Nuove linee guida IDSA / AASLD per la presentazione in PowerPoint dell'epatite C, PPT - DocSlides

Metastasi

Associazione americana per lo studio delle malattie del fegato (AASLD) e American Society of Infectious Diseases (IDSA) hanno aggiornato le linee guida cliniche per il trattamento dell'epatite virale C

27 ottobre 2017

L'Associazione americana per lo studio delle malattie del fegato (AASLD) e l'American Society of Infectious Diseases (IDSA) hanno aggiornato le linee guida cliniche per il trattamento dell'epatite virale C.

L'aggiornamento attuale riflette diversi eventi clinici importanti. Innanzitutto, le combinazioni fisse approvate dalla FDA glecaprevir / pibrentasvir e sofosbuvir / velpatasvir / voxilaprevir sono incluse nei regimi di trattamento. Lo scopo della base di prove ha permesso di integrare il documento con nuove sezioni: principi per identificare e superare la resistenza alla terapia antivirale, principi per l'introduzione dei pazienti dopo il trapianto di reni, donne in gravidanza e bambini.

Raccomandazioni per rilevare l'HCV nei bambini

loading...
  1. Testare bambini nati da donne infette dal virus dell'epatite C (HCV) è raccomandato all'età di 18 mesi o più utilizzando il metodo di rilevazione anticorpale (anti-HCV).
  2. Il test dell'RNA-HCV può essere preso in considerazione nel primo anno di vita, ma il momento ottimale è sconosciuto.
  3. Non è raccomandato ripetere il test di RNA-HCV.
  4. Per i bambini che sono stati positivi all'anti-HCV dopo 18 mesi, l'RNA-HCV è raccomandato dopo 3 anni per confermare la diagnosi.
  5. I fratelli dei bambini che hanno ricevuto l'HCV dalla madre dovrebbero essere testati usando il metodo anti-HCV.

Raccomandazioni per l'inizio del trattamento per i bambini infetti da HCV

loading...
  1. Se sono disponibili farmaci antivirali ad azione diretta (DAA) per il gruppo di età di un bambino, è raccomandata la terapia per i bambini di età superiore a 3 anni che sono infetti da HCV, indipendentemente dalla gravità della malattia.
  2. Il trattamento dei bambini di età compresa tra 3 e 12 anni deve essere posticipato fino a quando non sono disponibili schemi senza interferone.
  3. In presenza di manifestazioni extraepatiche, come crioglobulinemia, rash, glomerulonefrite e progressiva fibrosi epatica, è necessario effettuare una terapia antivirale precoce per ridurre al minimo la morbilità e la mortalità future.

Schemi consigliati

loading...

Per adolescenti di età pari o superiore a 12 anni, con peso di 35 kg e oltre, senza cirrosi epatica o con cirrosi compensata *:

  1. Genotipo 1: 12 settimane di terapia con una combinazione a dose fissa di Ledipasvir 90 mg / sofosbuvir 400 mg al giorno per i pazienti che non hanno ricevuto un trattamento senza cirrosi o con cirrosi compensata *; pazienti che ricevono un trattamento **, senza cirrosi.
  2. Genotipo 1: 24 settimane di terapia con una combinazione a dose fissa di Ledipasvir 90 mg / sofosbuvir 400 mg al giorno per i pazienti sottoposti a trattamento **, con cirrosi compensata *.
  3. Genotipo 2: 12 settimane di terapia con sofosbuvir 400 mg più ribavirina (la dose si basa sul peso del bambino) ogni giorno per i pazienti che non hanno ricevuto o ricevuto il trattamento ** senza cirrosi o con cirrosi compensata *.
  4. Genotipo 3: 24 settimane di terapia con sofosbuvir 400 mg più ribavirina (dose in base al peso del bambino) al giorno per i pazienti che non hanno ricevuto o ricevuto il trattamento ** senza cirrosi o con cirrosi compensata *.
  5. Genotipo 4, 5, 6: 12 settimane di terapia con una combinazione a dose fissa di Ledipasvir 90 mg / sofosbuvir 400 mg al giorno per i pazienti che non hanno ricevuto o ricevuto il trattamento ** senza cirrosi o con cirrosi compensata *.

