Linfadenopatia mediastinica: diagnosi e prognosi

Trattamento

La linfoadenopatia mediastinica non è un disturbo separato, ma un sintomo, che parla a favore del processo patologico che si sviluppa nel corpo.

Questo può essere un tumore, un'infezione o un'infiammazione di natura sistemica. In risposta a queste condizioni, i linfonodi localizzati nel sito del mediastino si infiammano e si gonfiano.

Cos'è un mediastino?

loading...

Il termine "mediastino" o "spazio mediastinico" indica un'area libera situata nel profondo del torace. Da 4 lati è limitato alle seguenti strutture anatomiche:

  1. cavità laterali appartenenti alla pleura;
  2. struttura ossea anteriore - sterno;
  3. dietro la colonna vertebrale.

Gli anatomisti dividono il mediastino in:

Gli organi mediastinici sono gli organi che entrano nello spazio mediastinico:

  • timo;
  • l'esofago;
  • radici polmonari;
  • formazioni linfoidi;
  • trachea;
  • cuore, borsa pericardica;
  • fasci nervosi;
  • vasi (linfatico, venoso e arterioso).

Tipi di linfonodi che entrano nel mediastino:

  • paratracheale;
  • cervicale profondo;
  • retrosternale;
  • bronchiale;
  • aortica;
  • radici polmonari;
  • paraesofagea.

A causa della vasta rete linfoide, la linfa è in grado di raggiungere non solo gli organi localizzati nel petto, ma anche di penetrare negli organi appartenenti al peritoneo e al bacino.

eziologia

loading...

Linfoadenopatia è la risposta dei linfonodi all'introduzione di un agente patologico nella forma della loro infiammazione, e in seguito - un aumento.

Tale reazione può provocare:

  1. Malattie infettive I tessuti linfoidi sono parte del sistema immunitario che reagisce all'ingestione di un diverso tipo di infezione.
  2. Le malattie oncologiche non sono solo il sistema linfatico, ma anche altri organi e sistemi. Per i tumori, la metastasi è caratteristica, cioè la capacità di diffondersi molto rapidamente in tutto il corpo e infettare nuove strutture.
  3. Malattie sistemiche (mononucleosi).
  4. Assunzione di determinati farmaci (sulfonamidi).

La linfoadenite, a differenza della linfoadenopatia, è una malattia indipendente, accompagnata da un processo infiammatorio nei linfonodi, seguita da suppurazione. Può verificarsi insieme alla linfoadenopatia ed è la diagnosi definitiva che non può essere detta sulla linfoadenopatia.

Maggiori informazioni sulla linfoadenite e sul suo trattamento qui.

Linfoadenopatia intraorale del mediastino più spesso di altri si manifesta in tali patologie:

  • carcinoma metastatico;
  • linfoma;
  • cancro ai polmoni bronchogenico;
  • cancro degli organi peritoneali;
  • cancro renale;
  • tumori maligni della laringe e della tiroide;
  • cancro al seno;
  • la tubercolosi;
  • mononucleosi;
  • sarcoidosi.
al contenuto ↑

Sintomi e diagnosi

loading...

La linfoadenopatia mediastinosa si comporta asintomaticamente quando una malattia è nelle sue fasi iniziali di sviluppo. Successivamente, quando i linfonodi eserciteranno pressione su altre strutture anatomiche, si manifesta la patologia:

  • dolore allo sterno;
  • tosse, mancanza di respiro (mancanza di respiro);
  • rauco nella testa;
  • problemi con la deglutizione;
  • gonfiore alla faccia, al collo, alle spalle;
  • perdita di peso;
  • febbre;
  • sudorazione;
  • milza ingrossata, fegato.

La diagnostica sarà composta da:

  • Raggi X;
  • tomografia computerizzata del torace;
  • esame ecografico;
  • prelievo di sangue;
  • biopsia.
al contenuto ↑

Caratteristiche del flusso nei polmoni

loading...

La particolarità della malattia nel cancro ai polmoni è che inizia a metastatizzare molto presto. Questo perché i polmoni hanno una vasta rete vascolare, che include sia vasi piccoli che grandi. Questa struttura consente al tumore maligno di diffondersi molto rapidamente.

Inoltre, nel cancro del polmone, il danno al sistema linfatico si verifica anche in modo speciale in diverse fasi:

  1. in primo luogo, le cellule tumorali raggiungono i linfonodi del polmone stesso e della sua radice;
  2. poi è il turno dei linfonodi localizzati nel mediastino.
al contenuto ↑

Forme della malattia

loading...

Le forme della malattia sono divise in:

  • locale (interessa 1 gruppo di linfonodi);
  • regionale (interessa diversi gruppi di linfonodi in aree adiacenti tra loro);
  • generalizzato (il processo patologico si estende a diversi gruppi di linfonodi).

Anche la linfoadenopatia mediastinica è qualificata per fasi:

  1. Acuta. È caratterizzato da segni luminosi: edema, temperatura elevata.
  2. Cronica. La gravità dei sintomi in questa fase è quasi "0".

Nei bambini, il sistema linfatico è imperfetto ed è in procinto di divenire. Questo spiega il fatto che il corpo dei bambini reagisce più dolorosamente e più velocemente a tutti i processi patologici di un adulto.

Il sistema linfatico in un bambino risponde sempre acutamente a qualsiasi minaccia nociva (virus, batteri) e questo si esprime in:

  • febbre alta e brividi;
  • mal di testa;
  • linfonodi ingrossati e il loro dolore.
al contenuto ↑

trattamento

loading...

La terapia patologica viene selezionata individualmente a seconda della malattia che ha causato la linfoadenopatia del mediastino.

Le condizioni non oncologiche sono trattate con i seguenti gruppi di farmaci:

  • antivirali;
  • antimicotico;
  • antibatterico;
  • anti-parassitari.

Se la causa dell'aumento dei linfonodi del mediastino era il cancro, allora non è necessario un trattamento specifico sotto forma di:

  • uso di immunosoppressori, ormoni glucocorticosteroidi;
  • la chemioterapia;
  • esposizione;
  • intervento chirurgico (escissione del tumore).
al contenuto ↑

Misure preventive

loading...

A capo della prevenzione della linfoadenopatia del mediastino dovrebbe essere il trattamento delle principali malattie (cancro, tubercolosi) e la loro tempestiva diagnosi.

Per fare questo, è necessario visitare i medici ogni anno per controlli di routine e sottoporsi a fluorografia.

Non dimenticare uno stile di vita sano:

  • fare sport;
  • dieta equilibrata;
  • rifiuto di cattive abitudini.

Non rimandare a lungo il trattamento delle tue malattie croniche - non aspettarti complicazioni!

Linfoadenopatia: tipi, manifestazioni, localizzazione e possibili cause, approccio al trattamento

loading...

Il termine "linfoadenopatia" di solito significa una condizione in cui uno o più linfonodi aumentano di dimensioni; tuttavia, l'eziologia della sindrome può variare in modo significativo.

Molto spesso, la linfoadenopatia dei linfonodi (LAP) è un sintomo di una malattia grave e può essere necessario un intero set di test di laboratorio per effettuare una diagnosi accurata e iniziare il trattamento.

Classificazione LAP

loading...

Ci sono molti segni della malattia, che determinano la natura del decorso, la gravità e il numero di sintomi.

A seconda della natura della localizzazione, sono isolati local (un certo gruppo di linfonodi) e linfoadenopatia generalizzata. Quest'ultima forma è considerata più grave, in quanto è caratterizzata da molti gruppi di linfonodi. La patologia regionale (locale), di regola, colpisce i linfonodi di un gruppo. La linfoadenopatia reattiva si verifica in risposta a un processo infettivo infiammatorio, autoimmune o allergico.

A proposito di linfoadenopatia di non chiara genesi parlare nei casi in cui la sua ragione rimane oscura.

Gli specialisti dividono gli IPA in forme non tumorali e tumorali, ma entrambi i tipi sono ugualmente pericolosi.

Già durante l'esame, lo specialista fa una diagnosi indicativa, basata sui seguenti indicatori:

  1. La dimensione dei linfonodi occupa un posto importante tra gli altri criteri di valutazione, ma il suo valore normale varia in base all'età del paziente e alla posizione del nodo. Le dimensioni normali variano da uno a uno e mezzo centimetri (1,0-1,5), che è determinata dalla palpazione dei linfonodi disponibili.
  2. Il dolore è considerato un segno dell'inizio dell'infiammazione, può accompagnare la formazione di un ascesso (ascesso) o necrosi del linfonodo. La probabilità di sviluppare un tumore non dovrebbe essere esclusa anche se non vi è alcuna sindrome del dolore durante la palpazione dei nodi.
  3. La consistenza del linfonodo può dare un'idea della malattia che ha causato il suo cambiamento. Se il linfonodo è denso al tatto, questo può indicare una metastasi tumorale. I linfonodi molli o elastici sono caratteristici della natura infettiva-infiammatoria della lesione.
  4. La coesione è caratteristica sia per i tumori che per processi di diverso tipo, tra cui, ad esempio, la tubercolosi.
  5. Localizzazione dei linfonodi colpiti.

Sintomi e cause

loading...

Dei seicento linfonodi presenti nel corpo di un adulto sano, quelli che si trovano nell'inguine, sotto le ascelle, nella regione sottomandibolare e in altri siti di palpazione accessibili sono sentiti liberamente. Vale la pena ricordare che un aumento o la tenerezza dei linfonodi in qualsiasi area è un segno della malattia, la cui natura può essere determinata cercando un aiuto medico.

Oltre ai cambiamenti nei linfonodi stessi, ci sono altri sintomi di linfoadenopatia:

  • Perdita di peso acuta o irragionevole;
  • Aumento della sudorazione (specialmente nel sonno);
  • Temperatura corporea costantemente aumentata;
  • Eruzione della pelle;
  • Alcuni aumentano gli organi interni (fegato e milza).

Molte cause possibili rendono la linfoadenopatia solo un marker di una certa malattia che può essere identificata e iniziata a essere trattata dopo l'esame iniziale e alcuni test.

Le cause comuni includono:

  1. Infezione linfonodale;
  2. Lesione batterica (tubercolosi, sifilide, brucellosi e altri);
  3. Danno virale (con HIV, varie forme di epatite, citomegalovirus, ecc.)
  4. Fungo (actinomicosi, istoplasmosi);
  5. Infezione da parassiti (toxoplasmosi, giardiasi, toxocarosi);
  6. Infezione da clamidia;
  7. Lo sviluppo e la crescita di tumori, malattie e lesioni dei tessuti connettivi;
  8. Artrite reumatoide, sarcoidosi;
  9. Metastasi di tumori maligni;
  10. L'azione dei farmaci (malattia da siero).

Video: cosa causa l'infiammazione dei linfonodi?

La localizzazione caratteristica delle lesioni

loading...

La linfoadenopatia sottomandibolare si verifica più frequentemente rispetto ad altri siti ed è spesso osservata nei bambini e negli adolescenti. Poiché i linfonodi in quest'area si trovano abbastanza vicini alla zona di ingresso di varie infezioni, la natura subclinica del flusso è considerata comune in questo caso. I bambini soffrono di questa sindrome molte volte più spesso degli adulti. Alcuni esperti ritengono che tali problemi nei bambini fino a una certa età siano la norma.

La linfoadenopatia inguinale di solito si verifica anche nei bambini, nei giovani ed è una condizione abbastanza comune negli adulti. Come nel caso precedente, anche i linfonodi soffrono di varie infezioni.

La linfoadenopatia delle ghiandole cervicali indica più spesso un'infezione della cavità orale, delle ghiandole salivari e si osserva nei bambini con infezioni (parotite, rosolia, ecc.). Alcuni processi infiammatori nella laringe possono anche portare a tali conseguenze. La lipomatosi cervicale diffusa, i tumori della ghiandola parotide appaiono anche nella lista delle possibili cause di aumento dei nodi nel collo.

La linfoadenopatia cervicale di solito si verifica nei bambini e negli adolescenti. Eliminando le cause alla radice della sindrome del LAP, esso scompare da solo e non ricorda se stesso in futuro.

La linfoadenopatia mediastinica può essere spesso osservata in polmonite, tubercolosi e cancro ai polmoni; attenzione dovrebbe essere rivolta alla dinamica (positiva o negativa), che indica la correttezza e l'efficacia del metodo di trattamento scelto.

Il LAP retroperitoneale è considerato uno dei segni di linfoma o di un altro tumore; poiché tale diagnosi è abbastanza pericolosa, i medici raccomandano di non trattare il problema in modo irresponsabile.

I linfonodi parotidei possono essere infiammati a causa di malattie degli occhi (keraticonjunctivitis) nel caso di infezione da adenovirus. La cosiddetta "malattia da graffio di gatto" ha spesso un effetto simile.

Un aumento dei linfonodi intratoracici è considerato uno dei sintomi più pericolosi, poiché è spesso un segno della formazione, della crescita o delle metastasi di un tumore al petto. La linfoadenopatia ilare è più spesso osservata nei pazienti del gruppo di mezza età (9/10 pazienti dopo 40 anni); nei giovani si trova solo in un quarto dei casi. I processi patologici nella cavità addominale portano anche ad un aumento dei linfonodi intra-addominali.

La linfoadenopatia mediastinica, sebbene sia un sintomo comune, è persino difficile per un medico esperto per determinare la malattia. Un tale effetto può dare un tumore all'esofago o ai polmoni. Un ingrossamento del linfonodo sopraclavicolare sinistro è spesso il risultato di un aumento delle metastasi del cancro gastrico.

In alcuni casi, una normale lesione alla mano o una lesione infettiva ("cat scratch disease") può portare allo sviluppo della linfoadenopatia ascellare. I linfonodi ascellari, esattamente come inguinali e sottomandibolari, tendono ad infiammarsi e a crescere in primo luogo con i più piccoli problemi di salute. La diagnosi di "linfoadenopatia ascellare" viene spesso effettuata in caso di neoplasie maligne della mammella. Una visita a un mammologo e un test per i marcatori tumorali aiuteranno a capire la causa della sindrome.

Nella stragrande maggioranza dei casi, la linfoadenopatia dei polmoni è una normale reazione dei tessuti linfoidi a determinati stimoli, inclusi ARVI e processi infiammatori.

Lo sviluppo del cancro al seno è sempre accompagnato da un aumento dei linfonodi, ma questi ultimi non sempre significano problemi di salute così gravi. Alcune malattie specifiche possono manifestarsi in modo simile, pertanto in ciascun caso particolare è necessario consultare uno specialista del seno.

La linfoadenopatia secondaria è caratterizzata da linfonodi completamente indolori, che a volte rendono difficile l'identificazione. La causa del problema è la disfunzione del sistema immunitario; Alcuni prodotti chimici e farmaci sono considerati possibili catalizzatori per lo sviluppo della sindrome.

Il LAP persistente si verifica nelle infezioni croniche ed è caratterizzato da una certa simmetria delle lesioni (ascelle, nodi sottomandibolari). Tipicamente, tale diagnosi viene fatta se non ci sono malattie o farmaci che potrebbero avere un effetto simile e la sindrome persiste per diversi mesi. La persistente linfoadenopatia è un segno caratteristico dell'infezione da HIV,

Il LAP addominale può indicare infezioni intestinali, metastasi tumorali intestinali e leucemia.

Il tipo di linfoma angioimmunoblastico è stato scoperto e descritto relativamente recentemente e può anche causare linfoadenopatia. Si ritiene che tali casi siano potenzialmente pericolosi.

Video: meccanismi di infiammazione della linfa e dei linfonodi

Diagnosi e trattamento della sindrome

loading...

Nella linfoadenopatia, una diagnosi può essere fatta solo quando è stato effettuato un esame completo di base del paziente e la raccolta delle informazioni necessarie. Di solito, la procedura di esame include esami del sangue generali e biochimici, marcatori tumorali, marcatori dell'HIV e dell'epatite. Ultrasuoni degli organi addominali e radiografia del torace sono anche necessari per fare una diagnosi affidabile.

Poiché il LAP è una manifestazione di una particolare malattia, il medico curante cerca di determinare la causa alla radice del problema.

Prima di tutto, i metodi di terapia non tradizionali sono pericolosi per il paziente, dal momento che tali farmaci non interferiscono con la malattia che ha indotto LAP a progredire e ad interessare tutte le nuove aree.

La scelta dei metodi per il trattamento della linfoadenopatia dipende da molti fattori in ogni caso particolare, comprese le caratteristiche individuali del paziente, la malattia proposta e le informazioni ottenute dopo aver subito un esame completo e completo.

Linfoadenopatia ilare

loading...

Linfoadenopatia - un aumento dei linfonodi, spesso contrassegnati da malattie abbastanza gravi. È necessario ricorrere a una diagnostica dettagliata per determinare la causa principale.

Perché si manifesta la linfoadenopatia ilare?

Le cause comuni di aumento dei linfonodi intratoracici sono:

  • danno tissutale;
  • processo di infezione;
  • effetto collaterale dell'uso prolungato di alcuni farmaci farmacologici;
  • lesioni di microrganismi fungini;
  • infezioni virali;
  • oncologia.

Ad esempio, linfoadenopatia ilare dei polmoni può verificarsi in presenza di polmonite, un processo oncologico.

Come si sviluppa la linfoadenopatia dei linfonodi ilari?

La patologia è differenziata in 3 tipi:

  • acuto, rilevato di recente, sviluppato rapidamente;
  • cronica, associata alla presenza di una malattia non guarita;
  • recidiva.

Ognuna di queste forme è una seria minaccia per la vita. Ad esempio, un aumento del mediastino dei linfonodi è spesso dovuto a uno sviluppo anormale di grossi vasi sanguigni.

I primi segni di linfoadenopatia ilare

Sintomi associati alla causa della patologia. Pertanto, il quadro clinico può variare.

I seguenti sintomi si osservano nella linfoadenopatia del mediastino:

  • intenso dolore nella zona;
  • abbassamento del bulbo oculare, dilatazione della pupilla;
  • cefalea;
  • scarsa permeabilità alimentare;
  • nella fase cronica, la raucedine è possibile.

La linfoadenopatia dei linfonodi intratoracici dei polmoni è accompagnata da:

  • mancanza di respiro;
  • febbre;
  • deglutizione dolorosa;
  • tosse;
  • sindrome del dolore nella zona del petto.

Per non iniziare la patologia, è necessario visitare un'istituzione medica in cui faranno il regime di trattamento ottimale.

Linfoadenopatia: linfonodi ingranditi nei polmoni

loading...

La linfoadenopatia polmonare non è una malattia separata nella sua essenza: è una condizione patologica caratterizzata da un significativo aumento dei linfonodi localizzati nella pleura. Può essere causato da molte ragioni, ognuna delle quali richiede un trattamento separato.

È interessante notare che a volte i medici non riescono a stabilire perché i linfonodi sono ingranditi e quindi la diagnosi è fatta di "linfoadenopatia del polmone di origine sconosciuta".

Possibili cause

loading...

La dimensione dei linfonodi in persone diverse può essere molto diversa: è puramente individuale e dipende non solo dal sesso e dall'età della persona, ma anche da dove vive, dove lavora, da come si nutre. In medicina, si presume che i nodi che non superano un centimetro e mezzo né in lunghezza né in larghezza - la norma per un adulto.

Le ragioni del loro aumento possono essere causate da ragioni che possono essere suddivise in due grandi gruppi:

  • Natura del tumore L'infiammazione dei linfonodi polmonari si verifica sia a causa di un tumore maligno che colpisce il sistema linfatico stesso, sia come risultato di metastasi in esso.
  • Natura non tumorale. Si manifesta a causa dell'infezione o a causa dell'uso a lungo termine di medicinali.

Ogni opzione richiede un trattamento separato ed è caratterizzata da sintomi specifici. Tutti dovrebbero essere considerati separatamente.

tumore

Un tumore maligno è la prima cosa che un medico pensa quando vede una persona che ha ingrossato i linfonodi polmonari e che non ha segni di una malattia infettiva. E ci sono tre opzioni principali.

  • Linfoma. Così chiamato diversi tumori, che può anche essere chiamato "cancro del sistema linfatico". Tutti loro sono caratterizzati dalla presenza di un unico grande tumore, da cui le metastasi e le cellule colpite si diffondono in tutto il corpo. Tutti sono accompagnati da febbre, grave debolezza, mal di testa, dolori muscolari e articolari. I linfonodi sono ingranditi, il paziente ha una tosse secca dolorosa, che è accompagnata da dolore toracico, mancanza di respiro quando si cerca di impegnarsi in attività fisica. Con il progredire della linfoadenopatia dei polmoni, il paziente inizia a lamentarsi di dolori al cuore e difficoltà di respirazione. Il risultato dipende dalla fase in cui è stato avviato il trattamento - ma la maggior parte dei pazienti dopo la diagnosi ha vissuto per almeno cinque anni. È interessante notare che ci sono più di trenta malattie, unite nel gruppo "linfoma".
  • Leucemia linfocitica Per molto tempo questo tumore, che colpisce il midollo osseo, il sangue e i sistemi linfatici, era considerato una malattia dei bambini, poiché colpiva prevalentemente i bambini da due a quattro anni. Ma ultimamente è stato trovato sempre più negli adulti. Si manifesta linfoadenopatia, tra cui polmone, debolezza, perdita di appetito e, di conseguenza, peso. Con il progredire della sua paziente sviluppa anemia, il cuore inizia a ferire e ci sono difficoltà con la respirazione. I pazienti senza trattamento vivono non più di tre anni, con il trattamento può vivere più di dieci - tutto dipende dalle caratteristiche individuali.
  • Lesione metastatica Succede come risultato del progresso di una formazione maligna situata nelle vicinanze dei polmoni. Spesso la linfoadenopatia deriva dal cancro del polmone, dell'esofago, dello stomaco, del colon o delle ghiandole mammarie. Inoltre, il fatto che le metastasi penetrino nei linfonodi significa che il cancro è già al terzo o al quarto stadio, e quindi sarà difficile trattarlo e la prognosi non sarà favorevole.

Nel caso in cui un linfonodo ingrandito sia causato da un tumore maligno nel corpo, vengono applicati i seguenti metodi di trattamento:

  • Immunoterapia. Aumenta l'immunità e consente al corpo di combattere attivamente.
  • La radioterapia. Distrugge le cellule tumorali con le radiazioni. Viene usato con cautela, poiché influisce negativamente sull'organismo nel suo complesso.
  • Chirurgia. Rimuove dal corpo il tumore e le parti interessate.
  • Terapia sintomatica Aiuta a far fronte ai sintomi.

Se il cancro si ritira, anche l'adenopatia ilare si ritira. L'importante è notare la malattia in tempo e iniziare il trattamento il prima possibile.

Lesione infettiva

L'infezione è il motivo più comune per cui si verifica la linfoadenopatia dei linfonodi intratoracici dei polmoni. Può essere causato da una varietà di agenti patogeni, che influenza il modo in cui si manifesterà e quanto sarà ottimistica la prognosi.

Linfoadenopatia si verifica se il paziente ha:

  • Tubercolosi. La Russia è considerata un paese sfavorevole per la tubercolosi, perché è piuttosto semplice infettarsi, anche senza visitare i dispensari e senza contattare intenzionalmente i pazienti. Molte forme di linfoadenopatia dei polmoni derivano dal primario, che colpisce direttamente i polmoni, alle forme indirette che colpiscono i linfonodi in modo mirato. Caratterizzato da dolore tubercolare, tosse dolorosa, febbre - il resto dei sintomi dipende dalla forma specifica.

È interessante notare che la tubercolosi è curabile, ma richiede una terapia attiva: antibiotici speciali, antinfiammatori, agenti mucolitici sono usati per il trattamento. Molta attenzione viene dedicata al miglioramento dell'immunità: il sanatorio sarà l'opzione migliore per il paziente, dove sarà in grado di camminare all'aria aperta, riposare e seguire il regime.

  • Epatite virale Il più delle volte è l'epatite C, che, anche se colpisce il fegato, è caratterizzata da un processo infiammatorio che colpisce tutto il corpo. Il più delle volte si verifica con un minimo di sintomi specifici: il paziente ha linfoadenopatia mediastinica, tosse, debolezza e affaticamento. A volte un mal di testa. Di conseguenza, il paziente prende la malattia per il raffreddore e la porta in piedi. Solo un decimo dei segni di ittero, seguito da cirrosi epatica.

È interessante notare che la forma in cui ci sono segni di ittero è la più facile da curare, perché è monitorata prima di ogni altra cosa. Con il flusso asintomatico, il paziente può capire che qualcosa sta accadendo già nella fase della cirrosi.

  • Sarcoidosi. È caratterizzato dalla formazione nei focolai infiammatori polmonari locali - granulomi. Al primo stadio, si manifesta esclusivamente con un aumento dei linfonodi, dopo la comparsa dei sintomi: la temperatura sale a trentasette e cinque, si manifestano stanchezza e debolezza, il paziente soffre di tosse secca e dolore al petto, ha mal di testa e mancanza di appetito.
  • HIV. È causato dal virus dell'immunodeficienza umana e le conseguenze possono essere descritte come una diminuzione permanente e prolungata dell'immunità. Allo stesso tempo, la linfoadenopatia dei polmoni è una delle fasi che attraversano la maggior parte delle persone infette.

È interessante notare che se un paziente non ha tumori maligni e alcuna malattia infettiva come risultato della ricerca, il medico inizierà a sospettare di avere l'HIV e svolgerà i test necessari. Puoi convivere con l'HIV, ma non è trattato.

La linfoadenopatia è una condizione che accompagna le lesioni infettive più profondamente penetranti. Accompagna polmonite, rosolia, brucellosi, herpes e altre malattie. Per una determinazione accurata richiede un'attenta diagnosi.

Insuccesso della droga

Alcuni gruppi di farmaci che richiedono un uso a lungo termine, possono causare una risposta immunitaria, che, in particolare, si manifesta e la linfoadenopatia dei polmoni. Tra loro ci sono:

  • Antibiotici. Tra i molti effetti collaterali degli antibiotici è questo - possono causare linfoadenopatia dei polmoni. Ecco perché sono prescritti con tale cautela, specialmente alle persone il cui corpo è già indebolito.
  • Azione antiipertensiva Prendono la droga di questo gruppo con ipertensione per ridurla. I loro effetti collaterali includono la linfoadenopatia.
  • Antimetaboliti. I preparativi di questo gruppo sono necessari per rallentare o arrestare completamente determinati processi biochimici. Sono usati se un paziente ha un tumore maligno in una fase precoce.
  • Anticonvulsivanti. Sono usati in una varietà di situazioni per impedire la transizione di un semplice spasmo in una convulsione - alcuni di questi sono usati per l'epilessia. Hanno molti effetti collaterali e la linfoadenopatia dei polmoni è una di queste.

C'è un aumento dei linfonodi a causa di farmaci standard per le malattie polmonari: tosse secca, lieve dispnea, può cambiare il tono della voce. Se uno non se ne accorge in tempo, il paziente può sviluppare dolori al cuore o interrompere il lavoro del tratto gastrointestinale - se i nodi diventano così grandi da iniziare a mettere pressione non solo sui polmoni, ma anche su altri organi.

Se durante un esame profilattico di un paziente che assumeva un farmaco costantemente determinato, il medico ha notato che i linfonodi paratracheali sono ingranditi, dovrebbe cambiarlo in un altro.

Ecco perché è così importante, anche dopo aver ricevuto un appuntamento per un farmaco, continuare a visitare il medico di volta in volta - sarà in grado di controllare e tracciare l'inizio del processo patologico prima che compaiano i sintomi.

diagnostica

loading...

La cosa più difficile è se la linfoadenopatia si trova in un paziente - alla radice del polmone destro, alla radice del polmone sinistro, nella pleura - è quello di determinare esattamente cosa lo ha causato. Le opzioni sono molte e pertanto la diagnosi dovrebbe essere accurata e approfondita. Di solito include metodi che non richiedono alcuna attrezzatura:

  • Collezionare la storia. Il medico chiede al paziente se ha qualche sintomo e, in tal caso, quanto tempo fa. È allergico, ha malattie simili tra parenti? Chemon è malato in un momento particolare e quello che è stato ammalato per molto tempo.
  • Palpazione e ispezione. Se la malattia è andata lontano, puoi notare l'asimmetria del torace e brancolare i linfonodi sporgenti.

Metodi strumentali, che sono condotti in armadi con attrezzature speciali:

  • X-ray. Viene eseguito in due versioni: anteriore e laterale. Permette di vedere come si localizzano i linfonodi e quanto superano le dimensioni normali.
  • Imaging. Ti permette di realizzare una presentazione ancora più accurata rispetto ai raggi X, inoltre, puoi vedere non solo i nodi stessi, ma anche il modo in cui la linfoadenopatia colpisce i tessuti.
  • Fibrobronchoscopia e fibrogastronoscopia. Un dispositivo speciale è inserito nell'esofago o nella trachea, consentendo al medico di valutare lo stato dell'epitelio dall'interno, con la massima approssimazione. Permette di distinguere la sconfitta dei bronchi dalla sconfitta del tratto gastrointestinale. La procedura è considerata spiacevole, ma è estremamente istruttiva - e tutto il disagio passa in pochi minuti.

Studi di laboratorio che richiedono la raccolta di particelle corporee per diversi giorni e consentono di esplorarli nel modo più dettagliato possibile:

  • Urina generale, sangue e feci. Ti permettono di avere un'idea dello stato del corpo e di identificare la presenza di infiammazione in esso.
  • Test per infezioni specifiche: HIV, epatite, sifilide e altri. Permettere di stabilire se c'è un agente patogeno infettivo nel sangue del paziente.
  • Test per la tubercolosi. Ti permettono di scoprire se c'è un bacillo tubercolare nel sangue del paziente.
  • Biopsia. Consente di utilizzare l'analisi del tessuto dal linfonodo per scoprire se ha specifiche cellule tumorali che indicano la presenza di un tumore.

La maggior parte spiacevolmente, la linfoadenopatia del mediastino dei polmoni è una malattia che può essere completamente asintomatica. Il miglior consiglio su come evitarlo è visitare un medico per un controllo di routine almeno una volta all'anno.

Quindi la malattia verrà rilevata nel tempo e il trattamento sarà particolarmente efficace.

Linfoadenopatia: sintomi e trattamento

loading...

Linfoadenopatia - i sintomi principali:

  • mal di testa
  • Eruzione della pelle
  • debolezza
  • Linfonodi ingrossati
  • temperatura elevata
  • nausea
  • Perdita di peso
  • Dolore al petto
  • tosse
  • Disturbo del ritmo cardiaco
  • Dolore durante la deglutizione
  • febbre
  • malessere
  • Difficoltà a respirare
  • Sudorazioni notturne
  • Gonfiore degli arti
  • raucedine
  • Vene dilatate nel collo
  • Aumento pupillare
  • L'azzurro della pelle

La linfoadenopatia è una condizione in cui i linfonodi aumentano di dimensioni. Tali cambiamenti patologici indicano una malattia grave che sta progredendo nel corpo (spesso di natura oncologica). Per una diagnosi accurata sono necessarie numerose analisi di laboratorio e strumentali. Linfoadenopatia può formare in qualsiasi parte del corpo e colpisce anche gli organi interni.

eziologia

loading...

Per scoprire la causa esatta della linfoadenopatia è possibile solo dopo aver effettuato studi pertinenti. Le cause più comuni di linfonodi ingrossati possono essere le seguenti:

  • malattie virali;
  • infezione linfonodale;
  • lesioni e malattie del tessuto connettivo;
  • malattia da siero (effetto delle droghe);
  • fungo;
  • malattie infettive che inibiscono il sistema immunitario.

Il bambino il più spesso sviluppa lymphadenopathy della cavità addominale. La ragione di ciò è l'infezione batterica e virale del corpo. La linfadenopatia nei bambini richiede un esame immediato da parte di un terapeuta, poiché i sintomi possono indicare una grave malattia infettiva.

sintomatologia

loading...

Oltre ai cambiamenti patologici nei linfonodi, si possono osservare ulteriori sintomi. La natura della loro manifestazione dipende da ciò che ha causato lo sviluppo di tale patologia. In generale, i seguenti sintomi possono essere identificati:

  • eruzione cutanea;
  • alta temperatura;
  • sudorazione eccessiva (specialmente di notte);
  • attacchi di febbre;
  • aumento della splenomegalia e dell'epatomegalia;
  • forte perdita di peso, senza una ragione apparente.

Nella maggior parte dei casi, un aumento dei linfonodi è un marker di altre malattie complesse.

classificazione

loading...

A seconda della natura della manifestazione e della localizzazione della malattia, si distinguono le seguenti forme di linfoadenopatia:

Linfoadenopatia generalizzata

La linfoadenopatia generalizzata è considerata la forma più difficile della malattia. A differenza del locale, che colpisce solo un gruppo di linfonodi, la linfoadenopatia generalizzata può colpire qualsiasi area del corpo umano.

Linfoadenopatia generalizzata ha la seguente eziologia:

  • malattia allergica;
  • processi autoimmuni;
  • malattie infiammatorie e infettive acute.

Se si osserva un aumento dei linfonodi in una malattia infettiva cronica, è implicita una linfoadenopatia generalizzata persistente.

Molto spesso, il processo patologico coinvolge nodi in zone non intersecanti - nella catena cervicale anteriore e posteriore, nelle regioni ascellari e retroperitoneali. In alcuni casi, l'ingrossamento dei linfonodi è possibile nell'inguine e supraclavicolare.

La linfoadenopatia più comunemente diagnosticata del collo. La linfoadenopatia cervicale può indicare disturbi causati da produzione ormonale insufficiente o eccessiva o cancro.

Linfoadenopatia reattiva

La linfoadenopatia reattiva è la risposta dell'organismo alle malattie infettive. Qualsiasi numero di linfonodi può essere influenzato. La sintomatologia nello stesso momento non è espressa, non ci sono sensazioni dolorose.

Fasi dello sviluppo della malattia

Secondo il periodo limite, la linfoadenopatia può essere suddivisa nei seguenti gruppi:

Inoltre, qualsiasi forma di linfoadenopatia può assumere forme tumorali e non tumorali. Tuttavia, nessuno di loro è pericoloso per la vita umana.

La localizzazione caratteristica delle lesioni

Nel corpo umano oltre 600 linfonodi, quindi il processo patologico può svilupparsi in quasi tutti i sistemi del corpo umano. Ma il più delle volte le lesioni vengono diagnosticate nei seguenti luoghi:

  • cavità addominale;
  • ghiandole mammarie;
  • area mediastinica;
  • area inguinale;
  • luce;
  • regione sottomandibolare;
  • area sotto le ascelle;
  • il collo.

Ognuno di questi tipi di patologia indica una malattia di fondo. Spesso è un cancro. Stabilire le ragioni esatte per la formazione di un tale processo patologico è possibile solo dopo una diagnosi completa.

Linfoadenopatia della cavità addominale

Un aumento dei linfonodi addominali indica una malattia infettiva o infiammatoria. Meno comunemente, un tale processo patologico agisce come un marker di malattia oncologica o immunologica. I sintomi, in questo caso, corrispondono ai punti precedenti. Per un bambino, una lista può essere aggiunta con i seguenti sintomi:

  • aumento della temperatura durante la notte;
  • debolezza e malessere;
  • nausea.

La diagnosi, con sospetta sconfitta della cavità addominale, inizia con la consegna degli esami di laboratorio:

Un'attenzione particolare è dedicata alla storia della diagnosi e all'età del paziente, poiché alcuni disturbi sono inerenti solo al bambino.

trattamento

Il corso principale di trattamento per le lesioni della cavità addominale è volto a localizzare il processo patologico e fermare la crescita del tumore. Pertanto, vengono utilizzati chemioterapia e radioterapia. Alla fine del corso, viene prescritta una terapia riparativa per ripristinare il sistema immunitario. Se il trattamento di tale piano non porta a risultati corretti o se si sviluppa una patologia di patogenesi poco chiara, viene eseguito un intervento chirurgico - il linfonodo interessato viene completamente rimosso.

Linfoadenopatia al seno

Un linfonodo ingrandito nel seno può indicare un cancro pericoloso, incluso il cancro. Pertanto, in presenza di tali sintomi, è necessario consultare immediatamente un medico.

In questo caso, vale la pena notare la natura della manifestazione del tumore. Se si osserva un aumento dei nodi nella parte superiore della ghiandola mammaria, si può assumere una formazione benigna. Tuttavia, quasi ogni processo benigno può degenerare in un tumore maligno.

Un aumento dei nodi nella regione inferiore della ghiandola mammaria può indicare la formazione di un processo maligno. Dovresti consultare immediatamente un medico.

I linfonodi ingrossati nell'area delle ghiandole mammarie possono essere facilmente osservati visivamente. Di norma, l'educazione è notata dalla donna stessa. Non si osservano sensazioni dolorose.

Qualsiasi istruzione estranea nell'area delle ghiandole mammarie di donne e uomini richiede un esame immediato da parte di un medico specializzato al fine di chiarire la diagnosi e il trattamento corretto e tempestivo. Quanto prima viene rilevata la malattia, maggiori sono le possibilità di un risultato positivo. Soprattutto per quanto riguarda i cambiamenti patologici intratoracici.

Linfadenopatia mediastinica

La linfoadenopatia mediastinica, secondo le statistiche, viene diagnosticata nel 45% dei pazienti. Per capire cos'è una patologia, è necessario chiarire cosa sia il mediastino.

Il mediastino è lo spazio anatomico che si forma nella cavità del torace. Il mediastino anteriore è chiuso dal torace e dietro la colonna vertebrale. Su entrambi i lati di questa formazione ci sono cavità pleuriche.

L'aumento patologico dei nodi in quest'area è suddiviso nei seguenti gruppi:

  • ingrossamento dei linfonodi primari;
  • tumori maligni;
  • lesione di organi situati nel mediastino;
  • pseudo tumore.

Quest'ultimo può essere dovuto a difetti nello sviluppo di grandi vasi, gravi malattie virali e infettive.

sintomatologia

La linfoadenopatia mediastinica ha un quadro clinico ben definito. Durante lo sviluppo di un tale processo patologico, si osservano i seguenti sintomi:

  • dolori acuti e intensi al petto, che danno al collo, alla spalla;
  • pupille dilatate o cadenti del bulbo oculare;
  • raucedine (spesso osservata in uno stadio di sviluppo cronico);
  • mal di testa, rumore nella testa;
  • pesante permeabilità alimentare.

In alcuni casi, ci può essere blueness del viso, gonfiore delle vene nel collo. Se la malattia ha uno stadio di sviluppo cronico, allora il quadro clinico è più sviluppato:

  • alta temperatura;
  • la debolezza;
  • gonfiore degli arti;
  • disturbo del ritmo cardiaco.

Il bambino può perdere fiato e aumenta la sudorazione, specialmente di notte. Se compaiono questi sintomi, è necessario ricoverare immediatamente il bambino.

linfoadenopatia, polmonari

I linfonodi ingrossati dei polmoni segnalano l'attuale malattia di fondo. Non è escluso, in questo caso, la formazione di metastasi (cancro ai polmoni). Ma mettere da parte una diagnosi del genere, per una sola caratteristica primaria, non vale la pena.

Contemporaneamente con un aumento dei linfonodi polmonari, si può formare lo stesso processo patologico nel collo e nel mediastino. Il quadro clinico è il seguente:

  • tosse;
  • dolore durante la deglutizione;
  • mancanza di respiro;
  • febbre, specialmente di notte;
  • dolore al petto.

L'affezione dei polmoni può essere causata da gravi malattie infettive - tubercolosi, sarcoidosi e traumi. Inoltre, non escludere il fumo e l'assunzione eccessiva di alcol.

Patologia Submandibolare

La linfoadenopatia sottomandibolare è più spesso diagnosticata nei bambini e adolescenti in età prescolare. Come mostra la pratica medica, nella maggior parte dei casi tali cambiamenti sono temporanei e non rappresentano una minaccia per la vita del bambino. Ma questo non significa che tali sintomi non dovrebbero essere prestati attenzione. La ragione per l'aumento dei linfonodi può essere una pericolosa formazione oncologica. Pertanto, una visita al terapeuta non dovrebbe essere posticipata.

Linfoadenopatia ascellare

Il tipo di patologia ascellare (linfadenopatia ascellare) può svilupparsi anche a causa di una lesione alla mano o di una malattia infettiva. Ma l'infiammazione dei linfonodi ascellari può indicare l'infiammazione della mammella. Pertanto, una visita al terapeuta non dovrebbe essere posticipata.

Le statistiche mostrano che un ingrossamento dei linfonodi nella regione ascellare e nelle ghiandole mammarie è il primo segno di metastasi nel corpo della ghiandola mammaria. Se una malattia viene rilevata nel tempo, le probabilità di una cura completa per il cancro al seno aumentano significativamente.

diagnostica

I metodi diagnostici dipendono dalla localizzazione della patologia. Per prescrivere il corretto corso del trattamento, è necessario non solo fare una diagnosi accurata, ma anche identificare la causa della progressione del processo patologico.

La procedura standard include:

Poiché il LAP è una sorta di marker per un'altra malattia, la prima cosa da fare è diagnosticare la causa della malattia.

trattamento

La scelta del metodo di trattamento dipende dalla diagnosi. Inoltre, quando prescrive un piano di trattamento, il medico prende in considerazione tali fattori:

  • caratteristiche individuali del paziente;
  • la storia;
  • risultati del sondaggio.

Il trattamento con i rimedi popolari può essere appropriato con il permesso del medico e solo in tandem con la terapia farmacologica. L'auto-trattamento per tali processi patologici è inaccettabile.

prevenzione

Sfortunatamente, non vi è alcuna profilassi di tali manifestazioni in quanto tali. Ma, se conduci uno stile di vita corretto, controlla la tua salute e consulta un medico in modo tempestivo, puoi ridurre al minimo il rischio di progressione di malattie pericolose.

Se pensi di avere la linfoadenopatia e i sintomi caratteristici di questa malattia, allora il tuo medico può aiutarti.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

Il cancro della tiroide è una patologia maligna in cui si forma un nodulo (nodulo) che colpisce la ghiandola tiroidea e si sviluppa sulla base del suo epitelio follicolare o dell'epitelio parafollicolare. Il cancro della tiroide, i cui sintomi sono principalmente rilevati nelle donne di età compresa tra 40 e 60 anni, viene diagnosticato in media nell'1,5% dei casi quando si considera qualsiasi tipo di formazioni tumorali maligne di una o un'altra area di localizzazione.

La malattia, che è caratterizzata dall'insorgenza di infiammazione acuta, cronica e ricorrente della pleura, è chiamata pleurite tubercolare. Questa malattia ha una caratteristica di manifestazione attraverso l'infezione del corpo con i virus della tubercolosi. Spesso la pleurite si verifica quando una persona ha la tendenza alla tubercolosi polmonare.

Il linfoma non è una malattia specifica. Questo è un intero gruppo di disturbi ematologici che influenzano seriamente il tessuto linfatico. Poiché questo tipo di tessuto si trova quasi in tutto il corpo umano, si può formare una patologia maligna in qualsiasi area. Possibile danneggiamento anche agli organi interni.

L'istoplasmosi è una malattia che si sviluppa a causa della penetrazione di una specifica infezione fungina nel corpo umano. In questo processo patologico, gli organi interni sono interessati. La patologia è pericolosa, in quanto può svilupparsi in persone di diverse fasce di età. Anche nella letteratura medica si possono trovare tali nomi di malattia - malattia della Ohio Valley, malattia di Darling, reticoloendoteliosi.

La Fascioliasi è una elmintiasi extraintestinale causata dall'effetto patologico del parassita sul parenchima epatico e sui dotti biliari. Questa malattia è classificata come la più comune invasione elmintica del corpo umano. La fonte della malattia è l'agente patogeno, che può essere un colpo di fortuna epatico o un colpo di fortuna gigante. Inoltre, i medici identificano diversi modi per infettare un tale microrganismo.

Con l'esercizio e la temperanza, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.

Qual è la linfoadenopatia dei linfonodi cervicali e come viene effettuato il trattamento negli adulti e nei bambini?

Nel funzionamento armonioso del corpo umano svolge un ruolo importante sistema linfatico. Normalmente, questo sistema fornisce la lotta contro l'infezione, ma in patologia diventa il canale della sua diffusione. Uno dei segni di ciò è la linfoadenopatia dei linfonodi cervicali.

Con il sistema linfatico intendiamo una rete di capillari, piccoli vasi e nodi lungo i quali scorre una linfa fluida, trasparente e incolore. Con l'aiuto di questo sistema è il drenaggio dei tessuti. La linfa contiene la maggior parte delle cellule immunitarie. Che cosa causa il malfunzionamento e la linfoadenopatia dei linfonodi cervicali negli adulti? Che cos'è e come viene trattato?

Cos'è la linfoadenopatia cervicale?

La linfoadenopatia è una condizione patologica del corpo in cui vi è un aumento dei linfonodi. Questo processo può essere acuto o cronico.

Nel collo ci sono diversi gruppi di linfonodi, sia superficiali che profondi - questo è occipitale, parotideo, cervicale profondo, sottomandibolare, ecc.

I medici secernono diversi tipi di linfoadenopatia, a seconda di quanto sia comune:

  • linfoadenopatia locale è un aumento di un singolo linfonodo;
  • linfoadenopatia regionale dei linfonodi cervicali si verifica quando i linfonodi ingrossati hanno diversi pezzi all'interno di uno o due gruppi adiacenti;
  • forma generalizzata di linfoadenopatia - un aumento dei nodi in più di due gruppi.

motivi

Molti organi vitali e strutture anatomiche sono concentrati sul collo, pertanto è necessario monitorare lo stato dei linfonodi perché riflettono lo stato dell'organo intorno al quale si trovano. Ci sono una serie di ragioni per cui i linfonodi cervicali possono essere infiammati e si sviluppa la linfoadenopatia. Considerali in dettaglio.

Infezioni aspecifiche

Statisticamente, la linfoadenopatia dei linfonodi cervicali negli adulti si sviluppa più spesso a causa di un'infezione non specifica. Questi includono agenti patogeni di infezioni opportunistiche (microflora condizionatamente patogena). Tali batteri normalmente vivono sulla nostra pelle e nel tratto respiratorio superiore.

L'immunità di una persona sana non consente a questi agenti patogeni di moltiplicarsi, ma se il sistema immunitario si indebolisce (dopo una malattia o in seguito a ipotermia), il controllo su questi "vicini" viene perso e inizia l'infiammazione.

Linfadenopatia non specifica dei linfonodi cervicali, si verifica a causa di infezione:

  • Staphylococcus;
  • streptococco;
  • E. coli;
  • Bacillo di Pseudomonas e altri rappresentanti di microflora normale.

Tale microflora può causare sia linfoadenopatia acuta e cronica. Il processo infiammatorio acuto è più spesso causato da microrganismi piogeni che entrano nel letto linfatico dalla fonte dell'infezione (ferite, suppurazione, foruncoli, ecc.).

Tre stadi sono caratteristici della forma acuta di linfoadenopatia:

  1. La linfoadenite acuta catarrale (sierosa) - la fase iniziale, caratterizzata da lieve infiammazione, che non minaccia conseguenze gravi.
  2. Linfadenite acuta suppurativa (distruttiva) - in questa fase la malattia preoccupa il paziente con forte dolore e febbre, è necessario cercare urgentemente un aiuto medico.
  3. L'adenoflegmon è caratterizzato da cambiamenti irreversibili nel linfonodo, che, anche dopo la cura, non ripristinano le sue funzioni originali.

Sono i bambini che hanno maggiori probabilità di soffrire di tali malattie. C'è un'altra opzione per lo sviluppo di un processo infiammatorio cronico - trattamento inopportuno o incompleto della forma acuta.

La linfoadenopatia cronica dei linfonodi cervicali non è caratterizzata dalla formazione di pus nei linfonodi - l'aumento è dovuto alla proliferazione di tessuto fibroso e alla sua sostituzione con un tessuto linfoide funzionante. Di conseguenza, un linfonodo ingrandito, denso e indolore.

Patogeni specifici

I patogeni specifici della linfoadenopatia includono agenti patogeni aggressivi che, prima di provocare un aumento dei linfonodi, provocano lo sviluppo di altre patologie, spesso in parti del corpo distanti dal collo.

Agente causativo della tubercolosi

Se infetto da linfonodi della tubercolosi non si verifica immediatamente. L'agente patogeno si diffonde attraverso il corpo in modi ematogeni e linfatici solo qualche tempo dopo l'infezione. A questo punto, il principale processo infiammatorio è localizzato negli organi interessati (più spesso i polmoni).

Agente causativo della sifilide

Il danno ai linfonodi cervicali del treponema pallido si verifica in caso di infezione primaria (hard chancre) nella testa e nel collo. Tale infezione si verifica più spesso durante il sesso orale non protetto. I nodi aumentano su entrambi i lati, caratterizzati da mobilità e mancanza di dolore.

Spesso la linfoadenopatia dei linfonodi cervicali è accompagnata dall'infiammazione della nave che porta al nodo. Appare attraverso la pelle e può essere sentito abbastanza facilmente. Nei casi non trattati e se la pelle non viene mantenuta pulita, il chancre solido (un'ulcera nel sito della penetrazione iniziale del patogeno) può essere nuovamente infettato da uno dei rappresentanti della microflora condizionatamente patogena. In questo caso si sviluppa la linfoadenite purulenta.

Infezione da HIV

Cos'è la linfoadenopatia dei linfonodi cervicali: gli esperti in infezione da HIV lo sanno con certezza. Quando una persona è infettata da un virus di immunodeficienza, la linfoadenopatia generalizzata dei nodi cervicali si sviluppa abbastanza spesso. Il processo di danno ai linfonodi coincide con lo stadio di sviluppo della malattia, quando i sintomi dell'AIDS non sono così evidenti, ma il sistema immunitario è già indebolito e il paziente inizia a soffrire di frequenti raffreddori.

Processi autoimmuni

Esistono numerose malattie in cui l'immunità umana inizia a combattere con il proprio corpo. Tali malattie sono chiamate autoimmuni. Il corpo per qualche motivo inizia a produrre anticorpi contro le sue stesse cellule.

La linfoadenopatia dei linfonodi cervicali si riferisce ai sintomi di una sindrome linfoproliferativa autoimmune. Questa condizione è caratterizzata dalla morte di massa dei linfociti. In risposta, la divisione e la proliferazione dei loro predecessori è migliorata. La proliferazione e la differenziazione dei linfociti avvengono precisamente nei linfonodi, pertanto, con un forte aumento dell'attività di questi processi, si osserva un aumento non doloroso dei nodi.

Malattie oncologiche

Nel caso dello sviluppo di un processo maligno nel corpo, le cellule tumorali entrano nella linfa, causando una reazione dei linfonodi. Un oncologo esperto conosce sempre la posizione di tutti i gruppi di linfonodi e in che modo sono esattamente collegati tra loro e con altri organi.

La linfoadenopatia del cancro può essere in due versioni:

  • malattie oncologiche del tessuto linfoide (linfoma o linfogranulomatosi);
  • metastasi di un tumore localizzato in altri organi.

Ad esempio, il caso delle metastasi di Virchow è comune - nel caso di un tumore maligno dello stomaco, un nuovo tumore si trova sul collo sopra la clavicola.

sintomi

Il sintomo principale della linfoadenopatia è un aumento significativo del linfonodo. Allo stesso tempo, si avverte attraverso la pelle e viene rilevato visivamente, la sua superficie diventa collinosa e la consistenza è più densa e compatta. La pelle sopra il nodo si irrigidisce e si arrossa. Si verificano i seguenti sintomi:

  • la temperatura della pelle sopra il nodo interessato è maggiore rispetto ai tessuti sani;
  • malessere generale, debolezza;
  • epatomegalia, splenomegalia,
  • prurito e eruzione cutanea.

Questi sono sintomi comuni. A seconda di quale sia la causa dello sviluppo della condizione, i sintomi differiscono. Se la sconfitta è accompagnata da un processo purulento, allora la febbre, l'intossicazione e la tenerezza dei nodi sono caratteristiche.

trattamento

Per sbarazzarsi di linfoadenopatia può solo eliminare la causa principale della malattia o la malattia principale. Il processo di trattamento è completamente determinato dalla ragione per l'aumento del linfonodo.

Forma acuta

Nel caso di infezione non specifica, sono necessari antibiotici ad ampio spettro e immunomodulatori. Se a un paziente viene diagnosticata una patologia causata da un microrganismo patogeno, quindi, prima di tutto, deve essere applicata la terapia contro la malattia di base. Dopo l'eliminazione della malattia principale, la linfoadenopatia dei linfonodi cervicali scompare da sola.

In caso di linfoadenopatia di natura infettiva, applicare:

  • antibiotici, antivirali o antimicotici (a seconda dell'eziologia);
  • antidolorifici e antinfiammatori;
  • antistaminici (per allergie);
  • metodi di sanificazione della faringe e dei seni (lavaggio e risciacquo);
  • procedure fisioterapiche (in tutti i casi, ad eccezione delle malattie oncologiche);
  • immunostimolanti, immunomodulatori;
  • apertura chirurgica e rimozione del sito (se la lesione è purulenta).

Se a un paziente con linfoadenopatia è stata diagnosticata un'infezione da HIV, allora molto probabilmente viene rilevato nelle fasi iniziali, quando l'immunità non è ancora completamente distrutta e si può ricorrere alla terapia antiretrovirale.

Tali pazienti sono tenuti a valutare lo stato immunitario, prescrivono un complesso di farmaci che dovrà prendere quotidianamente per tutta la vita.

Se la causa della linfoadenopatia è una lesione, prenditi cura della ferita, sono necessari anestesia e riposo adeguati. Nel caso in cui un'infezione secondaria si sia unita alla zona lesa, il linfonodo deve essere rimosso.

Linfoadenopatia cronica

Se il processo è cronico, allora vale la pena iniziare con la causa principale - la fonte dell'infezione (rimozione delle tonsille, rimozione della faringite, ecc.). Dopodiché, puoi concentrarti sui nodi. Questo aiuterà la fisioterapia, cioè l'impatto dell'UHF. Ma in questo modo si può eliminare solo la linfoadenopatia benigna dei linfonodi cervicali - questo metodo è controindicato per i pazienti con malattie oncologiche.

La linfoadenopatia dei linfonodi cervicali nei bambini, le cui cause e il cui trattamento si riduce molto spesso alla tonsillite, è un caso clinico frequente. Più recentemente, i medici hanno praticato la rimozione completa delle tonsille alle più piccole manifestazioni di tonsillite. Tuttavia, questa misura radicale porta a una significativa diminuzione dell'immunità in futuro e al rischio di una pubertà ritardata nei bambini. Ora è opinione diffusa che le tonsille debbano essere combattute. La rimozione viene eseguita solo quando altri metodi di trattamento non hanno portato i risultati attesi.

Qual è la previsione di pericolo

Come con qualsiasi malattia, la linfoadenopatia dei linfonodi cervicali ha i suoi rischi. Con un trattamento adeguato e, soprattutto, tempestivo, il rischio di complicanze è minimo. Se ritardato con il trattamento della linfoadenopatia aspecifica può svilupparsi:

  • decomposizione del sito, come conseguenza del processo purulento;
  • formazione di ascessi e fistole;
  • lesioni vascolari, di conseguenza - sanguinamento;
  • ristagno di linfa;
  • sepsi.

Lo sviluppo della linfoadenopatia cronica si verifica a causa dell'immunità immunitaria. Cioè, la minaccia principale in questo caso non è nemmeno l'infiammazione dei linfonodi, ma il rischio di generalizzazione del processo dovuto al fatto che le difese del corpo sono indebolite.

Il pericolo di una specifica linfoadenopatia è causato dalla malattia di base. In questo caso, i linfonodi ingrossati sono un sintomo piuttosto che una malattia. Se ti è stata diagnosticata questa forma della malattia, dovresti iniziare immediatamente il trattamento e cercare di non infettare i tuoi cari.

Video utile

Per ulteriori informazioni sulle cause di infiammazione dei linfonodi, vedere questo video: