Cellule del sangue

Diete

Il sangue è un tipo di tessuto connettivo fluido che è in costante movimento. A causa di ciò, vengono fornite molte delle sue funzioni: nutrizionale, protettiva, normativa, umorale e altre. Normalmente, gli elementi formati dal sangue costituiscono circa il 45%, la parte rimanente è occupata dal plasma. In questo articolo, consideriamo quali particelle includono il tessuto connettivo vitale, così come le loro funzioni principali.

Funzioni del sangue

loading...

Le cellule del sangue sono molto importanti per il normale funzionamento dell'intero organismo. La violazione di questa composizione porta allo sviluppo di varie malattie.

  • umorale - trasferimento di sostanze per la regolazione;
  • respiratorio - responsabile del trasporto di ossigeno ai polmoni e ad altri organi, l'escrezione di anidride carbonica;
  • escretore: assicura l'eliminazione dei prodotti metabolici dannosi;
  • termostatico - il trasferimento e la ridistribuzione del calore nel corpo;
  • protettivo - aiuta a neutralizzare i patogeni, è coinvolto nelle risposte immunitarie;
  • omeostatico - mantenimento di tutti i processi metabolici a un livello normale;
  • Nutriente - il trasferimento di nutrienti dagli organi, dove sono sintetizzati ad altri tessuti.

Tutte queste funzioni sono fornite, grazie a leucociti, globuli rossi, piastrine e alcuni altri elementi.

Globuli rossi

loading...

I globuli rossi, o globuli rossi, sono cellule di trasporto con una forma biconvessa, a forma di disco. Tale cellula è costituita da emoglobina e alcune altre sostanze, grazie alle quali l'ossigeno viene trasportato attraverso il flusso sanguigno attraverso tutti i tessuti. I globuli rossi portano ossigeno ai polmoni, quindi trasportano attraverso gli organi, ritornando da lì con anidride carbonica.

La formazione dei globuli rossi avviene nel midollo osseo rosso delle ossa lunghe delle braccia e delle gambe (durante l'infanzia) e nelle ossa del cranio, della colonna vertebrale e delle costole (negli adulti). La durata della vita di una singola cellula è di circa 90-120 giorni, dopo di che i corpi diventano emolisi, che avviene nei tessuti della milza e del fegato, vengono rimossi dal corpo.

Sotto l'influenza di varie malattie, la formazione dei globuli rossi è disturbata e la loro forma è distorta. Ciò causa una diminuzione delle prestazioni delle loro funzioni.

È importante! Lo studio della quantità e della qualità dei globuli rossi costituisce un importante valore diagnostico.

Globuli bianchi

loading...

I globuli bianchi sono chiamati globuli bianchi che svolgono una funzione protettiva. Esistono diversi tipi di queste cellule, diverse per scopo, struttura, origine e alcune altre caratteristiche.

I leucociti si formano nel midollo osseo rosso e nei linfonodi. Il loro ruolo nel corpo - protezione contro virus, batteri, funghi e altri agenti patogeni.

neutrofili

I neutrofili sono uno dei gruppi di corpi sanguigni. Queste cellule appartengono alle specie più numerose. Costituiscono il 96% di tutti i leucociti.

Quando vengono ingeriti, questi corpi si spostano rapidamente sul sito del microrganismo estraneo. A causa della loro rapida riproduzione, queste cellule neutralizzano rapidamente virus, batteri e funghi, a seguito della quale muoiono. Questo fenomeno in medicina è stato chiamato fagocitosi.

eosinofili

La concentrazione di eosinofili nel sangue è inferiore, ma svolgono una funzione protettiva altrettanto importante. Dopo l'ingestione di cellule estranee, gli eosinofili si muovono rapidamente per eliminarli nell'area interessata. Essi penetrano facilmente attraverso i tessuti dei vasi sanguigni, assorbono gli ospiti indesiderati.

Un'altra importante funzione è l'accoppiamento e l'assorbimento di alcuni mediatori di allergia, tra cui l'istamina. Cioè, gli eosinofili svolgono un ruolo antiallergico. Inoltre, combattono efficacemente contro le elminti e le invasioni elmintiche.

monociti

Il ruolo principale di questo tipo di leucociti è l'assorbimento dei tessuti morti, l'eliminazione dei microbi, i processi tumorali, le forme di vita parassitarie. Spesso queste cellule sono chiamate "tergicristalli". Hanno ottenuto questo nome a causa della loro capacità di rinnovare il sangue, in tal modo purificandolo.

  • neutralizzazione delle infezioni microbiche;
  • riparare i tessuti danneggiati;
  • protezione contro la formazione di tumori;
  • fagocitosi dei tessuti affetti e morti;
  • effetto tossico sulle invasioni helminthic nel corpo.

I monociti sono responsabili della sintesi della proteina dell'interferone. È l'interferone che blocca la diffusione dei virus, contribuisce alla distruzione del guscio dei patogeni.

basofili

Come altre cellule del sangue, i basofili vengono prodotti nei tessuti del midollo osseo rosso. Dopo la sintesi, entrano nel flusso sanguigno umano, dove sono circa 120 minuti, dopo di che vengono trasferiti ai tessuti cellulari, dove svolgono le loro funzioni principali, sono da 8 a 12 giorni.

Il ruolo principale di queste cellule è identificare e neutralizzare gli allergeni in modo tempestivo, interrompere la loro diffusione in tutto il corpo e chiamare altri granulociti sul luogo di distribuzione di corpi estranei.

Oltre a partecipare a reazioni allergiche, i basofili sono responsabili del flusso sanguigno nei capillari sottili. Il ruolo delle cellule nella protezione del corpo da virus e batteri, così come nella formazione dell'immunità è molto piccolo, nonostante il fatto che la loro funzione principale sia la fagocitosi. Questo tipo di globuli bianchi prende una parte attiva nel processo di coagulazione del sangue, aumenta la permeabilità vascolare ed è attivamente coinvolto nella contrazione di alcuni muscoli.

linfociti

I linfociti sono le cellule più importanti del sistema immunitario che svolgono una serie di compiti complessi. Questi includono:

  • la produzione di anticorpi, la distruzione della microflora patogena;
  • la capacità di distinguere tra "loro" e "aliene" cellule nel corpo;
  • eliminazione di cellule mutanti;
  • fornendo sensibilizzazione del corpo.

Le cellule immunitarie si dividono in linfociti T, linfociti B e linfociti NK. Ogni gruppo svolge la sua funzione.

Linfociti T

Il livello di questi corpi nel sangue può essere determinato da determinati disturbi immunitari. L'aumento del loro numero indica una maggiore attività di protezione naturale, che indica disturbi immunoproliferativi. Un livello basso indica la disfunzione immunitaria. Durante la ricerca di laboratorio, viene preso in considerazione il numero di linfociti T e altri elementi formati, grazie ai quali è possibile stabilire la diagnosi.

Linfociti B

Le cellule di questa specie hanno una funzione specifica. La loro attivazione avviene solo in quelle condizioni in cui alcuni tipi di agenti patogeni entrano nel corpo. Questi possono essere ceppi di un virus, uno o un altro tipo di infezione batterica, proteine ​​o altre sostanze chimiche. Se l'agente patogeno è di natura diversa, i linfociti B non hanno alcun effetto su di esso. Cioè, la funzione principale di questi corpi è la sintesi di anticorpi e l'implementazione della difesa umorale del corpo.

Linfociti NK

Questo tipo di anticorpo può reagire a qualsiasi microrganismo patogeno di fronte al quale i linfociti T sono impotenti. Per questo motivo, i linfociti NK sono chiamati natural killer. Sono questi corpi che combattono efficacemente le cellule tumorali. Ad oggi, si sta conducendo una ricerca attiva su questa cellula sanguigna nel campo del trattamento del cancro.

piastrine

loading...

Le piastrine sono chiamate cellule del sangue piccole, ma molto importanti, senza le quali sarebbe impossibile smettere di sanguinare e guarire le ferite. Questi corpi sono sintetizzati scacciando piccole particelle del citoplasma da grandi formazioni strutturali - i megacariociti situati nel midollo osseo rosso.

Le piastrine svolgono un ruolo attivo nel processo di coagulazione del sangue, così che le ferite e le abrasioni tendono a guarire. Senza questo, qualsiasi danno alla pelle o agli organi interni sarebbe fatale per l'uomo.

Se la nave è danneggiata, le piastrine si attaccano rapidamente, formando coaguli di sangue che impediscono ulteriori sanguinamenti.

Il tasso di globuli rossi

loading...

Per eseguire tutte le funzioni necessarie del sangue, il numero di tutti gli elementi formati in esso deve soddisfare determinati standard. A seconda dell'età, queste cifre variano. Nella tabella puoi trovare informazioni su quali numeri sono considerati normali.

Qualsiasi deviazione dalla norma serve come motivo per un ulteriore esame del paziente. Per escludere false indicazioni, è importante che una persona segua tutte le raccomandazioni per la donazione di sangue per i test di laboratorio. È necessario consegnare l'analisi al mattino a stomaco vuoto. La sera prima di visitare l'ospedale, è importante abbandonare cibi piccanti, affumicati, salati e bevande alcoliche. Il prelievo di sangue viene effettuato esclusivamente in laboratorio utilizzando dispositivi sterili.

Test regolari e rilevamento tempestivo di alcune violazioni aiuteranno in tempo a diagnosticare varie patologie, a effettuare trattamenti, a preservare la salute per molti anni.

Eritrociti e leucociti

loading...

Gioco di ruolo nello studio dell'argomento "Sangue"

loading...
Sangue al microscopio

Il gioco si svolge sotto forma di una conferenza stampa per discutere il problema della struttura delle cellule del sangue e delle loro funzioni nel corpo. I ruoli dei corrispondenti di giornali e riviste che coprono i problemi di ematologia, specialisti in ematologia e trasfusione di sangue sono eseguiti dagli studenti. Argomenti predefiniti per discussioni e presentazioni "specialisti" in una conferenza stampa.

1. Eritrociti: caratteristiche della struttura e della funzione.
2. Anemia.
3. Trasfusione di sangue.
4. Leucociti, loro struttura e funzione.

Sono state preparate delle domande che verranno poste agli "specialisti" che parteciperanno alla conferenza stampa.
Nella lezione, usa la tabella "Sangue" e il tavolo preparato dagli studenti.

TABELLA
Cellule del sangue

Tipi di sangue e opzioni trasfusionali

Determinazione dei gruppi sanguigni sul vetro di laboratorio

Ricercatore presso l'Istituto di Ematologia. Cari colleghi e giornalisti, permettetemi di aprire la nostra conferenza stampa.

Corrispondente della rivista "Science and Life." Sappiamo che il sangue consiste di plasma e cellule. Mi piacerebbe sapere come e da chi sono stati scoperti i globuli rossi.

Ricercatore. Un giorno, Anthony van Leeuwenhoek tagliò un dito e esaminò il sangue al microscopio. In un liquido rosso uniforme, vide numerose formazioni rosate simili a palle. Al centro, erano leggermente più chiari che ai bordi. Leeuwenhoek li ha chiamati palle rosse. Successivamente, hanno cominciato a essere chiamati globuli rossi.

Corrispondente della rivista "Chimica e vita". Quanti globuli rossi ha una persona e come possono essere contati?

Ricercatore. Per la prima volta, il conteggio dei globuli rossi è stato effettuato da un assistente presso l'Institute of Pathology di Berlino, Richard Thom. Ha creato una macchina fotografica che era un vetro spesso con un cavo per il sangue. Nella parte inferiore della rientranza, era visibile una griglia, visibile solo al microscopio. Il sangue è stato diluito 100 volte. Il numero di celle sopra la griglia è stato contato, e quindi il numero risultante è stato moltiplicato per 100. C'erano così tanti globuli rossi in 1 ml di sangue. In totale, una persona sana ha 25 miliardi di globuli rossi. Se il loro numero diminuisce, diciamo, a 15 trilioni, allora la persona è malata di qualcosa. In questo caso, il trasporto dell'ossigeno dai polmoni al tessuto è compromesso. Arriva la fame di ossigeno. Il suo primo segno - mancanza di respiro quando si cammina. Il paziente inizia a sentire le vertigini, l'acufene appare e le prestazioni diminuiscono. Il medico afferma che il paziente ha anemia. L'anemia è curabile. La nutrizione migliorata e l'aria fresca aiutano a ripristinare la salute.

Giornalista del giornale Komsomolskaya Pravda. Perché i globuli rossi sono così importanti per una persona?

Ricercatore. Nemmeno una singola cellula del nostro corpo assomiglia a un globulo rosso. Tutte le cellule hanno nuclei, ma i globuli rossi non li hanno. La maggior parte delle cellule sono immobili, i globuli rossi si muovono, tuttavia, non in modo indipendente, ma con flusso sanguigno. I globuli rossi hanno un colore rosso a causa del pigmento che contengono - l'emoglobina. La natura ha adattato idealmente i globuli rossi per svolgere il ruolo principale del trasporto dell'ossigeno: a causa dell'assenza del nucleo, viene rilasciato ulteriore spazio per l'emoglobina, che viene riempita con una cellula. Un globulo rosso contiene 265 molecole di emoglobina. Il compito principale dell'emoglobina è il trasporto dell'ossigeno dai polmoni ai tessuti.
Con il passaggio del sangue attraverso i capillari polmonari, l'emoglobina, se associata all'ossigeno, viene convertita in un composto di emoglobina con ossigeno - ossiemoglobina. L'ossiemoglobina ha un colore scarlatto brillante - questo spiega il colore scarlatto del sangue nel circolo ristretto della circolazione sanguigna. Tale sangue è chiamato arterioso. Nei tessuti del corpo, dove il sangue scorre dai polmoni attraverso i capillari, l'ossigeno viene scisso dall'ossiemoglobina e utilizzato dalle cellule. L'emoglobina rilasciata allo stesso tempo lega l'acido carbonico accumulato nei tessuti a se stesso e si forma la carbossiemoglobina.
Se questo processo si interrompe, le cellule del corpo moriranno in pochi minuti. In natura, c'è un'altra sostanza che è altrettanto attiva di quella che l'ossigeno combina con l'emoglobina. Questo è monossido di carbonio o monossido di carbonio. Unendo un composto con l'emoglobina, forma la metaemoglobina. L'emoglobina perde quindi temporaneamente la sua capacità di combinarsi con l'ossigeno e si verifica un avvelenamento grave che a volte termina con la morte.

Corrispondente del quotidiano "Izvestia". In alcune malattie, una persona riceve una trasfusione di sangue. Chi ha classificato per primo i gruppi sanguigni?

Ricercatore. Il primo a distinguere i gruppi sanguigni è stato il dottor Karl Landsteiner. Si è laureato all'Università di Vienna e ha studiato le proprietà del sangue umano. Landsteiner ha preso sei provette con il sangue di varie persone, lasciandola sedimentare. In questo caso, il sangue è stato diviso in due strati: la parte superiore - giallo paglierino e quella inferiore - rossa. Lo strato superiore è siero e il fondo è globuli rossi.
Landsteiner ha mescolato eritrociti da un tubo con siero da un altro. In alcuni casi, i globuli rossi da una massa omogenea, che precedentemente rappresentavano, venivano suddivisi in piccoli coaguli separati. Sotto il microscopio, era chiaro che erano costituiti da globuli rossi incollati insieme. In altri tubi, i coaguli non sono stati formati.
Perché il siero di un tubo attaccava gli eritrociti dal secondo tubo, ma non attaccava gli eritrociti dal terzo tubo? Giorno dopo giorno, Landsteiner ha ripetuto gli esperimenti, ottenendo tutti gli stessi risultati. Se gli eritrociti di una persona sono incollati insieme al siero di un'altra, ragionò Landsteiner, significa che gli eritrociti contengono antigeni e il siero contiene anticorpi. Landsteiner designò gli antigeni che si trovano negli eritrociti di diverse persone nelle lettere latine A e B, e gli anticorpi a loro - nelle lettere greche aeb. L'incollatura dell'eritrocito non si verifica se non ci sono anticorpi contro i loro antigeni nel siero. Pertanto, lo scienziato conclude che il sangue di persone diverse non è lo stesso e dovrebbe essere diviso in gruppi.
Ha fatto migliaia di esperimenti fino a quando non ha finalmente stabilito: il sangue di tutte le persone, a seconda delle proprietà, può essere diviso in tre gruppi. Ha chiamato ciascuno di loro in lettere alfabetiche A, B e C. Ha fatto riferimento al gruppo A come persone che contengono l'antigene A nei globuli rossi, le persone con l'antigene B nei globuli rossi nei globuli rossi e le persone nei globuli rossi di cui non esistevano né l'antigene A né l'antigene B. Descrisse le sue osservazioni nell'articolo "Sulle proprietà agglutinanti del sangue umano normale" (1901).
All'inizio del XX secolo. uno psichiatra Jan Yansky lavorava a Praga. Ha cercato la causa della malattia mentale nelle proprietà del sangue. Non ha trovato questa ragione, ma ha scoperto che una persona non ha tre, ma quattro gruppi sanguigni. Il quarto è meno comune dei primi tre. Fu Jansky che diede ai gruppi sanguigni il numero ordinale in numeri romani: I, II, III, IV. Questa classificazione era molto conveniente e fu ufficialmente approvata nel 1921.
Allo stato attuale, la designazione della lettera dei gruppi sanguigni è accettata: I (0), II (A), III (B), IV (AB). Dopo la ricerca di Landsteiner, divenne chiaro perché le trasfusioni di sangue finivano spesso tragicamente prima: il sangue del donatore e il sangue del ricevente erano incompatibili. La determinazione del gruppo sanguigno prima di ogni trasfusione ha reso questo metodo di trattamento completamente sicuro.

Corrispondente della rivista "Science and Life." Qual è il ruolo dei leucociti nel corpo umano?

Ricercatore. Nel nostro corpo spesso avvengono battaglie invisibili. Stavi scheggiando il dito e dopo pochi minuti i leucociti si precipitano sul luogo della ferita. Vengono alle prese con i germi che sono penetrati con una spina. Il dito inizia a urlare. Questa è una reazione difensiva finalizzata alla rimozione di un corpo estraneo - schegge. Nel sito dell'introduzione delle schegge, si forma il pus, che consiste dei "cadaveri" dei leucociti morti nel "combattimento" con l'infezione, così come le cellule della pelle distrutte e il grasso sottocutaneo. Finalmente l'ascesso scoppia e la scheggia viene rimossa insieme al pus.
Per la prima volta questo processo fu descritto dallo scienziato russo Ilya Ilyich Mechnikov. Ha scoperto i fagociti, che i medici chiamano neutrofili. Possono essere paragonati alle truppe di confine: sono nel sangue e nella linfa e il primo a fare i conti con il nemico. Dietro di loro si muovono una specie di inservienti, un altro tipo di globuli bianchi, che divorano i "cadaveri" dei morti nelle celle di battaglia.
Come si muovono i leucociti verso i microbi? Sulla superficie del leucocita appare un piccolo tubercolo - pseudopode. Aumenta gradualmente e inizia a spingere le cellule circostanti. Il globulo bianco sembra riversare il suo corpo in esso e dopo poche decine di secondi risulta essere in un nuovo posto. Così i leucociti penetrano attraverso le pareti dei capillari nel tessuto circostante e ritornano nel vaso sanguigno. Inoltre, i leucociti usano il flusso sanguigno per muoversi.
Nel corpo, i globuli bianchi sono in costante movimento - sono sempre al lavoro: spesso combattono i microrganismi nocivi, avvolgendoli. Il microbo si trova all'interno dei leucociti e il processo di "digestione" inizia con l'aiuto degli enzimi secreti dai leucociti. I leucociti purificano anche il corpo delle cellule danneggiate - dopo tutto, nel nostro corpo si verificano costantemente i processi di nascita di giovani cellule e la morte di vecchie cellule.
La capacità di "digerire" le cellule dipende in gran parte dai numerosi enzimi contenuti nei leucociti. Immaginiamo che l'agente causale della febbre tifoide entri nel corpo - questo batterio, così come gli agenti causali di altre malattie, è un organismo la cui struttura proteica differisce dalla struttura delle proteine ​​umane. Tali proteine ​​sono chiamate antigeni.
In risposta all'ingresso di antigene, proteine ​​speciali, anticorpi, appaiono nel plasma sanguigno umano. Neutralizzano gli alieni, interagendo con loro in una varietà di reazioni. Gli anticorpi contro molte malattie infettive rimangono nel plasma umano per tutta la vita. I linfociti costituiscono il 25-30% del numero totale di leucociti. Sono piccole cellule rotonde. La parte principale del linfocita è il nucleo, coperto da una sottile membrana del citoplasma. I linfociti "vivono" nel sangue, nella linfa, nei linfonodi, nella milza. Sono i linfociti che sono gli organizzatori della nostra risposta immunitaria.
Dato l'importante ruolo dei leucociti nel corpo, gli ematologi applicano le loro trasfusioni ai pazienti. Dal sangue con l'aiuto di metodi speciali emettono la massa dei leucociti. La concentrazione di leucociti in essa è centinaia di volte superiore a quella del sangue. La massa dei leucociti è una droga molto necessaria.
In alcune malattie, il numero di leucociti nel sangue dei pazienti diminuisce di 2-3 volte, il che rappresenta un grave pericolo per l'organismo. Questa condizione è chiamata leucopenia. Nella leucopenia grave, il corpo non è in grado di affrontare varie complicazioni, come la polmonite. Senza trattamento, i pazienti spesso muoiono. A volte è osservato nel trattamento dei tumori maligni. Attualmente, ai primi segni di leucopenia, ai pazienti viene prescritta una massa di leucociti, che spesso consente la stabilizzazione del numero di leucociti nel sangue.

Formula dei leucociti. emocromo

loading...

La struttura e la composizione del sangue periferico sono caratterizzate da una costanza abbastanza rigida, che eloquentemente caratterizza l'omeostasi del corpo. Nella clinica, gli indicatori più comunemente usati sono la formula dei leucociti e l'emiciclo. La formula dei leucociti è la percentuale di tutti i tipi di leucociti del sangue periferico. Lui ;; assomiglia a questo:

Nota: i numeri indicano la percentuale di globuli bianchi. Yu - giovani neutrofili (metamelociti); Neutrofili a banda P, segmentati a C.

Il valore diagnostico della formula dei leucociti è grande. Per esempio, nella clinica ci sono concetti come uno spostamento della formula dei leucociti a sinistra e a destra: uno spostamento a sinistra è la comparsa di un gran numero di leucociti giovani e nucleari (principalmente neutrofili shh). Si osserva nell'infiammazione, quando forme di iucociti insufficientemente mature vengono espulse con urgenza dal midollo osseo rosso per realizzare la risposta infiammatoria. Spostare a destra - l'assenza di forme giovani di neutrofili. Si verifica in violazione della neutrophilopoiesis. Nella leucemia, si osserva il cosiddetto "fallimento leucemico" (hiatus leukemicus), quando il numero di forme immature e mature di leucociti in assenza di forme transizionali aumenta simultaneamente. Un aumento degli eosinofili (eosinofilia) è osservato nelle reazioni allergiche, nelle invasioni elmintiche e in altre malattie parassitarie. Il numero di basofili può essere aumentato (basofilia) con ipersensibilità basofila della pelle, asma bronchiale e diminuzione durante i processi infiammatori, dopo irradiazione, tireotossicosi e un numero di malattie del sangue.

Un emogramma è il contenuto assoluto di cellule del sangue, inoltre, l'emogramma include tali indicatori: il contenuto di reticolociti; tasso di sedimentazione eritrocitaria (ESR); contenuto di emoglobina; ematocrito; così come la formula dei leucociti: i dati dell'emogramma senza formula leucocitaria (i suoi dati si vedano sopra) sono riportati di seguito.

I CAMBIAMENTI DI ETÀ NEL SANGUE dell'ontogenesi postnatale cambiano sostanzialmente quasi tutti i parametri morfologici del sangue. Un medico di qualsiasi specialità dovrebbe conoscere le caratteristiche dell'età della struttura del sangue.

Eritrociti Il numero di neonati è aumentato a 6-7x10, 2 / l, raggiunge il livello di adulti all'età di 2 settimane e continua a diminuire al minimo di 3-6 mesi di vita (anemia fisiologica).La quantità definitiva del loro contenuto raggiunge la pubertà. I neonati hanno anisocitosi e reticolocitosi (aumento del numero di reticolociti). Con l'invecchiamento, il numero di globuli rossi può diminuire.

Leucociti Alla nascita, si nota la leucocitosi fisiologica (fino a 10 - ZOHUHUL). Il livello definitivo è impostato su 14 anni. Esistono incroci fisiologici dovuti a cambiamenti nel contenuto di neutrofili e linfociti. In un neonato, la percentuale di queste forme di leucociti è approssimativamente uguale ai loro livelli in un adulto. Il primo riferimento incrociato nel 3-4 ° giorno di vita. A questo punto, il contenuto delle cellule dovuto alla caduta della percentuale di neutrofili e l'aumento dei linfociti è equalizzato. Ulteriori cambiamenti portano al fatto che entro 1-2 anni di vita il contenuto di neutrofili è del 25% e quello dei linfociti è del 65%. Nei prossimi 2-3 anni, si osserva un processo inverso, e a 4 anni c'è un secondo incrocio: all'età di 14 anni, le cifre corrispondono a quelle degli adulti. Con l'invecchiamento, ci può essere una diminuzione sia del contenuto assoluto dei leucociti, sia dei cambiamenti nella formula dei leucociti (assenza di forme giovani di neutrofili, riduzione e assenza di eosinofili, ecc.)

LYMPH

La linfa è un prodotto del fluido interstiziale (interstiziale) ed è formata filtrando il plasma dai capillari e dalle venule del sangue, aiutato da un'elevata pressione idrostatica nello spazio interstiziale e dalle differenze nella pressione oncotica. Ciò garantisce che una certa quantità di proteine ​​venga restituita dal plasma sanguigno alla linfa fino al sangue.

La linfa è costituita da linfa plasmatica e elementi sagomati (Fig. 9.12). Il plasma linfatico è simile per composizione al plasma sanguigno. Gli elementi uniformi * 1 costituiscono non più dell'1% del volume di linfa, in termini percentuali questi sono il 95% dei linfociti, il 5% dei granulociti, l'1% dei monociti. Possono verificarsi singoli eritrociti, a causa dei quali, oltre alla presenza di fibrinogeno: e altri fattori della coagulazione, la linfa coagula.

Funzioni linfatiche 1. Funzioni di trasporto, metaboliche e trofiche - trasporto di lipidi assorbiti nell'intestino, materiale plastico ed energetico. 2. Ridistribuzione dei liquidi corporei 3. Partecipazione alla regolazione della produzione di anticorpi, funzione protettiva. 4. Funzione regolatoria: è un canale per la trasmissione di informazioni immunitarie, enzimi, ormoni e altri fattori regolatori. 5. Restituzione delle proteine ​​dal tessuto al sangue e mantenimento della pressione oncotica del sangue.

Cellule del sangue

loading...

Cellule del sangue

loading...

Il sangue è un tessuto connettivo liquido, che consiste in una parte liquida - plasma e cellule sospese in essa - elementi formati: globuli rossi (globuli rossi), globuli bianchi (globuli bianchi), piastrine (piastrine). In un adulto, gli elementi uniformi di sangue costituiscono circa il 40-48% e il plasma - il 52-60%.

Il sangue è un tessuto liquido. Ha un colore rosso che i globuli rossi (globuli rossi) gli danno. L'implementazione delle funzioni di base del sangue è assicurata dal mantenimento di un volume plasmatico ottimale, un certo livello di elementi cellulari del sangue (Figura 1) e vari componenti del plasma.

Il plasma privo di fibrinogeno si chiama siero.

Fig. 1. Elementi formati di sangue: a - bestiame; b - galline; 1 - globuli rossi; 2, b - granulociti eosinofili; 3,8,11 - linfociti: medi, piccoli, grandi; 4 - piatti di sangue; 5.9 - granulociti neutrofili: segmentati (maturi), pugnalati (giovani); 7 - granulociti basofili; 10 - monociti; 12 - il nucleo dell'eritrocita; 13 - leucociti non granulari; 14 - leucociti granulari

Tutti i globuli rossi, i globuli rossi, i globuli bianchi e le piastrine si formano nel midollo osseo rosso. Nonostante il fatto che tutti i globuli siano discendenti di una singola cellula ematopoietica - fibroblasti, svolgono varie funzioni specifiche, allo stesso tempo, l'origine comune ha dato loro proprietà comuni. Quindi, tutte le cellule del sangue, indipendentemente dal loro specifico, sono coinvolte nel trasporto di varie sostanze, svolgono funzioni protettive e regolatorie.

Fig. 2. Composizione del sangue

Contenuto di elementi uniformi

Eritrociti negli uomini 4.0-5.0 x 10 12 / l, nelle donne 3.9-4.7 x 10 12 / l; leucociti 4,0-9,0х 10 9 / l; conta piastrinica 180-320x 10 9 / l.

Globuli rossi

I globuli rossi, o globuli rossi, furono rilevati per la prima volta da Malpighi nel sangue di una rana (1661), e Levenguc (1673) mostrò che essi sono anche presenti nel sangue di umani e mammiferi.

Gli eritrociti sono globuli rossi non nucleari di forma a disco biconcavo. A causa di questa forma e dell'elasticità del citoscheletro, i globuli rossi possono trasportare un gran numero di sostanze diverse e penetrare nei capillari stretti.

L'eritrocita è costituito da uno stroma e una membrana semipermeabile.

Il componente principale degli eritrociti (fino al 95% della massa) è l'emoglobina, che dà colore rosso sangue e consiste di proteine ​​globiniche e eme contenenti ferro. La principale funzione dell'emoglobina e dei globuli rossi è il trasporto di ossigeno (02) e anidride carbonica (C02).

Il sangue umano contiene circa 25 trilioni di globuli rossi. Se metti tutti i globuli rossi uno accanto all'altro, otterrai una catena lunga circa 200 mila km, che può essere usata per fare il giro del globo 5 volte all'equatore. Se metti tutti i globuli rossi di una persona su un'altra, ottieni un'altezza "colonna" di oltre 60 km.

Gli eritrociti hanno la forma di un disco biconcavo, con una sezione simile a un manubrio. Questa forma non solo aumenta la superficie cellulare, ma contribuisce anche a una diffusione più rapida e uniforme dei gas attraverso la membrana cellulare. Se avessero la forma di una palla, la distanza dal centro della cellula alla superficie aumenterebbe di 3 volte e l'area totale dei globuli rossi sarebbe inferiore del 20%. I globuli rossi sono molto elastici. Passano facilmente attraverso capillari con un diametro due volte più piccolo della cellula stessa. La superficie totale di tutti i globuli rossi raggiunge i 3000 m 2, che è 1500 volte più grande della superficie del corpo umano. Questi rapporti di superficie e volume contribuiscono alla prestazione ottimale della funzione principale dei globuli rossi - il trasferimento di ossigeno dai polmoni alle cellule del corpo.

A differenza di altri rappresentanti del tipo di accordo dei mammiferi, gli eritrociti dei mammiferi sono cellule prive di nucleari. La perdita del nucleo ha portato ad un aumento della quantità dell'enzima respiratorio, l'emoglobina. Un globulo rosso acquoso contiene circa 400 milioni di molecole di emoglobina. La deprivazione del nucleo ha portato al fatto che l'eritrocita consuma 200 volte meno ossigeno dei suoi rappresentanti nucleari (eritroblasti e normoblasti).

Il sangue di uomini contiene una media di 5 • 10 12 / l di erythrocytes (5 000 000 in 1 μl), in donne - circa 4,5 • 10 12 / l di erythrocytes (4 500 000 in 1 μl).

Normalmente, il numero di eritrociti è soggetto a leggere fluttuazioni. In varie malattie, il numero di eritrociti può diminuire. Questa condizione è chiamata eritropenia e spesso accompagna l'anemia o l'anemia. Un aumento del numero di globuli rossi è chiamato eritrocitosi.

Emolisi e sue cause

L'emolisi è la rottura della membrana degli eritrociti e il rilascio di emoglobina nel plasma, grazie al quale il sangue acquisisce una tonalità di lacca. In condizioni artificiali, l'emolisi degli eritrociti può essere causata ponendoli in una soluzione ipotonica - emolisi osmotica. Per le persone sane, il limite minimo di resistenza osmotica corrisponde a una soluzione contenente 0,42-0,48% di NaCl, mentre l'emolisi completa (il limite massimo di resistenza) si verifica a una concentrazione di 0,30-0,34% di NaCl.

L'emolisi può essere causata da agenti chimici (cloroformio, etere, ecc.) Che distruggono la membrana dell'eritrocito - emolisi chimica. Spesso c'è emolisi nell'avvelenamento da acido acetico. Le proprietà emolizzanti sono veleni di alcuni serpenti - emolisi biologica.

Con un forte scuotimento della fiala con il sangue, si osserva anche la distruzione della membrana dell'eritrocito - emolisi meccanica. Può manifestarsi in pazienti con apparato cardiaco e vascolare protesico e talvolta si verifica quando si cammina (emoglobinuria marcia) a causa di una lesione dei globuli rossi nei capillari del piede.

Se i globuli rossi sono congelati, e poi riscaldati, si verifica l'emolisi, che si chiama termica. Infine, con trasfusione di sangue incompatibile e presenza di autoanticorpi contro gli eritrociti, si sviluppa l'emolisi immunitaria. Quest'ultimo è la causa dell'anemia ed è spesso accompagnato dal rilascio di emoglobina e suoi derivati ​​con l'urina (emoglobinuria).

Tasso di sedimentazione degli eritrociti (ESR)

Se il sangue viene inserito in una provetta, dopo aver aggiunto ad esso le sostanze che impediscono la coagulazione, dopo un po 'di tempo il sangue si dividerà in due strati: quello superiore è costituito da plasma, e quello inferiore è a forma di elementi, principalmente globuli rossi. Basato su queste proprietà.

Farreus suggerì di studiare la stabilità della sospensione degli eritrociti, determinando la velocità della loro sedimentazione nel sangue, la cui coagulazione fu eliminata mediante l'aggiunta preliminare di sodio citrato. Questo indicatore è chiamato "velocità di eritrosedimentazione (ESR)" o "velocità di eritrosedimentazione (ESR)".