* Classe A su Child-Drink.

** Pazienti che falliscono quando trattati con interferone con o senza ribavirina.

Linee guida sull'epatite C di AASLD / IDSA aggiornate per includere nuove terapie

loading...

L'Associazione Americana delle Malattie, le Malattie Infettive e la Società Internazionale degli Stati Uniti d'America diverso da 1 o 4. HCVguidelines.org.

È una nuova coformulazione sofosbuvir / velpatasvir approvata (Epclusa). Combinazione di Grazoprevir / Elbasvir (Zepatier) recentemente adottata da Merck.

È stato una regata e non è stato regatriato per il trattamento dei genotipi del virus dell'epatite C (HCV) 1, 2, 3, 4, 5 e 6. regime senza la necessità di test genotipici. Tuttavia, le linee guida stabiliscono ancora che "Il test per il genotipo HCV è il regime antivirale più appropriato".

Trattamento iniziale dell'epatite C

Genotipo 1: pazienti con genotipo HCV 1a o 1b e cirrhos epatico e il regime di AbbVie paritaprevir / ritonavir / ombitasvir più dasabuvir (Viekira Pak o "3D"), tutti somministrati per 12 settimane.

SOFOSBUVIR / velpatasvir, SOFOSBUVIR / ledipasvir, e, grazoprevir / elbasvir sono anche raccomandato per pazienti con genotipo 1 con cirrosi compensata, con il regime paritaprevir incluso per quelli con sottotipo 1b ma non 1a.

Il genotipo 2: SOFOSBUVIR / velpatasvir per 12 settimane è raccomandato per il genotipo 2 pazienti con o senza cirrosi o cirrosi compensata e SOFOSBUVIR più Daclatasvir è incluso anche per i non cirrotici. Sofosbuvir plus ribavirina da solo non è più raccomandato.

Genotipo 3: 12 settimane per il genotipo e 3 settimane per i pazienti con genotipo 3 che devono fare la cirrosi, o per la cirrosi,

Genotipo 4: La raccomandata opzioni sono SOFOSBUVIR / velpatasvir, SOFOSBUVIR / ledipasvir, grazoprevir / elbasvir, e paritaprevir / ritonavir / ombitasvir e ribavirina (senza dasabuvir) per 12 settimane per le persone senza cirrosi o con cirrosi compensata.

Genotipo 5 e 6: per 12 settimane sono raccomandati sia per i pazienti cirrotici che per quelli con cirrosi compensata.

Non è necessario vedere ribavirina, può interferire con il successo del trattamento.

Questa non è una questione se è stata raccomandata o meno.

Gli inibitori della proteasi della prima generazione di HCV (Victrelis) o telaprevir (Incivek) o altri regimi di DAA più vecchi.

La durata del trattamento è ora di 12 settimane per tutti i gruppi di pazienti. Sebbene sia stato dimostrato che occorrono 8 settimane di sofosbuvir / ledipasvir per i pazienti genotipo 1 naïve al trattamento senza cirrosi, 24 giorni per i pazienti con precedente esperienza di trattamento con DAA.

Popolazioni uniche del paziente

Per i pazienti con cirrosi scompensata, con insufficienza renale, HIV / HCV, persone coinfettate e coloro che sviluppano infezioni ricorrenti da HCV dopo trapianto di fegato.

Per i pazienti con cirrosi scompensata (Child-Pugh B o C, indicando moderata o grave compromissione della funzione epatica), i regimi raccomandati sono 12 settimane di SOFOSBUVIR / velpatasvir, SOFOSBUVIR / ledipasvir, o SOFOSBUVIR più Daclatasvir, tutte con ribavirina. Coloro che non tollerano la ribavirina possono utilizzare i DAA da soli per 24 settimane.

Le persone con bambini da lievi a moderati possono essere i regimi più raccomandati senza un aggiustamento della dose. Per quelli con grave compromissione

Blog dell'epatite C.

loading...

Posta successiva

NVHR applaude nuove linee guida AASLD e IDSA per lo screening dell'epatite C e le popolazioni a rischio

loading...

PER IL RILASCIO IMMEDIATO

NVHR applaude nuove linee guida AASLD e IDSA per lo screening dell'epatite C e le popolazioni a rischio

Aggiornato Raccomandazioni per l'epatite C Vivere con HCV

WASHINGTON, DC (25 maggio 2018) - La nazionale di epatite virale Roundtable (NVHR), una coalizione nazionale a lavorare insieme per eliminare l'epatite B e C negli Stati Uniti, oggi applaudito l'Associazione Americana per lo Studio delle Malattie del Fegato (AASLD) e Non ci sono cambiamenti all'HCV tra le popolazioni chiave. Se sei una donna, sono incarcerati.

"L'emergente crisi da oppioidi, c'è stato uno stigma razziale intorno ad esso, può persino esistere", ha detto Tina Broder, direttore esecutivo ad interim di NVHR. "AASLD e IDSA sono il caso per i rischi per la salute pubblica."

Almeno 3,5 milioni di americani sono infetti da epatite C, un'epidemia che ha tutte le altre malattie infettive negli Stati Uniti. Nel caso dei farmaci HCV, non è un problema. La Harvard Law School (CHLPI) ha pubblicato lo scorso anno "Epatite C: The State of Medicaid Access", l'epidemia di HCV.

Questo è il caso nel trattamento dell'epatite C e della malattia. Robert Gish, vicepresidente NVHR. "Sosteniamo costantemente gli ostacoli all'assistenza".

Praticamente tutti i pazienti con il virus. C'è stato un forte aumento nel numero di donne con infezione da HCV negli Stati Uniti. tra il 2011-2014. Dal 2000, ci sono stati diversi focolai di HCV a trasmissione sessuale tra uomini che hanno rapporti sessuali con uomini. Il caso HCV dell'HCV è tra quelli che iniettano droghe. E la ricerca ha dimostrato che l'epatite C colpisce in modo sproporzionato le persone negli istituti di correzione.

"Il NVHR applaude la nuova guida AASLD / IDSA, che riconosce che è necessario fermare l'HCV", ha detto il dott. Stacey Trooskin, consulente medico NVHR. "Iniezione di infezione da HCV. L'epatite C è prevalente nelle impostazioni correttive, ma spesso manca. Espansione test per queste popolazioni è logico e necessario. "

Non dovrebbe essere necessario che le persone si prendano cura dell'epatite C, ma va notato che non è un problema. programma. "Non stiamo affrontando i problemi di salute del nostro paese. Piuttosto, come risultato di politiche guidate dallo stigma, non della scienza. Lo stigma non può più essere una barriera per affrontare l'epatite C. "

Per leggere i consigli aggiornati completi di AALSD e IDSA, fare clic qui.

Per leggere l'intero rapporto "Epatite C: Stato di accesso Medicaid", fare clic qui.

Informazioni sulla tavola rotonda nazionale sull'epatite virale (NVHR)
La Tavola Rotonda Epatite Virale Nazionale è una coalizione nazionale che lavora insieme per eliminare l'epatite B e C negli Stati Uniti. Visione NVHR presso C. C. C. NV NV NV NV NV NV NV NV NV Per ulteriori informazioni, visitare www.nvhr.org.

Condividi questa pagina

Seguici

Epatite C

loading...

L'articolo è stato preparato dal Dr. med. Prof. Samorodskoy I.V.

Obiettivi del trattamento

loading...

L'obiettivo del trattamento di soggetti con infezione da HCV, è quello di ridurre la mortalità e associata a danni al fegato effetti negativi sulla salute, compresa la malattia epatica allo stadio terminale e carcinoma epatocellulare, con la realizzazione di una cura virologica, come dimostra la risposta virologica sostenuta. [2]

Algoritmo di trattamento

loading...

Algoritmo di trattamento

Regimi di trattamento di nuova concezione offrono agli operatori la possibilità di scegliere un regime di trattamento senza interferone adatto a tutti i pazienti (eccetto i pazienti con cirrosi e infezione da genotipo 3 e pazienti con infezione da genotipo 5 e 6). L'introduzione di nuovi regimi di trattamento è notevolmente semplificata riducendo i requisiti per la genotipizzazione e riducendo il rischio di interruzione del trattamento a causa di eventi avversi. Sfortunatamente, non è ancora possibile raccomandare un regime di trattamento singolo che possa essere utilizzato in tutti i pazienti indipendentemente dal genotipo HCV, dalla presenza di cirrosi e dall'esperienza del precedente trattamento. Si prevede che presto saranno disponibili modelli migliorati che possono essere usati indipendentemente dal genotipo. [1]

Condizioni per l'inizio della terapia

Il trattamento è raccomandato per tutti i pazienti con epatite C cronica, ad eccezione di quelli la cui breve aspettativa di vita non può essere eliminata mediante trattamento, trapianto o altri metodi di terapia mirata. Nei pazienti con una vita breve a causa di una malattia del fegato, è necessario consultare un esperto. [2]

Novità nella terapia HCV: nuovi dati nel 2016 Raccomandazioni [1]

Trattamento di antivirali ad azione diretta: per il trattamento dell'infezione da epatite C, si raccomanda di utilizzare regimi antivirali ad azione diretta (DAA) anziché regimi di interferone / ribavirina peghilato.

(Raccomandazione forte, livello medio di prova)

gruppi specifici: pazienti con HCV genotipo 3 e pazienti con cirrosi HCV genotipo 5 e 6 con e senza cirrosi come un trattamento alternativo è ancora raccomandato combinazione SOFOSBUVIR / interferone peghilato e ribavirina.

Il trattamento PDP-farmaco ha una breve durata, una semplice (per via orale), ha una bassa molteplicità di dosaggio (fino a una compressa al giorno), è molto efficace (SVR SVR ≥90%) e ben tollerato, con un minor numero di eventi avversi.

Pertanto, l'uso di DAA può aumentare significativamente il numero di persone che ricevono un trattamento. Tuttavia, non tutti i pazienti con HCV sono in grado di trattare solo DAA, per alcuni genotipi è necessario l'uso di interferone pegilato e / o ribavirina.

Annullare le raccomandazioni per il trattamento con telaprevir o boceprevir: gli schemi che utilizzano telaprevir o boceprevir non sono più raccomandati per il trattamento dell'infezione da epatite C.

(Raccomandazione forte, livello medio di prova).

Telaprevir e boceprevir inibitori della proteasi sono la prima generazione, che, in combinazione con interferone pegilato / ribavirina in pazienti con HCV genotipo 1, dare una SVR frequenza superiore rispetto alla terapia con interferone peghilato e ribavirina. Per questo motivo sono stati inclusi nel 2014 Linee guida per lo screening, l'assistenza sanitaria e il trattamento delle persone con epatite C infektsiey̆ per il trattamento delle infezioni del genotipo HCV 1. Tuttavia, questi programmi hanno un'alta incidenza di effetti indesiderati gravi. Rispetto ai PDP più recenti, l'efficacia dei regimi che utilizzano telaprevir e boceprevir è inferiore e gli effetti indesiderati sono più frequenti. Pertanto, i regimi che utilizzano telaprevir o boceprevir non sono più raccomandati dall'OMS per il trattamento dell'infezione da epatite C.

Regimi di trattamento dei pazienti naïve per quanto riguarda il genotipo HCV

Preferito (consigliato) e pazienti naive alternative di trattamento secondo la genotipo HCV e la presenza di cirrosi sono mostrati nelle Tabelle 6.2.3.1.1 - 6.2.3.5.1. [1], [2]

Genotipo 1

Regimi di trattamento preferiti (raccomandati), genotipo 1 [1], [2]

Tabella 6.2.3.1.1. Regimi di trattamento preferiti (raccomandati) che indicano la durata in pazienti con genotipo 1a e 1b HCV senza cirrosi *, **, ***

AASLD, IDSA, 2016 **, #

NVHR applaude nuove linee guida AASLD e IDSA per lo screening dell'epatite C e le popolazioni a rischio

loading...

Le raccomandazioni aggiornate sull'epatite C enfatizzano lo screening per l'HCV.

25 maggio 2018 • Con NVHR

quota

loading...

WASHINGTON, DC (25 maggio 2018) - La nazionale di epatite virale Roundtable (NVHR), una coalizione nazionale a lavorare insieme per eliminare l'epatite B e C negli Stati Uniti, oggi applaudito l'Associazione Americana per lo Studio delle Malattie del Fegato (AASLD) e Non ci sono cambiamenti all'HCV tra le popolazioni chiave. Se sei una donna, sono incarcerati.

Progetto ECHO

loading...

Panoramica

loading...

Collegamento di provider di comunità con risorse sanitarie

loading...

Contattaci

Progetto ECHO
675 Arapeen Dr, Suite 100
Salt Lake City, UT 84108
Telefono: 801-585-2252
Fax: 801-581-2299
Email: [email protected]

Collegamento di provider di comunità con risorse sanitarie

ECHO Project è una partnership che collega la comunità di Utah Health. Il progetto di ECHO mira ad affrontare e garantire che soddisfi i requisiti della tecnologia di conferenza virtuale.

Il progetto ECHO avvantaggia sia i fornitori che i pazienti per i seguenti motivi:

  • Il trattamento basato sulla comunità è sicuro, efficace ed efficiente.
  • I pazienti sono in grado di rimanere dentro

University of Utah Health University Università dello Utah.

AASLD e IDSA hanno aggiornato le linee guida per il trattamento dell'epatite virale C

loading...

Associazione americana per lo studio delle malattie del fegato (AASLD) e American Society of Infectious Diseases (IDSA) hanno aggiornato le linee guida cliniche per il trattamento dell'epatite virale C

27 ottobre 2017

L'Associazione americana per lo studio delle malattie del fegato (AASLD) e l'American Society of Infectious Diseases (IDSA) hanno aggiornato le linee guida cliniche per il trattamento dell'epatite virale C.

L'aggiornamento attuale riflette diversi eventi clinici importanti. Innanzitutto, le combinazioni fisse approvate dalla FDA glecaprevir / pibrentasvir e sofosbuvir / velpatasvir / voxilaprevir sono incluse nei regimi di trattamento. Lo scopo della base di prove ha permesso di integrare il documento con nuove sezioni: principi per identificare e superare la resistenza alla terapia antivirale, principi per l'introduzione dei pazienti dopo il trapianto di reni, donne in gravidanza e bambini.

Raccomandazioni per rilevare l'HCV nei bambini

loading...
  1. Testare bambini nati da donne infette dal virus dell'epatite C (HCV) è raccomandato all'età di 18 mesi o più utilizzando il metodo di rilevazione anticorpale (anti-HCV).
  2. Il test dell'RNA-HCV può essere preso in considerazione nel primo anno di vita, ma il momento ottimale è sconosciuto.
  3. Non è raccomandato ripetere il test di RNA-HCV.
  4. Per i bambini che sono stati positivi all'anti-HCV dopo 18 mesi, l'RNA-HCV è raccomandato dopo 3 anni per confermare la diagnosi.
  5. I fratelli dei bambini che hanno ricevuto l'HCV dalla madre dovrebbero essere testati usando il metodo anti-HCV.

Raccomandazioni per l'inizio del trattamento per i bambini infetti da HCV

loading...
  1. Se sono disponibili farmaci antivirali ad azione diretta (DAA) per il gruppo di età di un bambino, è raccomandata la terapia per i bambini di età superiore a 3 anni che sono infetti da HCV, indipendentemente dalla gravità della malattia.
  2. Il trattamento dei bambini di età compresa tra 3 e 12 anni deve essere posticipato fino a quando non sono disponibili schemi senza interferone.
  3. In presenza di manifestazioni extraepatiche, come crioglobulinemia, rash, glomerulonefrite e progressiva fibrosi epatica, è necessario effettuare una terapia antivirale precoce per ridurre al minimo la morbilità e la mortalità future.

Schemi consigliati

loading...

Per adolescenti di età pari o superiore a 12 anni, con peso di 35 kg e oltre, senza cirrosi epatica o con cirrosi compensata *:

  1. Genotipo 1: 12 settimane di terapia con una combinazione a dose fissa di Ledipasvir 90 mg / sofosbuvir 400 mg al giorno per i pazienti che non hanno ricevuto un trattamento senza cirrosi o con cirrosi compensata *; pazienti che ricevono un trattamento **, senza cirrosi.
  2. Genotipo 1: 24 settimane di terapia con una combinazione a dose fissa di Ledipasvir 90 mg / sofosbuvir 400 mg al giorno per i pazienti sottoposti a trattamento **, con cirrosi compensata *.
  3. Genotipo 2: 12 settimane di terapia con sofosbuvir 400 mg più ribavirina (la dose si basa sul peso del bambino) ogni giorno per i pazienti che non hanno ricevuto o ricevuto il trattamento ** senza cirrosi o con cirrosi compensata *.
  4. Genotipo 3: 24 settimane di terapia con sofosbuvir 400 mg più ribavirina (dose in base al peso del bambino) al giorno per i pazienti che non hanno ricevuto o ricevuto il trattamento ** senza cirrosi o con cirrosi compensata *.
  5. Genotipo 4, 5, 6: 12 settimane di terapia con una combinazione a dose fissa di Ledipasvir 90 mg / sofosbuvir 400 mg al giorno per i pazienti che non hanno ricevuto o ricevuto il trattamento ** senza cirrosi o con cirrosi compensata *.

* Classe A su Child-Drink.

** Pazienti che falliscono quando trattati con interferone con o senza ribavirina.

Aasld linee guida hcv 10 PDF Risultati e aggiornamento: 2018-06-04 23:21:13

loading...

Linee guida AASLD per il trattamento del carcinoma epatocellulare

Linee guida AASLD per il trattamento del carcinoma epatocellulare. carcinoma epatocellulare; HBV, virus dell'epatite B; HCV, virus dell'epatite C; HR,.

Aggiornamento su prevenzione, diagnosi e trattamento. - aasld...

Linee guida AASLD, che hanno condotto. Antigene di superficie HBsAg, epatite B; HBV, virus dell'epatite B; HCC, carcinoma epatocellulare; HCV...

Linee guida - EASL

Raccomandazioni EASL sul trattamento dell'epatite C 2015. Introduzione Virus dell'epatite C (HCV). Linee guida 200 Journal of.

Linee guida AASLD / IDSA: raccomandazioni per i test.

Linee guida AASLD / IDSA: raccomandazioni per testare, gestire e trattare l'epatite C. Jay R. Kostman, MD Professore clinico di...

Raccomandazioni per il test, la gestione e. - hcv.ru

METODI. È stato un gruppo di esperti nel campo dell'epatologia e delle malattie infettive.

Guida per l'epatite C: raccomandazioni AASLD-IDSA per.

AASLD / IDSA HCV Pannello di guida * Preambolo. Regolamenti basati sul rischio

AASLDPRACTICEGUIDELINEUPDATE Chronic Hepatitis B: Aggiornamento...

AASLDPRACTICEGUIDELINEUPDATE Chronic Hepatitis B: Update 2009. Linee guida A & C. HCV.

Raccomandazioni sul trattamento dell'epatite C 2016.

Raccomandazioni EASL per lo studio dell'Ufficio EASL epatico. Obiettivi e punti finali dell'HCV...

Linee guida per la pratica clinica Asia-Pacifico sul.

Epatite B: aggiornamento 2015 S. K. Sarin1.

Guida HCV: raccomandazioni per i test,...

Guida HCV: raccomandazioni per testare, gestire e trattare l'epatite C Ultimo aggiornamento: 21 settembre 2017. Data di AASLD e IDSA 2014-2018 create: