposta immunitaria);
  • beta lipoproteine ​​(spostare fosfolipidi e colesterolo);
  • alcune immunoglobuline (forniscono anche una risposta immunitaria).

La frazione include le proteine ​​più importanti di diverse classi di immunoglobuline (IgA, IgM, IgE, IgG), che sono anticorpi e sono responsabili dell'immunità locale dell'organismo.

Come risultato dello sviluppo di acuta o esacerbazione di malattie infiammatorie croniche, il rapporto delle frazioni proteiche cambia. Una diminuzione della quantità di questo o quel tipo di proteina può essere osservata nelle immunodeficienze, che indicano processi gravi nel corpo (malattie autoimmuni, HIV, oncologia, ecc.). L'eccesso spesso indica la gammopatia monoclonale (produzione di tipi anormali di immunoglobuline). Gli effetti della gammapatia comprendono il mieloma multiplo (carcinoma plasmacellulare), la macroglobulinemia di Waldenstrom (tumore del midollo osseo), ecc. Può anche verificarsi gammopatia policlonale (secrezione di una quantità anormale di immunoglobuline). Il risultato sono malattie infettive, patologie autoimmuni, malattie del fegato (ad esempio epatite virale) e altri processi cronici.

testimonianza

Lo studio delle frazioni proteiche consente di diagnosticare la sindrome da immunodeficienza, il cancro e i processi autoimmuni.

Il medico può anche prescrivere un proteinogramma nei seguenti casi:

  • valutazione della gravità dei processi infiammatori o infettivi (acuta e cronica);
  • diagnosi di malattia del fegato (epatite) e malattia renale (sindrome nefrosica);
  • determinare la durata della malattia, la forma (acuta, cronica), lo stadio, oltre a monitorare l'efficacia della terapia;
  • diagnostica di gammopatie mono- e policlonali;
  • diagnosi e trattamento delle lesioni diffuse del tessuto connettivo, comprese le collagenosi (distruzione sistemica);
  • osservazione di pazienti con metabolismo compromesso, dieta;
  • monitorare la condizione dei pazienti con sindrome da malassorbimento (disturbi digestivi e assorbimento di componenti nutrizionali);
  • sospetto di mieloma multiplo caratterizzato da sintomi: debolezza cronica, febbre, frequenti fratture e lussazioni, ossa doloranti, processi infettivi cronici.

Lo studio delle frazioni proteiche nel sangue (proteinogramma) rivela la concentrazione di proteine ​​totali, la proporzione di albumina e globuline.

Globulins nel sangue: tipi, norme nelle analisi, le ragioni per l'aumento e la diminuzione

Il termine "proteina totale" nell'analisi biochimica del sangue, di norma, indica una miscela di proteine ​​presenti nel plasma (siero). Nel frattempo, se l'albumina è più o meno omogenea nella sua struttura e nelle sue funzioni, allora le globuline hanno differenze significative tra loro nella struttura, nel contenuto quantitativo e nello scopo funzionale. Le globuline nel sangue sono rilevate sotto forma di 5 frazioni: α1 (alfa-1), α2 (alfa-2) β1 (beta-1), β2 (beta-2), γ (gamma), tuttavia, a causa della mancanza di significato clinico specifico, di solito, le globuline beta-1 e beta-2 non sono separate, pertanto, più spesso, le globuline di β-frazione si intendono senza la loro differenziazione.

varietà di tipi strutturali di proteine ​​del sangue

proteinogramma

Molto spesso nelle analisi (riferite al proteinogramma) il medico è interessato all'albumina (semplice proteina, solubile in acqua) e alla globulina (o globuline - proteine ​​che non si sciolgono in acqua, ma sono ben solubili in alcali deboli e soluzioni di sali neutri).

Deviazioni dalla norma (aumento o diminuzione del livello di proteine) possono indicare vari cambiamenti patologici nel corpo: compromissione della risposta immunitaria, metabolismo, trasferimento di prodotti necessari per la nutrizione e la respirazione dei tessuti.

Ad esempio, una diminuzione della concentrazione di albumina può indicare una diminuzione delle capacità funzionali del parenchima epatico, la sua incapacità di fornire il livello richiesto di queste proteine, così come interruzioni nel sistema escretore (reni) o nel tratto gastrointestinale, che è irto di perdita incontrollata di albumina.

Un livello elevato di globuline fornisce qualche motivo per sospettare l'infiammazione, sebbene d'altra parte, non è raro che i test di una persona completamente sana mostrino un aumento delle concentrazioni delle frazioni di globulina.

La determinazione del contenuto quantitativo di diversi gruppi di globuline viene solitamente effettuata mediante separazione della proteina in frazioni mediante elettroforesi. E, se le analisi indicano, oltre alle proteine ​​totali, anche le frazioni (albumina + globuline), quindi, di norma, viene calcolato anche il coefficiente di albumina-globulina (A / G), che normalmente varia tra 1.1 - 2.1. Le norme di questi indicatori (concentrazione e percentuale, nonché il valore di A / G) sono indicate nella tabella seguente:

* Non c'è fibrinogeno nel siero, e questa è la principale differenza tra questi media biologici.

La velocità delle singole frazioni di proteine ​​plasmatiche cambia con l'età, che può anche essere mostrata nella tabella seguente:

Nel frattempo, non si dovrebbe sottolineare una discrepanza tra i dati nella tabella e da altre fonti. Ogni laboratorio ha i propri valori di riferimento e, di conseguenza, le norme.

Varietà di frazioni di globulina

Poiché le globuline sono eterogenee e differiscono nella diversità anche all'interno del proprio gruppo, è possibile che il lettore sia interessato a ciò che ciascuna popolazione è e che cosa sta facendo.

la proporzione di diverse proteine ​​nel sangue

Alfa globuline: rispondono per prime

un groviglio di proteine ​​alfa e beta sull'esempio dell'emoglobina

Le alfa globuline hanno una carica di albumina identica, ma la dimensione delle loro molecole supera di gran lunga il parametro analogo dell'albumina. Il contenuto di queste sostanze aumenta nel plasma in qualsiasi processo infiammatorio, esse appartengono alle proteine ​​della fase acuta, a causa della presenza di alcuni componenti nella loro composizione. La parte alfa globulina è divisa in due tipi: α1- e α2-globuline.

Il gruppo alfa-1-globulina contiene molte importanti proteine:

  • α1-antitripsina, che è il componente principale di questo sottogruppo, inibisce gli enzimi proteolitici;
  • glicoproteina di acido α, che mostra una serie di vantaggi nell'area delle reazioni infiammatorie;
  • La protrombina è una proteina che è un importante fattore di coagulazione del sangue;
  • α1-lipoproteine ​​che trasferiscono i lipidi agli organi che si trovano in uno stato libero nel plasma dopo aver mangiato grandi quantità di grasso;
  • Proteina che lega la tiroxina, che si combina con l'ormone tiroideo tiroxina e la trasporta a destinazione;
  • La transcortina è una globulina di trasporto che lega e trasporta l'ormone dello "stress" (cortisolo).

I componenti della frazione alfa-2-globulina sono proteine ​​della fase acuta (il loro numero prevale nel gruppo e sono considerati importanti):

  • α2-macroglobulina (la principale proteina di questo gruppo) coinvolta nella formazione di reazioni immunologiche durante la penetrazione di agenti infettivi nel corpo e lo sviluppo di processi infiammatori;
  • Glicoproteina - aptoglobulina, che forma un composto complesso con un pigmento rosso sangue - emoglobina (Hb), che in uno stato libero lascia i globuli rossi (eritrociti) quando le loro membrane vengono distrutte in caso di emolisi intravascolare;
  • Il ceruloplasmina è una metalloglicoproteina, una proteina specifica che si lega (fino al 96%) e trasporta rame (Cu). Inoltre, questa proteina appartiene alla capacità antiossidante e all'attività ossidasi contro vitamina C, serotonina, noradrenalina, ecc. (Ceruloplasmina attiva la loro ossidazione);
  • L'apolipoproteina B è un portatore di colesterolo "dannoso" - lipoproteine ​​a bassa densità (LDL).

Le alfa-1 e le alfa-2-globuline sono prodotte dalle cellule epatiche, tuttavia appartengono alle proteine ​​della fase acuta, pertanto, durante processi distruttivi e infiammatori, danni ai tessuti traumatici, allergie, in situazioni di stress, il fegato inizia più attivamente a sintetizzare e secernere queste proteine.

Tuttavia, prima di tutto, si può osservare un aumento del livello di α-frazione nel caso di reazioni infiammatorie (acute, subacute, croniche):

  1. Infiammazione dei polmoni;
  2. Tubercolosi essudativa polmonare;
  3. Malattie infettive;
  4. Ustioni, ferite e interventi chirurgici;
  5. Febbre reumatica, poliartrite acuta;
  6. Condizioni settiche;
  7. Processi tumorali maligni;
  8. Necrosi acuta;
  9. Ricezione di androgeni;
  10. Malattia renale (sindrome nefrosica - α2-globuline aumentate, le restanti frazioni - ridotte).

Una diminuzione del livello di frazione alfa-globulina si osserva quando il corpo perde proteine, emolisi intravascolare, sindrome da insufficienza respiratoria.

Beta globuline: insieme a legame e trasferimento - la risposta immunitaria

Β-globulina frazionata (β1 + β2) include proteine, che non si mettono da parte quando risolvono compiti importanti:

  • Trasferimento di ferro (Fe) - la transferrina è coinvolta in questo;
  • Legatura dell'eme Hb (emopessina) e prevenzione della sua rimozione dal corpo attraverso il sistema escretore (cura del ferro attraverso i reni);
  • Partecipazione a reazioni immunologiche (componente del complemento), a causa della quale parte delle beta globuline, insieme alle gammaglobuline, sono indicate come immunoglobuline;
  • Trasporto di colesterolo e fosfolipidi (β-lipoproteine), che aumenta l'importanza di queste proteine ​​nell'attuazione del metabolismo del colesterolo in generale e nello sviluppo dell'aterosclerosi in particolare.

L'aumento del livello di beta-globuline nel plasma sanguigno è molto spesso associato alla patologia che si verifica con l'accumulo di quantità eccessive di lipidi, che viene utilizzato nella diagnosi di laboratorio dei disturbi del metabolismo dei grassi, delle malattie del sistema cardiovascolare, ecc.

Un aumento della concentrazione di beta-globuline nel sangue (plasma, siero) è spesso osservato durante la gravidanza e, in aggiunta all'iperlipoproteinemia aterogenica, accompagna sempre la seguente patologia:

  1. Malattie oncologiche maligne;
  2. Processo tubercolare molto avanzato localizzato nei polmoni;
  3. Epatite infettiva;
  4. Ittero ostruttivo;
  5. IDA (anemia da carenza di ferro);
  6. Gammopatia monoclonale, mieloma;
  7. Uso di ormoni femminili steroidei (estrogeni).

Il contenuto di beta-globuline nel sangue diminuisce con l'infiammazione, le infezioni con un decorso cronico, i processi neoplastici, l'assunzione insufficiente di proteine ​​nel corpo (fame) e la loro perdita nelle malattie del tratto gastrointestinale.

Gamma globuline: in guardia contro l'immunità umorale

Il gruppo gamma-globulina è una comunità di proteine ​​che include anticorpi naturali (acquisiti) (immunoglobuline) (AT), che forniscono immunità umorale. Allo stato attuale, grazie al progresso attivo dei metodi immunochimici, sono state identificate 5 classi di immunoglobuline - possono essere disposte nell'ordine di concentrazione sanguigna decrescente:

No. 29, Frazioni proteiche (elettroforesi delle proteine ​​del siero, SPE)

L'interpretazione dei risultati della ricerca contiene informazioni per il medico curante e non è una diagnosi. Le informazioni in questa sezione non possono essere utilizzate per l'autodiagnosi e l'auto-trattamento. Una diagnosi accurata viene fatta dal medico, utilizzando sia i risultati di questo esame sia le informazioni necessarie da altre fonti: anamnesi, risultati di altri esami, ecc.

  • Informazioni generali
  • Esempi di risultati

* Il periodo specificato non include il giorno di assunzione del biomateriale

esempi di risultati sul modulo *

* Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che quando si ordinano diversi studi, diversi risultati di ricerca possono essere riflessi su un modulo.

In questa sezione, puoi scoprire quanto costa completare questo studio nella tua città, vedere la descrizione del test e la tabella di interpretazione dei risultati. Scegliendo dove passare l'analisi di "Frazioni proteiche (elettroforesi delle proteine ​​del siero, SPE)" a Mosca e in altre città della Russia, non dimenticare che il prezzo dell'analisi, il costo della procedura biomateriale, i metodi e i tempi di ricerca negli uffici medici regionali possono variare.

Frazioni proteiche nel test del sangue: cos'è, trascrizione, norma

Frazioni proteiche e proteiche di siero di sangue - la prima cosa che inizia l'elenco dei risultati dell'analisi biochimica del sangue. Quella componente alla quale il paziente presta innanzitutto attenzione, ha ricevuto una foglia di analisi sulle mani.

L'espressione "proteina totale" di solito non causa alcuna domanda - molti percepiscono semplicemente il concetto di "proteina": è familiare, si trova spesso nella vita e nella vita. Altrimenti con le cosiddette "frazioni proteiche" - albumina, globuline, fibrinogeno. Questi nomi sono insoliti e in qualche modo non sono associati alle proteine ​​in generale. In questo articolo spiegheremo quali sono le frazioni proteiche, quali funzioni svolgono nell'organismo, come, sulla base dei loro valori, possono essere identificate pericolose patologie nella salute umana.

albumina

L'albumina è abbastanza comune nel corpo e costituisce il 55-60% di tutti i composti proteici. Si trova principalmente in due fluidi: nel siero e nel liquido cerebrospinale. Di conseguenza, "albumina sierica" ​​- proteina plasmatica - e albumina spinale è isolata. Tale divisione è condizionata, è usata per la comodità dei medici e non è di grande importanza per la scienza medica, poiché l'origine dell'albumina spinale è strettamente correlata all'albumina sierica.

L'albumina è formata nel fegato - è un prodotto endogeno del corpo.

La funzione principale dell'albumina è la regolazione della pressione sanguigna.

A causa della migrazione delle molecole d'acqua, che viene fornita dall'albumina, avviene la determinazione osmotica colloidale della pressione arteriosa. La figura sotto il paragrafo mostra chiaramente come avviene esattamente questo. Ridurre la dimensione dei globuli rossi riduce il volume del sangue nel suo complesso e fa sì che il cuore lavori più spesso per compensare le dimensioni perdute della normale capacità del sangue del cubo. L'aumento dei globuli rossi porta alla situazione opposta: il cuore lavora meno frequentemente, la pressione sanguigna scende.

La funzione secondaria dell'albumina non è meno importante: il trasporto di varie sostanze nel corpo umano. Questo è il movimento di tutte le sostanze che non si sciolgono nell'acqua, comprese tossine così pericolose come i sali di metalli pesanti, la bilirubina e le sue frazioni, i sali di acido cloridrico e solforico. L'albumina contribuisce anche alla rimozione di antibiotici dal corpo e dai loro prodotti di decadimento.

La principale differenza fisica tra l'albumina delle globuline e il fibrinogeno è la sua capacità di dissolversi in acqua. La differenza fisica secondaria è il suo peso molecolare, che è molto più basso di quello delle altre proteine ​​del siero di latte.

globuline

Le globuline, a differenza dell'albumina, si sciolgono male nell'acqua, meglio in soluzioni debolmente saline e debolmente alcaline. Le globuline, come l'albumina, sono sintetizzate nel fegato, ma non solo - la maggior parte di esse appaiono a causa del lavoro degli organi del sistema immunitario.

Queste proteine ​​sono attivamente coinvolte nella cosiddetta risposta immunitaria - una reazione a una minaccia esterna o interna alla salute del corpo umano.

Le globuline sono suddivise in frazioni proteiche: "alfa", "beta" e "gamma".

Alfa globuline

La moderna biochimica divide le globuline alfa in due sottospecie: alfa-1 e alfa-2. Quando la somiglianza esterna delle proteine ​​è molto diversa l'una dall'altra. Prima di tutto riguarda le loro funzioni.

  • Alfa 1 - inibisce i principi attivi proteolitici, i catalizzatori per le reazioni biochimiche; ossida la zona di infiammazione dei tessuti corporei; promuove il trasporto di tiroxina (ormone tiroideo) e cortisolo (ormone surrenale).
  • Alfa 2 - è responsabile della regolazione delle reazioni immunologiche, della formazione della risposta primaria all'antigene; aiuta il legame della bilirubina; promuove il trasferimento di colesterolo "cattivo"; aumenta la capacità antiossidante dei tessuti corporei.

Beta globuline

Le beta globuline, come alfa, sono due sottospecie: beta-1 e beta-2. Le differenze tra queste frazioni proteiche di sangue non sono così significative da essere considerate separatamente. Le beta globuline più strettamente rispetto al gruppo alfa globuline sono coinvolte nel sistema immunitario. Il compito principale delle globuline del gruppo beta è di promuovere il metabolismo dei lipidi.

Gamma Globulins

La gamma globulina è la principale proteina del sistema immunitario, senza di essa il lavoro di immunità umorale è impossibile. Questa proteina fa parte di tutti gli anticorpi prodotti dal nostro corpo per combattere gli agenti antigeni nemici.

fibrinogeno

La principale caratteristica del fibrinogeno è la partecipazione ai processi di coagulazione del sangue.

Pertanto, i valori dei test associati a questo tipo di proteine ​​sono importanti per tutti coloro che stanno per subire un intervento chirurgico, si aspetta un bambino o è pronto a rimanere incinta.

Norme del contenuto di frazioni proteiche nel sangue e patologia associate alla loro deviazione

Per valutare correttamente il valore dei parametri delle frazioni proteiche in un esame del sangue biochimico, è necessario conoscere l'intervallo di valori in cui il contenuto delle frazioni proteiche nel sangue sarà considerato normale. La seconda cosa che devi sapere per valutare lo stato di salute - quali patologie possono causare cambiamenti nei livelli dei composti proteici.

Le norme del contenuto delle frazioni proteiche

Le proteine ​​per una persona che non ha raggiunto un'età matura (fino a 21 anni) è un prezioso materiale da costruzione che il corpo utilizza per far crescere il corpo. Dopo la crescita, l'equilibrio delle proteine ​​diventa più stabile e stabile - qualsiasi deviazione dalla norma sarà un segnale che i processi patologici si verificano nel corpo. Nella tabella dei valori normali per le frazioni proteiche si possono trovare le regole per uomini e donne adulti nella fascia di età compresa tra 22 e 75 anni.

Frazioni proteiche

Frazioni proteiche - è il rapporto tra i componenti che formano un singolo indicatore - proteine ​​del sangue totali. La valutazione del rapporto delle frazioni proteiche consente di rilevare le condizioni patologiche caratteristiche nel corpo.

La miscela di proteine ​​del sangue può essere divisa per elettroforesi in 5 frazioni:

2. α1 - globuline: alfa1 - antitripsina, glicoproteina acida alfa1 (orzomomuoid), alfa1-lipoproteina.

3. α2 - globuline: alfa2-macroglobulina, ceruloplasmina, aptoglobina, antitrombina III, glolobulina legante la tiroxina. Queste sono proteine ​​di fase acuta, la principale di esse è la presenza di alfa2-macroglobulina responsabile dello sviluppo di reazioni infiammatorie nelle infezioni.

4. β-globuline: trasferrina (proteina di ferro-carrier), componenti del sistema del complemento, emopessina (lega eme in modo che non sia escreta dai reni), immunoglobuline, proteina C-reattiva.

5. γ - globuline: lisozima, fibrinogeno, immunoglobuline delle classi IgG, IgA, IgM, IgE. Questi ultimi sono anticorpi che proteggono il corpo dall'ingresso di agenti stranieri.

La valutazione delle frazioni proteiche è uno studio completo, i suoi risultati dovrebbero essere considerati insieme. I principali tipi di disturbi del metabolismo proteico che vengono rilevati più spesso sono la disproteinemia e la paraproteinemia.

Disproteinemia - una violazione del rapporto tra i componenti combinati nel concetto di "proteine ​​totali". La quantità di proteine ​​totali può essere normale. Per alcune malattie caratterizzate da un tipico cambiamento nella composizione delle proteine.

  • Un aumento di alfa1 - e alfa2-globuline è caratteristico di processi incendiari affilati - bronchite acuta, polmonite, pyelonephritis affilato, infarto del miocardio, lesioni, tumori.
  • L'aumento della globulina alfa 2 indica la sindrome nefrosica, è spiegata dall'accumulo di macroglobulina alfa-2 con perdita simultanea di albumina durante la filtrazione nei reni.
  • L'aumento della gamma globulina indica un processo infiammatorio cronico nel corpo: epatite cronica, artrite reumatoide.
  • Aumento delle gammaglobuline con fusione simultanea di frazioni gamma e beta globulina durante l'elettroforesi: cirrosi epatica.

La paraproteinemia è l'emergere di una insolita proteina monoclonale chiamata paraproteina, proteina M, gradiente M. Il livello di proteina M superiore a 15 g / l indica mieloma. Piccole quantità di M-proteina possono essere trovate in pazienti più anziani con epatite cronica.

La comparsa della proteina M è possibile con mieloma multiplo (aumento della produzione di IgG), con macroglobulinemia di Waldenstrom (eccessiva formazione di IgM), con gammopatia monoclonale di genesi poco chiara (iperproduzione di IgA). In ogni caso, nello studio delle frazioni proteiche è impossibile chiarire la classe di immunoglobulina, pertanto, si stima solo l'aumento complessivo della proteina M.

Indicazioni per l'analisi

Malattie infiammatorie acute

Malattie infiammatorie croniche.

Preparazione per lo studio

Il giorno prima dello studio non assumere bevande alcoliche, cibi grassi, limitare l'attività fisica.

Il sangue per la ricerca viene assunto al mattino a stomaco vuoto, anche il tè o il caffè sono esclusi. È consentito bere acqua naturale.

L'intervallo di tempo tra l'ultimo pasto e il prelievo di sangue per uno studio non è inferiore a otto ore.

Il sangue per la ricerca dovrebbe essere donato dalle 8 alle 11 del mattino.

Materiale di studio

Interpretazione dei risultati

Tasso: i valori della velocità possono variare leggermente a seconda del laboratorio. Confronta il risultato con la norma sulla forma del risultato dell'analisi. Se non specificato, vedi sotto.

Aumentare:

  • la gravidanza,
  • l'alcolismo,
  • disidratazione.

2. α1 - globuline:

  • malattie infettive
  • malattie sistemiche del tessuto connettivo
  • La malattia di Hodgkin,
  • cirrosi epatica,
  • terzo trimestre di gravidanza
  • Accettazione di ormoni - androgeni.

3. α2 - globuline:

  • sindrome nefrosica,
  • cirrosi o epatite,
  • processo infiammatorio cronico (artrite reumatoide, periarterite nodosa).
  • ittero ostruttivo
  • anemia da carenza di ferro (aumento della transferrina),
  • prendendo estrogeni.
  • malattie infettive croniche
  • invasione parassitaria,
  • sarcoidosi,
  • malattia del fegato (epatite cronica, cirrosi),
  • mieloma multiplo
  • Malattia di Waldenstrom
  • gammopatia monoclonale.

ridotto:

  • assunzione insufficiente di proteine ​​dal cibo,
  • violazione dell'assorbimento proteico nell'intestino,
  • tumori maligni,
  • ustioni,
  • Liquido in eccesso nel corpo
  • patologia ereditaria - analbuminemia.

2. α1 - globuline:

  • carenza congenita di alfa1-antitripsina.

3. α2 - globuline:

  • ustioni e lesioni (riduzione di alfa2-macroglobulina),
  • emolisi (riduzione di aptoglobina).
  • malattia epatica cronica,
  • sindrome nefrosica.
  • malattia da radiazioni
  • agammaglobulinemia o ipogammaglobulinemia,
  • linfosarcoma,
  • la malattia di Hodgkin.

Scegli i tuoi sintomi di preoccupazione, rispondi alle domande. Scopri quanto è grave il tuo problema e se hai bisogno di vedere un medico.

Prima di utilizzare le informazioni fornite dal sito medportal.org, si prega di leggere i termini del contratto utente.

Accordo per gli utenti

Il sito medportal.org fornisce servizi soggetti alle condizioni descritte in questo documento. Iniziando a utilizzare il sito Web, confermi di aver letto i termini del presente Accordo utente prima di utilizzare il sito e di accettare tutti i termini del presente Accordo per intero. Si prega di non utilizzare il sito Web se non si accettano tali termini.

Descrizione del servizio

Tutte le informazioni pubblicate sul sito sono solo di riferimento, le informazioni tratte da fonti pubbliche sono di riferimento e non sono pubblicità. Il sito medportal.org fornisce servizi che consentono all'Utente di cercare droghe nei dati ottenuti dalle farmacie come parte di un accordo tra farmacie e medportal.org. Per facilitare l'uso dei dati del sito sui farmaci, gli integratori alimentari sono sistematizzati e portati a una singola ortografia.

Il sito medportal.org fornisce servizi che consentono all'Utente di cercare cliniche e altre informazioni mediche.

limitazione di responsabilità

Le informazioni inserite nei risultati di ricerca non sono un'offerta pubblica. L'amministrazione del sito medportal.org non garantisce l'accuratezza, la completezza e (o) la pertinenza dei dati visualizzati. L'amministrazione del sito medportal.org non è responsabile per il danno o il danno che potresti aver subito dall'accesso o dall'impossibilità di accedere al sito o dall'uso o dall'impossibilità di utilizzare questo sito.

Accettando i termini di questo accordo, comprendi e accetti pienamente che:

Le informazioni sul sito sono solo di riferimento.

L'amministrazione del sito medportal.org non garantisce l'assenza di errori e discrepanze riguardo al dichiarato sul sito e l'effettiva disponibilità di beni e prezzi per le merci in farmacia.

L'utente si impegna a chiarire le informazioni di interesse tramite una telefonata alla farmacia o utilizzare le informazioni fornite a propria discrezione.

L'amministrazione del sito medportal.org non garantisce l'assenza di errori e discrepanze riguardo al programma di lavoro delle cliniche, i loro dettagli di contatto - numeri di telefono e indirizzi.

Né l'Amministrazione di medportal.org, né alcuna altra parte coinvolta nel processo di fornitura di informazioni, saranno responsabili per qualsiasi danno o danno che si è potuto sostenere per aver completamente fatto affidamento sulle informazioni contenute in questo sito.

L'amministrazione del sito medportal.org si impegna e si impegna a compiere ulteriori sforzi per ridurre al minimo discrepanze ed errori nelle informazioni fornite.

L'amministrazione del sito medportal.org non garantisce l'assenza di guasti tecnici, anche per quanto riguarda il funzionamento del software. L'amministrazione del sito medportal.org si impegna al più presto a compiere ogni sforzo per eliminare eventuali errori ed errori in caso di accadimento.

L'utente è avvisato che l'amministrazione del sito medportal.org non è responsabile per la visita e l'utilizzo di risorse esterne, i cui collegamenti possono essere contenuti nel sito, non fornisce l'approvazione per il loro contenuto e non è responsabile per la loro disponibilità.

L'amministrazione del sito medportal.org si riserva il diritto di sospendere il sito, di modificare parzialmente o completamente il suo contenuto, di apportare modifiche all'Accordo con l'utente. Tali modifiche sono apportate solo a discrezione dell'Amministrazione senza preavviso all'Utente.

Riconosci di aver letto i termini del presente Accordo per l'utente e di accettare tutti i termini del presente Accordo per intero.

Le informazioni pubblicitarie su cui il posizionamento sul sito ha un corrispondente accordo con l'inserzionista, sono contrassegnate come "pubblicità".

Alfa-1 e alfa-2-globuline: possibili patologie

contenuto

I materiali da costruzione per il corpo umano sono proteine. Per la diagnosi di alcune malattie, viene eseguita un'analisi per determinare la proteina sierica totale. Ma, come si è scoperto, questo metodo potrebbe non essere sufficientemente informativo, dal momento che ci sono diversi tipi di frazioni proteiche, in particolare alfa-1 e alfa-2-globuline. Diamo uno sguardo più da vicino a quali frazioni di proteine ​​ci sono nel nostro sangue, quale funzione svolgono e quali patologie possono indicare disturbi di indici normali in alto o in basso rispetto ai valori di riferimento.

I principali tipi di frazioni proteiche e le loro funzioni

Il siero di sangue è una sostanza eterogenea. La sua componente proteica è divisa in alcune frazioni, diverse per struttura e funzione.

Usando il metodo dell'elettroforesi (esposizione a un campo elettrico) emetti i seguenti componenti proteici di base:

  • albumina, che costituisce fino al 60% della massa totale delle proteine ​​totali nel plasma. Questo è il principale rappresentante delle fazioni, svolgendo le funzioni più importanti - assicurando l'attività vitale di tutti gli organi e sistemi, controllando i processi metabolici, tende a legarsi a particelle libere nel sangue, che consente la rapida disintossicazione del corpo;
  • alfa-1-globuline - proteine ​​della fase acuta dell'infiammazione, che contribuiscono al riconoscimento e al controllo delle particelle estranee intrappolate nel corpo;
  • le alfa-2-globuline sono proteine ​​di trasporto e fase acuta che legano i radicali liberi e gli agenti alieni di qualsiasi flora con il loro successivo smaltimento e liquidazione;
  • le beta globuline svolgono una funzione di trasporto, sono responsabili per l'assorbimento e il trasferimento di ferro, colesterolo e fosfolipidi, sono coinvolti nelle reazioni immunitarie del corpo;
  • le gammaglobuline sono proteine ​​che rispondono all'immunità. Formano una risposta duratura al corpo una volta che l'infezione o la risposta alla vaccinazione. Aiuta altri componenti del sangue nella lotta contro agenti stranieri.

Alfa-2 e alfa-1-globuline sono proteine ​​della fase acuta del processo infiammatorio. Quali patologie possono indicare il livello di questa proteina nel siero del sangue?

Cause generali di deviazioni e indicazioni per l'analisi

Quando si eseguono esami del sangue accade spesso che l'immagine complessiva rimanga entro il range normale - la quantità di proteine ​​del sangue totale non indica processi patologici. Tuttavia, un cambiamento nel rapporto delle frazioni proteiche quantitative rende possibile diagnosticare la patologia. E nel caso della terapia - per monitorare la sua efficacia.

Le funzioni generali delle globuline nel nostro corpo sono le seguenti:

  1. Trasporto di vitamine con ormoni e altri composti in tutti gli organi e sistemi del corpo.
  2. Produzione di anticorpi come risposta all'invasione aliena della genesi virale, infettiva e di altra natura.
  3. Regolazione della coagulazione del sangue, l'effetto sull'indice di protrombina.
  4. Legame di carboidrati, ormoni sessuali, componenti attivi di droghe e altre sostanze circolanti nel sangue e trasportate dalla sua corrente.

Ci sono ragioni comuni per deviazioni dal livello normale di globuline nella componente sierica del sangue:

  • processi infiammatori di diversa genesi;
  • cambiamenti ormonali o disturbi ormonali;
  • processi patologici negli organi interni;
  • danno alla natura fisica o chimica degli organi interni ed esterni del corpo umano;
  • neoplasie maligne indipendentemente dal sito di localizzazione;
  • AIDS, infezione da HIV;
  • negli uomini più anziani, i livelli di globulina possono aumentare.

Le indicazioni per condurre uno studio sul livello delle globuline (e di eventuali frazioni proteiche) possono servire i seguenti fattori:

  1. La presenza di infiammazioni di varia origine e localizzazione, la patologia di natura autoimmune o il rene cronico e la malattia del fegato.
  2. Quando altri parametri del sangue anormali: proteine ​​totali, albumina, globuli bianchi o globuli rossi. Rileva anche proteine ​​nelle urine.
  3. Per ulteriori diagnosi di cancro (in particolare, mieloma multiplo).

Durante la terapia, un tale metodo di ricerca diagnostica consente di valutare l'efficacia del trattamento e, se necessario, apportare modifiche.

Cause di deviazioni di alfa-1 e alfa-2-globuline

Le alfa-1-globuline sono normali nel sangue di una persona sana in una concentrazione del 3-6% della quantità totale, o 1-3 g / l.

Queste sono proteine ​​di fase acuta, il loro aumento indica la presenza di:

    • patologia infettiva virale o batterica;
    • processo infiammatorio in forma acuta o cronica;
    • violazione dell'integrità della pelle;
  • processi tumorali maligni di diversa localizzazione;
  • disturbi ormonali durante la gravidanza o trattamento ormonale;
  • malattie di natura autoimmune;
  • anomalie del tessuto connettivo;
  • gravidanze multiple, patologie durante il parto o morte fetale.

L'alfa-2-globulina è presentata in concentrazione del 9-15% o 6-10 g / l. Questa è una proteina di trasporto e fase acuta.

Le deviazioni dalla norma in modo significativo possono indicare:

  • processi patologici nel fegato o nei reni;
  • grave danno tissutale, in alcuni casi accompagnato da necrosi;
  • processi infiammatori;
  • patologie tumorali di varia localizzazione con metastasi;
  • malattie del sistema endocrino (in particolare, zucchero e diabete insipido);
  • gravidanza, uso a lungo termine di farmaci ormonali (farmaci o contraccettivi), che sono accompagnati da cambiamenti nello stato ormonale;
  • patologie autoimmuni.

I livelli di indicatori di caduta di questa globulina al di sotto dei valori di riferimento possono indicare quanto segue:

  1. Disturbi nella dieta, una piccola quantità di proteine ​​o malnutrizione in generale;
  2. Anemia, anemia, disturbi nella produzione di globuli rossi.
  3. Patologia dell'apparato digerente, compromissione dell'assorbimento di nutrienti nello stomaco e nell'intestino.
  4. Reumatismi, poliartriti, patologie reumatiche.

Cos'è la globulina?

La globulina è una proteina del sangue che è importante per regolare il funzionamento dei nostri organismi. Perché abbiamo bisogno di globuline?

  • trasportare ormoni, vitamine e altre sostanze;
  • proteggere il corpo da virus, batteri, tossine, proteine ​​estranee, producendo anticorpi su di essi;
  • regolare la coagulazione del sangue;
  • legano gli ormoni sessuali, i farmaci, i carboidrati e altre sostanze.

Il numero di globuline può deviare dalla norma in questi casi:

  • processo infiammatorio;
  • disturbi del fegato, reni, polmoni, sistema endocrino;
  • cambiamenti ormonali;
  • danno di organi fisici o chimici;
  • cancro;
  • Infezione da HIV;
  • età avanzata (negli uomini, la concentrazione di globuline può essere aumentata).

La quantità di globuline è regolata dagli ormoni sessuali: gli estrogeni aumentano il loro livello, gli androgeni li abbassano. Di conseguenza, nelle donne, le globuline del sangue si trovano in numero maggiore rispetto agli uomini.

Ormoni sessuali leganti globulina

Il fegato produce la maggior parte delle proteine ​​del sangue, tra cui l'SHBG, una globulina legante gli ormoni. Perché il corpo funzioni correttamente, una parte degli ormoni deve essere collegata. L'ormone legato è inattivo, mentre il libero è attivo e svolge tutte le sue funzioni. Collegando ormoni "extra", le proteine ​​limitano i loro effetti sul corpo.

L'SHBG lega progesterone, estradiolo, testosterone, androstenedione, 5-diidrotestosterone. Quando la quantità di SHBG diminuisce, aumenta la concentrazione di ormoni attivi (liberi, non legati). Con una maggiore quantità di ormoni sessuali non correlati, si può osservare un ciclo mestruale irregolare e la crescita dei peli facciali (nelle donne), l'allargamento del seno (negli uomini) e altri effetti.

Se sospetti di aver aumentato o diminuito la globulina, consulta il tuo medico. Scriverà un rinvio per l'analisi GSPG. Le donne possono donarlo in qualsiasi giorno del ciclo mestruale.

GSPG: normale

Nelle donne con ageaglobulina riproduttiva che si lega agli ormoni sessuali, dovrebbe essere presente una concentrazione di 26.1-110.0 nmol / l.

Nelle donne in postmenopausa, 14,1-68,9 nmol / l.

Negli uomini, il loro livello dovrebbe essere compreso tra 14.5 e 48.4 nmol / l.

Globulin elevato - possibili cause:

  • aumento dei livelli di estrogeni;
  • disfunzione endocrina;
  • l'epatite;
  • Infezione da HIV;
  • prendendo contraccettivi orali.

I livelli ridotti di SHBG sono promossi da:

  • aumento dei livelli ormonali (testosterone, cortisolo, prolattina);
  • gigantismo;
  • sindrome dell'ovaio policistico;
  • cirrosi epatica;
  • sindrome nefrosica;
  • quantità insufficiente di ormoni tiroidei;
  • sindrome di insufficiente suscettibilità delle cellule all'insulina.

Globuline - un gruppo di proteine ​​che include diversi sottogruppi: alfa-1, alfa-2, beta e gamma. Il loro numero fluttua durante la malattia.

Frazioni (gruppi) globuline

Processi infiammatori acuti

Malattie virali e batteriche acute, infarto del miocardio, stadi precoci di polmonite, poliartrite acuta, tubercolosi (essudativa)

Processi infiammatori cronici

Colecistite, pielite, cistite, stadi tardivi di polmonite, tubercolosi cronica ed endocardite

Disfunzione renale

Nefrite, tossicosi durante la gravidanza, tubercolosi (stadi terminali), nefrosclerosi, nefrite, cachessia

Tumori in vari organi con metastasi

Avvelenamento del fegato, epatite, leucemia, oncologia dell'apparato linfatico ed ematopoietico, dermatosi, poliartrite (alcune forme)

Grave tubercolosi, poliartrite cronica e collagenosi, cirrosi epatica

Cancro delle vie biliari e testa del pancreas, nonché ittero ostruttivo

↑ - significa che la concentrazione è in aumento

↓ significa che la concentrazione sta diminuendo

Alfa globuline

Le alfa globuline sono divise in due categorie: alfa-1-globuline e alfa-2-globuline.

La norma di alfa-1-globulina è 3-6% o 1-3 g / l.

Tra le alfa-1-globuline emettono:

  • alfa-1-antitripsina;
  • alfa-1-lipoproteine;
  • glicoproteina alfa-1;
  • alfa-1-fetoproteina;
  • alfa-1-antichimotripsina.

Queste sostanze sono anche chiamate proteine ​​della fase acuta: sono prodotte in quantità aumentate con vari danni di organi (chimici o fisici), infezioni virali e batteriche. Fermano ulteriori danni ai tessuti e impediscono la riproduzione degli agenti patogeni.

Il livello delle globuline alfa-1 aumenta con:

  • infezione virale e batterica;
  • infiammazione acuta e cronica;
  • tumore maligno;
  • danni alla pelle (ustioni, lesioni);
  • avvelenamento;
  • cambiamenti nei livelli ormonali (terapia steroidea, gravidanza);
  • lupus eritematoso sistemico;
  • aumento della temperatura corporea;
  • l'artrite;
  • gravidanza multipla;
  • malformazioni del feto o della sua morte.

Il livello di alfa-1-globuline diminuisce quando il lavoro è interrotto:

  • polmoni (enfisema);
  • fegato (cirrosi, cancro);
  • malattia renale (sindrome nefrosica);
  • testicoli (cancro) e oncologia di altri organi.

La loro concentrazione è normalmente dal 9 al 15% (6-10 g / l).

Tra le alfa-2-globuline emettono:

  • Alfa-2-macroglobulina;
  • aptoglobina;
  • ceruloplasmina;
  • antiotenzinogen;
  • alfa-2-glicoproteina;
  • alfa-2- HS-glicoproteina;
  • antiplasmina alfa-2;
  • proteina A.

Tra le sostanze di questo gruppo ci sono le proteine ​​della fase acuta e le proteine ​​di trasporto.

Il numero di globuline alfa-2 aumenta con:

  • danno al fegato (cirrosi, epatite);
  • danno tissutale (ustioni, lesioni);
  • l'infiammazione;
  • necrosi tessutale (estinguente);
  • tumori maligni (con metastasi);
  • malattie endocrine (diabete, mixedema);
  • cambiamenti nei livelli ormonali (trattamento con ormoni steroidei, gravidanza);
  • ittero;
  • malattia autoimmune;
  • insufficienza renale (sindrome nefrosica).

La concentrazione di alfa-2-globuline può essere abbassata da:

  • quantità insufficiente di proteine ​​nel cibo;
  • poliartrite reumatica;
  • l'anemia;
  • malattie del tratto gastrointestinale;
  • la malnutrizione;
  • disturbo da assorbimento intestinale.

Beta globuline

Con un livello sufficiente di beta-globuline, la loro concentrazione dovrebbe essere compresa tra 8 e 18% (7-11 g / l).

Nella categoria delle beta globuline si distinguono:

  • hemopexin;
  • transferrina;
  • beta-globulina legante gli steroidi;
  • beta e prebeta lipoproteine.

La maggior parte delle beta globuline sono proteine ​​di trasporto.

  • carenza di ferro;
  • assunzione di contraccettivi ormonali;
  • la gravidanza;
  • diabete;
  • la malnutrizione;
  • aumento dei livelli di estrogeni.

Diminuzione del livello di beta globuline - cause:

  • infiammazione:
  • tumore maligno;
  • l'anemia;
  • malattia del fegato;
  • quantità insufficiente di proteine ​​nel cibo;
  • sindrome nefrosica;
  • aumento dei livelli di ormoni (testosterone, prolattina, glucocorticoidi);
  • sindrome di suscettibilità insufficiente di gabbie a insulina;
  • disturbi della ghiandola pituitaria;
  • disfunzione endocrina.

Gamma Globulins

Se il corpo funziona correttamente e rilascia globuline gamma, la loro frequenza dovrebbe essere compresa tra 15-25% (8-16 g / l). Questo gruppo di proteine ​​include proteine ​​protettive - immunoglobuline (Ig). Spesso sono chiamati anticorpi. Tra loro si distinguono:

  • Immunoglobuline G (IgG) - proteggono da virus e batteri. Sono trasportati in grandi quantità attraverso la placenta.
  • Immunoglobuline A (IgA) - proteggono le superfici mucose dell'apparato respiratorio e l'intestino. Sono in saliva, lacrime, colostro femminile.
  • Le immunoglobuline M (IgM) - forniscono l'immunità primaria: dopo la nascita e fino a 9 mesi, il loro numero aumenta e quindi diminuisce. Si riprende dopo 20 anni.
  • Immunoglobuline E (IgE) - producono anticorpi per allergeni.
  • Immunoglobuline D (IgD) - regolano il lavoro di altre immunoglobuline.

Tra le immunoglobuline si distingue anche un gruppo di crioglobuline. Queste proteine ​​si sciolgono quando riscaldate e precipitano a seguito del raffreddamento del siero del sangue. Le persone sane non li hanno. Molto spesso compaiono nell'artrite reumatoide e nel mieloma multiplo, epatite virale B e C, malattie autoimmuni e altre malattie.

Livelli elevati di gamma globuline sono chiamati ipergammaglobulinemia. Osservato con processi immunitari potenziati. Le ragioni per cui le gammaglobuline aumentano possono essere:

  • malattia del sangue infettiva acuta e cronica;
  • alcuni tumori;
  • epatite e cirrosi epatica.

Le gammaglobuline possono essere a bassa concentrazione con:

  • debole immunità;
  • processo infiammatorio cronico;
  • reazione allergica;
  • trattamento a lungo termine con ormoni steroidei;
  • AIDS.

Se una persona ha avuto una determinata malattia, gli anticorpi contro questa malattia, le gamma globuline, possono essere estratti dal suo sangue. Inoltre, possono essere ottenuti dal sangue degli animali. Per fare questo, gli animali (il più delle volte cavalli) sono pre-somministrati con un vaccino speciale.

Per la prevenzione e il trattamento, si raccomanda di somministrare gamma globuline immediatamente dopo il contatto con un paziente infetto o nelle prime fasi della malattia. Questo è particolarmente efficace nei primi due giorni di malattia.

Quando una persona ha gamma globuline nel sangue, la malattia passa più velocemente e la probabilità di complicanze diminuisce. Fino ad oggi, le gammaglobuline sono state isolate contro l'influenza, la dissenteria, l'epatite infettiva, l'encefalite trasmessa dalle zecche, la pertosse, il morbillo, la rosolia, il vaiolo, la parotite, l'antrace e la scarlattina.

Le gammaglobuline della madre nei primi sei mesi della vita del bambino la proteggono dalle malattie.

Frazioni proteiche

Indicazioni per l'analisi

Preparazione per lo studio

Valori e scadenze di riferimento

Funzione.

La proteina del siero di latte totale consiste in una miscela di proteine ​​con struttura e funzioni diverse. La separazione in frazioni si basa sulla diversa mobilità delle proteine ​​nel mezzo di separazione sotto l'azione di un campo elettrico. Di solito, 5-6 frazioni standard sono isolate mediante elettroforesi: 1 - albumina e 4-5 frazioni di globuline (alfa1-, alfa2-, beta- e gamma-globuline, a volte le frazioni di beta-1 e beta-2 globuline sono isolate separatamente). Le frazioni di globulina sono più eterogenee.

La frazione alfa1-globulina include le proteine ​​di fase acuta: alfa1-antitripsina (il componente principale di questa frazione) - un inibitore di molti enzimi proteolitici - tripsina, chimotripsina, plasmina, ecc., Nonché glicoproteina alfa1-acido (orosomucoide). Ha una vasta gamma di funzioni, promuove la fibrillogenesi nell'area dell'infiammazione. Le globuline comprendono proteine ​​di trasporto: globulina legante la tiroxina, trancortina (funzioni - legame e trasporto di cortisolo e tiroxina, rispettivamente), alfa1-lipoproteina (funzione - partecipazione al trasporto lipidico).

La frazione alfa2-globulina comprende principalmente proteine ​​di fase acuta - alfa2-macroglobulina, aptoglobina, ceruloplasmina e anche apolipoproteina B. La macroglobulina alfa2 (il componente principale della frazione) è coinvolta nello sviluppo di reazioni infettive e infiammatorie. L'aptoglobina è una glicoproteina che forma un complesso con emoglobina rilasciata dai globuli rossi durante l'emolisi intravascolare, quindi utilizzata dalle cellule del sistema reticoloendoteliale. Ceruloplasmin - lega specificamente gli ioni di rame ed è anche un ossidasi dell'acido ascorbico, adrenalina, dioxyphenylalanine (DOPA) ed è in grado di inattivare i radicali liberi. Le lipoproteine ​​alfa sono coinvolte nel trasporto dei lipidi.

La frazione beta globulina contiene transferrina (una proteina che trasporta ferro), emopessina (si lega all'eme, che previene l'escrezione e la perdita di ferro), componenti del complemento (coinvolti nelle reazioni immunitarie), beta-lipoproteine ​​(coinvolte nel trasporto di colesterolo e fosfolipidi) e parte immunoglobuline.

La frazione gamma-globulina consiste di immunoglobuline (in ordine di diminuzione quantitativa - IgG, IgA, IgM, IgE), rappresentando funzionalmente gli anticorpi che forniscono al corpo una protezione immunitaria umorale contro infezioni e sostanze estranee.

In molte malattie, si verifica una violazione del rapporto delle frazioni proteiche plasmatiche (disproteinemia). Le disproteinemie sono osservate più spesso delle variazioni della quantità totale di proteine ​​e, se osservate in dinamica, possono caratterizzare lo stadio della malattia, la sua durata e l'efficacia delle misure terapeutiche adottate.

Paraproteinemia - l'apparizione sull'elettroforegramma di un'ulteriore banda discreta, che indica la presenza in una grande quantità di una proteina omogenea (monoclonale) - solitamente immunoglobuline o componenti individuali delle loro molecole, sintetizzate nei linfociti B. Grandi concentrazioni di M-proteina - più di 15 g / l - sono suscettibili di parlare di mieloma. Lo studio delle frazioni proteiche nei casi di sospetto mieloma ha uno speciale valore diagnostico. Le catene leggere di immunoglobuline (proteina Bens-Jones) passano liberamente attraverso un filtro del siero e non possono essere rilevate su un elettroforegramma sierico. Piccole M-proteine ​​possono a volte essere osservate in epatite cronica, benigna - nei pazienti di vecchiaia. Grandi concentrazioni di proteina C-reattiva e alcune altre proteine ​​in fase acuta, così come il fibrinogeno siero, possono simulare una piccola paraproteinemia.

Indicazioni per l'analisi:

1. Malattie infiammatorie acute e croniche (infezioni, collagenosi);

2. Malattie oncologiche;

3. Disturbi alimentari e sindrome da malassorbimento.

Preparazione per lo studio:

Prendendo il sangue è fatto a stomaco vuoto.

Materiale per la ricerca: siero.

Metodo di determinazione: elettroforesi su piastre di gel di agarosio.

Scadenza: 1 giorno

Unità di misura e fattori di conversione:

Unità nel laboratorio Invitro - g / l

Articolo Precedente

Conseguenze dell'epatite

Articolo Successivo

Urina chiara (limpida come acqua)