L'entità dell'ESR dipende dall'età e dal sesso. Negli uomini, questo indicatore è normalmente 6-12 mm all'ora, per le donne - 8-15 mm all'ora e per gli anziani di entrambi i sessi - 15-20 mm all'ora.

L'effetto maggiore sul valore di ESR è esercitato dal contenuto di fibrinogeno e proteine ​​globuliniche: con un aumento della loro concentrazione, la VES aumenta man mano che la carica elettrica della membrana cellulare diminuisce e sono più facili da "incollarsi" l'un l'altro come colonne di monete. L'ESR aumenta drammaticamente durante la gravidanza quando aumentano i livelli di fibrinogeno plasmatico. Questo è un aumento fisiologico; suggerire che fornisce una funzione protettiva del corpo durante la gestazione. L'aumento della VES viene osservato nelle malattie infiammatorie, infettive e oncologiche, nonché con una significativa diminuzione del numero di eritrociti (anemia). La riduzione dell'ESR negli adulti e nei bambini di età superiore a 1 anno è un segnale sfavorevole.

Globuli bianchi

Globuli bianchi - globuli bianchi. Contengono un nucleo, non hanno una forma permanente, hanno mobilità ameboide e attività secretoria.

Negli animali, il contenuto di leucociti nel sangue è circa 1000 volte inferiore a quello degli eritrociti. In 1 litro di sangue bovino ci sono approssimativamente (6-10) • 10 9 leucociti, elevazioni - (7-12) -10 9, maiali - (8-16) -10 9 leucociti. Il numero di leucociti in condizioni naturali varia notevolmente e può aumentare dopo aver assunto cibo, lavoro muscolare pesante, forti irritazioni, dolore, ecc. L'aumento del numero di leucociti nel sangue è chiamato leucocitosi e la diminuzione è chiamata leucopenia.

Esistono diversi tipi di leucociti, a seconda delle dimensioni, della presenza o dell'assenza di grinta nel protoplasma, della forma del nucleo, ecc. In base alla presenza di granulometria nel citoplasma, i leucociti vengono suddivisi in granulociti (granulari) e agranulociti (non granulari).

I granulociti costituiscono la maggior parte dei leucociti e questi includono neutrofili (colorati con coloranti acidi e basici), eosinofili (colorati con coloranti acidi) e basofili (colorati con coloranti basici).

I neitrofili sono capaci di movimento ameboide, attraversano l'endotelio dei capillari, si spostano attivamente sul sito di ferita o infiammazione. Fagocitano i microrganismi vivi e morti e li digeriscono con l'aiuto di enzimi. I neutrofili secernono proteine ​​lisosomali e producono interferone.

Gli eosinofili neutralizzano e distruggono le tossine di origine proteica, proteine ​​estranee, complessi antigene-anticorpo. Producono l'istamina dell'enzima, assorbono e distruggono l'istamina. Il loro numero aumenta con l'entrata nel corpo di varie tossine.

I basofili prendono parte a reazioni allergiche, emettendo eparina e istamina dopo un incontro con allergeni, che interferiscono con la coagulazione del sangue, espandono i capillari e promuovono il riassorbimento durante le infiammazioni. Il loro numero aumenta con lesioni e processi infiammatori.

Gli agranulociti sono suddivisi in monociti e linfociti.

I monociti hanno pronunciato attività fagocitica e battericida in un ambiente acido. Partecipa alla formazione della risposta immunitaria. Il loro numero aumenta con i processi infiammatori.

I linfociti svolgono reazioni di immunità cellulare e umorale. In grado di penetrare nel tessuto e tornare al sangue, vivere per diversi anni. Sono responsabili della formazione di un'immunità specifica e svolgono la sorveglianza immunitaria nel corpo, preservando la costanza genetica dell'ambiente interno. Sulla membrana plasmatica dei linfociti ci sono aree specifiche - i recettori, in modo che vengano attivati ​​a contatto con microrganismi e proteine ​​estranei. Sintetizzano gli anticorpi protettivi, lisano le cellule estranee, forniscono una reazione di rigetto del trapianto e la memoria immunitaria del corpo. Il loro numero aumenta con la penetrazione di microrganismi nell'organismo. A differenza di altri leucociti, i linfociti maturano nel midollo osseo rosso, ma in seguito subiscono differenziazione negli organi e nei tessuti linfoidi. Alcuni linfociti sono differenziati nel timo (ghiandola del timo) e quindi sono chiamati linfociti T.

I linfociti T si formano nel midollo osseo, entrano e subiscono differenziazione nel timo, e quindi si insediano nei linfonodi, nella milza e circolano nel sangue. Esistono diverse forme di linfociti T: T-helper (assistenti) che interagiscono con i linfociti B, trasformandoli in plasmacellule, sintetizzando anticorpi e gammaglobuline; T-soppressori (oppressori), inibiscono le reazioni eccessive dei linfociti B e supportano un certo rapporto tra diverse forme di linfociti e T-killer (killer) che interagiscono con cellule aliene e le distruggono, formando reazioni di immunità cellulare.

I linfociti B si formano nel midollo osseo, ma nei mammiferi subiscono differenziazione nel tessuto linfoide dell'intestino, delle palatine e delle tonsille faringee. Quando si incontra un antigene, i linfociti B vengono attivati, migrano verso la milza, i linfonodi, dove si moltiplicano e si trasformano in plasmacellule producendo anticorpi e gammaglobuline.

I linfociti zero non subiscono differenziazione negli organi del sistema immunitario, ma, se necessario, possono trasformarsi in linfociti B e T.

Il numero di linfociti aumenta con la penetrazione di microrganismi nel corpo.

La percentuale di forme individuali di leucociti del sangue è chiamata formula leucocitaria o leicogramma.

Il mantenimento della costanza della formula leucocitaria del sangue periferico viene effettuato a causa dell'interazione tra processi di maturazione e distruzione dei leucociti che si verificano continuamente.

La durata della vita dei leucociti di diversi tipi varia da diverse ore a diversi giorni, ad eccezione dei linfociti, alcuni dei quali vivono per diversi anni.

piastrine

Le piastrine sono piccole placche di sangue. Dopo la formazione nel midollo osseo rosso, entrano nel flusso sanguigno. Le piastrine hanno motilità, attività fagocitaria, sono coinvolte nelle risposte immunitarie. Una volta distrutte, le piastrine secernono componenti del sistema di coagulazione del sangue, sono coinvolte nella coagulazione del sangue, nella retrazione del coagulo e nella lisi della fibrina formata in questo processo. Regolano anche la funzione angiotropica a causa del loro fattore di crescita. Sotto l'influenza di questo fattore, la proliferazione delle cellule muscolari endoteliali e lisce dei vasi sanguigni è migliorata. Le piastrine sono capaci di adesione (attaccatura) e aggregazione (capacità di aderire l'una con l'altra).

Le piastrine si formano e si sviluppano nel midollo osseo rosso. La loro aspettativa di vita è in media di 8 giorni, e poi sono distrutti nella milza. Il numero di queste cellule aumenta con lesioni e danni ai vasi sanguigni.

In 1 litro di sangue, il cavallo contiene fino a 500 • 10 9 piastrine, nei bovini - 600 • 10 9, nei suini - 300 • 10 9 piastrine.

Costanti di sangue

loading...

Costanti di sangue di base

Il sangue come tessuto liquido del corpo è caratterizzato da molte costanti che possono essere suddivise in morbide e dure.

Le costanti morbide (plastiche) possono cambiare il loro valore da un livello costante su un'ampia gamma senza cambiamenti significativi nell'attività vitale delle cellule e delle funzioni corporee. Le costanti del sangue morbido comprendono: la quantità di sangue circolante, il rapporto tra i volumi di plasma e gli elementi formati, il numero di elementi formati, la quantità di emoglobina, il tasso di sedimentazione degli eritrociti, la viscosità del sangue, la densità relativa del sangue, ecc.

La quantità di sangue che circola attraverso i vasi

La quantità totale di sangue nel corpo è 6-8% del peso corporeo (4-6 l), di cui circa la metà circola nel corpo a riposo, l'altra metà - il 45-50% è nel deposito (nel fegato - 20%, nella milza - 16%, nei vasi della pelle - 10%).

Il rapporto tra i volumi di plasma sanguigno e gli elementi formati viene determinato centrifugando il sangue in un analizzatore di ematocrito. In condizioni normali, questo rapporto rappresenta il 45% degli elementi uniformi e il 55% del plasma. Questo valore in una persona sana può subire cambiamenti significativi ea lungo termine solo quando si adatta alle alte quote. La parte liquida del sangue (plasma) priva di fibrinogeno si chiama siero.

Tasso di sedimentazione eritrocitaria

Negli uomini, -2-10 mm / h, nelle donne - 2-15 mm / h. La velocità di eritrosedimentazione dipende da molti fattori: il numero di eritrociti, le loro caratteristiche morfologiche, l'entità della carica, la capacità di agglomerare (aggregato), la composizione proteica del plasma. La velocità di eritrosedimentazione è influenzata dallo stato fisiologico dell'organismo. Ad esempio, durante la gravidanza, i processi infiammatori, lo stress emotivo e altre condizioni, aumenta il tasso di sedimentazione degli eritrociti.

Viscosità del sangue

A causa della presenza di proteine ​​e globuli rossi. La viscosità del sangue intero è 5, se la viscosità dell'acqua è presa come 1 e il plasma è 1,7-2,2.

Peso specifico (densità relativa) di sangue

Dipende dal contenuto di elementi formati, proteine ​​e lipidi. La proporzione di sangue intero è 1.050, plasma - 1.025-1.034.

Costanti dure

La loro oscillazione è ammissibile in intervalli molto piccoli, poiché una deviazione di valori insignificanti porta alla rottura dell'attività vitale delle cellule o delle funzioni dell'intero organismo. Le costanti dure includono la costanza della composizione ionica del sangue, la quantità di proteine ​​nel plasma, la pressione osmotica del sangue, la quantità di glucosio nel sangue, la quantità di ossigeno e anidride carbonica nel sangue e l'equilibrio acido-base.

Costanza della composizione ionica del sangue

La quantità totale di sostanze inorganiche nel plasma sanguigno è di circa lo 0,9%. Queste sostanze includono: cationi (sodio, potassio, calcio, magnesio) e anioni (cloro, HPO4, HCO3 - ). Il contenuto dei cationi è più rigido del contenuto degli anioni.

La quantità di proteine ​​nel plasma

  • creare la pressione oncotica del sangue, che determina lo scambio di acqua tra il sangue e il fluido extracellulare;
  • determinare la viscosità del sangue, che influenza la pressione idrostatica del sangue;
  • il fibrinogeno e le globuline sono coinvolti nel processo di coagulazione del sangue;
  • il rapporto tra albumina e globuline influisce sulla dimensione della VES;
  • sono componenti importanti della funzione protettiva del sangue (gamma globuline);
  • prendere parte al trasporto di prodotti metabolici, grassi, ormoni, vitamine, sali di metalli pesanti;
  • sono una riserva indispensabile per la costruzione di proteine ​​tissutali;
  • partecipare al mantenimento dell'equilibrio acido-base eseguendo funzioni tampone.

La quantità totale di proteine ​​nel plasma è del 7-8%. Le proteine ​​del plasma si distinguono per la loro struttura e proprietà funzionali. Sono divisi in tre gruppi: albumina (4,5%), globuline (1,7-3,5%) e fibrinogeno (0,2-0,4%).

Pressione sanguigna osmotica

Per pressione osmotica, intendiamo la forza con cui un soluto trattiene o attrae un solvente. Questa forza è responsabile del movimento del solvente attraverso una membrana semi-permeabile da una soluzione meno concentrata a una più concentrata.

La pressione sanguigna osmotica è di 7,6 atm. Dipende dal contenuto di sali e acqua nel plasma sanguigno e lo mantiene a un livello fisiologicamente necessario di concentrazione di varie sostanze disciolte nei fluidi corporei. La pressione osmotica promuove la distribuzione dell'acqua tra tessuti, cellule e sangue.

Le soluzioni la cui pressione osmotica è uguale alla pressione osmotica delle cellule sono chiamate isotoniche e non provocano variazioni nel volume cellulare. Le soluzioni la cui pressione osmotica è superiore alla pressione osmotica delle cellule sono chiamate ipertoniche. Provocano rughe delle cellule come risultato del trasferimento di acqua dalle cellule alla soluzione. Le soluzioni con bassa pressione osmotica sono chiamate ipotoniche. Provocano un aumento del volume cellulare a causa del trasferimento di acqua dalla soluzione alla cellula.

Piccoli cambiamenti nella composizione salina del plasma sanguigno possono essere dannosi per le cellule del corpo e, soprattutto, per le cellule del sangue stesso a causa di cambiamenti nella pressione osmotica.

Parte della pressione osmotica creata dalle proteine ​​plasmatiche è la pressione oncotica, il cui valore è 0,03-0,04 atm. O 25-30 mm Hg. La pressione oncotica è un fattore che contribuisce al trasferimento di acqua dai tessuti al flusso sanguigno. Quando la pressione oncotica del sangue diminuisce, l'acqua fuoriesce dai vasi nello spazio interstiziale e porta al gonfiore dei tessuti.

La quantità di glucosio nel sangue è normale - 3,3-5,5 mmol / l.

Contenuto di ossigeno e anidride carbonica nel sangue

Il sangue arterioso contiene il 18-20% in volume di ossigeno e il 50-52% in volume di anidride carbonica, il 12% in volume di ossigeno nel sangue venoso e il 55-58% in volume di anidride carbonica.

pH del sangue

Regolazione attiva del sangue grazie al rapporto tra idrogeno e ioni ossidrile ed è una costante difficile. Per valutare la reazione ematica attiva, viene utilizzato un pH di 7,36 (7,4 nel sangue arterioso e 7,35 nel sangue venoso). Aumentare la concentrazione di ioni idrogeno porta a uno spostamento della reazione del sangue verso il lato acido e viene chiamato acidosi. Un aumento della concentrazione di ioni idrogeno e un aumento della concentrazione di ioni idrossilici (OH) porta a uno spostamento della reazione al lato alcalino e viene chiamato alcalosi.

La ritenzione delle costanti di sangue ad un certo livello viene effettuata secondo il principio di autoregolazione, che si ottiene mediante la formazione dei corrispondenti sistemi funzionali.

Cellule del sangue

loading...

contenuto

loading...

Composizione del sangue

loading...

Il sangue consiste di due componenti principali: plasma e elementi uniformi sospesi in esso. In un adulto, gli elementi uniformi di sangue costituiscono circa il 40-48% e il plasma - il 52-60%. Questo rapporto ha il nome - numero di ematocrito (dal greco Haima - sangue, kritos - indicatore).

Il plasma sanguigno contiene acqua e sostanze disciolte in esso - proteine ​​e altri composti organici e minerali. Le principali proteine ​​plasmatiche sono l'albumina, la globulina e il fibrinogeno. Più del 90% del plasma è acqua. Il cloruro di sodio, il carbonato di sodio e alcuni altri sali inorganici costituiscono circa l'1%. La quantità rimanente è rappresentata dalle proteine ​​(circa il 7%), dallo zucchero d'uva (circa lo 0,1%) e da quantità molto piccole di molte altre sostanze. Contenuto nel plasma e nei gas, in particolare ossigeno e anidride carbonica. I nutrienti sono anche disciolti nel plasma sanguigno (in particolare glucosio e lipidi), ormoni, vitamine, enzimi e prodotti intermedi e finali del metabolismo, nonché ioni inorganici.

I globuli rossi sono globuli rossi, piastrine e leucociti:

  • I globuli rossi (eritrociti) sono il più numeroso degli elementi formati. Gli eritrociti maturi non contengono un nucleo e hanno la forma di dischi biconcavi: 120 giorni vengono fatti circolare e distrutti nel fegato e nella milza. Gli eritrociti contengono la proteina contenente il ferro - l'emoglobina, che provvede la funzione principale di erythrocytes - il trasporto di gas, prima di tutto - l'ossigeno. È l'emoglobina che dà al sangue un colore rosso. Nei polmoni, l'emoglobina lega l'ossigeno, trasformandosi in ossiemoglobina, ha un colore rosso chiaro. Nei tessuti, l'ossigeno viene rilasciato dal legame, l'emoglobina si forma nuovamente e il sangue si scurisce. Oltre all'ossigeno, l'emoglobina sotto forma di trasferimenti di carboidroglobina dai tessuti ai polmoni e una piccola quantità di anidride carbonica.
  • Le placche ematiche (piastrine) sono frammenti del citoplasma delle cellule del midollo osseo giganti dei megacariociti, che sono limitati dalla membrana cellulare. Insieme alle proteine ​​plasmatiche (ad es. Fibrinogeno), coagulano il sangue che scorre da una nave danneggiata, portando a una cessazione delle emorragie e proteggendo così il corpo dalla perdita di sangue potenzialmente letale.
  • I globuli bianchi (leucociti) fanno parte del sistema immunitario del corpo. Tutti loro sono in grado di andare oltre il flusso sanguigno nel tessuto. La funzione principale dei leucociti è la protezione. Sono coinvolti nelle reazioni immunitarie, producono anticorpi e anche legano e distruggono agenti nocivi. Normalmente, i leucociti nel sangue sono molto più piccoli di altri elementi formati.

Il sangue si riferisce a tessuti rapidamente rinnovabili. La rigenerazione fisiologica delle cellule del sangue viene effettuata a causa della distruzione di vecchie cellule e della formazione di nuovi organi che formano il sangue. Il principale tra loro negli umani e negli altri mammiferi è il midollo osseo. Nell'uomo, il midollo osseo rosso, o ematopoietico, si trova principalmente nelle ossa pelviche e nelle lunghe ossa tubolari.

Sangue umano

loading...

La quantità media di sangue nel corpo di un adulto è del 6-8% della massa totale, o di 65-80 ml di sangue per 1 kg di peso corporeo, e nel corpo di un bambino - 8-9%. Cioè, il volume medio di sangue in un maschio adulto è 5000-6000 ml. La violazione del volume totale del sangue nella direzione della riduzione è chiamata ipovolemia, un aumento del volume del sangue rispetto alla norma è l'ipervolemia.

funzioni

Il sangue che circola continuamente nel sistema chiuso dei vasi sanguigni svolge varie funzioni nel corpo:

  1. trasporto (nutriente) - fornisce nutrienti e ossigeno alle cellule dei tessuti;
    • a volte il trasferimento dell'ossigeno dai polmoni ai tessuti e l'anidride carbonica dai tessuti ai polmoni sono indicati separatamente come la funzione respiratoria;
  2. escretore: rimuove i prodotti metabolici non necessari dai tessuti.
  3. termostatico - regola la temperatura corporea, trasferendo calore;
  4. humoral - interconnette vari organi e sistemi, trasferendo le sostanze segnale che si formano in esse.
  5. protettivo: le cellule del sangue sono attivamente coinvolte nella lotta contro i microrganismi estranei.

Parzialmente, il fluido linfatico ed extracellulare svolge anche la funzione di trasporto nel corpo.

Normali indicatori clinici

Il sangue di ogni persona è caratterizzato da un certo numero di determinati indicatori, i cui valori devono essere in determinati limiti fisiologici - per soddisfare la norma condizionale. Di particolare importanza è il fatto che il concetto di una norma non è assoluto e non ha confini chiari, e anche che gli indicatori normali spesso differiscono in modo significativo per le persone di diversi sessi e gruppi di età.

I seguenti sono solo alcuni dei conteggi ematici di laboratorio medi per un adulto sano.

Per i dettagli, consultare Test del sangue clinico.

  • Il contenuto di emoglobina: uomini 130-170 g / l, donne 120-150 g / l.
  • Numero di globuli rossi: uomini 4.0-5.1 4 10 12 / l, donne 3.7-4.7 ∙ 10 12 / l.
  • Indicatore di colore: 0.85-1.05.
  • Il contenuto di reticolociti: 0,5-1,5%.
  • Il numero di leucociti: 4.0-8.8 ∙ 10 9 / l.
  • Formula dei leucociti: la percentuale di diversi tipi di leucociti.
    • granulociti basofili: 0-1%;
    • granulociti eosinofili: 0,5-5%;
    • granulociti neutrofili:
adolescenti: 0-1%; pugnalato: 2-6%; segmentato: 50-70%;
    • linfociti: 19-37;
    • monociti: 3-9%.
  • Conta piastrinica: 180-320 ∙ 10 9 / L.
  • Ematocrito: uomini 0,40-0,50, donne 0,36-0,46.
  • Tasso di sedimentazione degli eritrociti: uomini 1-10 mm / h, donne 2-15 mm / h.

La deviazione dalla norma può indicare un particolare processo patologico corrente ed è spesso importante per una diagnosi accurata.